Ladispoli: Carabinieri arrestano incensurato con hashish e piante di marijuana

La foto.

 

La foto.

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un 26enne ladispolano incensurato, con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e coltivazione di piante atte alla produzione di sostanze stupefacenti. L’attività è partita nell’ambito di un normale servizio di controllo del territorio in atto da parte dei militari della Stazione di Ladispoli, allertati da un cittadino che aveva segnalato una lite all’interno di un palazzo nei pressi di Via Roma. Giunti sul posto i militari, dopo aver richiesto a varie persone se avessero udito schiamazzi, non hanno riscontrato quanto segnalato ma, nel giardino posto sul retro di una della abitazioni, hanno notato la presenza di alcune rigogliose piante di marijuana. Pertanto i Carabinieri hanno deciso di accedere all’interno dell’abitazione per eseguire una perquisizione, rinvenendo così oltre 200 grammi di hashish, 15 grammi di marijuana e 6 piante di marijuana, dell’altezza di circa 1 metro. I militari hanno inoltre trovato 2 bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi nonché attrezzatura varia per la coltivazione della marijuana e 12 bottiglie di fertilizzante per l’accrescimento delle piante. Così  hanno provveduto a sequestrare quanto rinvenuto e il giovane, terminati gli accertamenti, è stato arrestato e condotto  agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia, a cui dovrà rispondere dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e coltivazione di piante atte alla produzione di sostanze stupefacenti.