Santa Marinella, Galletti: “Summer village chiuso in anticipo.La nostra tesi era giusta”

Pino Galletti

Dopo le varie polemiche che si sono alzate da più fronti sulla chiusura anticipata dell’estate santamarinellese targata Pro Loco ,anche il movimento Noi Cielo Azzurro capitanato da Pino Galletti interviene e vuole esprimere la sua opinione  su questa vicenda . “La nostra tesi era giusta-esordiscono dal movimento- la super estate santamarinellese tanto proclamata è terminata in anticipo lasciando a bocca asciutta villeggianti e cittadini. La delegata al turismo Befani , unitamente al sindaco e al presidente della pro loco Salerno, avevano ufficializzato alla stampa una stagione memorabile ,la migliore del comprensorio”. “ Noi da subito -continuano dal movimento -avevamo espresso perplessità  soprattutto sul fatto che precedentemente alla proclamazione del cartellone estivo  era stata ufficializzata la nomina del super delegato agli eventi Corrado Orfini, il quale, misteriosamente, non risultava minimamente nell’organizzazione ne’ tantomeno sui manifesti pubblicitari. Abbiamo successivamente posta la domanda all’assessore al personale Marongiu,  senza ricevere ad oggi alcuna risposta”. “ A tal proposito ,- proseguono – quindi ,ci siamo fatti un’idea ben precisa. La risposta da parte dell’Assessore Marongiu non è mai pervenuta attraverso la stampa, perché’ a nostro avviso, forse, il super delegato Orfini non ha assolutamente rimesso nelle mani del Sindaco la sua delega ,ma è stato sempre presente dietro le quinte. Molto probabilmente dopo questo flop del Summer  Village presso il piazzale ex fungo ,per salvare capre e cavoli, il super delegato Orfini, sarà stato  invitato dalla delegata al turismo e al centro storico Befani e indirettamente anche dal Sindaco Bacheca, ad affiancare il presidente della Pro Loco Salerno nell’organizzazione dell’evento Le 3 Notti Delle Candele. Quasi sicuramente ,durante queste serate. avremo anche la presenza dell’intera maggioranza composta da consiglieri ed assessori , i quali singolarmente, secondo il ruolo ricoperto,  faranno da  cornice all’evento, garantendo così  maggior lustro”. “ Poiché -concludono dal movimento-non siamo assolutamente ingenui di fronte a questi giochini di basso livello, rimaniamo in attesa di vedere se le nostre ipotesi risulteranno ancora una volta vere, o saranno smentite categoricamente. D’altronde la verità è figlia del tempo”.