Bilancio bocciato dal nuovo Segretario: rinviato il consiglio comunale

Foto del Comune di Santa Marinella.

Errori formali nella deliberazione; confuso l’elenco delle variazioni apportate al bilancio; mancata indicazione del fondo crediti di dubbia esigibilità e delle passività potenziali ed infine dispositivo errato nell’indicazione degli equilibri monetari non previsti dalla legge.  Sono queste le osservazioni presentate dal nuovo Segretario Generale a scavalco nominato dalla Prefettura per il controllo di regolarità della seduta del consiglio comunale santamarinellese che questa mattina si è concluso con un nulla di fatto per la giunta Bacheca.

Così salta ancora una volta l’approvazione degli equilibri di bilancio, un documento previsto dalla legge attraverso il quale gli enti locali hanno l’obbligo di attestare la situazione finanziaria del comune. Intenzione dell’amministrazione Bacheca era infatti approvare una delibera con un piano di rientro che potesse intervenire sul recupero delle somme necessarie per coprire i quasi 11 milioni di anticipazione di cassa attraverso azioni di forte rilevanza sul territorio che, auspicano gli amministratori di maggioranza, possano portare al recupero dello scoperto entro il 31 dicembre di questo anno.

Nessuna notizia sulle prossime decisioni che saranno assunte dal Sindaco Bacheca, nè sulla futura data del consiglio comunale. Assente questa mattina il Presidente del Consiglio Marco Degli Esposti, sostituito dal consigliere più anziano, Eugenio Fratturato.

Duri gli interventi di Andrea Bianchi, di Stefano Massera e di Marina Ferullo che sottolineano come si sia raggiunta una situazione paradossale in cui avanza imperterrita la sfacciataggine di un’amministrazione indolente davanti alle diverse bocciature degli organi preposti oltre alla premeditazione di azioni che graveranno in modo persecutorio sui cittadini. L’unico ad intervenire il Consigliere Minghella, che, con toni molto accesi, ha ribadito l’assenza di aumenti delle tasse e vessazioni nei confronti dei cittadini ma un’azione persecutoria nei confronti dell’evasione fiscale, accusando la minoranza, nello stesso contesto, di utilizzare metodi populisti per scopi propagandistici.

Il consiglio comunale si è concluso infine con l’intervento del nuovo responsabile dell’ufficio ragioneria, il Dott. Maurizio Cari che, presentando il suo curriculum come professionista e revisore dei conti, sia in aziende private che in organizzazioni sociali, come ad esempio l’Avis Provinciale di Roma, ha garantito il massimo impegno al fine di risolvere le situazioni più critiche del Comune di Santa Marinella.