Passeggiata: approvato un nuovo Project Financing per 20 anni

Stabilimento “La Perla del Tirreno”

Un nuovo progetto tecnico corredato da un diverso quadro economico. Così la giunta Bacheca, a stagione appena terminata e superato l’empasse del bilancio, torna a fare la sua puntata, anzi un “all–in” sulla Passeggiata a mare: 2 milioni 650 mila euro più o meno il costo dell’intervento che, con delibera di giunta, è stato inserito nel piano triennale delle opere 2017/2019.

Dopo le disavventure del 2016 che hanno visto annullare la procedura di reclutamento di un buon imprenditore che investisse molto in uno dei luoghi più belli del nostro territorio, a causa delle inadeguatezze delle uniche due proposte offerte (fu una commissione ad hoc a stabilirlo), ora la procedura torna nelle mani del responsabile delle grandi opere del comune che, insieme a quello del Demanio, hanno come compito di dover dare atto, nel minor tempo possibile, alle procedure previste nel codice dei contratti pubblici e bandire dunque una gara europea che preveda l’affidamento della concessione di costruzione e gestione della struttura per i successivi 20 anni nonché la concessione della spiaggia antistante il complesso denominato Perla del Tirreno.

Il progetto su cui l’offerta dovrà basarsi dovrà tener conto, principalmente dello studio di fattibilità redatto dall’Ingegner Perno, che da anni si dedica al controllo della stabilità dell’intera struttura. Unica garanzia, imposta dalla giunta, il fatto di dover prevedere un canone minimo da porre a base di gara.

In sostanza, chi deciderà di investire i quasi 3 milioni di euro nella Perla del Tirreno, si aggiudicherà struttura e concessione demaniale per il prossimo ventennio. Per le modalità di partecipazione alla gara ed i tempi di presentazione della domanda bisognerà attendere ancora un po’.