Ladispoli: 2 arresti per droga nel weekend

La foto.

La foto.

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno effettuato nello scorso  week end  dei controlli del territorio di Ladispoli  per prevenire e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacente. Proprio nel fine settimana, infatti, i giovani sono soliti divertirsi per via della movida notturna e in molti casi sono soliti fare un uso inconsapevole di droga e alcol, senza sapere a quali gravi conseguenze vanno incontro. Nell’ambito di questi servizi i Carabinieri delle Stazioni di Ladispoli e Cerveteri hanno condotto due importanti e delicate operazioni che hanno consentito di arrestare due soggetti.  Sabato pomeriggio, i militari di Cerveteri hanno notato in un parcheggio , in una via isolata di Ladispoli, una macchina con all’interno un uomo e una donna particolarmente sospetti per via del loro atteggiamento: era palese infatti che stessero aspettando qualcuno e da come si guardavano intorno, sembrava che avessero paura di essere notati in quel luogo. I Carabinieri  hanno deciso  di tenerli sotto controllo e si sono nascosti nelle immediate vicinanze. In pochi minuti è arrivata infatti un’altra autovettura dalla quale è sceso un uomo con in mano un piccolo involucro. In quell’istante è scattata l’operazione: i militari si sono avvicinati ai tre soggetti e hanno constatato che l’uomo stava cedendo  50 gr. di hashish. Nei suoi confronti, S.G., 36enne romano, abitante a Ladispoli, già conosciuto alle Forze di Polizia, sono subito scattate le manette ed è stata eseguita anche una perquisizione presso il suo domicilio, all’interno del quale sono stati rinvenuti altri 50 gr. della stessa sostanza, 1400 euro in contanti, provento illecito dell’attività di spaccio e un bilancino di precisione che veniva utilizzato per dividere la droga in dosi.  Ancora a Ladispoli, nella notte tra sabato e domenica, i Carabinieri della Stazione locale  hanno notato, tra le piante di un giardino di un’abitazione del centro, una rigogliosa pianta di marijuana. A quel punto è scattata la perquisizione  all’interno dell’area, dove i militari hanno rinvenuto ulteriori 7 piante alte quasi 2 metri. I Carabinieri hanno deciso di approfondire ulteriormente il controllo eseguendo una perquisizione in casa dell’uomo, all’interno della quale hanno rinvenuto e sequestrato 300 grammi di marijuana già essiccata, 5 grammi di hashish, 1 bilancino di precisione e il materiale per il confezionamento delle dosi. Al termine degli accertamenti B.G., 57 anni, è stato tratto in arresto con l’accusa di detenzione e produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.