Anno: 2017

UNICEF-OIM, nuovo rapporto su migranti e rifugiati: il 77% dei bambini e giovani che attraversano il Mediterraneo Centrale è vittima di abuso, sfruttamento e tratta.

Secondo un nuovo rapporto lanciato oggi dall’UNICEF e dall’OIM, i bambini e i giovani rifugiati e migranti che tentano di raggiungere l’Europa, affrontano livelli di abuso dei diritti umani spaventosi: il 77% di coloro che viaggiano lungo la rotta del Mediterraneo Centrale ha riportato esperienze dirette di abuso, sfruttamento e pratiche che potrebbero equivalere a tratta di esseri umani.

“Viaggi Spaventosi” (Harrowing Journeys) mostra che mentre tutti i migranti e i rifugiati corrono alti rischi, i bambini e i giovani migranti sono molto più esposti allo sfruttamento e alla tratta rispetto agli adulti dai 25 anni in su: quasi il doppio lungo la rotta del Mediterraneo Orientale e con un tasso del 13% superiore sulla rotta del Mediterraneo Centrale.

Il rapporto è basato sulle testimonianze di circa 22.000 migranti e rifugiati, compresi 11.000 bambini e giovani, intervistati dall’OIM.

Aimamo, un ragazzo non accompagnato di 16 anni proveniente dal Gambia e intervistato presso un rifugio in Italia, ha detto di essere stato costretto per mesi, una volta arrivato in Libia, ad un estenuante lavoro manuale per mano di responsabili di tratta. “Se provi a scappare, ti sparano. Se smetti di lavorare, ti picchiano. Eravamo come degli schiavi. Alla fine della giornata, ti chiudono dentro.”

“La dura realtà è che ormai pratica consueta che i bambini migranti lungo il Mediterraneo siano vittime di abusi, traffico, percosse e discriminazioni”, ha dichiarato Afshan Khan, Direttore Regionale e Coordinatore Speciale dell’UNICEF per la crisi Rifugiati e Migranti in Europa. “I leader dell’Unione Europea dovrebbero attuare delle soluzioni durature che comprendano percorsi migratori sicuri e legali, stabilire corridoi di protezione e trovare alternative alla detenzione di bambini migranti.”

“Per le persone che lasciano i propri paesi in fuga da violenze, instabilità e povertà, i fattori che le spingono a migrare sono gravi, queste persone intraprendono viaggi pericolosi pur sapendo che potrebbero costare loro la dignità, il benessere o anche la vita,” ha dichiarato Eugenio Ambrosi, Direttore Regionale dell’OIM per l’Unione Europea, la Norvegia e la Svizzera. “Se non verranno istituiti percorsi migratori più regolari, altre misure saranno relativamente inefficaci. Dobbiamo ravvivare un approccio alle migrazioni basato sui diritti, migliorare i meccanismi per identificare e proteggere i più vulnerabili nel processo migratorio, a prescindere dal loro status legale.”

Il rapporto mostra anche che, mentre tutti i bambini migranti sono esposti a grandi rischi, coloro che provengono dall’Africa sub sahariana hanno probabilità molto maggiori di subire sfruttamento e tratta rispetto a persone che si spostano da altri paesi del mondo: lungo la rotta del Mediterraneo Orientale, il 65% rispetto al 15% e lungo la rotta del Mediterraneo centrale l’83% rispetto al 56%. Il razzismo è probabilmente il principale fattore alla base di questa discrepanza.

I bambini e i giovani che viaggiano da soli o per lunghi periodi, insieme con coloro che hanno bassi livelli di istruzione, sono tra i più vulnerabili a sfruttamento per mano di responsabili di tratta e gruppi criminali durante il viaggio. Secondo il rapporto, la rotta del Mediterraneo Centrale è particolarmente pericolosa: la maggior parte dei migranti e dei rifugiati che hanno attraversato la Libia continuano ad essere fortemente colpiti da illegalità, milizie e criminalità. In media i giovani pagano tra i 1.000 e i 5.000 dollari per il viaggio e spesso arrivano in Europa con debiti, il che li espone ad ulteriori rischi.

Il rapporto chiede a tutte le parti interessate – paesi di origine, di transito e destinazione, l’Unione Africana, l’Unione Europea, le organizzazioni internazionali e nazionali con il supporto della comunità dei donatori – di dare priorità ad una serie di azioni. Queste comprendono: stabilire passaggi regolari e sicuri per i bambini migranti; rafforzare i servizi di protezione dei bambini migranti e rifugiati nei paesi di origine, transito e destinazione; trovare alternative alla detenzione dei bambini migranti; lavorare ai confini per combattere tratta e sfruttamento; combattere la xenofobia, il razzismo e le discriminazioni contro tutti i migranti e i rifugiati.

 

L’UNICEF continua a chiedere ai Governi di adottare l’Agenda di Sei Punti d’Azione dell’UNICEF per proteggere i bambini rifugiati e migranti e garantire il loro benessere:

  1. proteggere i bambini rifugiati e migranti, in particolar modo quelli non accompagnati, da sfruttamento e violenza.
  2. Porre fine alla detenzione dei bambini richiedenti lo status di rifugiato o migranti, introducendo una serie di alternative pratiche.
  3. Tenere unite le famiglie, come migliore mezzo per proteggere i bambini e dare loro il riconoscimento di uno status legale.
  4. Consentire ai bambini rifugiati e migranti di studiare e dare loro accesso a servizi sanitari e di altro tipo, di qualità.
  5. Chiedere di intraprendere azioni sulle cause che spingono a movimenti di massa di migranti e rifugiati.
  6. Promuovere misure che combattano xenofobia, discriminazioni e marginalizzazione nei paesi di transito e di destinazione.

Passerini: fiducia a tempo all’amministrazione, condivisione del piano di Minghella. Bacheca invece lancia la critica contro Revisori dei Conti

Andrea Passerini

Dopo l’approvazione del bilancio si iniziano a separare alcune strade. Da una parte il Sindaco Bacheca che, nell’ultimo consiglio comunale, con toni più che convinti ha dichiarato di voler segnalare il comportamento poco tecnico e più politico dei revisori dei conti ed accusandoli di aver omesso molti aspetti tecnici rispetto a ciò che prevede la legge sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio, mentre il Consigliere Minghella, dopo aver portato per mesi il fardello del bilancio caricandosi, nel bene e nel male, oneri ed onori di tutta la maggioranza, si dice pronto ad affrontare il lavoro incessante del prossimo periodo e fino alla scadenza del 31 dicembre.

Ma dall’assise comunale scorsa qualcosa ha urtato gli animi del Consigliere Passerini che, non avendo in aula i due terzi dei votanti, non ha potuto discutere , per l’ennesima volta, la modifica allo Statuto comunale. Tuttavia lo stesso, rappresentando anche il Presidente della Commissione bilancio, vuole dare il suo chiarimento ai cittadini.

“E’ doveroso ricordare che da 4 anni un prelievo statale che definisco iniquo e feroce, come il “fondo di solidarietà”, mette in crisi i bilanci dei Comuni come il nostro con un’alta percentuale di seconde case. Un anno e mezzo fa è stato presentato ed approvato dalla Giunta un documento programmatico elaborato dal Consigliere delegato, Emanuele Minghella, a seguito di un meritorio lavoro di analisi. Rammentando il fatto che la macchina amministrativa non ha fin qui dato seguito agli indirizzi adeguatamente rispetto agli auspici, ripongo più fiducia nel prossimo futuro.

Oggi si apre una nuova pagina: non ci sono più il vecchio responsabile della ragioneria e il vecchio Segretario comunale e, con il documento votato in Consiglio, noi Consiglieri ci assumiamo un preciso onere nei confronti dei cittadini, dando fiducia al percorso tracciato dal nuovo responsabile e dal delegato”

Passerini prosegue inoltre con una buona notizia, un’elasticità di tesoreria (circa 5 milioni), come presidio a fronte della previsione dei pagamenti, e – continua – “ il lavoro sulle riscossioni finalmente ha avuto un nuovo impulso, e il piano di 12 punti di Minghella è da me condiviso, per le politiche di entrata. Personalmente, in qualità di presidente della Commissione Bilancio, mi impegnerò in convocazioni quindicinali, per avere il feedback dagli uffici sullo stato di accertamento dei residui, e monitorare costantemente le variazioni in vista della verifica sulla salvaguardia degli equilibri”

Il consigliere di Fratelli d’Italia conclude ammettendo di aver dato a questa maggioranza una fiducia a tempo, vincolata al cambio di passo – afferma –  che abbiamo deciso di attuare, nella consapevolezza che la congruità e la valenza degli indirizzi daranno sostenibilità al bilancio e prospettiva ai governi cittadini, ma solo se attuati nelle modalità e nelle tempistiche richieste.

SOS firmato “ Il Paese che Vorrei”: la spiaggia del 58, buona la barriera ma danneggiati i cittadini.

Secondo il Paese che vorrei si tratta di un lavoro fatto male in cui le attività economiche sono a rischio, la godibilità della spiaggia libera è compromessa e la costa ha subito un danno paesaggistico e ambientale.

 L’appello nasce successivamente all’incontro che gli stessi hanno avuto con le titolari dell’edicola al km 58 e del vicino chiosco la Sassola che hanno chiesto visibilità per stimolare un intervento che fronteggi i crescenti problemi creatisi a seguito della costruzione delle scogliere anti erosione. Purtroppo, il problema della costa al km 58 non è circoscritto al danno economico diretto subito da queste attività commerciali.

“L’intervento, in sé, è efficace – esordiscono –  la barriera rompe le onde, la statale è salva, l’ANAS può essere soddisfatta. Non si può dire altrettanto della comunità di S. Marinella, ma la  costruzione della barriera, eseguita nel 2004 per proteggere l’Aurelia dall’erosione, ha cambiato il volto di una delle insenature più belle di S. Marinella (che ospita anche la villa di Rossellini e un ponte romano). Il collocamento di una barriera artificiale superficiale a meno di 20 metri dalla costa, ha devastato la baia; le attività economiche sono in sofferenza, la gradevolezza di una delle poche spiagge libere del nostro comune è compromessa, i surfisti hanno perso uno degli sport più frequentati, la costa ha subito un danno paesaggistico e ambientale.

La massicciata sta provocando un grave fenomeno di ristagno dell’acqua. A parte il concreto rischio della diffusione di alghe tossiche, il risultato è che l’acqua è poca e ferma, le alghe si accumulano, fermentano e puzzano. La barriera inoltre, per altezza e dimensione, ostacola anche il ricircolo dell’aria.  Non soffia un alito di vento e sdraiati sulla sabbia, non si vede il mare. Inoltre, a destra della Sassola, c’è un fosso il cui sfogo a mare è attualmente insabbiato. Non stupisce quindi che, in piena estate, la spiaggia fosse quasi deserta.

Leggermente meno grave la situazione sul versante del ristorante il 58. L’unico varco realizzato nella massicciata consente un minimo, solo un minimo, di ricambio dell’acqua e di ventilazione.

Dunque la domanda che essi pongono è la seguente: “La necessità di proteggere la statale era e resta incontestabile ma i danni collaterali per la comunità erano inevitabili? – e proseguono – al tempo dei lavori, gli allora concessionari chiesero, inascoltati, che si commissionasse uno studio di Valutazione di Impatto Ambientale prima di effettuare qualsiasi intervento e una soluzione antierosione integrata a criteri di sviluppo turistico e valorizzazione e tutela ambientale. Si sollecitava anche una reale concertazione con i soggetti interessati. Si chiedeva di non essere lasciati soli. Purtroppo, l’Amministrazione comunale non volle o non fu capace di commissionare una seria valutazione sul possibile impatto dell’intervento e negoziare con la Regione i requisiti dell’opera necessari alla difesa del nostro patrimonio costiero e delle attività economiche ad esso collegate. Ci si aspetterebbe che un’amministrazione comunale si facesse attore delle scelte da effettuare sul proprio territorio. Che potesse far sentire la propria voce, ossia quella dei propri cittadini, per tutelare al meglio il paesaggio, le attività economiche e le opportunità di fruizione dell’ambiente” Continua duro l’attacco verso le amministrazioni che negli anni si sono succedute: “La protezione del muro di contenimento dell’Aurelia poteva essere realizzata tramite la posa in opera di una barriera soffolta che, posta all’opportuna distanza dall’arenile, avrebbe smorzato la violenza dell’onda preservando il movimento di correnti di superficie, la godibilità del tratto di costa e la visione dell’orizzonte (essendo realizzata sotto il livello del mare). Invece no. L’amministrazione di allora, come quella di oggi, in un intervento di questo genere non vede altro che la possibilità di delegare ad altri oneri, scelte e decisioni; in funzione di questa deresponsabilizzazione, è disposta a lasciare che uno dei pochi tratti di spiaggia libera nel nostro comune si trasformi in un acquitrino maleodorante.”

“Ma non è troppo tardi per intervenire – conclude il Paese che vorrei –  la barriera potrebbe essere modificata ma il disinteresse si protrae a tutt’oggi, anche sul fronte del decoro ambientale. Infatti, tutta la zona d’accesso meridionale al nostro comune versa nell’abbandono. L’orologio della rotonda, danneggiato da un temporale, non è stato né riparato né rimosso, la struttura rugginosa e cadente della fermata degli autobus troneggia in mezzo ai rifiuti, il ponte romano giace soffocato dalle sterpaglie, i muri e i segnali stradali vandalizzati fanno bella mostra di sé offrendo una prima impressione assai poco attraente di S. Marinella. Abbiamo atteso la fine della stagione estiva per non scoraggiare i già pochi fruitori dell’arenile ed evitare polemiche sul darsi la zappa sui piedi ma è evidente che il nostro territorio ha bisogno di ripartire da zero. L’intervento effettuato al km 58 va rivisto; non possiamo dare per persa una della nostre baie più belle.  Molte altre aree soffrono di analoghi problemi, legati all’abbitudine di mettere toppe estemporanee quando invece avrebbero bisogno di essere ripensate nella loro totalità. I soldi sono pochi ma dobbiamo deciderci a invertire la rotta. Tutto il nostro territorio ha bisogno di interventi di risanamento e riqualificazione, indispensabili se, nei fatti e non solo nelle chiacchiere, si vuole concretizzare un vero rilancio turistico ed economico della ex Perla del Tirreno.

Allerta meteo – il consigliere Calvo: pochi soldi ma assicureremo la bonifica dei fossi.

Il Consigliere alla Polizia Locale, Massimiliano Calvo

Con l’arrivo di settembre ci si prepara ad accogliere la stagione delle piogge che trova la sua massima concentrazione nei mesi di ottobre e novembre. Già da questo ultimo week end il Dipartimento della Protezione Civile della Regione Lazio ha diramato l’allerta, anche per il bacino di Santa Marinella.  Infatti, seppur di codice “arancione”, è stato attivato il Centro Operativo Comunale che ha seguito alla lettera le prescrizioni del Piano di Emergenza Comunale.

Ma il pensiero che ogni anno attanaglia i cittadini di Santa Marinella è la questione pulizia fossi onde scongiurare possibili alluvioni. 

Al riguardo è intervenuto il Consigliere Calvo che dichiara: “Nonostante le difficoltà economiche del momento stiamo trovando una soluzione fattibile per la bonifica dei corsi d’acqua che attraversano il territorio comunale, così da mettere in sicurezza i maggiori pericoli in caso di abbondanti piogge. Nel frattempo, in questi giorni, sono stati eseguiti interventi di controllo e monitoraggio da parte della Polizia Locale  coordinati dal Comandante Keti Marinangeli e dalle squadre di Protezione Civile e di operai comunali su tutto il territorio mentre dall’ufficio tecnico, su programmazione dell’Assessore Bronzolino, sono stati realizzati lavori di pulizia preventiva di caditoie, tombini e cunette  che hanno permesso il regolare deflusso delle acque meteoriche cadute abbondanti in questi giorni.

 Conclude Calvo – colgo l’occasione per ringraziare il Sindaco Roberto Bacheca, tutti gli addetti al Piano di emergenza comunale, gli operai comunali e della Santa Marinella Servizi ed i volontari delle squadre di Protezione Civile per il costante impegno, non solo in queste occasioni di allerta”.

Mosta Totò Genio: domenica 17 settembre ultimo giorno di visite.

La mostra dedicata al Principe della risata,  a cinquant’anni dalla morte, chiude domenica 17 Settembre.

 Totò Genio, voluta dalla Pro Loco di Santa Marinella e dall’ associazione Santa Marinella Viva in collaborazione con l’Associazione Antonio de Curtis, è stata promossa e co-organizzata dal comune di Santa Marinella, nelle persone del sindaco Roberto Bacheca, della consigliera Patrizia Befani e  dall’assessore Marcella Alfe’, anche con il supporto dell’Istituto Luce. La ricca esposizione di immagini, cimeli, documenti e opere d’arte sulla vita e sull’arte di Totò, con sede espositiva presso la biblioteca comunale Alessandro Capotosti, è stata uno degli eventi centrali del nostro “Omaggio a Totò”, oltre ad una vasta serie di iniziative che ha caratterizzato l’estate 2017 targate Pro Loco.

Il Commento del Presidente: apprezzamenti  positivi sono stati fatti dal pubblico che ha visitato la mostra e per chi non abbia potuto ancora visitarla restano ancora pochi giorni, fino a Domenica.”

Ricordiamo  – prosegue Salerno –  che gli orari di apertura sono, fino a venerdì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e sabato e domenica dalle 10.00 alle 22.00 ricordiamo e che il costo del biglietto è di solo 4 euro e i ragazzi fino a 14 anni e le persone disabili non pagano.

“Infine – conclude Salerno – colgo l’occasione per ringraziare l’amministrazione comunale, la Regione Lazio, la Cariciv., Enel, Gentilini, Profili Caffè, Addis tende, Secci Fabrizio e la Set Service Finanziamenti. Un grazie va alla direttrice della biblioteca Cristina Perini a tutti i ragazzi che in questi due mesi si sono impegnati a tenere la mostra aperta.

 

 

Servizio porta a porta: il 13 settembre la prima seduta di gara Approvato il nuovo regolamento comunale

Marco Maggi

Una gara lunga e tormentata quella bandita dal Comune di Santa Marinella per la gestione del servizio dei rifiuti solidi urbani con il sistema del porta a porta. Un procedimento iniziato nel 2016 che ha spesso attirato l’attenzione di tutte le parti politiche intervenute soprattutto a causa delle continue proroghe al precedente gestore oltre la naturale scadenza contrattuale. Ma all’indomani,  forse, dell’ennesima proroga alla Gesam, appare sul sito del Comune di Santa Marinella l’avviso di convocazione della prima seduta di commissione. Considerata l’importanza del procedura, la stessa si terrà alle ore 11.00 presso la biblioteca comunale, la seduta è pubblica e potranno partecipare tutte le ditte interessate che, voci di corridoio, dovrebbero essere più di dieci.

Intanto, nell’ultima seduta di Consiglio comunale è stato approvato all’unanimità il nuovo regolamento comunale per la gestione dei rifiuti solidi urbani riguardante la raccolta differenziata e lo spazzamento stradale.

Dall’ufficio stampa del Sindaco giunge il commento del Consigliere Maggi:“Potrebbe sembrare un atto di normale dinamica amministrativa – ha dichiarato – se non fosse che con questa importante decisione si siano gettate le basi per un vero e proprio stravolgimento della raccolta differenziata, che proietterà il nostro territorio verso un futuro più consapevole e virtuoso nella gestione dei rifiuti. Scompariranno, salvo poche e verificate situazioni, gli ingombranti contenitori condominiali ed ogni appartamento disporrà di mastelli personali identificabili con codice a barre. Saranno eliminate le campane stradali per il vetro, che sarà raccolto a domicilio come tutti gli altri rifiuti e, novità assoluta, saranno introdotte le isole automatiche nei vari quartieri ed in prossimità delle scuole per consentire una raccolta più capillare e dando la possibilità anche ai turisti di collocare i rifiuti in maniera regolare e consapevole. Continua il Consigliere – verrà introdotto il controllo preciso e periodico sul gestore della raccolta ed eventuali inadempienze contrattuali saranno sanzionate da un’agenzia autonoma ed indipendente, che in tempo reale controllerà l’efficienza del servizio di raccolta e spazzamento; tale agenzia potrà attivarsi anche su richiesta dei singoli cittadini o dell’amministrazione comunale. Sarà potenziato il servizio di spazzamento e pulizia della città e verrà reintrodotto l’operatore ecologico di quartiere. Tra le altre iniziative saranno installati 500 cestini stradali e per la raccolta delle deiezioni canine, collocati presso centri pubblici quali spiagge, scuole e parchi. Sarà introdotta per contratto “la pulizia degli arenili, sia nel periodo estivo che invernale, nonché la manutenzione e la pulizia dei tombini, griglie e caditoie. Il verde privato continuerà ad essere raccolto a domicilio, ma non saranno più autorizzati sacchi di plastica bensì contenitori specifici di varie dimensioni che verranno consegnati su richiesta degli utenti.

Verrà introdotta progressivamente  la logica della raccolta “premiante”; a chi conseguirà una raccolta efficiente, non si esclude la riduzione della Tari. Resta purtroppo da risolvere – conclude Maggi – la problematica, sicuramente preoccupante, dei controlli sul territorio. Non è più rinviabile la definitiva attuazione di un sistema di vigilanza e di repressione che veda nella Polizia Locale e nell’auspicabile contributo del volontariato, il nucleo centrale sul quale fondare un servizio serio ed affidabile per il regolare sviluppo del progetto”.

 

“Un Castello Sempre Aperto” Incontri e aperitivi con artisti contemporanei al Castello di Santa Severa

Per la manifestazione “Un Castello Sempre Aperto” ART ONE SHOT Incontri e aperitivi con artisti contemporanei al Castello di Santa Severa  A cura di Romina Guidelli Organizzazione CoopCulture #TerzaTappaArtOneShot 
L’Arte Contemporanea entra nel Castello di Santa Severa. E ci entra da protagonista con tre eventi estivi che nei mesi successivi cresceranno per diventare tre vere e proprie mostre:
Antonio Del Donno – inaugurazione mostra personale: 16 settembre ore 18.30; opere in
esposizione dal 16 al 30 settembre 2017. Carlo Grechi – inaugurazione mostra personale: 21 ottobre ore 18.30; opere in esposizione dal 21 ottobre al 4 novembre 2017.
Carola Masini – inaugurazione mostra personale: 18 novembre ore 18.30; opere in esposizione dal 18 novembre al 2 dicembre 2017. Il ciclo di eventi estivi, che ha il nome di ARTE ONE SHOT, ha preso il via nel mese di luglio con il maestro Antonio Del Donno, per proseguire nella tappa di agosto con il maestro Carlo Grechi e raggiungere la nuova e ultima tappa con CAROLA MASINI, sabato 9 settembre alle ore 18.30. L’incontro con l’artista accompagnerà gli ospiti al momento del magico tramonto sul mare, unendo il tempo dell’arte a quello dei quotidiani capolavori naturali, attraverso un piacevole momento-aperitivo ispirato ai colori delle opere esposte. Tre opere di Carola Masini saranno presentate presso la Sala Pyrgi, mentre l’aperitivo si svolgerà presso la nuova e bellissima Buvette del Museo del Mare e della Navigazione Antica. Per il Castello, un sito bellissimo affacciato sul mare, con alle spalle una lunga storia che affonda le sue radici nella presenza etrusca, ART ONE SHOT è una bella occasione di valorizzazione e d’incontro: lo scopo è quello di dare una nuova funzione contemporanea al luogo e insieme di accorciare le distanze tra artista e pubblico. I tre eventi d’arte, dedicati al lavoro di Antonio Del Donno, Carlo Grechi e Carola Masini, inaugurano il calendario mostre organizzate da CoopCulture per il Comune di Santa Marinella e curate da Romina Guidelli, in collaborazione con La Regione Lazio e Lazio Crea.

(altro…)

“Frammenti – 18^ Edizione” cultura e impegno sociale

Frammenti” tornerà mercoledì 13 settembre alle ore 21.00 con le eccellenze del Made in Italy, che presenteranno le proprie collezioni alternandosi a esibizioni live di musicisti e ballerini presso la settecentesca scalinata di Porta Livorno a Civitavecchia. L’impegno sociale caratterizza questo evento, che fin dalla prima edizione ha destinato l’intero incasso delle libere donazioni alla As.S.pro.Ha Onlus.

 

Fondamentale per la realizzazione dell’evento il finanziamento da parte della Fondazione Ca.Ri.Civ. , grazie alla puntuale volontà del Presidente Avv. Vincenzo Cacciaglia .
La serata ha avuto anche quest’anno sia il patrocinio del Comune di Civitavecchia, dal Sindaco Antonio Cozzolino e l’Assessore Enzo D’Antò,  che dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, patrocinio voluto dal presidente Francesco Maria di Majo, il quale l’ha voluta inserire, riconoscendone l’importanza nazionale ed internazionale, tra gli eventi celebrativi del “Traiano Optimus Princeps”.

(altro…)

Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini: tanti primati nella mountain bike e nell’endurance

La Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini è stata protagonista di un primo weekend di settembre straordinario su tutti i fronti tra mountain bike, endurance e strada.
 
A Canino, ragguardevole partecipazione del roster santamarinellese alla Sei Ore dell’Olivo con un’infinità di risultati a cominciare dal trionfo della squadra composta da tre elementi con Lorenzo Borgi, Lorenzo Bedegoni e Federico Forti ed anche quella da due atleti con Marco Maddaloni ed Emanuele Zena davanti all’altra coppia composta da Gianfranco Iacobini e Mauro Iacobini.
 
Primato ottenuto anche dai solitari Marco Becattini (M1) ed Elisabetta Dani (MW2) insieme agli altri piazzamenti ottenuti da Daniele Galletti (terzo J1), Gianluca Piermattei (quinto M1), Pierluigi Possenti. (settimo M1), Stefano Carnesecchi (settimo G1), Renato Remoli (decimo G1), Marco Chiavacci (secondo SG1), Giuseppe Girardi (terzo SG1).
 
In Veneto, a Lonigo, altra manifestazione endurance per il team santamarinellese alla 6 Ore del Principe con la vittoria di Manuel Piva e Lorenzo Bedegoni (impegnato 24 ore dopo nella gara di Canino) nei team da due elementi mentre a Forano dove a sorridere è stato Libero Ruggiero impegnato alla Sei Ore della Sabina con la vittoria assoluta tra i solitari così come Armando Mattacchioni in promiscuità con Roberto Lolli (Prati Bikers) nella gara riservata alle coppie.
(altro…)

Nono titolo mondiale per Tony Cairoli, soddisfazione in città. da qualche anno vive proprio qui a Santa Marinella il campione del Mondo della Mx gp

Forse in pochi in città non lo conoscono, o non lo hanno mai incontrato,  stiamo parlando di un illustre cittadino che ha scelto da qualche anno di vivere proprio qui a Santa Marinella. Già era un campione del motocross mondiale, stiamo parlando di Tony Cairoli. Umile , un ragazzo disponibile e sempre con il sorriso, che domenica in Olanda ha stravinto il suo personale nono mondiale mx gp world champion. Dalla sua pagina Facebook scrive poche righe  “12 anni fa sempre qui in Olanda vincevo il mio primo titolo iridato, sono passati tanti anni e tanti titoli ma il sapore di questa vittoria è speciale quanto la prima”. Molti concittadini amici del campione, ieri , hanno scritto post e condiviso foto dello straordinario Cairoli entrato di diritto nella leggenda del Motocross Mondiale,  manifestando tutta la gioia per questo importante successo. La redazione di Telesantamarinella quindi porge gli auguri per questo ennesimo traguardo ottenuto al nostro concittadino Tony Cairoli. 

Approvati gli equilibri di bilancio, anche con il parere negativo dei revisori Scongiurato il commissariamento ad acta del bilancio

Votazione del riequilibrio di bilancio – Foto: Lucia Petrocchi

Oggi, giovedì 7 settembre, si è tenuto il consiglio comunale con quattro punti all’ordine del giorno. L’assise si è accesa fin da subito sulla proposta del consigliere Passerini in merito allo statuto comunale discusso e rimandato durante i precedenti consigli.
Ovviamente i toni erano molto accesi per via dell’approvazione del bilancio comunale che proprio martedì ha ricevuto il terzo no dai revisori dei conti. Dopo una lunga discussione la giunta ha mandato il delicato punto alla votazione che ha avuto esito positivo per il voto compatto di tutta la maggioranza, mentre l’opposizione si è astenuta dopo una lunga battaglia verbale. Quindi viene scongiurato il commissariamento ad acta.
In seguito si è proceduto con i restanti punti all’ordine del giorno riguardanti il servizio di igiene urbana presentato dal consigliere Maggi che è stato votato e approvato all’unanimità dall’assise, mentre per il regolamento sullo statuto comunale è stato rinviato al prossimo consiglio comunale.

Santa Marinella, in arrivo le strisce blu

 

La foto.

Dopo la sosta a pagamento nelle vie adiacenti al mare di Santa Severa ,in autunno,  un giro di vite aspetta anche i cittadini di Santa Marinella, poiché con la delibera di Giunta approvata il 24 agosto scorso ,l’amministrazione comunale decide di istituire dei parcheggi a pagamento lungo la via Aurelia nel tratto compreso tra via Artieri e via Crispi, ambo i lati, fino all’intersezione con Piazza Civitavecchia ,sia lato monte che lato mare. (altro…)

La Santa convince all’esordio, con una buona prestazione

CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE A SANTA – PESCATORI OSTIA 2-0 (Francesco Brutti al 13° e al 16°). La santa non stecca all’esordio e davanti al pubblico amico porta a casa i tre punti. Succede tutto nella prima frazione di casa, con i padroni di casa spingendo sull’accelleratore dominano la partita e nel giro di tre minuti chiudono i conti con la Pescatori Ostia, grazie alla doppietta di Francesco Brutti che in due ripartenze è bravo a finalizzare due precisi assist di Vittorini e Simone Ferro. Nella ripresa l’intensità agonistica dei padroni di casa cala sia sicuramente per il caldo ma anche per il doppio vantaggio, e gli ostiensi ne approfittano mettendo in pressione in ragazzi di Zeoli che quasi mai pero’ rischiano di capitolare, si registrano due parate rilevanti una di Cacace e una a fil di traversa di Andrea Sanfilippo, subentrato allo stesso Cacace. La ricerca del gol degli ospiti permette a Ferro e compagni di pungere con ficcanti contropiedi.Da registrare una buona e confortante presenza di pubblico al “Maurizio Astolfi”.

Mtb Santa Marinella: grandi gioie nella mountain bike e nell’endurance

Si traccia il bilancio dell’impegnativo fine settimana che ha visto la Mtb Santa Marinella su più fronti nell’ultima domenica di agosto. Impegno di spessore in Toscana alla Sei Ore del Casale del Mare, penultima prova del circuito a carattere nazionale dell’Endurance Tour.
 
La gara è stata di grande livello sia tecnico che agonistico nella cornice del Resort del Casale del Mare a Castiglioncello dove la formazione santamarinellese ha dettato ancora legge nel contesto delle gare endurance.
 
Gradino più alto del podio raggiunto grazie ad un’ottima prestazione del team da due elementi formato da Manuel Piva e Lorenzo Bedegoni che a loro volta rafforzano la propria leadership nella classifica generale dell’Endurance Tour a una prova dal termine. In gran spolvero anche Edmondo Belleggia, Federico Forti e Lorenzo Borgi che hanno fatto la differenza cogliendo il primato nei team da tre elementi senza dimenticare tra i solitari Caterina Ameglio splendida protagonista con la conquista della maglia del Toscana Endurance Tour. Prove soddisfacenti anche per il resto del team composto da Libero Ruggiero (secondo tra i senior), Claudio Pellegrini (nono tra i gentlemen), Danilo Tumolillo (decimo tra i senior), Elisabetta Dani (quinta tra le donne master), Giuseppe Girardi (decimo tra i veterani), Stefano Carnesecchi (sedicesimo tra i gentlemen), Gianluca Piermattei (17° tra i gentlemen) ed anche Massimo Negossi e Antonella Casale che si sono classificati al quinto posto nella gara a coppie.
 
Così il presidente Stefano Carnesecchi: “Un bravo a tutti i miei ragazzi per i risultati ottenuti alla 6 ore più dura fin qui disputata a stagione in corso. Grazie ancora ai nostri sponsor che ci supportano e credono fermamente al nostro progetto. Un plauso grandissimo all’ inesauribile Massimo Iacoponi ed a tutto il suo staff per l’accoglienza ricevuta unitamente a Giuseppe Riggirello per la straordinaria organizzazione nel contesto dell’Endurance Tour.
 
Ancora gare endurance nelle gambe dei bikers santamarinellesi: oltre alla gara toscana di Castiglioncello, nel Lazio, a Lanuvio, si è corsa in concomitanza la Sei Ore degli Imperatori dove Marco Chiavacci ha ottenuto il primo posto di categoria tra i master 7 così come Armando Mattacchioni in promiscuità con Roberto Lolli (Prati Bikers) nella gara riservata alle coppie.
 
Altro esaltante risultato alla Terminillo Mythikos con la performance da incorniciare per Giovanni Gatti, primo assoluto e di categoria master 1, oltre a Massimiliano Chiavacci terzo di categoria master 4 con la conquista della maglia di campione regionale CSI Lazio della specialità granfondo.
 
Ancora mountain bike cross country con Gianfranco Mariuzzo che ha preso parte con successo prima prova del Trofeo d’Autunno Mtb a Motta di Livenza, autore di una sontuosa prestazione con il primato di categoria master 5.
 
Stradisti ancora all’opera Pierluigi Stefanini ha colto la sesta posizione di categoria gentlemen 2 prendendo parte al Trofeo San Giovanni-Memorial Anna Carbonetti a Campagnano di Roma, Christian Mariani in evidenza al Gran Premio Città di Olevano Romano e Libero Ruggiero che ha disputato a Gerano il 24 agosto scorso la 26°tappa del Giro della Ciociaria Csain concludendola in quinta posizione assoluta.
 

Saluti&Cordialità

Luca Alò

333-3013269

luca.alo1981@gmail.com

Prima giornata di campionato per la Santa Campo di gioco il "Maurizio Astolfi", via Cartagine, 8 , Santa Severa - Santa Marinella. Fischio d'inizio ore 11:00

CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE A – SANTA – PESCATORI OSTIA: La designazione Arbitrale. La gara valevole per la prima giornata del campionato di promozione girone A, sarà diretta dal Signor Michele Sgro della sezione Aia di Albano Laziale, coadiuvato dal primo assistente Signor Riccardo Poggetto e dal secondo assistente Signor Mattia Coticoni, entrambi della sezione Aia di Roma 1. Campo di gioco il “Maurizio Astolfi”, via Cartagine, 8 , Santa Severa – Santa Marinella. Fischio d’inizio ore 11:00. Ingresso Unico euro 5,00.

 
 

Mostra Totò Genio: Elena Anticoli De Curtis torna a Santa Marinella.

La mostra Totò Genio, ospitata nella biblioteca comunale Capotosti continua a ricevere visitatori e curiosi. Dopo l’inaugurazione di luglio, alla presenza delle istituzioni e della nipote di Totò, Elena Anticoli De Curtis,  è di ieri la notizia della sorpresa che la stessa sia tornata a Santa Marinella accompagnata da una serie di collaboratori impegnati in un nuovo progetto che riguarda il “Principe della risata” .

Commenta Raffaele Salerno presente durante l’incontro:” I visitatori presenti sono stati lusingati di fare la conoscenza della nipote di Totò e si sono dimostrati incuriositi dal legame di suo nonno con Santa Marinella interagendo con Elena per buona parte della mattinata”.  Ho invitato personalmente – continua Salerno – Elena De Curtis nei giorni a seguire a tornare nella nostra città in prossimità della data conclusiva della mostra per festeggiare questa importante parentesi culturale che ha portato lustro all’estate della perla; un impegno che sempre più spesso, negli ultimi anni, ci ha regalato sorprese interessanti ed inedite sui personaggi che frequentavano la cittadina balneare negli anni 50/60.

Con l’ occasione la Pro Loco ricorda che la mostra resterà aperta fino al 17 settembre dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 19.00, mentre il sabato e la domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle 24.00. L’ingresso è di 4 euro e i ragazzi fino a 14 anni e le persone disabili usufruiscono dell’ingresso gratuito.