Carabinieri: Controlli a tappeto nel territorio

La foto.

Nell’ultimo fine settimana, la Compagnia Carabinieri di Civitavecchia ha organizzato, nella giurisdizione di competenza, specifici servizi  volti alla repressione dei reati , con particolare attenzione a quelli di natura predatoria nonché al contrasto di attività illecite legate allo spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia CC di Civitavecchia hanno identificato e controllato un giovane che si trovava in atteggiamenti sospetti in un parco cittadino. L’uomo è stato trovato in possesso di 20 grammi di hashish, già suddivisi in dosi. A quel punto è scattata la perquisizione della sua abitazione dove sono stati rinvenuti ulteriori 30 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e il materiale per il confezionamento delle dosi. Il tutto è stato sottoposto a sequestro mentre C.D., 21enne pregiudicato del luogo, è stato dichiarato in arresto e accompagnato presso la sua abitazione agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria;  i Carabinieri della Stazione di Civitavecchia Porto hanno identificato un minorenne egiziano gravato da misura cautelare emessa dal Tribunale per i Minorenni di Roma. Il giovane, al termine degli accertamenti è stato accompagnato presso l’Istituto di Pena per minori a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante ed hanno denunciato in stato di libertà per il reato di evasione una persona che, nonostante sottoposta alla misura della detenzione domiciliare, non è stata trovata in casa al momento del controllo. I Carabinieri della Stazione di Allumiere hanno arrestato, in esecuzione all’Ordine di Carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Roma, P.S., 44enne pregiudicato. I militari, al termine degli accertamenti , lo hanno accompagnato presso il proprio domicilio in regime di detenzione domiciliare per scontare la pena di 2 anni e 11 mesi per i reati di sequestro di persona, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni; i numerosi servizi finalizzati al controllo del territorio hanno consentito di denunciare 3 persone responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari della Stazione Carabinieri di Ladispoli nel contesto dell’attività hanno complessivamente sequestrato 66 grammi di marijuana e 144 grammi di hashish; sono intervenuti per una lite familiare e al termine degli accertamenti hanno denunciato in stato di libertà un uomo per lesioni aggravate in quanto aveva procurato delle lesioni alla testa della compagna con un coltello; hanno inoltre denunciato due giovani per il reato di accensioni ed esplosioni pericolose. In particolare i due individui hanno esploso diversi colpi d’arma da fuoco a mezzo di pistola a salve sul lungomare di Ladispoli.