Santa Marinella, Tidei: “Due piccioni con una fava”

L’On. Pietro Tidei (PD)

Non scemano le polemiche  che riguardano la passata amministrazione comunale. L’On.le Tidei replica all’ex Sindaco Bacheca ed ex consigliere Minghella: “Leggendo le farneticanti dichiarazioni dell’ex Sindaco Bacheca e dell’ex delegato Minghella, – commenta l’On.le Pietro Tidei –  non avendo molto tempo a disposizione, approfitto per cogliere, come si suol dire “due piccioni con una fava” (perché quello è lo spessore dei personaggi)”.“Partendo proprio da un articolo di Minghella del 20 ottobre 2016 – continua Tidei –  in cui enuncia alla città tutte le misure di recupero crediti, vorrei rivolgere allo stesso una domanda. Il “record man”, così come lui lo ha definito, tale Taccheri, quanto ha recuperato in condoni per il Comune di Santa Marinella? Domanda dalla facile risposta. La società “Municipia” ex “Engineering” cosa ha recuperato? Quest’altra iniziativa del delegato al bilancio ha solamente fatto infuriare tutti quei cittadini che si sono visti recapitare richieste per tributi non dovuti! Se qualcosa si è recuperato, forse lo si deve al personale dipendente che la vostra Giunta ha voluto demonizzare a favore dei consulenti ed esperti provenienti da San Cesareo, che, a quanto pare sia modello indiscusso di Pubblica Amministrazione efficiente”. “Vogliamo parlare di bilancio? Nei comuni dove ho amministrato,- prosegue –  i revisori dei conti hanno sempre certificato condizioni di cassa sempre in attivo! Cosa ha lasciato il delegato Minghella? Venti milioni di debiti, oltre dieci di anticipazioni di cassa ed un bilancio comunale dissestato. A tutto questo aggiungo una nota relativa al Castello di Santa Severa. L’ex delegato al bilancio ha fotografato tutti i tramonti del vecchio maniero, si è fatto selfie in ogni manifestazione e ala della struttura di Santa Severa eppure ha avuto il coraggio di attaccare la Regione Lazio più e più volte per mancate erogazioni di contributi, quella stessa Regione che lo ha ampiamente sbugiardato e gli ha concesso tutti i tramonti e gli scenari utili per le sue foto da pubblicare nei social network . Per quanto riguarda l’ex Sindaco Bacheca, ripete sempre le stesse cose, il fondo di solidarietà e bla bla bla… Parlano i fatti: Casse comunali vuote, piscina comunale chiusa, campo sportivo inagibile, palazzetto dello sport inagibile, via delle Colonie come la “Salerno Reggio Calabria”, una buca polverosa al posto della famosa piazza, sottopasso di via Rucellai che si allaga con 2 gocce d’acqua e tanto altro”. “ Bacheca – continua – lascia Santa Marinella priva di opere pubbliche degne di memoria e tanta disoccupazione! In dieci anni non è stato in grado di portare a termine un progetto di sviluppo che potesse dare occupazione e turismo alla città e ai suoi concittadini. Ora L’ex Sindaco cosa pensa di fare in Regione (sempre che lo lascino entrare) se in dieci anni da Sindaco ha lasciato Santa Marinella come il deserto dei Tartari? Io rilancio all’ex Sindaco di attuare il famoso piano B, quello di cercarsi un lavoro e, – conclude –  lo dico senza alcun rancore, se la tornata elettorale sarà favorevole al mio schieramento, non avrò problemi ad avere Bacheca come articolo 90”.