Giorno del ricordo – Assessore Gaetani agli alunni: se vi sentite cittadini liberi è perché altri hanno lottato per la libertà.

Celebrata questa mattina la giornata del ricordo con la deposizione di una corona d’alloro al Parco Martiri delle Foibe. Presenti le associazioni di volontariato, la autorità militari, Don Salvatore Rizzo, rappresentanti del consiglio comunale di maggioranza e di minoranza. A memoria delle vittime degli italiani infoibati è intervenuto l’assessore Roberta Gaetani che ha esortato i giovani presenti a ricordare le tristi vicende occorse ai cittadini di Istria e Dalmazia, colpevoli solo di essere italiani. ” Cari ragazzi – ha esordito la Gaetani – la nascita della Repubblica, i fondamenti delle democrazia ci ricordano che è necessario confrontarsi e condividere, collaborare. Se oggi ci sentiamo cittadini liberi d’Europa è perché prima di noi qualcuno ha lottato per questa libertà, ed è per questo che oggi commemoriamo questo “ricordo” senza dimenticarle tremende atrocità che si sono consumate negli inghiottiti carsici della Venezia Giulia. Significative anche le parole di Don Salvatore Rizzo che si è soffermato sull’importanza della preghiera di Dio nel momento del dolore e della morte.

La cerimonia, aperta con l’inno d’Italia, si è conclusa con la deposizione delle corona da parte delle volontarie della Croce Rossa e della Misericordia.