Santa Marinella. Mascherine: denunciati tre commercianti per speculazione

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, hanno denunciato tre persone di 46, 53 e 56 anni, per il reato di manovre speculative su merci.
In particolare, si legge nel comunicato ufficiale, i tre, amministratore, contabile e legale rappresentante di un esercizio commerciale del Comune di Santa Marinella, avrebbero approfittato “dell’attuale emergenza da Covid-19 in atto, [e] hanno pensato bene di speculare sui dispositivi di protezione individuale (mascherine del tipo ffp2) vendendoli al dettaglio ad un prezzo maggiorato del 400% circa, rispetto al normale valore di mercato”.
I Carabinieri della Stazione di Santa Marinella, nel corso di una mirata attività, hanno controllato il negozio e hanno accertato l’illecita condotta.
Per i tre è scattata la denuncia in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria poiché ritenuti responsabili, del reato ex art. 501 bis c.p. “manovre speculative su merci”.

Nelle ultime ore, come riportato anche dal quotidiano La Repubblica nella cronaca di Roma, anche nella capitale si sarebbe verificato un caso analogo.