Santa Marinella: il sindaco Tidei scrive a Presidente Conte: zero aiuti concreti. Solo facciata

Pietro Tidei, sindaco di Santa Marinella

Il sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei questa mattina ha scritto una lettera al Presidente del Consiglio Conte ed al Presidente dell’ANCI Antonio De Caro, uno svogo che proviene dallo sgomento nell’apprendere le ultime decisioni del Governo sull’anticipazione dei 4 miliardi al fondo di solidarietà destinati alla grave emergenza economica.

Scrive Tidei: “si tratta di un fondo a cui Santa Marinella contribuisce con 7,5 milioni l’anno pur essendo un comune in dissesto. Questo vuol dire che dei fondi stanziati non arriverà mai un solo euro e Santa Marinella dovrà far fronte a tutte le emergenze con il proprio bilancio, dissestato. Ancora una volanon c’è nessuna attenzione da parte dell’Anci  e del Governo per quei comuni che non solo sono in dissesto , ma che a take fondo contribuiscono. Ancora una volta registro assoluta indifferenza alle difficili condizioni del dissesto dei piccoli comuni come noi che attualmente sono 285 e che racchiudono 4 milioni di cittadini condannati, malgrado l’emergenza, a pagare le imposte al massimo ed a coprire il costo dei servizi”.

Conclude il Sindaco – gli aiuti come questo, servono solo ad annunci di facciata in un momento in cui servirebbe più serietà”

Pietro Tidei, sindaco di Santa Marinella