Comprensorio

Aquae Tauri in Biblioteca: un volume in onore di Salvatore Bastianelli Cento immagini inedite faranno da cornice all’evento

Aquae Tauri

Un nuovo appuntamento culturale con l’archeologia organizzato Biblioteca Civica Capotosti di Santa Marinella è in programma venerdì 15 novembre alle ore 16.30.

L’esposizione di cento fotografie inedite farà da cornice alla presentazione del secondo quaderno su Aquae Turi dedicato a Salvatore Bastianelli e scritto a quattro mani da Odoardo Toti e Glauco Stracci.

La dottoressa Cristina Perini, direttrice della biblioteca, introdurrà l’evento.

 

Gli scatti, fino ad oggi sconosciuti, alcuni databili al 1913, sono stati casualmente ritrovati dagli eredi di Bastianelli e donati agli autori del volume.

 

Salvatore Bastianelli (1885-1975) fu un precursore della moderna archeologia e per i suoi meriti fu fregiato del titolo di Ispettore Onorario alla Soprintendenza e Cavaliere del Regno d’Italia. Fondò e fu il primo direttore del Museo Civico di Civitavecchia, oggi diventato Museo Nazionale, salvandone i reperti durante il bombardamento del 1944. Produsse vari studi pubblicati dall’Istituto di Studi Etruschi, dall’Accademia dei Lincei e dall’Istituto di Studi Romani, che ancora oggi sono un punto di riferimento nel settore. Fu amico degli archeologi Pietro Romanelli, Raniero Mengarelli e Massimo Pallottino.

 

Bastianelli, per conto dell’allora Soprintendenza ai Monumenti e Scavi diresse, negli anni antecedenti al 1942, importanti scavi nel territorio tra cui le Terme Taurine di Civitavecchia e la Castellina di Santa Marinella.

 

Il volume è edito dalla Società Storica Civitavecchiese con il patrocinio del Comune di Civitavecchia e della Soprintendenza Archeologia delle Belle Arti e del Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale ed è già stato inserito nel Corpus Inscriptiones Latinarum come riferimento bibliografico.

 

La partecipazione è libera.

Anche il circolo FdI di Santa Marinella in piazza Montecitorio

Ilaria Fantozzi, coordinatrice del Circolo di Santa Marinella di FdI

In un comunicato stampa ufficiale, il circolo di Santa Marinella di Fratelli d’Italia ha sottolineato la partecipazione alla imponente manifestazione davanti al Parlamento che si è tenuta ieri, lunedì 9 settembre, organizzata proprio dal partito della Meloni e con la presenza di simpatizzanti ed esponenti della Lega di Matteo Salvini, ma anche di altre forze politiche di destra e centro destra.

“Contrariamente quanto si pensasse – dichiara Ilaria Fantozzi, coordinatrice del circolo cittadino -, non solo la piazza era stracolma ma sono state invase anche tutte le vie circostanti.
Strabiliante il numero di cittadini della provincia che ci ha contattato per usufruire del servizio bus che FdI ha messo a disposizione.
Il litorale Nord è sempre presente, dando il suo apporto alle valevoli iniziative”.

Dopo aver ringraziato la collaborazione con i circoli limitrofi di Ladispoli, Cerveteri e Civitavecchia sottolinea come tanti siano stati i tricolori che sventolavano,  e che tanti sono stati gli interventi che ci hanno fatto ancor più riflettere su quello che sta succedendo al Paese.

“Gli interventi dei nostri dirigenti, non solo ci hanno emozionato ma ci hanno fatto riflettere sul fatto che, ad oggi solo “qualcuno” si batte anima e corpo per la democrazia e per la giustizia.
Quel “qualcuno” è rappresentato in primis dalla nostra Leader Giorgia Meloni, la quale, dopo l’intervento all’esterno di Montecitorio dinanzi la folla tricolore, è rientrata alla Camera dove ha ribadito con fermezza che FdI non darà mai la fiducia ad un governo non eletto dal popolo.

Tutto questo – conclude la Fantozzi – ci fa capire che, come a livello nazionale, anche noi localmente, collaborando con la Lega e con gli altri esponenti di centrodestra, possiamo portare avanti le nostre battaglie, far prevalere i nostri ideali e le nostre idee perché tutte quelle persone che ieri erano in piazza hanno dimostrato che più di ieri meno di domani moltissimi italiani ancora non si arrendono”.

Piro: intervista a un rapper di Santa Marinella

Dario Piroli è un ragazzo di Santa Marinella, classe 1994, e nei suoi venticinque anni ha maturato due grandi passioni: la cucina e la musica. La prima è appagata dalla sua professione di chef qualificato; la seconda trova sfogo calcando il palco.

In arte “Piro”, lo abbiamo incontrato, per parlare di lui, dei suoi progetti e del prossimo evento a cui parteciperà, proprio nella sua città, il 25 luglio al Santa Young Music Festival che, nelle ultime settimane sta dando la possibilità a giovani artisti del comprensorio di far ascoltare, in piazza, di cosa sono capaci.

Ciao Dario, anzi Piro, la prima domanda è di rito: realizzi i tuoi brani, scrivi i tuoi testi e li porti sul palco, ma questa tua passione come nasce?

Penso che sia innata: scrivo quello che vivo, ma soprattutto, mi diverto.

Il tuo genere…

Rap, pop… spero abbastanza orecchiabile per tutti…

E il sound?

Per il sound mi affido a mio cugino, Michele Manca

Il tuo primo brano è stato pubblicato da poco: secondo te, quale accoglienza gli riserverà la tua citta, Santa Marinella?

Spero buona… su Spotify, il brano ha già raggiunto le 3.000 stream nella prima settimana e su YouTube ha superato le 2.000 visualizzazioni in un mese. Essendo un giovane emergente, per me questi sono già dei traguardi.

Un verso scritto di tuo pugno che ti rappresenta…

“Resto per la strada un cane abbandonato”, tratto dal testo di “Scrivo”…

…e una canzone di altri che avresti voluto scrivere tu?

Ce ne sono tante: sceglierne una sarebbe riduttivo, ma il testo di “A te” di Jovanotti mi è particolarmente caro.

Che genere di musica ascolti?

Ovviamente, al primo posto c’è il rap, ma ascolto tutti i generi: dipende anche dallo stato d’animo del momento…

Musica e cucina: quali sono le tue passioni oltre a queste?

Viaggiare: è una delle mie più grandi passioni, al punto che mi sono fatto tatuare un aereo sul petto, proprio a sottolineare l’importanza che ha per me il viaggio e il viaggiare.

Quali sono i gli obiettivi che ti sei prefissato?

Per ora il mio obbiettivo è divertirmi con quello che faccio, ma penso anche a migliorarmi, con lo studio.

Come nascono i tuoi testi?

Di notte: penso a quello che vissuto e mi ispiro per scrivere le parole dei miei pezzi.

Dei tuoi brani quali consideri il tuo cavallo di battaglia?

Per ora ho pubblicato un solo brano, quindi direi che va considerato quello per ora: “La guerra dei sensi” accompagnata da una produzione e ascoltata su Internet.

Qual è la tua prossima uscita?

Con mio cugino Michele Manca, che è anche il mio principale collaboratore, stiamo lavorando su svariati pezzi, ma non so ancora quale sarà il prossimo che pubblicheremo. Sperò, però, che ci sia una nuova uscita a breve…

Che effetto fa salire sul palco?

Provo un’emozione fortissima che mi fa alzare al massimo l’adrenalina.

Visto che il tuo brano s’intitola “La guerra dei sensi”, riesci a descriverla con una sola frase?

Parla della delusione di una storia finita e la consapevolezza di non rivivere più determinati momenti con una persona.

Quando l’hai scritta?

Tanto tempo fa: avevo diciannove anni.

Quando potremo vederti dal vivo sul palco?

Giovedì 25 luglio, a partire dalle 21:30, mi esibirò a Piazza Trieste, qui a Santa Marinella, per il Santa Young Music Festival, insieme ad altri artisti della mia città e volevo invitare tutti a venire per supportare la nostra musica, ascoltandola. Spero che venga più gente possibile.

Grazie, Piro, e ci uniamo al tuo invito alla nuova serata di questa iniziativa estiva rivolta ad artisti emergenti come te.

Pullman in fiamme: l’autista salva la situazione

Un vigile del fuoco della sede di Civitavecchia, di ritorno a casa, a fine turno, è stato testimone del comportamento esemplare di un autista dI un pullman COTRAL: alle 20,35 circa, in corrispondenza del supermercato ÉLITE (prima della curva dello specchio), direzione Roma, si trovava dietro un pullman del COTRAL, quando improvvisamente si sono sprigionate fiamme nel vano motore della corriera. L’autista ha fermato l’automezzo; ha fatto scendere una quindicina di passeggeri a bordo e, con l’estintore in dotazione ha spento le fiamme.

Il vigile del fuoco è sceso dalla propria auto con l’intento di aiutare il conducente, ma non ce n’è stato bisogno, poiché lo stesso, ha agito in modo razionale e professionale, in quanto ha aperto leggermente il cofano motore con l’intento di non ossigenare a pieno le fiamm e scaricare la sostanza estinguente alla base delle fiamme spegnendole ed impedendo alle stesse di propagarsi al resto del veicolo. Estinto il fuoco ha staccato i cavi della batteria.

Al vigile, quindi, in contatto telefonico con la sala operativa, è bastato sincerarsi del buon esito dell’evento e non ha ritenuto necessario l’intervento di una squadra, essendo le fiamme estinte e i passeggeri in sicurezza. Dell’autista sappiamo soltanto che si chiama Marco e che è partito da Civitavecchia alle ore 20.15.

Santa Marinella: incidente in Via Calabria Estratto un uomo da uno dei veicoli. La donna è incolume

Foto dei vigili del fuoco di Civitavecchia.

A poche ore da un altro incidente praticamente nello stesso quartiere, le strade di Valdambrini sono state teatro di un nuovo scontro tra autoveicoli.

I Vigili del Fuoco sono intervenuti in Via Calabria per un incidente avvenuto tra due autovetture, una Citroen C3 e una Ford Fiesta: da quest’ultima è stato estratto un uomo che è stato giudicato non in gravi condizioni, mentre la conducente dell’altra vettura è uscita da sola dal proprio veicolo.

Sul posto sono intervenuti anche agenti della Polizia Locale, 118 e Carabinieri.

Santa Marinella: grave incidente al ponte del cementificio

Poche ore fa, si è verificato vicino al vecchio fontanile, un grave incidente automobilistico.

Sul luogo sono tutt’ora presenti le volanti delle Forze dell’ordine e volontari della protezione civile che stanno deviando il traffico. Si consiglia di porre attenzione al tratto, sia all’incrocio con il cementificio che al relativo incrocio sulla Via Aurelia.

Si pubblicheranno aggiornamenti, appena sarà possibile.

Addio a Claudio Jacobazzi storico comandante della Polizia Locale

Questa mattina la città si è risvegliata una triste notizia, la perdita del Dott. Claudio Jacobazzi, storico comandante della Polizia Locale di Santa Marinella e padre fondatore della Confraternita della Misericordia.

Uomo di giustizia oggi i social riportano un’unica frase, “Ciao Claudio, ciao Comandante” ed il saluto giunge anche dai comuni vicini a testimonianza del grande impegno civile e sociale di Jacobazzi nelle comunità che ha assistito ed educato. Tanti i ricordi di lui e del suo lavoro del quale andava fiero, la stessa fierezza con cui lo sapeva trasmettere, ai vigili ed ai volontari. Sempre disponibile anche con le altre forze di polizia che lo ricordano come un grande uomo fatto di esperienza e caparbietà.

Santa Marinella oggi perde prematuramente un pezzo di storia e tutta la comunità si stringe accanto alla moglie Monica, a cui vanno le più sentite condoglianze da tutta la redazione.

Ciclo venerdi del racconto: in biblioteca con il regista Dario Albertini

Continua il successo della rassegna “ i venerdì del racconto” a cura dell’assessore alla cultura Ivana della Portella. Questo weekend, con l’arrivo della Primavera riparte nella Biblioteca di Santa Marinella la terza sessione di SMART, dedicati questa volta, al Cinema e ai registi del territorio, che con il loro sguardo hanno raccontato la Città di Santa Marinella e la realtà italiana, presente e passata.
“Gli incontri quindicinali – fa sapere Della Portella – oltre alla visione parziale o totale delle pellicole, costituiranno un fondamentale momento di approfondimento e confronto con i registi, gli attori, gli esperti. L’inizio della rassegna è alle ore 17:00. Il prossimo Venerdì 26 Aprile un appuntamento da non mancare:
Il cinema racconta i giovani, con Manuel, di Dario Albertini.

Alla proiezione saranno presenti, oltre al regista Dario Abertini, anche il regista Peter Del Monte e l’attrice Francesca Antonelli.

Passione di Cristo: Santa Marinella si prepara per il ritorno della storica rappresentazione

Tanti anni sono passati dall’ultima volta che la passione di Cristo andò in scena, un sogno che venne solo chiuso in un cassetto e mai tramontato. Ad aprire lo scrigno l’associazione Insieme per divertirci con la complicità della Compagnia Percuoco, sotto la direzione di Settimio Guredda e la collaborazione delle storiche Anna e Donatella. Domani sera alle ore 21.30 lo spettacolo inizierà al Parco di Via della Libertà, luogo che a Natale ha ospitato il Presepe vivente e che stavolta vedrà gli Apostoli nell’ultima cena. Il Cristo sarà poi condotto dai Sommi Sacerdoti, da Pilato e da Erode i cui templi sono stati edificati nell’area ex fungo. Dopo la condanna il popolo, la Maddalena e le Marie accompagneranno il Messia alla crocifissione che si svolgerà nel suggestivo promontorio del Porticciolo. Mesi e mesi di incessante lavoro tra i volontari per un evento che vedrà più di 120 figuranti, tutti cittadini di Santa Marinella. Ore di sartoria ci sono volute per restaurare alcuni dei vecchi abiti e farne di nuovi, grazie alle abili sarte capitanate da Irene Pierozzi. Oltre ai volontari ed alle associazioni, numerosi anche gli sponsor che si sono messi a disposizione per le strutture, service e materiale vario con la complicità dell’amministrazione comunale che ha concesso il patrocinio gratuito all’evento.
Dunque domani sarà il nuovo debutto e tutti i cittadini sono invitati a partecipare. Si ricorda, per l’occasione, che le vie del centro storico saranno chiuse al traffico a partire dalle ore 20.00, si raccomanda la massima collaborazione.

Partigiani Italiani: la biblioteca accoglie il congresso fondativo ANPI

La storica Associazione Nazionale Partigiani d’Italia venerdì in biblioteca comunale inaugurerà la sezione locale. Il 2 marzo scorso la commissione provinciale ha accolto la richiesta avanzata da un folto gruppo di cittadini, mirata all’apertura di una sezione locale dell”ANPI – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia” anche a Santa Marinella.
La volontà di procedere in questa direzione nasce dalla necessità di dare risposta alla preoccupante deriva democratica alla quale stiamo assistendo, sgomenti, negli ultimi tempi. L’ANPI, da sempre, ha fatto della difesa dei valori costituzionali e dell’antifascismo la propria missione. opporsi a ogni forma di discriminazione, sia essa di razza, di sesso, religione o pensiero, costituisce un principio fondante della nostra società. rivendicare il diritto alla partecipazione, al pluralismo, all’informazione e chiedere il rispetto della giustizia sociale, rimane un dovere al quale non possiamo sottrarci. La negazione di questi diritti, invece, troppo spesso viene vissuta come un destino ineluttabile.
L’inclusione nel diritto di tutti è l’unica garanzia al diritto stesso e la lotta degli “esclusi” garantisce soprattutto che gli “inclusi” di oggi rimangano tali anche domani. I diritti non sono mai una conquista storica definitiva ed in Italia, questo, lo abbiamo imparato a nostre spese.
Tornare a lottare per un futuro migliore è l’unica via.
“L’istituzione di una sezione ANPI a S. Marinella rappresenta quindi un’importante traguardo culturale e politico, nel senso più alto del termine” scrive il comitato promotore che fa sapere:
“Il prossimo 5 aprile, alla presenza di rappresentanti provinciali e delle istituzioni locali, nella biblioteca A. Capotosti via Aurelia 310 ore 16,30 si terrà il congresso fondativo. Tutti i cittadini interessati o simpatizzanti dell’associazione, sono invitati a partecipare”

Terme in fiore arriva al castello di Santa Severa. Tutto pronto per la VI edizione

Dal 6 al 7 aprile approda a Santa Severa per la sua VI edizione, “Terme in Fiore”, la mostra mercato nazionale d’eccellenza, dedicata al giardinaggio e al mondo del vivaismo. L’evento è ospitato dal Castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio gestito daLAZIOcrea in collaborazione con Comune di Santa Marinella, MiBAC e Coopculture. Riaperto in maniera permanente oltre due anni fa dalla Regione Lazio il Castello è meravigliosamente tornato alla vita con l’apertura di un ostello al suo interno (inaugurato a fine aprile 2018 dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti,) e con i nuovi allestimenti museali e l’arrivo della fibra che ha permesso di dotare di wifi l’intero complesso si è consolidato il ruolo di questo antico (XI secolo d.C.) e spettacolare sito monumentale quale polo culturale e turistico di riferimento per abitanti della zona e visitatori di tutte le età.
E anche questa volta “Terme in fiore” non mancherà di offrire “chicche” e rarità: parteciperanno produttori di piante insolite e rare, produttori artigianali e alimentari di eccellenza scelti tra i migliori del panorama italiano. Inoltre, sabato 6 aprile saranno premiati i veterani della Floricoltura di Santa Marinella che con la loro passione e professionalità hanno reso famosa in Italia e nel mondo la cittadina. Inaugurazione della mostra alle 9,30 di sabato con le autorità. Alle 10.30 Conferenza sui veterani della Floricoltura e consegna delle onoreficenze- La mostra rimane aperta entrambe le giornate dalle 9.30 alle 19. La vendita biglietti termina alle ore 18.00 di ciascun giorno.
Prezzo dei biglietti d’ingresso: Intero 5,00 euro, con la speciale promozione “grandi eventi” si potrà acquistare al prezzo ridotto di €5 anche il biglietto di ingresso al complesso monumentale. Gratuito minori di 12 anni, abbonamento per 2 giorni 8.00 euro.
I cani possono entrare al guinzaglio

Le scuole di Santa Marinella si tingono di blu per la giornata mondiale sull’autismo

Grande emozione e tanta partecipazione questa mattina per tutti gli alunni santamarinellesi impegnati per dimostrare la loro solidarietà nella giornata mondiale sull’autismo. Dal 1’ al 5 aprile 2019,infatti, l’Istituto Comprensivo di Santa Marinella propone la settimana dell’Inclusione per sensibilizzare, attraverso giochi, laboratori e letture, tutti i bambini e le loro famiglie sul tema della disabilità e dell’unicità di ognuno di noi. I vari plessi dell’Istituto, questa mattina si sono vestiti di fiocchi e nastri azzurri. Alle ore 10:00 tutti i bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria con i loro insegnanti, collaboratori e AEC, si sono radunati in cortile per un momento di condivisione in cui sono stati letti dei racconti e ascoltato canzoni sull’inclusione. Gli alunni della classe 2A della scuola secondaria di primo grado hanno raccontato la propria esperienza di scuole pubbliche all’aperto a tutte le classi della scuola secondaria. A tutela dell’ambiente anziché far volare i palloncini, quest’anno i bambini hanno soffiato forte forte, in cielo, delle bolle di sapone, come simbolo di pensieri d’amore e di solidarietà. L’istituto comprensivo di Santa Marinella ringrazia per la partecipazione tutte le famiglie, una manifestazione realizzata grazie all’impegno e la professionalità di tutte le insegnanti e le assistenti.

Trovato con armi e cocaina. Arrestato dai Carabinieri un 73enne.

Al termine di mirata attività d’indagine, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un 73enne italiano, già conosciuto alle forze dell’ordine, con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illecita di un’arma da sparo.
In particolare i militari hanno avviato gli accertamenti a seguito delle lamentele dei vicini di casa del 73enne, ubicata in una palazzina gestita dall’Agenzia dei beni confiscati alla criminalità organizzata, i quali avevano segnalato la presenza di un continuo e sospetto via-vai di persone alcune delle quali già conosciute per essere assuntori di stupefacenti. I militari, alle prime luci dell’alba, hanno trovato il momento giusto per procedere al controllo dello stesso e all’esito della perquisizione domiciliare l’uomo è stato trovato in possesso di 70 grammi di cocaina, di due bilancini di precisione, di un trincia-erba – solitamente utilizzato per la marijuana – e del materiale per il confezionamento delle dosi, nonché di una pistola calibro 6 illecitamente detenuta, completa del relativo munizionamento, e di un paio di manette, tutto materiale sequestrato. Al termine degli accertamenti l’individuo è stato dichiarato in arresto e accompagnato presso la propria abitazione dove rimarrà agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’arma sequestrata sarà inviata al R.I.S. di Roma per verificare se sia stata utilizzata in occasione della commissione di delitti.

Cimitero Santa Marinella: aperto il bando per il project financing

Riceviamo e pubblichiamo:

Pubblicato ieri sulla stampa nazionale , locale e web l’avviso esplorativo di partenariato pubblico privato (PROJECT FINANCING) per la manifestazione di interesse finalizzata alla progettazione, costruzione e vendita di loculi e/o sepolture in ampliamento del cimitero comunale in variante al P.R.G.

Il progetto prevede la possibilità di realizzare complessivamente 2500/3000 sepolture tra loculi, cappelle ed altre tipologie a carico del promotore, senza onere per l’Amministrazione Comunale.

A carico del soggetto promotore anche tutte le opere di urbanizzazione necessarie.

Tutte le proposte dovranno pervenire entro 90 giorni dalla data di pubblicazione del bando e saranno esaminate da un’apposita commissione.

TIDEI – appena insediati, oltre ai debiti abbiamo ereditato un’emergenza loculi senza precedenti.

La città non merita il risultato di una sciatteria amministrativa che si riversa , purtroppo, anche nella disperazione di chi perde un proprio caro, un familiare e che si trova costretto a pietire negli uffici comunali, una degna sepoltura in un loculo o tumulo pagato già da diversi anni.

Come primo intervento abbiamo predisposto la realizzazione nel breve tempo di circa 200 nuovi loculi che ovviamente non riescono a sanare l’emergenza, ma sicuramente a tamponarla.

Il Comune, attualmente in stato di dissesto finanziario non è in grado di poter contrarre mutui e quindi di realizzare opere di questa entità , ragion per cui dobbiamo necessariamente ricorrere allo strumento del Projec Financing.

Sono certo che nel breve tempo riusciremo a risolvere un problema che dura ormai da decenni e che non può attendere altro tempo.

Amici di Flavia onlus sostengono “Marzapane”, il libro di Vittorio Rombolà.

Domenica 24 Marzo, alle ore 17.00 appuntamento imperdibile con l’associazione “Amici di Flavia Onlus” che aspettano tutti i sostenitori al Porto Riva di Traiano per conoscere il nuovo scritto di Vittorio Rombola’, dal titolo Marzapane. “Un libro che vuole dar voce all’attività di tanti maestri del bene con la speranza che attraverso il racconto si possano creare degli esempi per i più giovani” questo il commento di Michele La Ginestra, autore della prefazione. Tanta emozione per Silvia, Igor e tutti i giovani amici di Flavia che commentano:”crediamo fortemente nei giovani e nella loro apertura all’altro se guidati e stimolati. Proprio in merito a questo tema quest’anno in collaborazione con la dirigente scolastica Velia Ceccarelli abbiamo indetto il concorso ‘Solidarieta in arte’, occasione di confronto e riflessione sul tema della solidarietà.
Invitiamo tutti, giovani e adulti, a partecipare a questa presentazione”
Seguirà aperitivo sulla splendida cornice del porticciolo turistico di Riva di Traiano.

Incidente mortale a Santa Severa: Vigili e Carabinieri rintracciano la targa dell’automobilista

Tragico incidente questa mattina al km 54 della Via Aurelia quando, intorno alle 10.40, un ciclista è stato investito da un’auto che percorreva la statale all’altezza del Grottini, a Santa Severa, in direzione Civitavecchia Roma. Dopo l’investimento, purtroppo, l’uomo ha perso la vita, mentre l’autovettura coinvolta nel sinistro si dava alla fuga, rendendosi colpevole di omissione di soccorso, condotta che il codice della strada identifica come reato penale, al quale, si aggiunge il dolo del comportamento omissivo.

Scattati immediatamente le indagini, condotte dai Carabinieri di Santa Severa, solo poche ore fa, grazie alla visura delle telecamere presso il Comando della Polizia Locale di Santa Marinella: i militari e gli agenti, grazie ad un lavoro congiunto capillare, anche alla presenza del comandante della Stazione di Santa Marinella, sono riusciti a rintracciare il proprietario del veicolo. Proprio in queste ore infatti i Carabinieri hanno raggiunto l’individuo che dovrà rispondere alla polizia giudiziaria sull’utilizzo del veicolo personalmente o affidato ad altro conducente.

Giungono, in questa occasione, parole di stima e di ringraziamento da parte del Sindaco Pietro Tidei nei riguardi degli agenti di Piazza Gentilucci e dei Carabinieri, per la qualità e la celerità nella conduzione delle indagini, nell’estrapolazione delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza e per il ritrovamento dell’ipotetico autore del fatto.

Tidei a Bruno Ricci: lavoriamo in un ospedale da campo affiancati da tanti volontari.

Dopo la lettera aperta del comsigliere Ricci, non si è fatta attendere ls risposta del sindaco che ha sintetizzato l’azione amministrativa di questo primo periodo.

Egregio consigliere Bruno Ricci,

mentre leggevo la sua lettera (a proposito, neanche un refuso, complimenti), sembrava anche a me piena di buon senso comune, oltre che di senso delle istituzioni. C’è qualche refuso di troppo nei documenti recapitati ai consiglieri sempre nei termini, come lei riconosce, ma sul filo di lana e le fotocopie sono di scarsa qualità. Appena leggibili a volte. Ma a fine lettura… ero stranamente felice. Davvero felice perché mi sono detto: “Tutto qua?”. E allora ho capito che ci stava dicendo “Bravi” e si stava complimentando con questa amministrazione. Mi spiego. All’inizio del mese con dieci delibere di giunta abbiamo praticamente ridisegnato il volto dei servizi di Santa Marinella. Ebbene – ha dell’incredibile – da Lei e dal resto dell’opposizione non abbiamo ricevuto nemmeno una critica, un’interrogazione, che so, un breve post su facebook , neanche a dirlo. Eppure si tratta di una piccola rivoluzione : dal rilascio delle licenze edilizie ferme da oltre 30 anni, alla sorveglianza della sicurezza sull’Aurelia, al riordino e rilancio di della farmacia, del Palazzetto dello Sport, della Multiservizi, l’aggiornamento dei canoni e delle indennità di occupazione sul Patrimonio Comunale e dei diritti di segreteria urbanistici, i nuovi parametri per la concessione dei parchi, il rinnovo della nostra accoglienza ai rifugiati politici l’adozione del piano triennale di razionalizzazione delle spese di funzionamento. In quattro mesi abbiamo approvato due bilanci di previsione, un preconsuntivo, un Documento unico di programmazione e un Piano triennale delle opere pubbliche, rispondendo nel frattempo punto dopo punto, riga per riga a 36 pagine di rilievi e osservazioni del MINT. Di tutto questo l’opposizione ha taciuto. Su tutto. E comunque si, glielo confermo, le nostre fotocopiatrici funzionano una sì e una no, ma tutte e due a calci. Sa com’è, in questo Comune andavano messe a posto due cosucce dopo dieci anni di clientela ed abbandono sponsorizzati proprio dalla sua parte politica: c’era l’impiegato che non veniva al lavoro da dieci anni e riceveva lo stipendio a casa ogni mese, chi aveva tre-quattrocento giorni di ferie arretrate e mai cancellate, sei dirigenti e qualche decina di capi uffici in più. Veda consigliere, lavoriamo in un ospedale da campo affiancati da tanti volontari che si prestano gratis: le nostre bende puzzano di trielina e per fasciare usiamo lenzuola strappate. Quindi faccio fatica a pensare che gli atti del consiglio comunale, perfettamente rilegati si prestino ad una distesa lettura serale di fronte al caminetto tra un brandy e un altro. A questo punto delle due una. Non c’è alternativa. O lei propone e sostiene la modifica del regolamento comunale ufficializzando la notifica per posta elettronica certificata o la mia maggioranza proporrà di detrarre il costo delle fotocopie dai gettoni di presenza, visto che adesso le stampiamo a spese nostre.

Bruno Ricci al Sindaco: rispetti i ruoli istituzionali ed il lavoro costruttivo delle opposizioni

Bruno Ricci, candidato sindaco per il centro destra nelle ultime elezioni che lo hanno visto sfidarsi con il sindaco Tidei al turno di ballottaggio, interviene pubblicamente nei confronti del sindaco e del consiglio comunale. Punto centrale la scarsa considerazione e rispetto del ruolo isituzionale.

Di seguito la lettera

Lettera aperta al Sindaco Tidei.
Egr. sig Sindaco, sono a rappresentarle le mie rimostranze, in termini che ritengo costruttivi, prendendo spunto da quanto accaduto durante il Consiglio Comunale tenutosi il 13 febbraio scorso.
Come Consigliere e capogruppo di opposizione, voglio rimarcare quanto da Lei affermato durante il dibattito consigliare quando, contro ogni regola del buon confronto amministrativo, ha dichiarato di “farci un favore” a prendere in considerazione le nostre richieste riguardo della regolamento sulla Commissione Mensa, aggiungendo che avreste potuto votare senza nemmeno considerare le proposte di modifica. Questo è nelle sue facoltà, nell’ambito di quanto previsto dal Regolamento Comunale, ma non chieda poi impegno e collaborazione a coloro che non rispetta. Lei non perde occasione per invitare la cittadinanza e le opposizioni a collaborare a favore della nostra comunità, è quello che facciamo da mesi e, come documentato, abbiamo sempre approvato ogni provvedimento ritenuto utile e vantaggioso o necessario, per la nostra Città, senza prese di posizione faziose.
Accogliere di dibattere le istanze della minoranza non configura alcun favore ai Consiglieri, ma dà voce alle migliaia di persone da cui gli stessi hanno ottenuto mandato. Le chiedo, Sindaco, il rispetto dei ruoli e delle procedure istituzionali, oltre che invitarla a passare ad azioni e disponibilità concrete, in quanto al contrario delle sue belle parole, sulle proclamate collaborazioni costruttive, purtroppo ad oggi i fatti ci dimostrano altro.
E’ dato certo e documentato, che la Sua Amministrazione abbia fino ad ora agito in modo spesso confuso con eccessiva frettolosità, con la presunzione che ogni provvedimento sia fatto al meglio solo perché deciso dalla maggioranza, ma non è affatto così. Abbiamo visto delibere copia/incolla presentate in Consiglio con errori e refusi, altre incomplete, abbiamo, la città in primis, subìto delibere incondivisibili, come ad esempio quelle sulla tassa di soggiorno, una proposta sminuita e poco condivisa perché lanciata in approvazione in fretta e furia ad agosto, salvo poi subirne le conseguenze fino ad oggi, questione tutt’altro che risolta, nonostante l’impegno delle minoranze.
Molti argomenti oggetto di delibere di Consiglio richiederebbero approfondimenti e non sono discussi seriamente con le opposizioni nemmeno nelle Commissioni preposte. In questi sette mesi di Sua amministrazione, troppo spesso abbiamo partecipato alla Commissioni Consigliari senza la documentazione, a volte giunta all’ultimo minuto in sede di dibattito, senza il tempo necessario per fornire il nostro contributo. Mentre è accaduto in diverse occasioni che il lavoro delle Commissioni consiliari è stato mortificato e disatteso, e ci siamo ritrovati in Consiglio Comunale a dover deliberare modifiche e testi diversi da quanto congiuntamente dibattuto e stabilito. Con tanto di sberleffi.
Le chiedo, esiste quindi condivisione solo se si decide di approvare le decisioni della maggioranza o quando ci sono invece osservazioni, proposte e integrazioni della minoranza allora lo spirito di collaborazione a vantaggio della Comunità finisce?
Evidenzio inoltre che le convocazioni dei Consigli Comunali, sono sempre al limite dei giorni legali di preavviso, spesso derogando a tali tempi con convocazioni straordinarie e urgenti, quando tali condizioni di urgenza e straordinarietà andrebbero motivate e giustificate in quanto di carattere eccezionale. Senza parlare poi della documentazione che ogni consigliere ha diritto di ottenere, come da Regolamento Comunale, sugli argomenti da dibattere in Consiglio, frequentemente non reperibile al momento della convocazione. Non ritenendo questo, sig. Sindaco, il corretto modo di agevolare un confronto indispensabile per l’intera comunità, mi chiedo se sia questo
1) un modus operandi ad hoc, voluto per mettere in difficoltà la minoranza, non concedendo i tempi per approfondire e studiare gli argomenti, oppure
2) il risultato di una pessima organizzazione, frutto di una incapacità gestionale di questa Amministrazione, non in grado di mettere in condizione i Consiglieri, rappresentanti dei cittadini, di svolgere al meglio la loro funzione e la loro attività. Se per dei processi di routine abbiamo questi risultati, cosa dovremo aspettarci nella gestione della Città ?
Delle due, una.
Qualsiasi sia la risposta, Le chiedo comunque di prendere provvedimenti quanto prima in merito a questa situazione non onorevole e penalizzante, ritengo, per tutti. E la informo che non abbiamo, con il gruppo consiliare che rappresento, sferrato attacchi fino ad oggi su tali temi, pur segnalandoli, perché, con spirito di servizio verso la Citta,’ ritenevo dovessimo concedere del tempo per mettere a punto un minimo di organizzazione della sua macchina amministrativa, ma rilevo con dispiacere che questa situazione sta perdurando e si presenta ormai purtroppo come un modus operandi sistematico che intendo bloccare.
Mi permetta solo un cenno su come ritengo sia stato fuori luogo e provocatorio, da parte Sua, il discorso ed il tema migranti e altro in occasione della Commemorazione delle vittime delle Foibe. La ragione della presenza di tutti noi era quella di onorare le terribili morti con religioso silenzio, con l’Inno, la Benedizione, i fiori e le preghiere. Ho considerato il suo un intervento non apprezzabile e davvero inappropriato per un politico del suo calibro e per un Sindaco di tutti.
Le chiedo con spirito costruttivo, sig. Sindaco, di provvedere con immediatezza a sanare questo stato di cose, a ridurre la pubblicità di parte a vantaggio di una maggiore correttezza istituzionale, nei modi e nei fatti. Questo auspico sia il cambiamento del 2019, insieme a maggiore puntualità e attenzione nella gestione dei processi amministrativi e visto che Lei “lo sa fare”, la invito a creare i presupposti reali, che ad oggi non ci sono, per lavorare con tutto il Consiglio Comunale, per il bene dei cittadini di Santa Marinella.

Bruno Ricci Santa Marinella lì 18-02-2019

Capogruppo Consiliare

Forza Italia, Lega per Salvini e Lista Civica Bruno Ricci

Calvo sul bilancio:una farsa per giustificare l’aumento delle tasse.

Dopo il consiglio comunale di lunedì scorso ad intervenire sulla proposta di bilancio equilibrato esposto in assise dal delegato Fabio Angeloni, è il consigliere di opposizione Massimiliano Calvo, esponente Lega.

Non rispondo a Pietro tidei, ma al genio che scrive gli articoli al suo posto. ci vuole un bel coraggio per decantare il bilancio appena approvato e ancora di più per dire che il sottoscritto abbaia alla luna. Dopo aver approvato volutamente un bilancio di previsione (di fatto un consuntivo) sbagliato e falso, cosa che in consiglio comunale è stato messo agli atti. La maggioranza ha volontariamente votato un bilancio non attendibile, questo per giustificare gli errori precedenti ,ovvero il dissesto, continua la sua opera di aumento delle tasse in tutti i settori. La situazione non è più giustificabile, il grave errore politico lo paga la città. La situazione è imbarazzante hanno dichiarato un bilancio ufficiale consuntivo con dati positivi in giunta, passato in attivo con più 3.700.000 euro. Poi hanno votato in consiglio un bilancio di previsione (di fatto un consuntivo) palesemente non veritiero dichiarando una passivo di meno 2.300.000. Questo dimostra che la Giunta fa una cosa e i consiglieri un’ altra, pur essendo la stessa maggioranza. Di questo chiederemo chiarimenti agli uffici comunali e al ministero degli interni. Dichiarare il fallimento del comune è stato un atto avventato e incosciente, il pasticcio fatto con il bilancio è la prova che sia il dissesto sia l’ aumento delle tasse non esistono. Roberta felici coordinatrice lega: se il dissesto è la medicina come dichiara tidei… Sicuramente possiamo asserire che la cura è peggio del male, quindi il dottore ha sbagliato la prognosi. Aver dichiarato il dissesto è stato un’ atto folle per pura vendetta politica sulla pelle della città, una scelta politica scellerata”

Santa Marinella: nuove tariffe per accedere alle autorizzazioni commerciali Minghella: verso l'adeguamento al Decreto SCIA 2 e ad impresainungiorno

“Scia2” e “impresainungiorno” sono le nuove frontiere digitali a cui sono chiamate le pubbliche amministrazioni che, nell’ambito della semplificazione amministrativa devono consentire ad imprese e professionisti di poter accedere ai servizi e ottenere autorizzazioni nel modo più semplice possibile, in forma digitale e comodamente da casa, abbattendo così i costi della burocrazia, per tanti anni troppo rigida e standardizzata. Questo l’intento anche del Comune di Santa Marinella che, attraverso l’assessore alle attività produttive Emanuele Minghella, sta perfezionando la struttura del portale istituzionale dell’ente in modo che qualsiasi professionista incaricato possa segnalare l’avvio di un’attività in pochi click, anche da tablet o smartphone.

Conciliare politiche di sviluppo e di risanamento, anche in termini di economia territoriale infatti, ha visto da una parte nascere strategici tavoli di lavoro, di cui il primo la scorsa settimana in biblioteca alla presenza delle imprese del territorio per pianificare le strategie di crescita, in team con gli imprenditori di Santa Marinella e Santa Severa, e dall’altra l’adeguamento delle tariffe per le istruttorie relative al settore commercio e pianificazione territoriale.

L’Assessore Minghella: “Abbiamo aggiornato ed integrato un tariffario ormai obsoleto, redatto circa 10 anni fa, che escludeva purtroppo molte attività economiche che sono nate nel corso dell’ultimo decennio  e che sono in continua evoluzione. Imprescindibile anche in questo caso, come per la Tassa di soggiorno, l’adeguamento delle tariffe con quelle dei comuni limitrofi”

Tutte le novità possono essere consultate nella sezione amministrazione trasparente del sito istituzionale, in particolar modo riguardano piccoli aumenti dalle pratiche di rilascio di copie ed attestazioni, che si aggirano  più o meno intorno ai 10 euro, in base al tipo di riproduzione richiesta, alle istruttorie per pratiche SUAP, che vanno da 50 euro a 500 euro, cifra massima che bisogna pagare per aprire o trasferire una grande struttura di vendita. Sono adeguati anche i costi per i posteggi al mercato; 100 euro per presentare la pratica di apertura di alberghi, ostelli, ospitalità in appartamenti privati e così via; 200 euro per utilizzare il demanio marittimo per finalità turistiche ricreative stagionali. Nuovi importi anche per i diritti Asl per le pratiche SIAN e SISP.