Cerveteri e Ladispoli

“Conoscere: per vivere nella pace” Una trilogia del Prof.Livio Spinelli alla Biblioteca Comunale di Ladispoli

Riceviamo e pubblichiamo

Venerdì 22 gennaio – alle ore 16.45 – presso la Biblioteca Comunale “Peppino Impastato” in via Caltagirone, l’Assessore alla Cultura del Comune di Ladispoli Francesca Paola Di Girolamo e Gino Ciogli presenteranno la trilogia del prof. Livio Spinelli su Ebrei, Musulmani e Cristiani: un viaggio dall’Agro Romano a Gerusalemme, passando per Roma e Costantinopoli.  L’autore ricostruisce con dovizia di particolari, anche attraverso vicende personali, le radici storiche dell’incontro-scontro tra popoli e religioni, partendo dal cuore dell’Agro Romano. (altro…)

Riapre lo sportello del forum giovani Scuolambiente Da sabato 23 gennaio 2016 presso la pro loco di Marina di Cerveteri

v
v

Riceviamo e pubblichiamo. Da sabato 23 gennaio 2016  dalle ore 14,30 alle 16,30 riaprira’ lo sportello del Forum Giovani  Scuolambiente per far conoscere i progetti dell’associazione e far avvicinare i giovani ambientalisti dagli 11 ai 30 anni. Naturalmente la partecipazione è aperta anche per qualsiasi informazione o semplice domanda alle persone dai 30 anni in su per diventare parte della nostra associazione attiva sul territorio da ben 25 anni che si appresta a festeggiare il 14 e 15 maggio 2016 con un calendario ricco di eventi. Questo sportello darà l’occasione inoltre di poter condivedere  e riflettere di sabato in sabato alcune tematiche molto sensibili che segue Scuolambiente da anni tra noi giovani attraverso il materiale raccolto negli anni. Da aprile 2016 partirà il secondo modulo di formazione con lezioni in esterna già iniziato nell’autunno 2015  con alcuni esperti e la presidente Maria Beatrice Cantieri in cui sono stati trattati alcuni progetti che porta avanti l’associazione sin dalla sua nascita avvenuta nel 1991 come “La natura a tavola”, “Per Non dimenticare Chernobyl”, “Torre Flavia”, “Etica e Volontariato”, “Piccoli Gesti Quotidiani e Riciclo”. Alla fine del modulo di formazione verrà rilasciato un attestato.

Vi aspettiamo numerosi per vivere un esperienza fantastica…

 

Grande successo per la cerimonia d’inaugurazione della mostra fotografica sul cinema a Ladispoli

 

Riceviamo e pubblichiamo

La foto dell' evento.
La foto dell’ evento.

Ladispoli, Centro di Arte e Cultura 16 gennaio. Grande successo della cerimonia d’inaugurazione della mostra fotografica, organizzata dalle Associazioni “Santa Marinella Viva” e “Tamà” , promossa dalle rispettive Presidenti Sonia Signoracci ed Alessandra Fattoruso, che hanno creduto fortemente in questa sinergia per la riscoperta e diffusione del grande patrimonio culturale che unisce il litorale. La Presidente dell’Associazione S.Marinella Viva ha sottolineato l’esigenza di avere una location per allestire una mostra foto-documentaria permanente, dove organizzare seminari, convegni, workshop, proiezioni e riscoprire la storia del cinema del nostro territorio e non solo. (altro…)

Trovato il corpo di Mirko Nestola

12583942_10207855340648739_1249799988_nE’ stato trovato il corpo di Mirko Nestola, da giorni lo hanno cercato ovunque i vigili del fuoco e la protezione civile battendo palmo a palmo tutte le campagne e boschi del comprensorio. I primi post sui social network risalgono al 13 gennaio, giorno precedente alla scoparsa, nulla sono avvalse purtroppo le migliaia di condivisione in rete e i tanti appelli fatti attraverso i media.  Il ritrovamento è avvenuto oggi alle ore 17.00 circa. L’uomo era impiccato ad un albero all’interno del bosco di Manziana. Il cadavere occultato dalla vegetazione, è stato avvistato dal personale appartenente ad un gruppo della protezione civile di Roma che collaborava alle ricerche ed è stato recuperato dai vigili del fuoco. Indagini in corso12540090_10207855339808718_521050241_n

Un week end di festeggiamenti per Sant’ Antonio Abate a Cerveteri

S Antonio abate 2016 (2)La Pro loco di Cerveteri in collaborazione con l’Associazione Massari Ceretani, il Rione la Boccetta, la Parrocchia Santa Maria Maggiore e con il patrocinio del Comune di Cerveteri hanno organizzato un week end di festeggiamenti per la festa di Sant’Antonio Abate. Si parte oggi pomeriggio alle ore 15,30 presso la Sala Ruspoli in piazza Santa Maria, con una conferenza a più voci “Sant’Antonio a Cerveteri”, in occasione del restauro  della statua lignea del famoso santo eremita e proseguiranno nella giornata di domani, Domenica 17 Gennaio, alle 9,30 con la Santa Messa presso la chiesa di Sant’Antonio, alle 14,00  la benedizione del fuoco e la processione con la Statua del Santo , alle ore 15,00 la tradizionale benedizione degli animali e la sfilata dei carri. In conclusione dalle 17 in poi  il divertimento continuerà con giochi, musica e la  distribuzione di cibo e bevande in Piazza S. Maria.

La storia del Cinema unisce Ladispoli e Santa Marinella Ennesimo risultato tra Comuni dell’alleanza turistica dell’Etruria Meridionale

12507524_1654113604849552_3371872296770644656_nRiceviamo e pubblichiamo. “Uniti si cresce e si vince. Questo lo slogan adottato dalle nostre Associazioni Culturali  che collaboreranno insieme per questo evento con l’obiettivo di favorire la diffusione del patrimonio culturale del nostro litorale”, affermano Sonia Signoracci, Presidente della SANTA MARINELLA VIVA e Alessandra Fattoruso, Presidente della TAMA’.

Le due associazioni, con il Patrocinio Gratuito dei Comuni di S.Marinella e Ladispoli organizzeranno dal 16 al 24 gennaio 2016 tre mostre fotodocumentarie cinematografiche, un seminario ed un recital per evidenziare il legame culturale delle due cittadine sulla storia del cinema nei locali del Centro di Arte e Cultura di Ladispoli/Auditorium, con l’auspicio di poter replicare l’evento anche a S.Marinella nei locali della nuova Biblioteca Comunale.

Sabato 16 gennaio alle ore 18.00 ci sarà l’inaugurazione delle tre mostre foto-documentarie,  che illustreranno la storia del cinema nelle due cittadine, omaggiando Roberto Rossellini,  divi e VIP della Dolce Vita nonché la diva Anna Fougez che trascorrevano le loro vacanze o giravano film in queste località balneari. La conduzione della serata sarà affidata ad Alessandra Fattoruso. Significativi saranno gli interventi del prof. Livio Spinelli, autore di “SANTA MARINELLA TRA ROMA E HOLLYWOOD” che racconterà aneddoti e curiosità sulla storia del cinema del nostro litorale e dell’attore Alessandro Fiorucci  che insieme all’attore Marco Scuotto con l’ausilio di alcuni filmati terrà un workshop con gli studenti dell’istituto Giuseppe Di Vittorio di Ladispoli.

Per la giornata conclusiva di sabato 23 gennaio, ci sarà un recital degli attori Miriam Spera e Rosario Tronnolone sulla corrispondenza tra “Roberto ed Ingrid” per rendere omaggio a Roberto Rossellini. Un doveroso ringraziamento ai Sindaci del Comune di S.Marinella e Ladispoli, al Consigliere Delegato al Turismo di S.Marinella, al l’Assessorato alla Cultura di Ladispoli e  all’Assessorato allo Spettacolo e Turismo di  Ladispoli, per aver creduto in questo progetto al quale le due associazioni stanno lavorando per un importante percorso di divulgazione culturale del territorio, che conferma l’ennesimo risultato di collaborazione tra Comuni dell’alleanza turistica dell’Etruria Meridionale.

Si ringraziano infine le Aziende Molinari di Civitavecchia e La Rasenna Cantina Vini di Ladispoli per la degustazione dei loro prodotti durante l’inaugurazione.

 

 

Cerveteri: Buon Anno dal Forum Giovani Scuolambiente Il forum Giovani Scuolambiente pronto ad accogliere l'arrivo del 2016

Riceviamo e pubblichiamo. Il 2015 è stato un anno veramente pieno di soddisfazioni e grandi gratificazioni per noi ragazzi del Forum Giovani con i tanti progetti che la nostra associazione sposa da tantissimi anni. Primo fra tutti il progetto accoglienza bambini di Chernobyl,  per poi ricordare l’adozione dell’area protetta di Torre Flavia, e via via …. fino ad arrivare al servizio reso durante l’apertura estiva del Castello di Santa Severa. L’esperienza dell’anno trascorso ci ha portato  anche un riconoscimento molto importante: la targa  “Premio Impegno 2015” che la Pro Loco Marina di Cerveteri ci ha voluto dedicare “Per i giovani nel volontariato”.  Il 2016 non sarà da meno perchè festeggeremo i 25 anni di Scuolambiente il 14 e 15 maggio con due giornate piene di sorprese a cui stiamo lavorando da moltissimi mesi. I primi impegni che avremo saranno il 16 gennaio dove saremo presenti all’Open Day della scuola elementare di Marina di Cerveteri dalle ore 10.30 alle 12.30 per far conoscere Scuolambiente alle famiglie dei genitori , con vari laboratori manuali e sul riciclo,  che verranno a visitare la scuola,  da anni nostra sostenitrice come altre scuole del territorio,  con i progetti Ecolaboratori nelle classi. Sabato 2 aprile 2016 alla Pro Loco di Marina di Cerveteri , diventata anche nostra sede,  ci sarà la Festa di Primavera e per finire il 28 aprile 2016 ci sarà il Concerto di Solidarietà, con la scuola Corrado Melone di Ladispoli,  dedicato al 30° anniversario della tragedia nucleare di Chernobyl del 28 Aprile 1986, proprio “Per non dimenticare Chernobyl”.

Per finire vi ricordiamo che dal 23 gennaio 2016 riapre lo sportello Forum Giovani Scuolambiente presso la Pro Loco di Marina di Cerveteri dalle ore 14.30 alle 16.30 , dove ci troverete ogni sabato per poter chiedere informazioni sulla nostra associazione e magari anche per iscrivervi e far parte di questa grande famiglia, ma soprattutto,  per aumentare il settore giovanile creando nuove sintonie!

BUON ANNO 2016 DAL FORUM GIOVANI SCUOLAMBIENTE!!

 

“Via Settevenepalo”, una galleria d’arte a cielo aperto

Via Settevenepalo
Via Settevenepalo

Riceviamo e pubblichiamo. Cerveteri, torna a far parlare di se  la Via Settevenepalo, tratto Cerveteri-Bracciano. All’importante arteria di collegamento che si snoda dal lago al mare, spesso alla ribalta delle cronache per il cedimento di più parti del tratto che che attraversa il territorio del comune di Cerveteri, si è infatti, aggiunta una “nota di colore” a tratti paragonabile a importanti ed estemporanee “opere d’arte” realizzate d’artisti “inconsapevoli” e incivili. Segnaliamo al lettore, ma soprattutto agli amministratori della cosa pubblica che da tempo l’intero tratto stradale, compreso tra i due comuni, Cerveteri e Bracciano, è diventato una vera discarica. Su un lato: reti da letto, eternit, materassi, mobili, elettrodomestici, buste d’immondizia varia, divani e tanto altro fanno “bella figura” di se, tra la discarica di Cupinoro (attualmente sospesa e per la quale i Comitati si battono per la messa in sicurezza), e il lussureggiare della bella campagna circostante, dove grazie agli usi civici ancora presenti, intere famiglie si recano ancora a  raccogliere : funghi, castagne, ghiande e altro. Sull’altro lato, in piedi, sedute o a passeggio, decine di “Signorine” che sfidando la maleodorante aria circostante mostrano la loro natura a grandi e piccoli passanti. Un bel souvenir, non c’è che dire, e pure gratuito, per l’ignaro turista che dalla città del lago (Bracciano), si avvia verso la città etrusca sito UNESCO (Cerveteri), o viceversa. Confidiamo da parte degli amministratori di entrambi i comuni interessati, per quanto di competenza , in un rapido intervento di bonifica di tutto il tratto stradale di cui sopra, nel ripristino della legalità e nella mirata repressione degli atti di inciviltà che indirettamente ricadono in termini di spesa su tutti i cittadini, ivi compresi gli autori delle incivili azioni.

 

Luigino Bucchi

Simone Ricci

A Ladispoli un weekend di altissimo spessore culturale.

q 3L’impegno di Massimo e Nena Freccia per diffondere la cultura musicale ha sicuramente piantato delle radici profonde nel territorio di Ladispoli. Ne sono state testimonianza le due serate che hanno inaugurato la Sesta Stagione concertistica dell’Associazione Massimo Freccia, realizzate nell’Auditorium dedicato al grande Maestro. Sabato 19 dicembre è stato presentato il libro “Renzo Rossellini tra Cinema e Musica” del M° Adriano Bassi. Dopo una mirabile esecuzione dell’Orchestra giovanile Massimo Freccia, diretta dal M° Massimo Bacci, che ha proposto in forma multimediale “Canto di palude” e “Canti del Golfo di Napoli” di Rossellini, l’autore del libro ha illustrato come il volume sia il risultato di anni di ricerche e studi, ricerche difficili proprio perché Renzo Rossellini è stato spesso poco raccontato e poco valorizzato dalla critica contemporanea. “Era necessario colmare questa lacuna” ha spiegato il M° Bassi “Rossellini è sempre stato poco incline alle mode musicali, ha seguito una strada difficile, evitando i salotti “importanti” ma restando coerente a se stesso e alla sua musica. Ha dimostrato un grande rispetto per il pubblico, presentando delle proposte musicali innovative ma al tempo stesso fruibili, avvicinando così l’ascoltatore ad un mondo nuovo ma inserito nella tradizione.”

q2“Renzo Rossellini” ha sottolineato il Sindaco Paliotta “era molto legato a Ladispoli ed è stato per noi emozionante scoprire come una delle sue opere giovanili “Canto di Palude” fosse stata eseguita regolarmente nei più importanti teatri di tutto il mondo. Da quel momento, grazie all’opera del Maestro Freccia, di Nena e di Massimo Bacci, abbiamo incominciato questo percorso che sta dando dei risultati davvero straordinari che vanno oltre le nostre stesse aspettative”.
Domenica 20 dicembre si è inaugurata la stagione con un programma di grande spessore: la Quarta Sinfonia di Tchaikovsky e le due opere di Rossellini sempre nell’originale allestimento multimediale che lo stesso Massimo Bacci ha realizzato e rappresentato a Berlino cinque anni fa. A dir poco suggestiva è stata la totale interazione in tempo reale tra le partiture e il video basato sulle bellezze artistiche e paesaggistiche della Capitale e del suo litorale.
L’Orchestra giovanile Massimo Freccia, con all’interno splendidi solisti, si è superata con un’esecuzione appassionante, lirica e coinvolgente. Il Maestro Massimo Bacci ha diretto con un equilibrio e una percezione ritmica unica, con un gesto travolgente ma senza imporre tempi insuonabili per l’orchestra. Gli accelerandi e i ritardandi hanno avuto una conduzione geometricamente perfetta, gestiti in maniera sempre proporzionata, come proveniente da un raffinato lavoro di compasso. La sua bacchetta ha trasmesso una fluidità ed eleganza così stabile che ha permesso ad ogni musicista di esprimere il meglio di sé. “Per la concertazione della Quarta Sinfonia di Tchaikovsky – nota il M° Bacci – ho potuto attingere a piene mani dai preziosissimi appunti e dalle varie indicazioni che il Maestro Massimo Freccia annotava sulla sua partitura. Questa sinfonia era una delle sue predilette, l’ha diretta in tutto il mondo con le più grandi orchestre sinfoniche riscuotendo sempre un grandissimo consenso di pubblico e di critica. I due brani di Renzo Rossellini, Canto di palude e Canti del Golfo di Napoli, sono stati proposti per la prima volta in versione completa, con tutta l’orchestrazione voluta da Rossellini, senza limitazioni di organico. La mia più grande soddisfazione è stata quella di vedere il positivo impatto che queste opere hanno avuto sui nostri giovani musicisti; hanno lavorato con grande entusiasmo e trasporto immergendosi completamente nelle atmosfere ricercate di queste partiture, dando corpo ed entusiasmo alle parole del libro di Adriano Bassi su Renzo Rossellini presentato il giorno prima.”
Il pubblico che ha riempito l’Auditorium ha risposto con una vera ovazione e un’interminabile serie di applausi.

Ladispoli: due importanti eventi dedicati alla Musica

Riceviamo e pubblichiamo

ladispoli Al via la Sesta Stagione concertistica dell’Associazione Massimo Freccia: sabato e domenica Ladispoli ospiterà due importanti eventi dedicati alla grande musica. Sabato 19 dicembre, alle ore 16,00 nell’ Auditorium Massimo Freccia verrà infatti presentato il libro “Renzo Rossellini tra Cinema e Musica”.    Il volume del M° Adriano Bassi, dedicato al Maestro Ennio Morricone, oltre ad affrontare in maniera puntuale la vita e le opere di Renzo Rossellini, è un affresco del mondo musicale del novecento attraverso la ricostruzione dei rapporti che il Maestro ebbe con i grandi musicisti contemporanei. (altro…)

258 GRAZIE a tutti quei cittadini che il 29 novembre hanno votato NO al progetto “piazza grande” per l’area campo sportivo.

Ladispoli 2015 Campo Sportivo
Ladispoli 2015 Campo Sportivo

Riceviamo e pubblichiamo. Ringraziamo i 258 cittadini che hanno votato No ma ci sentiamo di ringraziare anche quelli che, seppur di meno dei primi, hanno votato Si. Tutti hanno creduto nel desiderio di partecipare ad una consultazione indetta dall’Amministrazione Comunale, ma del cui esito l’Amministrazione non ha tenuto in alcun conto e nell’ultimo consiglio comunale ha espresso l’intenzione di andare avanti con il progetto Piazza Grande. Non era un referendum (le cui regole ancora aspettiamo) ma una consultazione. Quindi gli ingenui avrebbero pensato che quanto meno sarebbe stata riaperta una trattativa con Piazza Grande. Invece no. E’ prevalsa nell’amministrazione e nel Sindaco la famosa frase del Marchese del Grillo “ io so io e voi non siete un c…o”. Ci sentiamo di rassicurare le 258 persone che hanno votato NO che noi continuiamo nella nostra battaglia per la difesa del territorio dall’industria del “mattone a tutti i costi” e che stanno in buona compagnia insieme alle 18 associazioni e movimenti che stanno portando avanti questa battaglia. Vogliamo anche rassicurare chi, commentando l’esito con la frase “tanto rumore per nulla” ha dimenticato che il nulla in questo caso consisteva in un affare (per pochi) da 3.000.000 di euro. All’Amministrazione annunciamo la nostra ferma volontà di continuare nel nostro intento anche per conservare alle future generazione una città più vivibile. A proposito di urbanistica contrattata (spesso mal contrattata aggiungiamo noi) ma la struttura (circa 100 mq) che nell’area dell’Eurospin di Palo Laziale (anno 2013), avrebbe dovuto accogliere associazioni e comitati di quartiere e che faceva parte del progetto, che fine ha fatto?

Firmato Ass.ne L’Altraladispoli, Ass.ne La Metamorfosi, Ass.ne Natura per tutti onlus, Ass.ne La Persona obiettivo solidarietà, Comitato Rifiuti Zero Ladispoli, Salviamo il Paesaggio Litorale Roma Nord, Ass.ne il Colibrì,  Ass.ne Pixi, GAR Ladispoli, Fare Verde Ladispoli, Upter Solidarietà, Ass.ne Animo onlus, Ass.ne Terre Responsabili, Comitato Caere Vetus, Nova Gemina, Comitato San Nicola.

Il primo incontro di Scuolambiente è una lezione per imparare una sana e corretta alimentazione.

 

 

LOGO LA NATURA A TAVOLAIl giorno 2/12/2015 presso la sala teatro del I.C. Corrado Melone, è stato effettuato un incontro per imparare a gestire le nostre abitudini alimentari. Il dott. Daniele Segnini, dopo essersi presentato ha cominciato il suo discorso. Questa lezione è stata molto diversa dalle altre fatte precedentemente, infatti il dottore ci ha coinvolti maggiormente, anche per farci comprendere meglio ciò che voleva dire, facendo proiettare su uno schermo delle immagini e su alcune di queste c’erano delle domande, e noi tutti dovevamo dunque rispondere. (altro…)

1° incontro scuola/ambiente; questo è il modo giusto di come dovremmo mangiare. All'interno dell'articolo troverete alcune impressioni di ragazzi che hanno partecipato alla lezione

LOGO LA NATURA A TAVOLAIl giorno 2/12/2015 presso la sala teatro del I.C. Corrado Melone, è stato effettuato un incontro per imparare a gestire le nostre abitudini alimentari. Il dott. Daniele Segnini, dopo essersi presentato ha cominciato il suo discorso. Questa lezione è stata molto diversa dalle altre fatte precedentemente, infatti il dottore ci ha coinvolti maggiormente, anche per farci comprendere meglio ciò che voleva dire, facendo proiettare su uno schermo delle immagini e su alcune di queste c’erano delle domande, e noi tutti dovevamo dunque rispondere. Ha iniziato con il riferirci che l’acqua è la bevanda più adatta al nostro organismo infatti, il corpo dei neonati è costituito dal 75% di acqua, mentre di adulti sono formati dal 60% di acqua. Le bevande zuccherate e gassate apportano gas e zucchero e l’accumulo esagerato di queste due sostanze fanno male al nostro organismo. L’Inghilterra è lo stato che consuma più zucchero in Europa mentre l’America è quello che consuma più zucchero al mondo. In questi due stati infatti l’acqua è costosissima. Un esempio di quanto zucchero vi è in una bibita si può comprendere da una relazione scientifica che ci dice che il contenuto di zucchero presente in una bottiglia di coca cola da un litro equivale a circa 30 cucchiaini di zucchero! La colazione è un pasto importantissimo ma molti la sottovalutano. In Gran Bretagna a colazione si mangiano pomodori fritti, pane fritto oppure a volte pane tostato, bacon, uova, pasta fritta e prosciutto. Questo pasto è importante ma i britannici in questo caso esagerano. Anche gli italiani sbagliano perché, sembra corretto mangiare i cornetti,  ma in realtà non lo è perché prima vengono congelati e poi successivamente, quando servono, vengono scongelati per cui le materie prime sono state manipolate quindi possono farci male all’organismo. Una buona colazione è composta dall’assunzione di yogurt, latte di buona qualità, frutta e qualche biscotto ma che non contenga troppe calorie. In un giorno si dovrebbero mangiare 5 frutti e molta verdura ma in Italia non lo fa quasi nessuno. La maggior parte degli americani (84%) mangiano solo carboidrati, cerali e proteine. Tutto questo causa l’obesità. In Italia si crede che la buccia è ricca di vitamine ma in realtà non è così. Se si acquista della frutta di cui non si conosce la provenienza o meglio il produttore, è meglio togliere la buccia, ma se conosci il produttore e sai che quella frutta non è stata trattata con prodotti chimici o meglio ancora sei tu a cogliere il frutto dall’albero, allora puoi mangiarlo tranquillamente con la buccia. I succhi di frutta non possono sostituire la frutta (per esempio al posto della frutta ti bevi un succo di frutta) perché sono poveri di fibra. Nei cibi confezionati vi sono sostanze chimiche che possono essere dannose all’organismo, infatti queste sostanze servono a far mantenere freschi a lungo i prodotti. I cibi confezionati inoltre contengono molto sale, zucchero e grassi che fanno cambiare completamente il sapore del cibo ed anche il funzionamento del nostro  metabolismo. Il pranzo, la colazione, la cena e gli spuntini sono i pasti che si dovrebbero fare per tutta la durata della giornata e dovrebbero, in percentuale di apporto calorico, essere così suddivisi.

  • Colazione: 20%
  • Spuntino di mattina: 10%
  • Pranzo: 35%
  • Spuntino pomeridiano: 10%
  • Cena: 25%

 

Questo è il modo giusto di come dovremmo mangiare.

In passato si mangiava tutti insieme ma questa abitudine pian piano si sta perdendo. Se si mangia in fretta si mangia di più e possiamo avere problemi a digerire, perché i recettori che si trovano nello stomaco non riescono ad comunicare velocemente le informazioni alimentari al cervello. Anche se si mangia mentre si guarda la televisione possiamo avere problemi digestivi, mangiamo di più e soprattutto non ci rendiamo conto di ciò che mangiamo.

Provare nuovi cibi non fa male perché i gusti cambiano con il passare del tempo.

 

Il giorno mercoledì 2 dicembre con la mia classe 1 H siamo andati in aula teatro. Ci ha ospitati un signore e ci ha fatti accomodare tutti insieme con  un’altra classe. Eravamo tutti molto curiosi, facevamo molte domande ed eravamo entusiasti nel partecipare a  quella lezione. Il signore ha cominciato ha parlare di un viaggio che ha fatto in Africa per portare cibo a chi non ne ha. Adesso è venuto da noi per dirci che ne consumiamo troppo. Dopo ha acceso il video proiettore e ci ha fatto vedere uno schema molto interessante che presentava 7 cucchiaini di zucchero e corrispondevano a una lattina di coca-cola. Questo schema ci fa notare che quando mangiamo lo zucchero ci laviamo  sempre i denti, mentre dopo aver bevuto una lattina di coca-cola o di aranciata non li laviamo mai, rischiando quindi le carie per i nostri denti. Successivamente abbiamo risposto a dei quiz molto divertenti ed importanti. La prima domanda era se la colazione fosse importante o meno e la risposta ovviamente è stata affermativa, perché la colazione è uno dei pasti principali della giornata. La seconda domanda chiedeva chi fossero le persone che esagerano di più nel mangiare  al mondo e la risposta era gli americani, infatti la maggior parte delle persone in America sono obese. Il motivo in questo caso è che i ragazzi preferiscono non mangiare ai pasti quotidiani e mangiano quando preferiscono, esagerando molto. La terza domanda era quante porzioni di frutta e verdura si dovrebbero mangiare al giorno  e la risposta era almeno di consumare 5 porzioni di frutta e 5 porzioni di verdura al giorno e comprarle di stagione. Le domande erano terminate, ma la lezione continuava. Il signore ci ha detto di non esagerare con i succhi di frutta che sono ricchi di zuccheri e poveri di fibre. Molti cibi confezionati contengono troppi grassi, zuccheri e troppo sale. Nel mondo animale non si mangia mai insieme, per esempio i leoni aspettano prima che mangia il re e poi proseguono loro. Il problema delle famiglie di oggi è che non si mangia più tutti insieme come una volta, ma adesso c’è chi sta al telefono, chi sta vedendo la tv e non si dialoga più come una volta!                        ELISA FREZZA 1 H

 

 

SCUOLAMBIENTE-LA NATURA A TAVOLA

Questa settimana siamo andati in aula teatro per parlare dell’ALIMENTAZIONE. A spiegarci queste cose è stato un esperto che è stato molto tempo in Africa, ora al suo posto ci sono i figli. Ci ha piegato i principi dell’alimentazione attraverso delle slide.

LA prima riguardava le BEVANDE. Vi erano 3 risposte che dovevamo scegliere ed una sola era quella giusta, in questo caso  la risposta corretta era bere molta acqua, che è molto importante poiché il nostro corpo  è maggiormente composto da essa posto da essa

Ad esempio una lattina di coca cola contiene gr.30 di zucchero, una bottiglietta gr. 65 ed una bottiglia gr. 100.

Poi ci ha parlato della COLAZIONE che è molto importante, e ci ha mostrato i seguenti esempi:            Inghilterra: frittata, bacon, fagioli, formaggi, wurstel, e fritti.                                                                           Roma: cornetto e cappuccino.                                                                                                                          COLAZIONE CORRETTA: latte, yogurt, cereali, frutta anche secca.                                                                   Mangiando fuori pasto si diventa obesi.

L’argomento affrontato successivamente e stato quello della FRUTTA E VERDURA: è importante mangiare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Però non bisogna mangiare sempre le stesse verdure, ma variarle, perché si così si assumono tutti i tipi di vitamine. Tra le tre opzioni che ci ha mostrato, in questo caso, nessuna era corretta, perché la buccia è meglio non mangiarla poiché è trattata, i succhi non possono sostituirsi alla frutta perché pieni di grassi e zuccheri. La frutta se mangiata in grandi quantità fa ingrassare.

Per quanto riguarda i CIBII CONFEZIONATI, non sono nutrienti come quelli fatti in casa e sono colmi di sostanze chimiche usate sotto forma di conservanti. La gran parte di questi cibi hanno un eccesso sia di zuccheri che di sale.

Bisogna quindi curare la propria alimentazione limitando l’uso eccessivo di sale, grassi, grassi saturi, consumo di cibo nei fast food e zuccheri aggiunti.

Per essere poi più chiaro, ci ha detto il numero dei pasti da consumare durante una giornata, sono cinque: colazione, pranzo cena e due spuntini.

Per ultimo, ci ha detto che se si mangia e contemporaneamente si usano telefonini, computer e altre cose del genere, si rischia di non rendersi bene conto di quello che si mangia. Inoltre mangiando in fretta si avranno problemi digestivi, e si ingerisce anche aria che creerà altri disturbi digestivi

Ma uno dei messaggi più importanti è stato quello di provare nel tempo ad assaggiare quei cibi che in passato non ci sono piaciuti, perché i gusti nel tempo si modificano.

Per me è stata una bella esperienza che mi ha fatto capire quanto è importante una corretta alimentazione per condurre una vita sana.

 

SANTAMARIA SABRINA IH

Tornano le Pigotte a Natale: un’occasione per aiutare l’UNICEF

QUADERNO UNICEFAnche quest’anno il Comitato UNICEF Civitavecchia ringrazia coloro che da anni e anni realizzano a ridosso del Natale le famose Pigotte che adottandole consentono all’UNICEF di effettuare la campagna di vaccinazione nei Paesi in via di sviluppo a tanti bambini che se non vaccinati, muoiono appunto per cause prevenibili. Vaccinare i bambini significa salvare tante vite.

Ormai è consuetudine, le Pigotte sono state realizzate dai detenuti della Casa di Reclusione “G. Passerini” di V. Tarquinia, 20 a Civitavecchia, a loro il nostro speciale ringraziamento.

Inoltre ringraziamo molti alunni piccoli e grandi, che hanno contribuito acquistando il quaderno scuola UNICEF, il più usato al mondo.

A NATALE “ADOTTA UNA PIGOTA E SALVERAI UNA VITA”

LE TROVERETE A:

  • A Civitavecchia Scuola Infanzia Via dei Platani (S. Gordiano) dal 10 al 18 dicembre
  • A Civitavecchia alla Residenza Sanitaria “Bellosguardo” il 12 dicembre
  • A Tolfa alla Residenza Sanitaria 5^ STELLA l’11 dicembre
  • A Santa Marinella al Liceo Scientifico G. Galilei il 18 dicembre
  • A Ladispoli Ist. Scolast. C.Melone Plesso Fumaroli dal 15 al 21 dicembre
  • A Ladispoili alla Residenza Sanitaria S.Luigi Gonzaga il 21 dicembre

Spiagge responsabili: verso un’economia circolare “sociale” dei rifiuti marini

Spiagge Responsabili
Spiagge Responsabili

Riceviamo e pubblichiamo. Il 4 Dicembre si è tenuto a Cerveteri (Rm), presso il Palazzo Torlonia del Borgo Ceri, un grande evento per la presentazione di Spiagge Responsabili, una iniziativa capace di coinvolgere tutte le principali associazioni per la tutela dell’ambiente, le imprese e le amministrazioni locali per realizzare finalmente una filiera sociale, culturale ed economica basata sul concetto di responsabilità individuale e collettiva. L’evento è iniziato con i saluti del Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, del Vicesindaco Giorgio Lauria del Comune di Ladispoli e della Consigliera Regionale Cristiana Avenali ribadendo il coinvolgimento ed il sostegno da parte delle amministrazioni. Di particolare rilevanza la qualità dei relatori essendo docenti e ricercatori (Prof.ssa Adriana Scarlet Sferra del Dipartimento di Pianificazione, Tecnologia dell’Architettura, Università La Sapienza, Loris Pietrelli ricercatore dell’ENEA e docente di “uso e sostenibilità dei materiali polimerici” a La Sapienza, Dott. Gianluca Poeta dell’Università di Roma Tre Dipartimento di Scienze, Ing. Fabrizio Piemontese di Supporto tecnico alla Citta Metropolitana Roma Capitale sezioni Rifiuti) ma anche imprese che si occupano di riciclo industriale, alla realizzazione di nuovi macchinari all’Eco Design (Revet Recycling, Vi20Srl, DIM lab Design). Il cuore del progetto dove si instaurerà il primo circolo virtuoso è la spiaggia del Monumento Naturale di Torre Flavia gestita da Città Metropolitana Roma Capitale dove da anni il naturalista Corrado Battisti, referente dell’area protetta, è impegnato nello studio e divulgazione di tale tematica.

Spiagge Responsabili Comunicato Stampa 07_12_2015 F3Il Progetto

Spiagge Responsabili è il primo progetto di economia circolare “sociale”. La sua diffusione (inizialmente prevista in diversi comuni costieri del Lazio) ha l’obiettivo di affrontare in modo creativo, e soprattutto integrato, il tema legato all’inquinamento da plastica (pari al 90% dei rifiuti totali) dei nostri mari.

La sottovalutazione dei gravi effetti determinati dalla presenza della plastica nelle acque marine produce diverse problematiche; tra queste vi è il degrado delle bellissime spiagge nostrane e la contaminazione degli animali marini, i quali, ingerendo la plastica, la introducono nel proprio organismo e poi in quello dell’uomo che se ne ciba.

A causare la difficoltà di arginare questo spaventoso fenomeno vi è una generalizzata inconsapevolezza sulla vastità del problema. Infatti sono in pochi a sapere che quasi tutti i rifiuti urbani rilasciati in strada finiscono nei mari; e allo stesso tempo sono in pochi a conoscere i gravi effetti causati dai frammenti di plastica, i quali non solo interferiscono con una alimentazione sana (sono stati ritrovati in grossa quantità nei pesci pelagici come il pesce spada, il tonno rosso e il tonno alalunga), ma sono anche la causa della morte di numerose specie animali.

Spiagge Responsabili si pone l’obiettivo di agire sulla prevenzione, sulla la promozione e sulla protezione delle tante bellezze paesaggistiche del Bel Paese minacciate dalla presenza di oltre 17 milioni di tonnellate di plastica nel solo mar Mediterraneo, ma vuole anche contribuire ad abbellire questi spazi attraverso un riciclo finalizzato finalmente ad un vantaggio diretto per le comunità locali, e pertanto visibile in strutture per le spiagge di indiscussa utilità  (panchine, giochi per bambini e molto altro).

A rendere questo progetto assolutamente innovativo, e pertanto differente da quelli del passato, è soprattutto la sua ramificazione e la sua capacità di generare una filiera autonoma e virtuosa capace di immettersi nel circuito economico del Paese in modo costruttivo e professionalizzante. Spiagge Responsabili infatti sottrae i rifiuti della plastica da gestioni poco trasparenti per innescare un percorso nuovo, pulito e a beneficio diretto della cittadinanza. La Rete, a cui si potrà sempre aderire è così costituita: Comune di Ladispoli, Comune di Cerveteri, Terre Responsabili, Comitato Caere Vetus, Salviamo il Paesaggio Litorale Roma Nord, Comitato Rifiuti Zero Ladispoli, Marevivo Ladispoli, Gruppo Dolce Spiaggia – Idee di Riserva, Libera Ladispoli, La Metamorfosi, Creature del Mare, Comitato per la salvaguardia dell’area protetta di Torre Flavia, Fareverde,  Necos Italia, Revet Recycling, Vi20 Srl Mechanical Supplies, DIM Design lab. Il prossimo incontro previsto a gennaio sarà tra le associazioni promotrici per la definizioni delle azioni specifiche in ogni Comune ed il loro raccordo nel progetto collettivo.

 

Per info

contattare l’ufficio stampa “Spiagge Responsabili”: Necos Italia n.caforio@necositalia.it

per informazioni sul progetto:  Terre Responsabili – Presidente d.biscontini@gmail.com

Roma, 07/12/2015

VOTO UNANIME A LADISPOLI: IL TERRITORIO SI UNISCE PER SOSTENERE UN FUTURO DI OPPORTUNITÀ PER IL CASTELLO DI SANTA SEVERA

Riceviamo e pubblichiamo

Ieri sera, il Consiglio comunale di Ladispoli ha votato all’unanimità l’adesione al “Progetto per un centro polifunzionale delle arti, la cultura e la divulgazione scientifica presso il castello di Santa Severa” contenente le linee guida elaborate dal territorio per il bando che la Regione Lazio sta istruendo per la gestione del complesso.Il progetto nasce da un gruppo di lavoro delle forze della sinistra di Santa Marinella che lo hanno redatto e condiviso con i cittadini, con le realtà associazionistiche, con le eccellenze del territorio e con le istituzioni locali. Il 10 agosto scorso, infatti, il Consiglio comunale di Santa Marinella ha approvato il progetto e ne ha inviato comunicazione alla Regione Lazio per dichiarare la propria adesione alla proposta progettuale e alle linee guida in essa delineate. Come dichiarato dal consigliere regionale Gino de Paolis ( SEL )in quella occasione “Santa Marinella si è dimostrata in grado di produrre una proposta unitaria e condivisa, che ha accolto le esigenze della città, tracciando una linea chiara e sostenibile per lo sviluppo dell’intero comprensorio. (altro…)

Nettezza Urbana a Cerveteri. Aumentano i costi ma il servizio è sempre più carente

Riceviamo e pubblichiamo. Cerveteri, in Consiglio Comunale nella seduta del 30 novembre 2015,  la maggioranza approva un aumento di spesa di circa Euro 900,000 come maggior costo, oltre gli Euro 4.100.000,00 circa, già previsti dall’appalto per  la raccolta e smaltimento dei rifiuti per l’anno 2016 come d’appalto da poco aggiudicato. Peccato che a fronte del costo milionario dell’ immondizia cervetrana dove il porta a porta viene rinviato di mese in mese,  non equivale il servizio  carente ormai da tempo sotto ogni punto di vista, come da più  parti denunciato.  Diverse, al riguardo le prese di posizione dell’ opposizione presente in aula che comunque ha votato contro. Nel corso del dibbattito, inoltre, fatto proprio dai Consiglieri: Angelo Galli e Luciano Ridolfi che l’hanno trsformato in emendamento al regolamento di prossima discussione, l’accorato appello rivolto agli Amministratori dell’Assise Comunale dalle Associazioni; Mamme Etrusche e Comitato di zona di Borgo San Martino che chiedevano di non mettere ancora una volta le mani nelle tasche dei cittadini ma di recuperare la maggiore spesa  (tutta da verificare) con tagli agli sprechi e in tempo di crisi anche con tagli ai vari contributi  che vengono elargiti dal comune per iniziative di vario tipo.  Di seguito l’ appello delle Associazioni: la Tari è la tassa sui rifiuti urbani, concretamente va di pari passo con i consumi, che, localmente sono decresciuti negli ultimi anni di diversi punti percentuali. Basta osservare la moria di attività commerciali per averne una giusta e corretta percezione, non solo… il servizio è divenuto sempre più carente e le numerose discariche a cielo aperto, alcune delle quali denunciate anche dai cittadini ..ne sono la prova. Non si può continuare a far cassa con i già tanto difficili bilanci familiari. Per questo motivo chiediamo che non vi siano ulteriori aumenti tariffari e che la raccolta differenziata sia portata avanti nella maniera più efficiente.I recenti aumenti avvenuti con l’ultima revisione hanno visto lievitare la bolletta Tari dal 70 al 200%, e chiediamo, pertanto, vengano considerati come il massimo sforzo che le famiglie ed i cittadini tutti hanno già dato alla Comunità. Poiché il Comune ha la facoltà di adottare ulteriori esenzioni, oltre quelle previste già dalla Legge, chiediamo che vengano esentati i nuclei familiari con un ISEE inferiore a 8.000 euro ed i pensionati, monoreddito, con pensione minima. Auspichiamo che gli attuali amministratori abbiano l’accortezza di non riversare nuovamente sui cittadini i costi di politiche poco interessate al benessere della comunità, ma, che agiscano invece concretamente sugli sprechi. Firmato:

COMITATO MAMME ETRUSCHE

COMITATO DI ZONA BORGO S. MARTINO

 

Il ruolo delle associazioni nella vittoria del no, alla consultazione del “Progetto Piazza Grande”. Determinante il lavoro di informazione effettuato dai volontari e dai cittadini di Ladispoli.

Campo Sportivo - Progetto Alternativo AssociazioniRiceviamo e pubblichiamo. Una giornata storica quella del 29 novembre 2015 per Ladispoli e i suoi cittadini che, insieme ad associazioni e comitati di quartiere, hanno dimostrato che “L’UNIONE FA LA FORZA”; infatti associazioni e comitati, pur criticando la mancanza di un regolamento comunale per i referendum, richiesta su cui l’Amministrazione fa tuttora “orecchie da mercante” e osservando la assoluta limitatezza del numero dei cittadini aventi diritto al voto (solo i residenti di alcune strade del quartiere) hanno ristabilito un principio di democraticità, invitando a votare NO alla consultazione su Piazza Grande, senza subire le pressioni dell’Amministrazione comunale. Tra sabato 28 e domenica 29 tanti gli esponenti delle associazioni e dei comitati che si sono alternati in una staffetta senza soluzione di continuità, parlando con i cittadini ed informando sui motivi del NO all’ennesimo progetto di cementificazione. Un NO che non significa essere contro a prescindere, bensì un NO che significa ridare la parola ai cittadini sulla riqualificazione di un quartiere strategico per tutta la città, come quello del Campo Sportivo. La consultazione si è svolta in chiesa e non in una struttura pubblica ed il parroco stesso con una missiva circolata qualche giorno prima della consultazione presso le case dei votanti, aveva invitato ha votare a favore del progetto, schierando anche la Chiesa in un confronto squisitamente politico. Si sono create quindi tutte le condizioni perchè fosse ostacolata un’ampia partecipazione dei cittadini, creando smarrimento tra chi era stato ingiustamente escluso dal voto, tra chi pur potendo votare e magari appartenendo ad altro culto, si è trovato ad essere “invitato” a votare SI dal rappresentante di una religione non praticata; infine una consultazione su un progetto già approvato in Consiglio Comunale. Ma tra discriminazioni, pressioni religiose e domande farlocche su “vuoi una strada o un sottopasso?” malgrado ciò, tante persone si sono recate a votare e la maggioranza dei votanti si è schierata per il NO. Il Sindaco che fa a questo punto? Ha già dichiarato che l’Amministrazione non cambierà la sua posizione. Ha perso un’occasione per ascoltare i cittadini.

 

Noi diciamo SI ad un progetto alternativo, senza palazzine, con meno cemento, più verde, più servizi utili alla cittadinanza. Le associazioni ed i comitati, rinnovano oggi tutti uniti il loro impegno nel proseguire in questa battaglia di legalità e civiltà contro lo sfruttamento di suolo ed a vantaggio della tutela del paesaggio, sostenendo progetti per il bene comune contro ogni speculazione. Un’esigenza, una necessità ribadita anche dalla Conferenza sul Clima, in svolgimento a Parigi, ovvero “preservare il SUOLO”.
Le Associazioni: Animo onlus, L’Altraladispoli, La Metamorfosi, Natura per tutti onlus, La Persona obiettivo solidarietà, Comitato Rifiuti Zero Ladispoli, Salviamo il Paesaggio Litorale Roma Nord, il Colibrì, Pixi, GAR Ladispoli, Fare Verde Ladispoli, Upter Solidarietà, Terre Responsabili, Comitato Caere Vetus, Nova Gemina, Comitato San Nicola.

Scuolambiente, “Per non dimenticare Chernobyl”: il 5 e 6 dicembre tornano le Stelline della Solidarietà

DSC_5102 STELLE CERV 2014Riceviamo e pubblichiamo. Torna come ogni anno, il tradizionale appuntamento con le ‘Stelline della Solidarietà’. Sabato 5 e domenica 6 dicembre i volontari di Scuolambiente e i tanti ragazzi del Forum Giovani vi aspettano davanti ai supermercati Carrefour di Cerveteri (vicino il Mercato del Venerdì) e Ladispoli (in Via Glasgow), dove sarà possibile, con un contributo di 5,00 Euro, acquistare una stellina di Natale e per ricevere informazioni sul progetto ‘Per non dimenticare Chernobyl’, che da quasi vent’anni permette ai bambini nati nelle aree vicino l’ex centrale nucleare, vittime del più grande disastro ambientale che la storia ricordi, di trascorrere un periodo di vacanza salutare all’insegna del divertimento e del mare nel nostro territorio. Ma le occasioni per acquistare le stelline non finiscono qui. Grazie alla disponibilità delle Dirigenti Scolastiche del territorio, e al lavoro dei volontari degli eco-laboratori, saranno allestiti nuovi banchetti anche martedì 8 dicembre dalle 16.00 alle 19.00 alla Biblioteca dell’Istituto Comprensivo Marina di Cerveteri in Via Castel Giuliano, mercoledì 16 dicembre all’Istituto Corrado Melone di Ladispoli, sabato 19 all’Istituto Ilaria Alpi e dal 14 al 21 dicembre presso l’Istituto Stendhal di Civitavecchia.“Quello di Chernobyl è stato il più grande disastro nucleare della storia – ha dichiarato la Presidente di Scuolambiente Maria Beatrice Cantieri – purtroppo nelle televisioni, o nei giornali, non se ne parla, ma le conseguenze sono ancora drammatiche. Bambini di 4, 5 o 6 anni che ancora oggi, nel 2015 a distanza di 29 anni ancora si ammalano e muoiono di leucemie o tumori, bambini vittime innocenti, bambini nati con la sfortuna di essere cresciuti in un posto oramai contaminato e segnato per sempre dalla follia dell’uomo”. “Invito le Cittadine e i Cittadini ad acquistare una o più stelline – prosegue Beatrice Cantieri – con un piccolissimo contributo sarà possibile fare un gesto veramente nobile verso il progetto per i bambini di Chernobyl. E poi è anche un’ottima idea regalo! A chi dei vostri amici o parenti non farebbe piacere ricevere in dono una Stella di Natale? Penso a tutti! E quando gli direte che il ricavato sarà interamente utilizzato per sostenere questo progetto li renderà ancora più felici. Nei prossimi giorni ci arriverà un carico veramente ingente di stelline, ma invitiamo chi ne volesse acquistare più di una a prenotarle sin da ora. Per maggiori informazioni può contattarci al numero: 327.31.63.503”.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Associazione Scuolambiente Legge 266/91

Via del Sasso 68, 00052 Cerveteri

tel/fax 069952520 cell 3273163503

www.facebook.com/AssociazioneScuolambiente

http://scuola-ambiente.blogspot.it