Cronaca

Mezzo in fiamme: bloccata l’A12 Intervenuti i mezzi di soccorso. Traffico deviato sull'Aurelia

Quasi due ore di attesa e oltre due chilometri di coda sull’Autostrada A12 che collega Roma con Civitavecchia: la causa, un mezzo pesante in fiamme a bordo strada.

Non si conoscono ancora le dinamiche precise, ma nel tratto tra le uscite di Santa Severa-Santa Marinella e Cerveteri-Ladispoli, un camion che trasportava covoni di grano ha improvvisamente preso fuoco. Il conducente, dalle immagini circolate in rete, è riuscito a fermare il mezzo sulla corsia d’emergenza.

Sono intervenuti soccorsi e forze dell’ordine sul posto che hanno messo in sicurezza l’area.

Si sono formate lunghe code in entrambe le direzioni e la viabilità è stata deviata sulla Statale Aurelia. Allo svincolo di Santa Severa, i volontari della protezione civile, sino intervenuti per controllare il flusso di veicoli diretti verso Roma: è possibile accedere all’autostrada in direzione sud dallo svincolo di Cerveteri-Ladispoli, mentre si consiglia l’uso di Civitavecchia Sud se si deve percorrere l’ultimo tratto dell’A12.

Mercato Santa Marinella: al via il mercato unico Pirgus

Riapre da oggi, giovedì 11 giugno il mercato rionale di Santa Marinella nella nuova location individuata dall’amministrazione comunale tra via Giulio Cesare e via Pirgus (Parco Kennedy).

La scelta di questa sede che riunisce gli operatori del Mercato Pirgus e quelli del Centro di Piazza Trieste è frutto di diversi incontri tra il Comune e la categoria.

Riparte oggi – afferma il sindaco TIDEI – il mercato cittadino di Santa Marinella, con soddisfazione nostra e degli operatori.

Questa area, più ampia e con possibilità di parcheggio, ci ha consentito di riunire tutti gli operatori dei due mercati in totale sicurezza e rispetto delle normative a prevenzione del COVID-19.

La delocalizzazione del Mercato Centro dove erano rimasti davvero pochi banchi, consentirà ai commercianti di piazza Trieste di poter ampliare l’occupazione di suolo pubblico e di avere quindi la possibilità di più tavoli e sedie.

I nostri cittadini ed i tanti fruitori provenienti dai Comuni limitrofi, troveranno ora  un’offerta commerciale più ampia, banchi più distanziati  ed ordinati e finalmente una sede unica.

Il tutto – prosegue Tidei –  sotto il controllo della Polizia Locale e dei volontari dell’ass.ne Nature Education.

Per i cittadini del Centro e per le persone anziane oggi privati del loro piccolo mercato, abbiamo pensato di istituire, in collaborazione con la SAP una navetta  dedicata (al momento gratuita), con partenza da Piazza Trieste e più giri durante la giornata.

L’unione del mercato – conclude Tidei – rappresenta un’altra svolta epocale per Santa Marinella ed un grande risultato per questa amministrazione per il quale ringrazio l’Assessore Emanuele Minghella che ha svolto al riguardo un lavoro lungo e difficile.

MINGHELLA – già prima della pandemia stavamo lavorando e studiando diverse soluzioni per unificare il mercato e tutti gli operatori adeguandoci alle normative europee.

La pandemia ci ha costretto ad intervenire nel breve tempo per consentire la riapertura del mercato ed in totale sicurezza. Abbiamo fatto tantissime riunioni con gli operatori e le associazioni del settore , unanimi nel voler trovare una soluzione unica e sicura.

Sono fermamente convinto che spostare il mercato nella zona “Parco Kennedy” sia una scelta vincente , in termini commerciali , di spazi e di sicurezza.

A parte le condizioni metereologiche di oggi, sono certo che questa unione si rivelerà una scelta vincente , in considerazione dello spostamento di tutti gli uffici comunali nell’immobile delle Benedettine e di una facilità di collegamenti con l’intensificarsi di corse dedicate da parte del trasporto pubblico locale.

Santa Marinella: Ferullo, Chegia, Fratarcangeli, Iachini e Amanati verso la lista civica.

Una settimana ricca di colpi di scena quella che ha coinvolto l’amministrazione Tidei, a partire dalle recenti cronache politiche e giudiziarie rese note dal blog giornale Etrurianews che riguardano la consigliera Befani ed i suoi congiunti nonché il consigliere Fronti.
Sulle questioni giudiziari relative, per la Befani, al presunto furto di corrente elettrica protratto dalla madre presso l’abitazione di residenza di entrambe, in Santa Marinella e per il consigliere Fronti, per una presunta condanna per il reato di istigazione alla corruzione, ancora è tutto da chiarire e si è in attesa di ulteriori sviluppi che possano confermare o meno l’esistenza e la responsabilità di tali condotte, se commesse.
Dal punto di vista politico, il Sindaco Tidei, intervenendo sul caso Befani, ha dichiarato la propria fiducia nelle attività della magistratura posticipando eventuali decisioni sulla rimanenza o meno della consigliera Befani, che aveva partecipato gia alla precedente amministrazione Bacheca, tra le fila della maggioranza.
Non è dello stesso parere il PD locale che, in un proprio comunicato, ha invitato Patrizia Befani a rassegnare la proprie dimissioni in via di autotutela, fino a che non venga fatta luce sulla vicenda.
Intanto, tra i consiglieri comunali si creano nuovi equilibri che vedono spostarsi alcuni rappresentanti del PD, nelle scorse elezioni, verso una lista civica: sono i Consiglieri Andrea Amanati, Maura Chegia, Marina Ferullo, Paola Fratarcanceli e Jacopo Iachini i quali da questa mattina hanno dato vita ad un nuovo movimento chiamato “Il cittadino al centro”.
In una nota congiunta gli stessi affermano: “Siamo stati eletti esclusivamente per seguire le problematiche dei cittadini e della città. Rifiutiamo la politica personalista, il nostro impegno costante rimane quello di mettere le persone al centro di ogni scelta amministrativa. Da qui in nome del movimento “Il Cittadino al Centro”.
Intanto alcune forze di opposizione chiedono che la vicenda, nel suo complesso venga trattata nel prossimo consiglio comunale.

Lutto nel volontariato: addio alla giovane Alessia Guredda

Lutto in casa Nucleo Sommozzatori Santa Marinella. Alle prime ore di questa mattina la giovane Alessia Guredda ci ha lasciato prematuramente a causa di un male incurabile. Tanta commozione in tutta la città per l’amica Alessia, volontaria, mamma, giovane donna nata e cresciuta a Santa Marinella, sempre con il sorriso stampato negli occhi, ironica e gentile, amante del mare e della vita.

A partire dal sindaco fino ad arrivare alle associazione di volontariato, tanti si sono stretti alla famiglia Guredda, un nucleo di persone simbolo da molti anni dell’impegno e della solidarietà nel volontariato, vocazione che papà Settimio ha trasmesso alla giovane Alessia.

Parole di commozione anche da parte della Compagnia Teatrale Giuseppe Percuoco che si riunisce intorno a questo dolore. Domani i funerali alla Chiesa di San Giuseppe.

Tutta la comunità è addolorata e si stringe intorno a Settimio, Franca e Dario, i piccoli Giorgia e Manuel

Nuovo DPCM: Santa Marinella, dal 28 riapertura parziale del Cimitero Comunale

Riapre dal 28 aprile il Cinitero di Santa Marinella, ma solo con orari limitati .

Varata stamattina l’ordinanza sindacale con la quale Tidei, annullando la precedente decisione, ammette la riapertura parziale del campo santo.

A partire dal 28 aprile 2020, questi saranno gli orari di apertura: dal martedì alla domenica dalle ore 7.30 alle ore 13.30.

Resterà in ogni caso chiuso per il primo maggio.

TIDEI sulle mascherine: il centro destra si metta a disposizione della comunità.

TIDEI REPLICA AL CENTRO-DESTRA (Forza Italia,LEGA,FDI)

RUCEVIAMONE PUBBLICHIAMO

Una nota stonata , una voce fuori dal coro quella del Centro Destra e dei suoi rappresentanti, un atto di opposizione vile e che non fa bene alla comunità.
Quel che si è abbattuto sull’Italia intera non era prevedibile e , francamente, nessuno Stato credo sia preparato ad affrontare una simile pandemia.
Ormai da mesi donne e uomini della protezione civile e delle associazioni, tutti volontari, stanno dedicando anima e corpo per il bene della comunità togliendo del tempo al proprio lavoro ed alle proprie famiglie con turni veramente duri, senza sosta oserei dire.
Sono le stesse persone che il cons.Calvo , uno dei rappresentati della destra locale ha coordinato quale cons. comunale delegato alla prot.civile e Polizia Municipale.
Se i consiglieri e le forze politiche di opposizione hanno dei dubbi sulla legittimità delle mascherine, sul loro confezionamento , si rechino alla sede del C.O.C. e guardando negli occhi tutti quei volontari intenti a preparare la distribuzione chiedano spiegazioni.
Altro flop del Centro Destra.
Le mascherine in distribuzione sono quelle che ha fornito la regione Lazio, le stesse della Protezione Civile Nazionale.
Sono mascherine di tipo chirurgico perché è ormai noto, e tutti ora ne abbiamo una cultura che quelle di tipo FFP2 e via dicendo, sono riservate esclusivamente agli operatori sanitari e tutti coloro che svolgono lavori rivolti al pubblico come le forze dell’ordine.
Polemica a parte, pur non prevedendo come si sarebbe sviluppata la diffusione del COVID – 19 e quali effetti avrebbe avuto, il comune di Santa Marinella , ente in dissesto finanziario (grazie alla Giunta Bacheca di Centro Destra) ha provveduto all’acquisto di materiale utile ivi compresa una consistente fornitura di mascherine per gli operatori dei servizi pubblici e privati nonché per la cittadinanza. Il Comune di Santa Marinella oltre alla raccolta alimentare è stato il primo comune a pubblicare il bando per l’ottenimento dei “BUONI SPESA” realizzati con i fondi della Protezione Civile Nazionale.
Nonostante le difficoltà oggettive del momento stiamo cercando di non lasciare solo nessuno e di intervenire come possiamo per fronteggiare nuove situazioni di povertà e bisogno.
Purtroppo l’opposizione si è improvvisamente illuminata di proposte ed idee nel pieno picco dell’emergenza , se avessimo aspettato loro (che non hanno mosso paglia) oggi sarebbe un disastro.
Cari consiglieri di opposizione e rappresentanti della Destra, se avete del tempo da perdere ,unitevi ai volontari del C.O.C. e vedrete quanto lavoro ed amore c’è dietro una inutile polemica.

Mascherine: aiuti dalla Fondazione Cariciv

Sull’emergenza sociale dei nostri territori interviene anche la Fondazione Cariciv. Pubblichiamo il comunicato dal Predidente Gabriella Sarracco

Stiamo affrontando l’emergenza sanitaria grazie alla velocità di intervento di cui dispone il tavolo della solidarietà. La possibilità di intervento da parte della Fondazione Cariciv ed il coinvolgimento al tavolo di tutte le istituzioni del territorio ci danno una velocità di intervento unico. Per questo stiamo ottenendo diversi risultati grazie alla collaborazione già messa in atto con molti attori locali dei diversi comuni. L’intuizione della Fondazione fu proprio quella di creare una sinergia con enti pubblici con la velocità che contraddistingue gli enti privati.A tal proposito voglio informare che il tavolo della Solidarietà cercherà di venire incontro alle esigenze di tutti i cittadini.
LE AZIONI
Abbiamo pertanto aperto due canali, uno legato all’emergenza sanitaria e uno legato all’emergenza sociale. Per quanto riguarda quello sanitario abbiamo già provveduto a consegnare all’ospedale l’attrezzatura che ci è stata richiesta: mascherine, tute e occhiali.   Lo stesso a giorni faremo con i dipendenti di alcune municipalizzate che hanno richiesto l’aiuto del tavolo della solidarietà. L’ordine è stato già pagato e 3000 mascherine arriveranno ad inizio settimana.
Per quanto riguarda l’emergenza sociale stiamo intensificando adesso gli aiuti in collaborazione con tutti i comuni del comprensorio per quanto riguarda l’emergenza sociale. Abbiamo acquistato diversi buoni spesa per i nostri comuni di competenza e verranno distribuiti dai servizi sociali alle famiglie in difficoltà economica. Nella giornata di oggi abbiamo provveduto a fare il bonifico per i comuni di Civitavecchia, Tolfa Santa Marinella e Allumiere.
RINGRAZIAMENTI
Voglio ringraziare gli amministratori locali che si stanno impegnando a segnalarci le difficoltà presenti nel territorio, i sindaci da sempre presenti attivi e in prima linea e molti assessori e consiglieri comunali. 
La Fondazione Cariciv ed il Tavolo della Solidarietà continueranno a sostenere il territorio come fatto finora. Le donazioni che ci stanno arrivando da diverse associazioni, enti e società private serviranno inoltre a rispondere anche al post emergenza.

Commercio Santa Marinella. Minghella: i fiori dell’Etruria Meridionale. Soddisfatta Valentina Fantozzi

Santa Marinella, città del fiore. Così negli anni cinquanta veniva descritta la nostra città. Un’attività che nel tempo ha subito crisi sempre più profonde, ha visto famiglie sottoposte a sacrifici enormi per non chiudere, tanti non ce l’hanno fatta e hanno lasciato i loro terreni incolti. Oggi i produttori più tenaci continuano nella tradizione familiare tramandata da padre in figlio, controllano il meteo, temono le alluvioni e le trombe d’aria, difendono le loro aziende, la sveglia sempre impostata alle tre del mattino per i mercati generali. Ma al coronavirus, anche i reduci, non erano proprio pronti e così, con la Pasqua alle porte ed in piena fioritura, hanno visto sfumare gli sforzi di un intero inverno. Tutto il raccolto invenduto. Lacrime amare.
Ma loro sono santamarinellesi, hanno il cuore grande e per questo hanno trasformato le loro lacrime in sorrisi.


Emanuele Minghella, assessore alle attività produttive e sviluppo territoriale: “L’iniziativa è nata con Valentina Fantozzi, su impulso dei produttori, proprio in questi giorni di isolamento in cui tante aziende stavano buttando al macero la propria produzione. Dovevamo fare qualcosa, sia come Comune che come associazione di promozione e sviluppo del territorio. Abbiamo quindi trasformato l’impulso in qualcosa che potesse innanzitutto risvegliare le coscienze ed attirare l’attenzione dei cittadini su questa attività, dai più dimenticata. Oggi poi, con possibilità ancora maggiori in virtù del patto dell’Etruria meridionale che abbiamo siglato con i Comuni di Cerveteri, Tolfa e Allumiere, cerchiamo di risollevare questo settore affinché riprenda fiato ed ottenga i giusti onori che merita. Grazie all’aiuto del volontariato abbiamo riempito la nostra città di fiori ma, ancor più importante, abbiamo esportato il nostro prodotto nell’Etruria meridionale. Ringrazio i sindaci Landi, Pascucci e Pasquini perché oggi hanno ricevuto i nostri fiori gratuitamente, domani contribuiranno,con noi, alla ricrescita di questo settore.

Valentina Fantozzi: “Abbiamo recuperato, in pochissimi giorni il valore della cultura più antica che abbiamo la Floricoltura, ancora prima che esistesse il comune qui si cresceva studiando le piante, manipolando la genetica creando nuove specie floreali qui a Santa Marinella la cultura era il Fiore.
La natura si difende con lentezza per adattarsi ai cambiamenti e diventare immortale“, scriveva Stefano Mancuso.
In questo stato di emergenza, la necessità ha messo all’opera i nostri Floricoltori ad unirsi ed a trovare soluzioni per rendere immortale la nostra Storia.
Prima di programmare ogni azione hanno pensato ai nostri cari defunti alle famiglie più bisognose, il rispetto per il nostro passato ed il rispetto per i più umili.
Adesso possiamo andare avanti con fiducia insieme al nostro territorio, l’Etruria meridionale”.

L’INIZIATIVA DI PROMOZIONE E SVILUPPO SANTA MARINELLA
Il progetto si chiama “Sosteniamo la nostra Floricoltura”, e vede la collaborazione delle associazioni di volontariato di protezione civile che hanno raccolto presso i floricoltori tutti i raccolti invenduti.
I primi a riceverli sono stati i cari defunti, grazie ai volontari che, con il cimitero chiuso al pubblico, hanno deposto per ogni concittadino sepolto, un omaggio; successivamente sono stati consegnati alle famiglie più bisognose che vengono seguite dal centro operativo comunale ed infine a tutte le persone che si sono recate a fare la spesa, trovando dei mazzi all’ingresso dei supermercati (gratuiti fino ad esaurimento).
Il Presidente: “Con questo gesto vogliamo dare voce al livello nazionale alla categoria che come tante
è in difficoltà, la Floricoltura è la nostra Storia difendiamola”
Abbinato all’iniziativa anche un concorso che si realizza in pochi semplici passi
1 fare una foto dei fiori ricevuti
2 postarla sulla pagina Verde Santa Marinella e Promozione e sviluppo Santa Marinella Santa Severa
3 aggiungere al vostro post degli hashtag #fioridisantanarinella #fiori #confagricoltura #cia #coldiretti #mercatodeifiori #santamarinella #visitsantamarinella #visitetruriameridionale #civitavecchia #cerveteri #tolfa #allumiere #italia #insiemepossiamofarlo

LE AZIENDE DONATRICI
Antonello D’Ascenzo
Massimo Pistola
Giancarlo Fiorucci
Fabrizio D’Ascenzo
Alberto Giganti
Luigi Ninfa

L’iniziativa è stata inoltre condivisa da Greenline Redazione, un sito web nazionale di casa e giardinaggio che ha promosso e condiviso lo spirito solidaristico.
Un sentito ringraziamento da parte di tutti va ai volontari del Nucleo Sommozzatori, della Misericordia e della Croce Rossa, a Raffaella D’Ovidio con il suo progetto “ La Ginestra Bianca”, Antonio Floris, che cura la pagina Facebook Verde Santa Marinella, i quali stanno dando aiuto per la gestione del concorso ed infine, il doveroso grazie a chi ha donato un sorriso.

Sindaco Tidei a politici e gestori di gruppi social – mantenete una condotta corretta.

Riceviamo e pubblichiamo l’appello del Sindaco Pietro Tidei:

In questi giorni di quarantena obbligata per molti di noi, le piazze dei vari social network sono strapiene,  commenti e discussioni a fiumi su ogni notizia.
Anche io nei ritagli di tempo mi collego e vedo un po’ quelli che sono gli argomenti che tengono banco nella mia città. 
Trovo a volte tanta disinformazione e chi, nonostante il momento, ne promuove la diffusione per fare ,di fatto, soltanto opposizione. 
Faccio un esempio che riguarda l’ordinanza per la chiusura degli arenili dove si è scritto di tutto. Cosa è cambiato dal giorno prima dell’ordinanza? Di fatto nulla, non abbiamo messo cancelli,filo spinato o presidi di militari.  Se si vuole andare è possibile sapendo però che si contravviene ad una regola imposta nell’ordinanza ma soprattutto alla regola del buon senso che molti di noi non osservano.  Il governo ha stretto sempre di più le nostre libertà perché purtroppo siamo  incapaci di autogestirci ed oggi, nonostante l’aumento esponenziale dei contagi , cè gente che per comprare “cinque mandarini” esce cinque volte. 
Bene è proprio partendo da questo esempio che voglio appellarmi a coloro i quali nei social fanno le pulci  agli atti,  alle parole, senza comprenderne la finalità . 
Mi rivolgo agli amministratori,  consiglieri comunali,  a rappresentanti di movimenti politici ed anche a chi gestisce gruppi Facebook per mantenere una condotta social possibilmente corretta. In questo momento che rimarrà alla storia c’è necessità della collaborazione di tutti per far capire alle persone quanto è importante il rispetto delle regole e soprattutto restare a casa. Bene a proposte per migliorare la nostra attività   , per aiutare famiglie ed imprese ma decisamente no alla disinformazione “social”.

Nuove misure anti covid19: la Regione Lazio – negozi chiusi alle 19.00. Escluse farmacie e parafarmacie

Produce i suoi effetti da oggi l’Ordinanza del Presidente della Regione Lazio che impone nuovi orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali del territorio laziale.

Questi i nuovi orari di apertura al pubblico previsti dal provvedimento: – dal lunedì al sabato: apertura alle ore 8.30 e chiusura obbligatoria di tutti gli esercizi commerciali entro le ore 19.00; – la domenica: chiusura obbligatoria di tutti gli esercizi commerciali entro le ore 15.00. Il provvedimento ribadisce, inoltre, che i gestori delle attività commerciali aperte devono garantire l’accesso agli esercizi con modalità contingentate e che comunque permettano di evitare assembramenti, in modo che sia garantita la distanza interpersonale di almeno un metro pena, come sanzione, la sospensione dell’attività in caso di violazione.

In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, gli esercizi dovranno essere chiusi.
I gestori dovranno inoltre “garantire e incentivare le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, adottando protocolli interni di sicurezza e ricorrendo a qualsiasi dispositivo utile a limitare le forme di contagio”. La limitazione oraria non si applica alle farmacie e parafarmacie.

L’ordinanza, infine, contiene un invito rivolto ai cittadini: “Si invita la cittadinanza, ove possibile, ad effettuare l’approvigionamento alimentare e quello
relativo ad altri beni di primaria necessità presso gli esercizi commerciali presenti nel proprio
quartiere di residenza o in quello in cui si svolge l’attività lavorativa”

L’ordinanza è consultabile sul sito della Regione http://www.regione.lazio.it/rl/coronavirus/ordinanze ed è in vigore da domani, 18 marzo 2020, fino al 5 aprile 2020.

Tidei: chiuso il cimitero fino al tre aprile 2020

Scende in campo di nuovo il Sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei, alle prese con le misure urgenti da applicare per fronteggiare l’emergenza cov19 ma soprattutto per prevenire e limitare le uscite delle persone dalle.proprie abitazioni se non per i motivi strettamente necessari che tutti conosciamo.

Proprio per questo è stata adottata ordinanza di chiusura al pubblico del cimitero comunale, visto anche l’arrivo della festa del Santo Patrono; circostanza questa che, evidentemente, potrebbe spingere tanti cittadini a far visita ai propri cari defunti, considerato che sarà anche la festa del papà.

Dunque una chiusura che varrà dal 18 marzo al 3 aprile 2020, salvo modifiche e/o proroghe

Santa Marinella: Maura Chegia delegata alla Polizia Locale

Come annunciato più volte dal sindaco Tidei, in questi giorni l’amministrazione sta continuando il suo lavoro grazie alla sinergia tra politici e dipendenti comunali che hanno attivato lo smart working. In questo clima emergenziale e di grande concitazione per la sorte dell’Italia, il Sindaco ieri ha lanciato un ennesimo forte appello tramite un video postato sui social, in cui invita alla massima prudenza ed a restare a casa.

Con lo stesso intento, forse, di rafforzare l’apparato della sicurezza e per mantenere un più forte contatto tra politica ed istituzioni, con proprio decreto sindacale, come si legge nell’albo pretorio online del Comune di Santa Marinella, ha conferito la delega alla Polizia Locale alla Consigliera Maura Chegia già delegata al centro storico, revocando di fatto, l’incarico affidato all’ex comandante dei vigili di Cerveteri Scarpellini, che era stato nominato con delega non consiliare.

Inoltre, con l’ingresso della Chegia, diventano due le quote rosa con deleghe in materia di sicurezza del territorio, la prima infatti, è Patrizia Befani, delegata alla viabilità.

Un settore tutto al femminile, considerato che il Comando è sotto la direzione del Capitano Keti Marinangeli ed in questi giorni si trova a fronteggiare l’ l’emergenza cov19 con l’aiuto del COC oltre che a garantire i servizi essenziali di sicurezza urbana, nonostante il ristretto organico.

 

Commercio Santa Marinella. Minghella: certificare la sospensione dell’attività.

In questo momento di estrema difficoltà le nostre imprese soffrono e non è escluso che molti , piccoli e medi imprenditore dovranno chiudere. C’è tanta confusione ma dobbiamo rimanere calmi – queste le parole dell’Ass. alle Attività Produttive Minghella – la nostra giunta metterà in campo tutte la azioni possibili a tutela dei cittadini e delle imprese.

Abbiamo visto che molti comuni – prosegue Minghella – invitano in qualche modo le attività commerciali a certificare la sospensione dell’attività non solo per il pagamento dei tributi comunali ma anche e soprattutto per stilare un elenco di attività in sofferenza che, nel caso ci fossero contributi statali e/o regionali possano beneficiarne a fronte di una comunicazione certificata presso l’Ente, in questo caso il comune.

Tale procedimento – conclude Minghella – è possibile attraverso la piattaforma telematica impresainungiorno.gov.it selezionando lo sportello unico di Santa Marinella e/o con apposita modulistica che abbiamo predisposto per l’occasione.

TIDEI – il momento è critico ma non molliamo! Questa è una delle tante iniziative di una Giunta che continua a lavorare nell’interesse di tutti. 

Oggi abbiamo pensato alle imprese che stanno tenendo duro nonostante le limitazioni imposte dal governo. Siamo pronti a recepire e vagliare proposte che possano essere utili in questo momento buio. Nel frattempo STATE A CASA ed affidatevi a notizie che provengono solo da fonti ufficiali.
LINK AL MODULO:
https://www.comune.santamarinella.rm.it/news/479-santa-marinella–dichiarazione-sospensione-attivita-come-fare/

Covid19 – Santa Marinella: 70enne positivo in ricovero presso la sua abitazione. Chiusura al pubblico degli uffici comunali: riceveranno solo su appuntamento.

Dopo ore di attese e di preoccupazioni scatenate dal tam tam facebookiano, si ha finalmente il dato certo. Si tratta di un settantenne che si è rivolto al proprio medico curante, seppur asintomatico. Lo stessso, dopo i controlli ed il tampone, è stato posto in isolamento domiciliare, misura che è stata attivata nella maggioranza dei casi italiani. Confermata anche l’apertura, nelle prossime ore, del CENTRO operativo Comunale presso il Comando della Polizia Locale.

Altra misura importante è la chiusura al pubblico degli uffici comunali. Per i casi urgenti che possono riguardare soprattutto l’anagrafe, gli operatori sono disponibili previo appuntamento telefonico e via email. La durata del provvedimento è limitata al periodo di emergenza. Si invitano i cittadini a collegarsi sul sito online del Comune di Santa Marinella.

Coronavirus: a rischio la festa di San Giuseppe.

Scuole chiuse fino al 15 marzo e divieti di aggregazione fino al 3 aprile in tutto il territorio nazionale. Queste le misure decise dal governo che hanno visto annullare tanti eventi in programma in molti comuni. Cosi i santamatinellesi, con molta probabilità dovranno rinunciare alla festa patronale in previsione dal 19 al 22 marzo 2020. Solo qualche giorno fa si era conclusa la procedura di affidamento ad una società che aveva partecipato al bando pubblicato dal Comune. Ad oggi il Sindaco Tidei ha diramato un comunicato e pubblicato sul sito online del Comune tutte le misure da seguire. Continuano i lavori del tavolo tecnico con le associazioni di protezione civile presieduto dall’amministrazione comunale che è in costante aggiornamento con l’agenzia regionale di protezione civile per eventuali approvvigionamenti di kit di pronto intervento

Senato della Repubblica, 6 febbraio 2020. Convegno “Elettromagnetismo e avanzamento tecnologico”.
Roberto Angeletti rappresenta Santa Marinella.

Si è tenuto a Roma, lo scorso 6 febbraio presso il Senato della Repubblica un importante convegno organizzato da “POLAB”, sul tema dell’elettromagnetismo con particolare riferimento all’innovazione ed applicazione del “5g”.Tra i relatori uno dei maggiori esperti di elettromagnetismo, responsabile di POLAB, Dott.Alfio Turco.

Il convegno incentrato sui nuovi scenari tecnologici disegnati dal 5G, in relazione alle novità che la normativa tecnica di settore introduce nel tema della pianificazione che i Comuni possono mettere in atto, ha visto la partecipazione di numerosi esperti del settore , docenti universitari, tecnici e di una forte rappresentanza dell’attuale Governo con la presenza di Sergio Costa (Min.Ambiente), Pierpaolo Sileri (Vice Min.della Salute), Mirella Liuzzi (Sottosegr.Sviluppo Economico) e dell’Istituzione Europea con Massimo Castaldo (Vice Pres.Parlamento Europeo).

A rappresentare il Comune di Santa Marinella il Consigliere Angeletti, delegato all’Innovazione Tecnologica che commenta:” La nostra presenza a questo convegno insieme ai tanti colleghi dei comuni Italiani è fondamentale.

I Comuni – prosegue Angeletti – ricoprono un ruolo decisivo per la realizzazione e l’ammodernamento delle reti poiché devono  offrire un miglioramento nella  qualità dei servizi garantendo però la salute dei cittadini. Il convegno a cui abbiamo partecipato con il dirigente comunale Arch.Claudio Gentili, fornisce,  con interventi illustri,  una seria valutazione scientifica, senza speculazioni strumentali,  su una tematica nuova e di imminente diffusione , il “5g”. Sono diverse le Amministrazioni Comunali – conclude Angeletti – che hanno vietato la sperimentazione di questa nuova tecnologia. Da parte nostra non mancherà la partecipazione a tutte le occasioni di dibattito, formazione per operare sul nostro territorio la scelta migliore

Rigorosamente “black couture” gli outfit progettati e realizzati su misura dall’atelier Franco Ciambella per Tosca al Festival di Sanremo

Sanremo, criticato e amato dai telespettatori italiani rimane sempre un appuntamento che fa parlare di sé, dalla musica alla moda.

Se tanti sono stati gli “sfottò” sugli outfit, di certo non è il caso di Tosca, vestita dallo stilista Civitavecchia Franco Ciambella, che ieri sera ha interpretato, insieme alla cantante Silvia Perez Cruz, ” Piazza Grande” di Lucio Dalla.

Questa la sua ispirazione: “Franco Ciambella interpreta in una visione transizionale, come un archivio di memorie, dei capi che nella loro essenzialità di forma  e  colore nero, rappresentano non solo il mediterraneo tradizionale  ma anche una dimensione intima strettamente legata al testo del brano “Ho amato tutto” scritto da Pietro Cantarelli, che Tosca interpreterà durante la settantesima edizione della kermesse sanremese. Gonne lunghe realizzate con tagli a ruota in doppia georgette o multistrati di pois d’esprit coordinate a camicie maschili dove per ognuna il recupero di femminilità è dato da un elemento costruttivo: che sia il taglio a kimono della manica associato ad colletto all’italiana, che sia un volant montato insieme ad un collo alla coreana, che sia una camicia maschile “vedo non vedo “, il fashion-designer non tradisce la voglia di minimalismo ed eleganza proprie di capi iconici senza tempo, connettendo il passato al presente.”

Pullman in fiamme: l’autista salva la situazione

Un vigile del fuoco della sede di Civitavecchia, di ritorno a casa, a fine turno, è stato testimone del comportamento esemplare di un autista dI un pullman COTRAL: alle 20,35 circa, in corrispondenza del supermercato ÉLITE (prima della curva dello specchio), direzione Roma, si trovava dietro un pullman del COTRAL, quando improvvisamente si sono sprigionate fiamme nel vano motore della corriera. L’autista ha fermato l’automezzo; ha fatto scendere una quindicina di passeggeri a bordo e, con l’estintore in dotazione ha spento le fiamme.

Il vigile del fuoco è sceso dalla propria auto con l’intento di aiutare il conducente, ma non ce n’è stato bisogno, poiché lo stesso, ha agito in modo razionale e professionale, in quanto ha aperto leggermente il cofano motore con l’intento di non ossigenare a pieno le fiamm e scaricare la sostanza estinguente alla base delle fiamme spegnendole ed impedendo alle stesse di propagarsi al resto del veicolo. Estinto il fuoco ha staccato i cavi della batteria.

Al vigile, quindi, in contatto telefonico con la sala operativa, è bastato sincerarsi del buon esito dell’evento e non ha ritenuto necessario l’intervento di una squadra, essendo le fiamme estinte e i passeggeri in sicurezza. Dell’autista sappiamo soltanto che si chiama Marco e che è partito da Civitavecchia alle ore 20.15.

Santa Marinella: incidente in Via Calabria Estratto un uomo da uno dei veicoli. La donna è incolume

Foto dei vigili del fuoco di Civitavecchia.

A poche ore da un altro incidente praticamente nello stesso quartiere, le strade di Valdambrini sono state teatro di un nuovo scontro tra autoveicoli.

I Vigili del Fuoco sono intervenuti in Via Calabria per un incidente avvenuto tra due autovetture, una Citroen C3 e una Ford Fiesta: da quest’ultima è stato estratto un uomo che è stato giudicato non in gravi condizioni, mentre la conducente dell’altra vettura è uscita da sola dal proprio veicolo.

Sul posto sono intervenuti anche agenti della Polizia Locale, 118 e Carabinieri.

Trovato con armi e cocaina. Arrestato dai Carabinieri un 73enne.

Al termine di mirata attività d’indagine, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un 73enne italiano, già conosciuto alle forze dell’ordine, con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illecita di un’arma da sparo.
In particolare i militari hanno avviato gli accertamenti a seguito delle lamentele dei vicini di casa del 73enne, ubicata in una palazzina gestita dall’Agenzia dei beni confiscati alla criminalità organizzata, i quali avevano segnalato la presenza di un continuo e sospetto via-vai di persone alcune delle quali già conosciute per essere assuntori di stupefacenti. I militari, alle prime luci dell’alba, hanno trovato il momento giusto per procedere al controllo dello stesso e all’esito della perquisizione domiciliare l’uomo è stato trovato in possesso di 70 grammi di cocaina, di due bilancini di precisione, di un trincia-erba – solitamente utilizzato per la marijuana – e del materiale per il confezionamento delle dosi, nonché di una pistola calibro 6 illecitamente detenuta, completa del relativo munizionamento, e di un paio di manette, tutto materiale sequestrato. Al termine degli accertamenti l’individuo è stato dichiarato in arresto e accompagnato presso la propria abitazione dove rimarrà agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’arma sequestrata sarà inviata al R.I.S. di Roma per verificare se sia stata utilizzata in occasione della commissione di delitti.