Cronaca

“Nessuno è speciale, nessuno è diverso, tutti siamo unici” – Giornata Mondiale dell’autismo L'Istituto Comprensivo Piazzale della Gioventù festeggia la giornata dell'autismo

In occasione della Giornata Mondiale dell’Autismo del 2 aprile scorso,l’Istituto comprensivo “Piazzale della Gioventù, 1” organizza una serie di iniziative per sensibilizzare studenti e famiglie sul tema dell’inclusione. Alunni, genitori e personale della scuola, infatti, verranno  coinvolti in moltissime attività con l’unico scopo quello di diffondere un messaggio fondamentale nella nostra quotidianità e cioè che “nessuno è speciale, nessuno è diverso, ma tutti siamo unici”

Le attività in programma vedono coinvolte le classi primarie e secondarie, grazie all’impegno delle docenti Cinzia Decina, per l’infanzia e la primaria e Monica Trenti per la secondaria oltre alla presenza sempre costante della Preside Velia Ceccarelli.

Dunque l’appuntamento è per domani quando, in tutti i plessi di Santa Marinella, prenderanno il via diverse attività, dalle 8.00 alle 12.00, per dare la possibilità a tutti i bambini di avvicinarsi all’autismo, attraverso la visione di alcuni video e l’attivazione di alcuni laboratori. Alle ore 11.30 i bambini usciranno insieme ai loro insegnanti nel cortile del plesso di appartenenza e lanceranno dei palloncini celesti e blu, simbolo di speranza, con un loro messaggio attaccato al filo, un messaggio di amore verso tutti.  

Ma le iniziative dureranno tutto il mese di aprile, per le classi quinte, ad esempio, nella settimana dal 16 al 20 aprile e con un calendario specifico, alcuni alunni della classe I A della scuola Secondaria, coordinati dalla Prof.ssa Sebastiana Illuminato, presenteranno “Le 10 cose che ogni bambino con autismo vorrebbe che tu sapessi”, tratto dall’omonimo libro. 

Per la Scuola Secondaria di  primo grado, per le classi prime e seconde, gli alunni della classe I A coordinati dalla Prof.ssa Sebastiana Illuminato,dal 9 al 13 aprile, secondo un calendario già definito, esporranno “Le 10 cose che ogni bambino con autismo vorrebbe che tu sapessi” sulla base delle loro esperienze personali. 

Per le classi terze  è prevista la visione del  film documentario  “Life Animated” nella settimana dal 4 al 6 aprile.           

Concludono le insegnanti: “siamo molto soddisfatte del lavoro fin qui svolto con i ragazzi e per questo invitiamo tutte le famiglie, gli  altri insegnanti, i ragazzi  e tutti i cittadini di Santa Marinella, a partecipare all’anteprima della presentazione del film documentario “TOMMY E GLI ALTRI” di Gianluca Nicoletti, il 18 aprile presso il Cinema Buonarroti di Civitavecchia. Maggiori info presso la segreteria della scuola. 

Gara Rifiuti: la GESAM prima in graduatoria, si aggiudica il bando Ottiene l'aggiudicazione provvisoria fino alla verifica dei requisiti

La gara per la gestione della raccolta dei rifiuti porta a porta sta per volgere al termine. Questa mattina alle 11.00 in biblioteca è stata convocata l’ottava seduta pubblica in cui la commissione ha dato lettura della graduatoria dei progetti tecnici ed aperto le offerte economiche.

Proprio in questa fase, infatti, il codice dei contratti prevede l’approvazione, da parte della commissione, della proposta di aggiudicazione a chi, sommando al punteggio ottenuto dalla valutazione del progetto tecnico, la percentuale di ribasso offerto, presenta l’offerta economicamente più vantaggiosa per il comune di Santa Marinella; offerta che prevede sia i servizi tecnici previsti nel bando di gara ad un prezzo conveniente sia prestazioni aggiuntive, cosiddette migliorative.

E dunque, alla luce di quanto sopra, sembrerebbe essere la GESAM srl la concorrente ad aver avuto la meglio in termini di competitività. Ora sarà compito del RUP, Arch. Maia, procedere alla verifica dei requisiti per contrarre con la pubblica amministrazione e cioè, principalmente, i certificati antimafia, i casellari e carichi pendenti di tutti i soci, la regolarità contributiva e fiscale e qualsiasi altro procedimento dichiarato presso l’Autorità Nazionale Anticorruzione.

Ecco le informazioni più significative.

LA GARA: il bando risale al Febbraio 2017 con scadenza affissione il 10/04/2017.

LA COMMISSIONE DI GARA: Ing. Paolo Maria De Felice (Presidente), Ing. Ernesto Cipriani, Ing. Paolo Boitani, Ing. Giuseppe Sappa, Ing. Monica Pasca – membri esperti.

LE PARTECIPANTI AMMESSE: AVR spa (Roma) – Impresa San Galli Giancarlo & C. srl (Monza) – CNS Consorzio Nazionale Servizi (Bologna) – ATI costituenda Tekno Service srl (Torino) – Ecosud srl (Agrigento) – Consorzio Formula Ambiente Soc. Coop. Sociale (Forli Cesena) – Gesam srl (Roma) – Diodoro Ecologia srl (Teramo) – Sarim srl (Salerno) – ATI costituenda Ecotrasporto srl di Paoletti Ecologia srl (Fiumicino- Grosseto).

I PROGETTI TECNICI: il miglior progetto tecnico presentato è quello della GESAM srl che totalizza il punteggio di 70 punti, secondo classificato con 65,26 la ATI Ecotrasporti Paoletti, terzo arrivato il Consorzio Formula Ambiente con il punteggio di 65,05. A seguire la ATI AVR Impresa Sangalli, la Diodoro Ecologia srl, il CNS Consorzio Nazionale Servizi, la Ecosud srl ed infine la SARIM srl.

LE OFFERTE ECONOMICHE: l’offerta economica più bassa è quella presentata dalla Soc. Formula Ambiente con un ribasso dello 0,31%, a seguire la Ecotrasporti Paoletti con un ribasso dello 0,41 %. Lo 0,69% lo ha offerto la Sarim mentre la Gesam si attesta allo 0.99%. Sulla base della formula applicata per il calcolo del punteggio, che viene stabilito in base ad un rapporto proporzionale tra il prezzo a base d’asta, il miglior prezzo offerto e la singola offerta, è stata la Gesam ad aggiudicarsi il primo posto in graduatoria dato dalla somma del punteggio di 70 ottenuto nel progetto tecnico e 28,9 per l’offerta economica, posizionandosi prima su tutte. Seconda classificata la ATI formata da Ecotrasporti Paoletti e, a seguire, la Formula Ambiente.

DURATA E COSTO DELL’APPALTO: l’appalto durerà 7 anni ad un canone annuo lordo di 4 milioni e 300 mila euro

Pusher in manette a Ladispoli: cocaina per un valore di mercato di circa 80mila euro. Brillante operazione dei Carabinieri di Ladispoli

Immagini di repertorio

Continuano le operazione della Comando Compagnia Carabinieri. Questa volta, nell’ambito dei controlli del territorio, sono scattate le manette per un pusher di Ladispoli. Il 49enne è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’operazione, ad opera dei militari dell’arma, scaturisce da una serie di controlli sull’individuo e notandolo assumere, in diverse occasioni, atteggiamenti sospetti, hanno ritenuto opportuno estendere gli accertamenti con una perquisizione nel suo domicilio. Le verifiche hanno portato al sequestro di 450 grammi di cocaina e di un bilancino di precisione. Dai primi accertamenti la sostanza stupefacente è apparsa di primissima qualità e sul mercato avrebbe potuto fruttare oltre 80mila euro.

Per il 49enne la serata si è conclusa nel carcere di Civitavecchia.

Le indagini proseguono per verificare i canali di approvvigionamento dello stupefacente e le eventuali piazze di vendita.

 

Controlli nel comprensorio: scattano le manette tra Civitavecchia, Ladispoli e Cerveteri. Le operazioni condotte dai Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia.

Immagini di repertorio

Un weekend impegnativo per i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia che, nel corso di servizi di controllo del territorio, tra Civitavecchia, Ladispoli e Cerveteri, hanno individuato e arrestato 3 persone gravate da misure detentive, rispettivamente 2 a Civitavecchia e una Ladispoli mentre a Cerveteri, in un’operazione congiunta con i colleghi di Ladispoli, sono state tratte in arresto persone dedite allo spaccio di stupefacenti. Ecco i dettagli:

Civitavecchia: rintracciati un 51enne  ed un 34enne, gravati da pendenze penali dovendo espiare rispettivamente la pena di 4 anni e 6 mesi e di 3 anni e 11 mesi di reclusione per i reati di rapina e violenza sessuale in concorso, sono stati trasferiti alla Casa Circondariale di Civitavecchia per l’esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte d’Appello di Roma.

Ladispoli: a conclusione di una mirata attività investigativa, è stato arrestato un 32 enne romeno, in Italia senza fissa dimora,  gravato da pendenze penali, poiché responsabile del reato di rapina. In particolare, i militari dell’arma hanno accertato che lo stesso si era reso responsabile del reato di rapina commesso alcuni mesi fa nei confronti di un suo connazionale. L’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia, confermando l’ipotesi della P.G., ha emesso  Ordine di Custodia Cautelare in Carcere a carico di B.D. che è stato accompagnato anch’esso presso la Casa Circondariale di Civitavecchia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Cerveteri: nell’ambito delle attività di pattugliamento, in un’operazione congiunta con i Carabinieri della Stazione di Ladispoli, sono stati arrestati un 30enne romano domiciliato a Cerveteri, e un 37enne serbo, abitante a Cerveteri, entrambi con precedenti, poiché responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due sono stati più volte notati in atteggiamenti sospetti tanto da ritenere necessaria la perquisizione domiciliare. Infatti. Alle’esito di quest’ultima, i militari hanno rinvenuto 100 grammi di cocaina, di cui parte già suddivisa in dosi, e il materiale per il confezionamento. La sostanza stupefacente è stata sequestrata e per i due individui la serata si è conclusa presso la Casa Circondariale di Civitavecchia, dove sono stati accompagnati in stato di arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia.

 

6.000 ricci di mare sequestrati a Tarquinia

6.000 ricci di mare sono stati sequestrati e reinmessi in mare dalla stazione navale della guardia di finanza di Civitavecchia. Il fatto e’ avvenuto nei giorni scorsi, nonostante le condizioni proibitive del tempo, nel tratto di costa a nord del litorale romano, nelle acque antistanti il comune di tarquinia (vt) . I militari hanno colto in flagrante due sub, anche questi di origine pugliese, che muniti di tutta l’attrezzatura, compresi gli autorespiratori, stavano raccogliedo abusivamente  centinai di echinodermi.   Come noto il limite massimo previsto dalla vigente normativa e’ stabilito in cinquanta ricci di mare per singolo pescatore. Ai subacquei sono state sequestrate le attrezzature utilizzate per l’immersione, unitamente e sono state contestate violazioni per sanzioni amministrativa pari a 4.000 euro per ognuno dei due trasgressori. Il contrasto alla pesca di frodo, in generale, ma in particolar modo di quella abusiva di ricci di mare va di pari passo con la lotta al loro commercio abusivo e all’evasione fiscale conseguente. L’azione delle fiamme gialle del r.o.an. Di civitavecchia in questo specifico settore viene condotta costantemente attraverso mirati controlli lungo il litorale.

Civitavecchia, Guardia di Finanza sequestra una discarica abusiva

Oltre 60 tonnellate di rifiuti speciali, su un’area di circa 2000 mq adibita a discarica abusiva, sono stati sequestrati dalla stazione navale della guardia di finanza nel comune di Civitavecchia. La scoperta e’ avvenuta in localita’ poggio elevato, nei giorni scorsi, a seguito dei controlli sul territorio, in materia ambientale, posti in essere dal reparto operativo aeronavale del lazio. Nel dettaglio i finanzieri hanno accertato che un quarantatreenne imprenditore romano, operante nel settore della demolizione di autoveicoli fuori uso, aveva arbitrariamente occupato un terreno agricolo (seminativo) esteso per 2000 mq circa, con oltre 60 tonnellate di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, in carenza delle specifiche autorizzazioni. Il terreno, occupato da 32 autovetture, 4 furgoni fuori uso e numerosi vecchi motori, oltre che da circa 5 mc di rifiuti costituiti da vecchi parabrezza e da sportelli di autovetture inutilizzabili, non era stato adeguatamente asfaltato e dotato delle griglie necessarie alla raccolta degli oli esausti contenuti nei veicoli fuori uso, non ancora bonificati, con grave pregiudizio della salubrità dell’intera area. L’imprenditore e’ stato denunciato alla locale autorità giudiziaria per il reato di “attività di gestione di rifiuti non autorizzata” previsto dal testo unico dell’ambiente.

Maltempo Santa Marinella: scuole chiuse anche domani. in arrivo il pericolo gelo

 Lavoro incessante da questa notte per la Polizia Locale e per tutte le forze di volontariato facenti parte del Piano di Emergenza Comunale per fronteggiare i pericoli causati dall’ondata di neve improvvisa. Il commissario straordinario ha ordinato la chiusura di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, non solo per oggi ma anche per la giornata di domani in previsione di un’ondata di gelo che potrebbe arrivare in serata.

Nonostante Santa Marinella non sia abituata a queste temperature, non si sono registrati grandi disagi e tutti i servizi hanno funzionato regolarmente, tranne forse la raccolta differenziata, ma non si hanno notizie ufficiali della variazione del servizio.

Abbassamento delle temperature sono previste nella serata, con possibilità di gelo. La protezione Civile Propyrgi, il Nucleo Sommozzatori ed i mezzi di soccorso sanitario, Misericordia e Croce Rossa  sono a disposizione per aiutare la cittadinanza. Qualsiasi difficoltà o pericolo potrà essere segnalato alla Sala Operativa dei Vigili Urbani al numero 0766/671702, con la raccomandazione di non intasare le linee telefoniche e valutare le segnalazioni veramente urgenti.

Altri aggiornamenti in serata

 
 
 
 
 
 

Cerveteri. Grave incidente sull’Aurelia: due vittime

Oggi alle ore 14:50 i Vigili del Fuoco di Cerveteri sono intervenuti presso il KM 30,600 della SS Aurelia per un incidente stradale. Due autovetture: una Lancia K con a bordo il conducente,

I soccorsi sul posto

un  uomo di 61 anni e il figlio di 28 anni ed una Polo wolkswagen con a bordo soltanto in conducente, un uomo di 29 anni, si sono scontrate frontalmente. Il medico del 118 presente sul posto,  ha constatato il decesso di entrambe i conducenti. Mentre i Vigili del Fuoco hanno estratto dalle lamiere sia le due persone decedute che il passeggero a bordo della Lancia K (figlio del conducente) apparentemente in gravi condizioni, trasportato successivamente con eliambulanza presso il policlinico Gemelli di Roma. Sul posto oltre al personale sanitario 118, anche i Carabinieri e Polizia Stradale.

Due incidenti gravi sulla via Aurelia Intervenuta l'eliambulanza a Santa Severa. Coinvolto un pullman a Cerveteri.

Un incidente lungo la via Aurelia, all’uscita del casello autostradale di Santa Severa, si è verificato poco fa: una Toyota Yaris bianca, sembrerebbe sia uscita di strada, urtando violentemente un palo della luce. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della stazione di Santa Severa e l’eliambulanza del 118. 

 

L’incidente di Cerveteri

Sempre questa sera alle ore 16.55 circa, la squadra del Comando dei Vigili del Fuoco di Roma è intervenuta nel Comune di Cerveteri in Via Aurelia Km 48, per incidente frontale tra un’autovettura Skoda Octavia e un bus di linea del Cotral (della tratta Roma – Ladispoli – Civitavecchia – Tolfa). I pompieri, prontamente intervenuti, hanno liberato il conducente dell’autovettura, rimasto incastrato tra le lamiere e lo hanno affidato alle cure del personale medico del 118, che lo ha trasportato all’ospedale in codice rosso.

Il conducente del Cotral e cinque passeggeri, sono scesi dal mezzo senza conseguenze e sono rimasti sul posto con il personale medico. Il bus a seguito dell’incidente è finito in una cunetta. La strada è rimasta chiusa per tutto il tempo dell’intervento.

La D.I.A. di Roma confisca 100 milioni di euro a usurai operanti nell’Alto Lazio

Il Centro Operativo D.I.A. di Roma e i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno eseguito dei provvedimenti di confisca, disposti dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Roma, nei confronti di M.P. , D’A. G. , R. C. , L.A. , N. F. , residenti a Ladispoli (RM), ritenuti i responsabili, a vario titolo, di una consorteria criminale, che nel tempo ha consentito loro di accumulare illecitamente un ingente patrimonio, frutto principalmente di un articolato sistema di usura ai danni di cittadini e imprenditori locali in crisi economica, molti dei quali anche con il vizio del gioco d’azzardo. (altro…)