Evidenza

Bambino Gesù: un problema articolato che interessa tutta la città Si muove la politica per cercare di scongiurare la chiusura: idee in contrasto però tra le varie forze politiche

Il Bambino Gesù di Santa Marinella è in questi giorni al centro delle preoccupazioni di molti cittadini e di alcuni rappresentanti politici: la fondazione omonima ha deciso di chiudere la struttura che da quasi cento anni è un centro d’eccellenza importante per la città.

L’ospedale Bambino Gesù di Santa Marinella è oggi, in realtà, una piccola struttura poliambulatoriale con poche camere a disposizione, ormai fortemente specializzata, e forse, anche per queste sue caratteristiche, è divenuto un investimento difficile da sostenere per la sola fondazione che lo amministra.

La struttura è ovviamente convenzionata con la ASL ed è possibile eseguire una serie di esami e controlli sanitari direttamente presso il presidio cittadino, permettendo così ad altre strutture analoghe di essere meno ingolfate da richieste e garantendo comunque un servizio pubblico più consono a una popolazione in costante crescita, seppur lenta.

Secondo l’assessore Renzo Barbazza, così come riportato dal blog del giornalista Cristiano Degni: “Il Bambino Gesù è una struttura privata convenzionata con la Regione Lazio. In quanto tale ha la libertà e l’autonomia per decidere cosa fare e non fare, visto che risponde unicamente al Vaticano per le sue progettualità. La Regione può intervenire fino ad un certo punto. Ho avuto due incontri con i vertici del Bambino Gesù a Roma per conoscere i loro intenti e mi è stata confermata la loro volontà di ridurre progressivamente le loro attività fino alla chiusura nell’arco di tre anni. L’amministrazione per intervenire in merito,d’accordo con la ASL Rm4, ha proposto di trasferire gli ambulatori di Via Valdambrini al Bambino Gesù, in affitto, proprio per garantire una continuità storica con una realtà sanitaria a cui la città è fortemente legata da molti anni. Siamo in attesa che il Bambino Gesù ci dia una risposta accettabile e congrua con le esigenze di Santa Marinella e del nostro territorio”.

Il massimo che si è ottenuto è stato rimandare la chiusura al 2021: troppo poco per buona parte delle opposizioni, soprattutto per la variegata compagine di destra.

La Lega, per mano di Roberta Felici, è la prima ad alzare la voce dando una risposta a Barbazza: “Non ci accontenteremo di un assessore che ci dice di aver avuto due incontri con i vertici dell’Ospedale e di aver trattato per far si che, se proprio deve chiudere il polo, “ci si metta la Asl di Valdambrini”. Non ci aspettiamo una risposta burocratica del tipo “non è nostra competenza e non possiamo far nulla”. Ci aspettiamo una risposta POLITICA. Perché la politica a questo serve, a uscire dalle logiche dei vantaggi economici ed organizzativi”. 

Strada diversa quella intrapresa da Fratelli d’Italia, tramite Chiara Colosimo, che in Consiglio Regionale ha presentato una mozione incentrata su quanto siano fondate queste voci; mentre Cuori, tramite l’intervento di Roberta Angelilli, pone l’accento sui problemi che il trasferimento degli uffici della ASL da Via Valdambrini a Lungomare Marconi comporterebbe ai lavoratori, che non sono stati interpellati.

Un problema questo in realtà non indifferente, anche per quanto concerne una questione toccata finora solo di straforo: l’indotto. L’ospedale pediatrico e gli uffici della ASL hanno creato un’economia attorno alle loro strutture, diversa e diversamente distribuita. La chiusura del nosocomio comporterebbe sicuramente un problema per quelle aziende che ruotano attorno alla media degenza, mentre lo spostamento della ASL comporterebbe problemi per un quartiere come quello di Valdambrini, che attorno al movimento generato dagli uffici dell’azienda aveva puntato.

“Non ti nascondere”: iniziativa di PcV per il Disability Day Un incontro pubblico sui diritti delle persone disabili organizzato al Parco Kennedy

“Il Paese che Vorrei” ha organizzato un incontro pubblico sui temi dei diritti delle persone disabili, domenica 9 dicembre alle ore 17,30 presso il Parco Kennedy, dove sarà presentato il documento che insieme ad altre associazioni nazionali è stato posto all’attenzione del Governo.

“Un’occasione per condividere esperienze, idee e proposte sull’accessibilità – scrivono – e sui diritti delle persone disabili. “Il Paese che Vorrei”, dopo aver collaborato alla stesura del documento “Non ti nascondere – LSD Liberi di Scegliere – Richieste stupefacenti” e aver partecipato al Flash Mob, svoltosi a Castel Sant’Angelo in occasione della Giornata Mondiale dei diritti delle persone disabili, promuove ora un incontro a Santa Marinella per discutere delle richieste contenute nella proposta.

I punti posti all’attenzione del Governo sono frutto dell’impegno di diverse associazioni nazionali e verranno affrontati senza tabù, pregiudizi e assistenzialismo. Si parlerà di temi ormai noti ai cittadini di Santa Marinella, per i quali il Paese che Vorrei si batte da anni”.

Durante l’incontro si parlerà di accessibilità agli spazi urbani, ai servizi on line, libertà e pari opportunità nella fruizione dei trasporti pubblici, accessibilità allo studio, al lavoro e alle pratiche sportive.

Si parlerà anche delle figure professionali specializzate nell’assistenza come i care giver e i love giver.

Saranno nostri graditi ospiti l’On. Laura Coccia, Fabrizio Ghiro, che ci parlerà della sua esperienza per rendere accessibile la spiaggia di Sabaudia, Alessandro Poleggi, delegato comunale alle politiche per la disabilità, la professoressa Nadia De Angelis e altri testimonial cittadini.

“Un mondo più accessibile è un mondo più bello! Abbattiamo le barriere, apriamo un varco alla civiltà!” – concludono.

TSM ringrazia Fabrizia Caputo e da il benvenuto a Simone Pazzaglia Cambio in redazione del direttore responsabile

Fabrizia Caputo e Simone Pazzaglia

Oggi TeleSantaMarinella.TV affronta un grande cambiamento: il passaggio di consegne del direttore.

Per qualsiasi testata giornalistica è un momento importante che segna l’inizio di un rinnovamento, ma che lascia anche un velo di tristezza rappresentato dal dover salutare persone che tanto hanno dato al progetto che ci sta maggiormente a cuore.

Fabrizia Caputo lascia le redini del nostro giornale e dal più profondo del nostro cuore le diciamo grazie: grazie per tutto il tempo profuso a insegnare; grazie per tutte le energie impiegate per curare le nostre edizioni; grazie per tutti i consigli e per essere stata con noi fino all’ultimo, anche quando ormai diventava difficile.

Fabrizia ha dato a TeleSantaMarinella.TV quell’indirizzo di equidistanza e libertà che tutti noi cercavamo e ci ha permesso di non essere vincolati in maniera rigida ai soli confini della nostra città.

È stata per noi un esempio importante e siamo fieri della sua crescita professionale e personale: da Left al Fatto Quotidiano e oggi in un ruolo pubblico. Continueremo a seguire i suoi consigli e a farne tesoro e a chiederne di nuovi, perché se anche l’abbiamo lasciata andare, resterà comunque una di noi: un’amica e un pilastro di questo progetto.

Le novità

A prendere il suo posto sulla sedia del direttore è oggi Simone Pazzaglia, civitavecchiese, residente ad Anguillara e direttore anche de L’Agone, giornale online del territorio dei laghi laziali: Simone ha collaborato con uffici stampa, testate giornalistiche ed enti come giornalista e web writer.

La sua giovane età non gli ha impedito di costruirsi un ricco curriculum di esperienze nel settore del credito e nella comunicazione politica.

Gli auguriamo un buon lavoro e lo ringraziamo per aver voluto adottare la nostra squadra: squadra che si è allargata.

Oltre alle nostre nuove speaker, Annalisa Bartoloni e Laura Bonfigli, nel nostro gruppo si sono aggiunti Eleonora Ortolani, che in molti hanno avuto modo di apprezzare nella nuova rubrica “Il segnalibro” e che lavorerà a quattro mani con Massimiliano Passerani, poeta e scrittore, e Marzia Bisegna, che ci aiuterà grazie alla sua esperienza di addetta stampa.

Infine, ma non ultimo, Valerio Sebastiani che, con la sua pagina Visit Santa Marinella, collaborerà con noi, con lo scopo comune di dare maggior visibilità al nostro amato territorio.

A breve sarà online anche una nuova veste grafica del nostro sito Internet che, speriamo, possiate apprezzare per la velocità di caricamento e la facilità di lettura, soprattutto su dispositivi mobili.

Siamo tristi di dover salutare Fabrizia e contenti dei nuovi membri del nostro team, ma ancora una volta il ringraziamento più grande lo facciamo a voi, che ci seguite e ci leggete: grazie al vostro supporto, spesso dato in privato e ancor più spesso riconosciuto con la fedeltà di lettura, TeleSantaMarinella.TV in questi ultimi quattro anni è cresciuta tantissimo. Cercheremo di migliorare per fornirvi il più possibile un servizio a voi gradito.

Associazione Santa Marinella SWAM

Arriva BAR-SPORT una rubrica di sport dedicata a Santa Marinella ogni Lunedì aggiornamenti sulle nostre compagini locali impegnate nelle rispettive competizioni

Apriamo una nuova rubrica !

Il Lunedì, come ogni nuova iniziativa che si rispetti, come quelle bellissime discussioni al bar dello sport, al bar, sullo sport, su tutti gli sport, che sono metafora di vita e passione sana.

Visto che a Santa Marinella si distinguono diverse compagini ben attrezzate e rappresentative in vari sport abbiamo deciso di raccogliere le loro dichiarazioni, i loro risultati, e darvi una piccola finestra settimanale sullo sport locale, a cui abbineremo (ma non vi anticipiamo niente) anche un compagno di strada davvero speciale.

Chiunque fosse interessato a partecipare alla nostra rubrica raccontando le vicissitudini sportive del proprio gruppo ci può contattare alla nostra mail redazione@telesantamarinella.tv e scrivere nell’oggetto “barsport”.

Bando alle ciance partiamo subito:

Calcio CAMPIONATO PROMOZIONE – asd Santa Marinella 1947

11ma GIORNATA DI ANDATA S.MARINELLA – TOLFA 0-2

Sconfitta interna ma immeritata per il Santa Marinella che perde 2 a 0 in casa contro in Tolfa. Partita sostanzialmente equilibrata con poche occasioni da rete. Dopo un primo tempo giocato principalmente a centrocampo con i rispettivi portieri quasi mai impegnati, nella ripresa le due squadre aumentano il ritmo, ma le occasioni latitano;la prima vera occasione l’avrebbero i rossoblu ma Bonaventura da posizione defilata non aggancia il cross per il tap in vincente. Gli ospiti ben messi in campo fanno scoprire gli avversari per colpirli in contropiede e al 51° trovano in vantaggio anche se la realizzazione viene contestata dai padroni di casa per fuorigioco. La rete affossa il Santa Marinella che con tanto orgoglio e poca lucidità prova a ritornare in partita ma il raddoppio del Tolfa al 70° chiude definitivamente la partita. Partita corretta con il Santa Marinella che non conferma quanto di buono fatto contro il Cerveteri e con il Tolfa di mr. Riccardo Sperduti che dopo un avvio difficoltoso, si lancia verso posizioni tranquille e piu’ consoni al valore della squadra.

 

Calcio SECONDA CATEGORIA – asd Poseidon soccer Santa Marinella

Si chiedeva un pronto riscatto ai ragazzi dopo la sconfitta di sabato scorso contro la San Pio X e così è stato, contro la prima in classifica.

I ragazzi di Mister Mauceri hanno spolverato una sontuosa prestazione, da segnalare le prestazioni di Aiello Mattia  e Salvatore Papale, quest’ultimo autore del goal del pareggio.
Nel primo tempo il goal di Tormarancio al 30′ che trova spazio su punizione a due in area fischiata per un presunto retropassaggio di un difensore al portiere e poi all’85’ il goal della Poseidon ad opera di Papale abile a battere il portiere avversario con un colpo di testa.
 
 
Alla prossima settimana, con nuovi ospiti e nuovi aggiornamenti !!