Archivio Categorie: Politica

Bilancio bocciato dal nuovo Segretario: rinviato il consiglio comunale

Foto del Comune di Santa Marinella.

Errori formali nella deliberazione; confuso l’elenco delle variazioni apportate al bilancio; mancata indicazione del fondo crediti di dubbia esigibilità e delle passività potenziali ed infine dispositivo errato nell’indicazione degli equilibri monetari non previsti dalla legge.  Sono queste le osservazioni presentate dal nuovo Segretario Generale a scavalco nominato dalla Prefettura per il controllo di regolarità della seduta del consiglio comunale santamarinellese che questa mattina si è concluso con un nulla di fatto per la giunta Bacheca.

Così salta ancora una volta l’approvazione degli equilibri di bilancio, un documento previsto dalla legge attraverso il quale gli enti locali hanno l’obbligo di attestare la situazione finanziaria del comune. Intenzione dell’amministrazione Bacheca era infatti approvare una delibera con un piano di rientro che potesse intervenire sul recupero delle somme necessarie per coprire i quasi 11 milioni di anticipazione di cassa attraverso azioni di forte rilevanza sul territorio che, auspicano gli amministratori di maggioranza, possano portare al recupero dello scoperto entro il 31 dicembre di questo anno.

Nessuna notizia sulle prossime decisioni che saranno assunte dal Sindaco Bacheca, nè sulla futura data del consiglio comunale. Assente questa mattina il Presidente del Consiglio Marco Degli Esposti, sostituito dal consigliere più anziano, Eugenio Fratturato.

Duri gli interventi di Andrea Bianchi, di Stefano Massera e di Marina Ferullo che sottolineano come si sia raggiunta una situazione paradossale in cui avanza imperterrita la sfacciataggine di un’amministrazione indolente davanti alle diverse bocciature degli organi preposti oltre alla premeditazione di azioni che graveranno in modo persecutorio sui cittadini. L’unico ad intervenire il Consigliere Minghella, che, con toni molto accesi, ha ribadito l’assenza di aumenti delle tasse e vessazioni nei confronti dei cittadini ma un’azione persecutoria nei confronti dell’evasione fiscale, accusando la minoranza, nello stesso contesto, di utilizzare metodi populisti per scopi propagandistici.

Il consiglio comunale si è concluso infine con l’intervento del nuovo responsabile dell’ufficio ragioneria, il Dott. Maurizio Cari che, presentando il suo curriculum come professionista e revisore dei conti, sia in aziende private che in organizzazioni sociali, come ad esempio l’Avis Provinciale di Roma, ha garantito il massimo impegno al fine di risolvere le situazioni più critiche del Comune di Santa Marinella.

Grande successo per  il ferragosto santamarinellese in passeggiata. La Befani si complimenta con gli organizzatori.

La foto dei fuochi d’artificio in passeggiata.

 Grande successo di pubblico per la Festa del mare che ormai da anni allieta il ferragosto  nella passeggiata al mare di Santa Marinella, grazie all’ impegno ed alla collaborazione del Nucleo Sommozzatori  e delle  associazioni Pro Pyrgi e Misericordia . A conclusione della serata i consueti fuochi d’artificio  che non hanno deluso le aspettative delle persone presenti. Continua a leggere

Giorgia Mulargia: attendere settembre con strutture per i giovani in degrado

Giorgia Mulargia

La giunta comunale di Santa Marinella, dopo le reazioni infuocate degli ultimi giorni alla situazione dei conti non proprio rosea della città, continua ad attirare critiche su critiche: gli strascichi della vicenda del cartellone estivo ritirato con un mese di anticipo non si sono ancora attenuati che un comunicato di Giorgia Mulargia, ex delegato di questa giunta, tra i primi ad abbandonarla, tuona contro il degrado cittadino frutto di dieci anni di questa classe dirigente. “Settembre, andiamo. È tempo di migrare’ è il primo verso di una delle più note poesie di Gabriele D’Annunzio, “I Pastori”: il Vate sembra descrivere perfettamente la realtà in cui viviamo oggi in questa città. Un autunno all’insegna della decadenza – esordisce la Mulargia – . Continua a leggere

Santa Marinella: un inizio burrascoso per Roberta Pasetti ,nuovo assessore alle Politiche Sociali e Terzo Settore

L’Assessore Pasetti ed il Sindaco Bacheca.

Un inizio abbastanza movimentato per Roberta Pasetti ,nuovo assessore alle Politiche Sociali  e Terzo Settore del Comune di Santa Marinella. Pochi giorni fa  Il Sindaco Bacheca  l’accoglieva con queste parole: “E’ stata una scelta condivisa con tutta la maggioranza  considerate le capacità professionali e la sensibilità umana di Roberta. Sono convito che riuscirà a portare avanti un buon lavoro in un settore molto importante e delicato, e per questo gli faccio un grande in bocca al lupo.”  Continua a leggere

Ncs Santa Marinella, commercianti locali tartassati mentre gli  abusivi dilagano.

In questi giorni alcuni bar di Santa Marinella sono stati soggetti a controlli dalle autorità preposte per verificare il rispetto delle varie  autorizzazioni. Molti di questi commercianti si sono sentiti vessati da questi controlli serrati e tante lamentele sono arrivate alle orecchie di alcuni esponenti di Noi con Salvini Santa Marinella che sono intervenuti in merito alla spinosa questione. Continua a leggere

Passerini: “Non ci interessano le poltrone”

Andrea Passerini

Ancora caos politico dentro l’amministrazione Bacheca che dopo la dipartita di consiglieri ed assessori riceve critiche da tutte le parti, anche dalla sua stessa maggioranza. “In questi giorni di invettive, scontri politici e polemiche sul bilancio, in un clima da campagna elettorale anticipata, mi dispiacerebbe che, nella confusione generata, la nostra posizione, più volte ribadita con estrema chiarezza, venisse fraintesa”. Esordisce il consigliere Andrea Passerini. Continua a leggere

Bilancio: Minghella ritira la delibera di approvazione Nel consiglio comunale del 31 luglio non si voterà il punto, ritirato dall’ordine del giorno

Il Consigliere delegato al Bilancio e Tributi Emanuele Minghella

Dopo le polemiche delle scorse settimane, dopo la nota negativa dei revisori dei conti e dopo una riunione nella giornata di ieri, la giunta di Santa Marinella ritira il punto sul bilancio dall’ordine del giorno del consiglio comunale di domani mattina.

Come chiosano le cronache locali di questa mattina, il consigliere Emanuele Minghella intende ripresentare la delibera tra una ventina di giorni dopo aver incassato la bocciatura sullo squilibrio di cassa che ha scatenato la bagarre mediatica in questi giorni, pur avendo ottenuto un’approvazione sul riequilibrio dei conti.

Minghella ha spiegato come la situazione attuale sia il frutto dei circa 900.000 euro di crediti che il Comune vanta nei confronti della regione Lazio, non ancora ricevuti da La Pisana, e dalla grave situazione derivante dal mancato recupero dell’evasione.

Il delegato al bilancio ha sottolineato come sia rimasto deluso del mancato recupero dei circa 6 milioni di euro in cartelle emesse dalla società incaricata di gestire il credito, che hanno finora portato a introitare meno di un sesto della cifra stimata.

Minghella dovrà dunque convincere i revisori a dare parere positivo anche alla parte della delibera attualmente respinta e già si vocifera di aumento delle aliquote per allinearsi alle scelte adottate dalla Regione Lazio.

Nel frattempo però almeno una parte politica attende gli eventi futuri: il PD di Santa Marinella, dopo aver sottolineato il silenzio dei consiglieri di maggioranza sulla vicenda e di come il Sindaco abbia, di fatto, lasciato l’intera faccenda sulle spalle del consigliere Minghella, attacca dichiarando che “Questo atto (il ritiro della delibera, n.d.r.) rimette ogni decisione nelle mani del prefetto, fermo restando che il 31 luglio è scadenza assoluta per il bilancio, a questo punto possono verificarsi due cose: o il prefetto concede 20 giorni per far sì che l’amministrazione possa proporre una nuova delibera di bilancio che dovrà comunque essere approvata, oppure vista tutta la documentazione che l’opposizione ha mandato al prefetto, quest’ultimo decida di mettere fine a questa assurda commedia inviando un commissario. Ma se così non sarà e si proporrà una nuova delibera? Sarà solo il proseguimento di una dolorosa agonia che porterà all’inevitabile pre-dissesto finanziario”.

Non si verificherà dunque il paventato voto che ha spinto i consiglieri Fronti e Ferullo a inviare una formale diffida presso il Ministero dell’Interno, indirizzata anche al Prefetto, per segnalare il rischio di un voto positivo di un bilancio non approvato dai revisori dei conti.

Solo nel pomeriggio di domani si sapranno i tempi per la conclusione di questa vicenda. 

Bilancio: tutti contro la giunta dopo il parere contrario dei revisori Tra diffide e girate di spalle, lo scontro iniziato tra Tidei e Minghella si fa caldo coinvolgendo tutti

Il Consigliere delegato al Bilancio e Tributi Emanuele Minghella

Lo scontro tra Emanuele Minghella e Pietro Tidei sorto dalla lettera aperta pubblicata sui giornali dal consigliere santamarinellese non cenna a scemare e, anzi, si arricchisce di nuovi attori in quella che sembra essere diventata la diatriba dell’estate della Perla del Tirreno.

Questa mattina, i primi a spalleggiare a spada tratta Minghella sono stati proprio i membri della giunta comunale di Santa Marinella che tramite un comunicato stampa ufficiale si sono detti stupefatti dell’attacco al consigliere delegato al bilancio, definito “terrorismo mediatico” esercitato dal PD tramite gli organi di stampa.

“Non ci siamo mai nascosti, in special modo in questo ultimo periodo, sulle difficoltà che il nostro Comune sta attraversando dal punto di vista finanziario – affermano – ma gli attacchi del Pd, oltre ad essere demagogici e pretestuosi, raccontano una situazione che non corrisponde alla realtà”.

“I servizi primari ed essenziali sono e saranno sempre garantiti, la macchina amministrativa continua e continuerà a lavorare affinché questa fase venga presto superata, attraverso una forte azione di recupero dell’evasione già programmata, attraverso scelte amministrative e politiche mirate al contenimento interno della spesa e attraverso nuove formule di recupero crediti, che ci consentiranno di mantenere invariate le imposte locali”.

Niente nuove tasse, dunque, garantiscono da Via Rucellai.

Di rimando però il PD contrattacca con la pubblicazione di un comunicato dove si parla nuovamente di bilancio, questa volta appoggiandosi sull’ultimo documento prodotto dai revisori dei conti comunali e diffuso ai consiglieri: “Dettagliato il parere n.32 dei revisori dove si prende atto che  l’anticipazione di tesoreria e la consequenziale situazione di cassa abbiano assunto criticità strutturali. Inoltre fa notare come le utenze di acqua, energia elettrica, carburante, gas ecc.. vengano fornite senza il preventivo impegno di spesa in quanto carente del visto contabile. Afferma che la gestione di cassa si trova in disequilibrio e per finire afferma che l’ente non ha capacità di riscossione dei crediti residui e dei crediti derivanti dalla gestione di competenza”.

“Se si persiste su questa linea inoltreremo già da martedì dettagliato esposto alla corte dei conti, ci rivolgeremo al prefetto e contestualmente chiederemo un ispezione del MEF”. E confidano nelle pronte dimissioni di tutta la giunta, ideando perfino un hashtag: #liberasantamarinella.

Il PD locale viene spalleggiato e anticipato negli intenti dai consiglieri Fronti e Ferullo: “È naufragato anche l’ultimo tentativo di salvare la ciurma, con azioni bocciate da tutti gli organi di controllo e indirizzo amministrativo, la delibera degli equilibri di bilancio, prima volta a memoria d’uomo, ha incassato il parere negativo dei Revisori dei Conti.

Non poteva essere altrimenti, una delibera che non garantisce l’equilibrio finanziario ed è in contrasto con la relazione fatta dallo stesso Minghella un mese prima e che ci porterà dritti dritti al dissesto finanziario”.

Alfredo de Antoniis (NCS Santa Marinella)

Infine c’è chi gira le spalle pubblicamente: Noi con Salvini Santa Marinella prende formalmente le distanze dalla giunta e da chi tra i consiglieri lunedì voterà il bilancio.

“Se oggi le spese hanno superato le entrate – scrivono – è perché il padrone di casa (il Sindaco, n.d.r.) non ha saputo gestire le uscite, oltre che i suoi inquilini di palazzo incoscienti, hanno fatto progetti per oltre un milione di euro, progetti faraonici e non, che non sono stati e mai saranno realizzati, distruggendo altresì le poche strutture funzionanti che avevamo nel paese”.

“Oggi davanti alla resa dei conti da buon fuggitivo quale è, e noi lo conosciamo bene, lascia parlare gli altri, mentre lui aspetta che arrivi il 31 luglio, sperando che Minghella ci metta la faccia e risolva questo problema della non candidabilità per i prossimi 10 anni a chi si fa responsabile di mandare un comune a vocazione turistica in default”.

Anche NCS fa un appello ai consiglieri di maggioranza di “dimostrare di voler bene alla città”.

Come si concluderà lo scontro? Il momento dell’incontro si avvicina: il fatidico lunedì 31 luglio alle 14:30 presso via dei Gladioli, luogo ormai preposto ai consigli comunali, non avendo, tra l’altro, la nostra città neanche una sala consiliare.

Santa Marinella, soddisfazione dell’assessore Marongiu per dehors e nuovi elementi di arredo urbano nel centro storico

 

L’assessore Roberto Marongiu.

L’Assessore al commercio Roberto Marongiu commenta l’adesione di molti commercianti di Santa Marinella al nuovo progetto “dehors”.“Cominciano ad essere visibili i frutti di una seria programmazione  – ha affermato Marongiu – con l’adesione di numerose attività di somministrazione alimenti e bevande al nuovo regolamento sui “dehors”, approvato l’anno scorso in consiglio comunale, dopo attente valutazioni e suggerimenti, proprio da parte degli stessi esercenti. Continua a leggere

“Caro Pietro, ai cittadini da fastidio che parli di Santa Marinella, pensa ad altro”

Il Consigliere delegato al Bilancio e Tributi Emanuele Minghella

Il clima politico in città  si fa rovente soprattutto dopo le notizie di un possibile dissesto finanziario. Nel merito, sono intervenuti sia Pietro Tidei che il Pd di Santa Marinella, invitando l’assessore al bilancio Emanuele Minghella alle dimissioni.Ma l’esponente della giunta Bacheca non ci sta, e spedisce al mittente le accuse : “Un po’ mi viene da sorridere nel leggere i commenti di Pietro Tidei; che da quando ha scoperto come funzionano i social network,  cerca la lite come ha sempre fatto nella sua vita politica”,afferma il delegato al bilancio Minghella. Continua a leggere

Alfè: servizi bibliotecari al centro dell’attività amministrativa L’Assessore Marcella Alfè commenta positivamente la programmazione fin qui svolta in Biblioteca

Marcella Alfè

Mostre, incontri culturali, corsi di lingue  e tanto altro ancora  hanno fatto diventare la nuova biblioteca di Santa Marinella, riaperta al pubblico poco più di un anno fa dopo la ristrutturazione , un polo culturale della città. Continua a leggere

PD di Santa Marinella risponde a Minghella: “dimettiti”

Il Consigliere delegato al Bilancio e Tributi Emanuele Minghella

Il PD di Santa Marinella risponde alla lettera aperta del consigliere Emanuele Minghella in merito alla vicenda delle dimissioni di D’Este Orioles e del presidente dei revisori contabili del Comune di Santa Marinella.

Il PD sottolinea subito che la scelta di attingere proprio dalle dichiarazioni di Minghella del maggio scorso è voluta, visto la gravità della situazione attuale: “perché non dovremmo farlo? Le sue dichiarazioni sono così chiare e precise nel descrivere il grave stato finanziario del nostro comune che nulla abbiamo da aggiungere, ha già detto tutto lui. Difatti nella sua lettera aperta esordisce dicendo “Premettendo che non sono di certo entusiasta delle scelte prossime che andremo a fare nel Consiglio Comunale del 31 Luglio” Bene! Crediamo nel modo più assoluto che non sia entusiasta, chi lo sarebbe davanti ad un simile sfacelo”?

A Minghella viene fatto notare come egli stesso punti il dito contro le precedenti amministrazioni di Centro Destra, come quella di Bordicchia e la prima giunta Bacheca, ma soprattutto sottolineano quanto sia scontato accusare dello stato attuale il Fondo di Solidarietà, con cui hanno a che fare ormai tutti i comuni limitrofi che, però, affermano al PD, non versano nella stessa situazione di Santa Marinella.

Il PD si pone delle domande anche sulle scelte di D’Este Orioles e Bonura: sul primo si domanda quanto costerà alle casse comunali il rientro in servizio protempore del dirigente a metà col Comune di Montalto di Castro; mentre sul secondo ironizza sulla destinazione. Che sia Messina, dove si prospetta una soluzione dei conti molto simile a quella preventivata da Minghella?
“Il vero punto della questione politica è l’atteggiamento” dichiarano al PD: Minghella e la giunta intera sarebbero dovuti essere maggiormente collaborativi. Avrebbero dovuto dimettersi, vista la situazione, e lasciare i loro suggerimenti nelle mani di un commissario e lasciare l’incarico.

“Vi siete inerpicati in opere pubbliche che non vedono luce i cui costi sono aumentati in corso d’opera. Insomma caro Minghella, noi come PD locale siamo assolutamente certi della sua buonafede, come potrebbe non essere così visto che il documento da lei citato e incollato anche su Facebook dice esattamente quello che stiamo dicendo noi. Caro Minghella stiamo dicendo la stessa cosa, solo che noi vi stiamo chiedendo un atto di onestà e quindi farvi da parte lasciando che vista la situazione sia una figura sopra le parti a far da garante di tutti noi. Mentre la vostra posizione è quella di far passare questo provvedimento e tirare avanti fino alla fine del mandato”.

Un out-out sul paventato accesso al Fondo di Rotazione che prevederebbe anche il ridimensionamento del numero dei dipendenti comunali.
Infine il PD rimanda allo stesso invito fatto da Minghella: al consiglio comunale del 31 luglio, auspicando che venga realizzato in maniera tale da permettere la più alta partecipazione pubblica possibile.

Si è dimessa Rosanna Cucciniello La giunta Bacheca 2.0 perde l'assessore che permise di comporre la squadra di governo

Rosanna Cucciniello

Rosanna Cucciniello lascia il suo incarico di assessore e lo fa con una lettera dove spiega chiaramente come la politica locale e soprattutto quella di questa giunta si sia sempre più allontanata dalle persone e dal rispetto per gli altri. Un duro affondo, da un assessore eletto che si dimise da consigliere per permettere di comporre la squadra di giunta del Sindaco Bacheca, al domani delle elezioni del 2013 e che ha sempre avuto la stima degli addetti ai lavori.

“Che dire, grazie a tutte le persone che ho conosciuto al di fuori della porta del Comune, persone umili, gente comune come me – esordisce la lettera della Cucciniello –. Persone che nel loro piccolo mi hanno insegnato molte cose, in primis il valore della “dignità”. Le Associazioni di volontariato sempre disponibili e presenti quando ho avuto bisogno del loro supporto per risolvere questioni più importanti, tutti gli uffici comunali che nonostante mille difficoltà hanno cercato di dare il massimo”.

Un ringraziamento va agli uffici di riferimento dell’assessorato della Pubblica Istruzione e Servizi Sociali: Sabrina Giacchetta, Sabrina Mancin, Antonella Bacheca, Stefania Poliandri e Maria Cristina Peretti, oltre le instancabili assistenti sociali, le dirigenti scolastiche,con cui è stato instaurando un rapporto cordiale e di reciproca collaborazione, e con tutti i genitori.

“Proprio i servizi sociali sono quelli che mi sono rimasti più nel cuore – continua – e per questo ho cercato di dare il massimo, spesso portando a casa mille pensieri e problemi degli altri, ma posso assicurare che ogni qual volta ne risolvevo uno, e vi assicuro che ce ne sono stati tanti, mi passava tutta la stanchezza della giornata”

Poi la stoccata alla politica locale.

“Purtroppo quando ci si trova ad un bivio dove la politica supera ogni limite, arriva il momento di assumersi le proprie responsabilità e di prendere le distanze da un modo di fare politica ed amministrare che non mi appartiene: troppa distanza tra la realtà e ciò che viene deciso nel palazzo. Per questo motivo abbandono il mio ruolo che ho tanto onorato in questi quattro anni e mezzo, ma continuerò a dare il mio contributo alla città da libera cittadina”.

“Concludo – termina la Cucciniello – permettendomi di far notare a qualcuno che la politica è cambiata e che bisogna avere rispetto per gli altri, quello che invece manca a molti”. 

Il Consigliere Emanuele Minghella interviene dopo le polemiche sui conti pubblici

 

Il Consigliere delegato al Bilancio e Tributi Emanuele Minghella

Dopo le critiche piovute su più fronti politici dell’opposizione  per le condizioni dei conti pubblici del Comune di Santa Marinella interviene il delegato al bilancio Emanuele Minghella con una lettera aperta inviata alla nostra redazione : “Premettendo che non sono di certo  entusiasta delle scelte prossime che andremo a fare nel Consiglio Comunale del 31 Luglio e che spesso ho riflettuto sull’importanza del mio compito durante questi anni di amministrazione, credo di poter essere nella condizione di rispondere coscientemente alle questioni sollevate dal Consigliere Fronti, dalla Consigliera Ferullo e dal PD cittadino. Continua a leggere

Noi Cielo Azzurro: Santa Marinella terra di tutti e di nessuno

Pino Galletti

Esordiscono così i giovani del movimento Noi Cielo Azzurro l’indomani delle varie vicende legate al bilancio ed a quanto accade in Via Rucellai da qualche tempo. 

“La situazione della nostra cittadina e’ esplosiva. La motrice politica dell’amministrazione comunale e’ senza più vagoni e prosegue il suo percorso senza meta su un binario morto. I ruoli e le competenze dei singoli consiglieri e assessori sono persi nel vuoto” dichiarano dal movimento Noi Cielo Azzurro capitanato da Pino Galletti:”Noi cittadini siamo costretti quotidianamente a vivere una realtà ormai insanabile nei suoi settori culturali,sportivi turistici. Il decoro urbano ha raggiunto i minimi storici.I giardini ,le piazze,i marciapiedi sono alla mercé di chiunque senza una sana e giusta ripartizione del suolo pubblico. Tutto sembra lasciato alla libera interpretazione. I consiglieri delegati e gli assessori che un tempo in doppiopetto blu passeggiavano a testa alta promettendo la soluzione assoluta, ora sono chiusi e barricati all’interno del parallelepipedo comunale di via Rucellai, forse il troppo caldo non permette loro di uscire per strada per rendersi conto della fatiscente situazione in cui versa ormai da tempo la nostra cittadina preferendo rimanere al fresco con l’aria condizionata”

Gli stessi poi aggiungono delle riflessioni sul centro storico la cui delega è in capo alla Consigliera Befani: “Il centro storico è abbandonato – dicono – per non parlare poi delle zone periferiche”. “Probabilmente vedremo la presenza di qualche politico amministratore durante le belle festicciole pronti a  salire sul palco in bella mostra come e’ accaduto già durante l’evento dei carri, ma come diceva il cantante CALIFANO: TUTTO IL RESTO E’ NOIA.

Siamo veramente stanchi di continuare a sopportare questa situazione e non vediamo l’ora di vedere alla guida di questa città gente capace di dedicarsi con passione e professionalità nel risolvere i tanti problemi che questa inconcludente e apatica  amministrazione politica lascia a noi cittadini in eredità”. 

 

Bilancio e conti pubblici: Fronti e Ferullo chiedono il commissariamento del Comune

Foto del Comune di Santa Marinella.

È con una lettera dettagliata inviata al Prefetto di Roma che i consiglieri di Progetto Centro Marina Ferullo e Massimiliano Fronti chiedono l’intervento del Commissario Prefettizio ed il parcheggio dell’amministrazione Bacheca, dopo aver avuto conoscenza di una relazione tecnica sulla situazione di cassa firmata dal Consigliere al Bilancio Emanuele Minghella e dal Responsabile del servizio Finanziario. Una relazione che, a loro dire, rappresenta in pieno la situazione fallimentare dei conti pubblici e le spese irresponsabili degli amministratori attuali. Continua a leggere

PD Santa Marinella: condizioni finanziarie disastrose – FERMATEVI.

Si parla di conti pubblici e dell’allarme lanciato dall’opposizione su un possibile piano di rientro finanziario che di fatto, immobilizzerà la crescita economica del comune di Santa Marinella per i prossimi 10 anni a discapito dei cittadini. Ad intervenire per far chiarezza sulla vicenda è il PD locale il quale lancia il grido di allarme esortando gli attuali amministratori ha dichiarare la propria resa.“Il comune di S.Marinella è in condizioni finanziarie DISASTROSE. Continua a leggere

Santa Marinella: si dimette il ragioniere Capo Antonino D’Este. Stessa decisione anche per il Presidente del Collegio dei Revisori.

Foto del Comune di Santa Marinella.

 Altri  incarichi sono caduti sulle teste di due figure fondamentali per il Comune di Santa Marinella. Infatti,  è notizia di quest’oggi che a lasciare i rispettivi incarichi siano stati il ragioniere capo, il Dott. D’Este, assunto dall’amministrazione Bacheca nel 2013 ed il Presidente del Collegio dei Revisori, Alessandro Bonura.

Il primo ad abbandonare la nave Bacheca 2.0 per il G8 di Taormina fu il segretario Generale Alfonso Migliore, nel febbraio 2017,  ora invece sono i “poveri” conti del Comune di Santa Marinella che cercano una nuova paternità.

Per quanto riguarda il Presidente del Collegio dei Revisori sarà la Prefettura che sceglierà il sostituto mentre per i problemi casalinghi ancora non trapela nulla su chi prenderà le redini della finanza pubblica in un momento molto delicato che vede la scadenza per l’approvazione della salvaguardia degli equilibri di bilancio entro il 31 di questo mese.

Nessuna notizia  in merito da parte della maggioranza anche se di certo sarà argomento da dover affrontare nei prossimi giorni.

Sottopasso della stazione: primo sopralluogo per avviare i lavori Al vaglio di FFSS un progetto per due ascensori

Per l’ennesima volta, il sottopasso della stazione di Santa Marinella sarà soggetto a ristrutturazione: da sempre oggetto delle attenzioni dei vandali, è uno dei camminamenti pedonali più importanti della città, perché, oltre a collegare i due binari passeggeri della stazione, viene usato anche per passare agevolmente da Via IV Novembre alla Via Aurelia.

In settimana, il Sindaco Roberto Bacheca ed il Vice-Sindaco Raffaele Bronzolino hanno effettuato un sopralluogo congiuntamente ai vertici delle Ferrovie dello Stato e le ditte accreditate, presso la Stazione Ferroviaria, per visionare i lavori da effettuare al sottopasso pedonale, anche alla luce degli attuali interventi di ripristino delle recinzioni in corso su Via IV Novembre, e che si concluderanno con la realizzazione di un nuovo parcheggio, al servizio dei residenti e pendolari.

“Notiamo con piacere e soddisfazione – affermano – che l’attività di sensibilizzazione dei funzionari FFSS sta cominciando a dare risultati positivi. Si partirà da subito con il restyling del sottopasso, attraverso la nuova pavimentazione, la messa in sicurezza e la ristrutturazione delle pareti”.

Nell’ambito del superamento delle barriere architettoniche, è al vaglio, finalmente, la programmazione e l’installazione di due ascensori che permetteranno, con le dovute modifiche alla scala d’accesso ai binari, l’accesso.

Infine nel comunicato ufficiale viene specificato che “ulteriori interventi si stanno realizzando lungo il tracciato, sempre su segnalazione dell’Amministrazione Comunale, rimanendo in attesa dei saggi strutturali relativi al sottopasso del Ponton del Castrato, nel  quartiere Alibrandi, al fine di migliorare anche detto attraversamento”.

1 2 3 36