Archivio Categorie: Santa Severa

Santa Marinella: gli impianti sportivi teatro di scontro politico Dopo il comunicato di Bacheca non tardano le razioni di Tidei e del PD locale. Tante le domande irrisolte

Il campo sportivo di Santa Marinella diventa nuovamente il teatro di uno scontro: politico e non calcistico, sfortunatamente. Dopo la nota stampa dell’Amministrazione Bacheca di ieri, non si sono fatte attendere le reazioni del PD e soprattutto di Pietro Tidei, ormai lanciato in una campagna contro la giunta uscente.

Ripercorrendo la vicenda, l’amministrazione santamarinellese ha dato il via all’atto di indirizzo per la gestione degli impianti sportivi tramite un bando per l’assegnazione a una società terza, il cui scopo, oltre alla gestione, è la ristrutturazione e la manutenzione degli impianti. Una decisione giunta in maniera abbastanza inaspettata a pochi mesi dalla conclusione del secondo mandato del sindaco Bacheca.

“È  intenzione dell’amministrazione comunale – ha dichiarato Roberto Bacheca – incentivare la promozione delle attività sportive, affidando la gestione degli impianti a soggetti esterni, considerato che la stessa risulta eccessivamente onerosa e di difficile gestione a causa delle molteplici attività di manutenzione e custodia”.

“Sarà dunque indetto un bando pubblico – aggiunge il Sindaco – con determinati requisiti e criteri di partecipazione affinché l’intero complesso sportivo di Via delle Colonie torni a funzionare al meglio, come merita.

Sarà a carico del futuro gestore, ad esempio, il rifacimento e la manutenzione del campo in erba dello stadio e la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’intero impianto, che consegneremo finalmente alla città, la quale tornerà ad avere a disposizione un campo sportivo funzionale e moderno allo svolgimento delle discipline sportive”.

La concessione, come riportato nella D.D.G., avrà una durata minima di otto anni, rinnovabile, eventualmente, una sola volta per il medesimo periodo e dovrà essere corrisposto al Comune un canone annuale non inferiore a 12mila euro.

Oggi al sindaco risponde l’On. Pietro Tidei con una nota stampa: “Il sindaco Bacheca nella sua nota stampa (assai coraggiosa), tra un  “sarà” ed un “verrà”  dimentica che siede nella poltrona da sindaco da circa 10 anni. […]Ci vuole coraggio a parlare di “complesso di via delle Colonie” da tutti ribattezzata come “Salerno Reggio Calabria”! Ora dopo dieci anni l’attenzione per lo sport di questa amministrazione equivale all’affidamento a qualche privato che può trarre profitto con milioni e milioni già spesi con i soldi dei contribuenti. Complimenti”.

Si aggiunge alla voce di Tidei anche quella ufficiale del circolo locale del PD, che domenica scorsa ha rinnovato le proprie cariche assegnando la presidenza a Pierluigi D’Emilio: “Ci chiediamo come si può pensare che un soggetto esterno investa soldi  “e di certo non pochi” per rifare il campo, paghi un canone di 12 mila euro e poi non possa rientrare del suo investimento ed ovviamente  coprire i normali costi di esercizio e fare uscire anche un minimo di guadagno. Cosa dobbiamo aspettarci?

Semplice, per fare sport le famiglie dovranno pagare profumatamente, infatti immediatamente viene messo il punto sulla tariffa agevolata per i residenti, solito contentino per i poveri cittadini”.

Di sicuro anche altre voci si aggregheranno al coro di indignazione per una decisione che sembra portare solo a possibili difficoltà future e a molteplici domande sulle responsabilità della gestione degli impianti e sui costi finora affrontati per tentare di risanare delle strutture ormai in disfacimento e non più agibili da anni.

Di fatto, nell’arco di appena un lustro, la città ha visto mancare all’appello prima il campo di calcio con la sua pista di atletica e  il campo d’appoggio, poi gli annosi problemi del palazzetto dello sport, che da progetto risolutivo si è tramutato in una spina nel fianco dei club locali, fino all’incredibile situazione della piscina comunale, dichiarata inagibile dopo trent’anni di lavori e ormai divenuta, grazie alla ATI che l’aveva presa in gestione, un punto di riferimento cittadino.

Alla fine la soluzione sembra essere quella tanto apprezzata da questa giunta comunale del bando a terzi per la gestione in cambio della manutenzione: una soluzione che in passato, però, ha portato a risultati alterni, spesso disastrosi. Si può solo sperare che gli impianti sportivi non facciano la fine dell’orto botanico.

Al Castello di Santa Severa un convegno sul Premio Nobel Guglielmo Marconi

 

La locandina dell’evento.

Giovedì 19 ottobre alle ore 10.30 presso la sala della Legnaia al Castello di Santa Severa si apriranno i lavori del convegno “Dalle ricerche di Guglielmo Marconi sulle microonde al futuro”. Un evento realizzato dal Comune di Santa Marinella col contributo del Presidente della Fondazione Cariciv. Continua a leggere

Al Castello di S. Severa la Mostra d’arte figurativa dell’associazione AFAP Venerdì 13 ottobre alle ore 17:00 presso il Castello di Santa Severa.

La foto.

Venerdì, 13 Ottobre l’Associazione Nazionale AFAP “ Amici Forze Armate e di Polizia” di Santa Marinella presenta presso il Castello di Santa Severa la Mostra d’ arte figurativa Aeronautica e Spazio dedicata interamente all’ Aeronautica ed i suoi professionisti a cura del M° Ercole FURIA, nonchè ideatore del Calendario Artisti Italiani. Continua a leggere

Santa Severa : rapina con esplosivo al bancomat di Banca Intesa Sanpaolo

La foto.

Dopo l’episodio della scorsa estate, stamattina, ancora una brutta sorpresa per i dipendenti di Banca Intesa Sanpaolo. Presumibilmente nella notte è stato fatto saltare in aria un altro bancomat nella filiale di Santa Severa di via Giunone Lucina.Sono ancora in corso le indagini dei carabinieri intervenuti sul posto.Seguiranno degli aggiornamenti sulla vicenda.

la Santa sconfitta in pieno recupero

CAMPIONATO PROMOZIONE RONCIGLIONE – SANTA 3-2 (Brutti al 30° rig, Trincia al 69) Sconfitta in pieno recupero. Continua il periodo nero dei rossoblu che escono sconfitti dal match esterno in casa della capolista Ronciglione. Primo tempo ad appannaggio dei padroni di casa ma che nonostante cio’ finisce in pareggio. Passa in vantaggio il Ronciglione al 16° tiro da fuori area respinto da Andrea Sanfilippo che nulla puo’ sulla ribattuta dell’avanti Viterbese, pareggio rossoblu al 30° su calcio di rigore per una tirata di maglia in area, calciato da Francesco Brutti. Nella ripresa escono fuori i ragazzi di Zeoli che nonostante passino in svantaggio al minuto 66 su un calcio di rigore, riescono a pareggiare al 66° con Matteo Trincia che fulmina il portiere locale con un preciso colpo di testa. La Santa ci crede e nel giro di pochi minuti sfiora il gol ancora con Trincia e con Brutti con un tiro che prende il palo interno ed esce sfortunamente fuori. In pieno recupero dopo una punizione a favore della Santa arriva incredibilmente il gol vittoria dei padroni di casa con una ripartenza male arginata dalla difesa ospite.

23 -24 settembre al Castello di Santa Severa  le giornate Europee del patrimonio

Un nutrito programma  per le Giornate Europee del Patrimonio (GEP) al Castello di Santa Severa, una manifestazione del Mibact promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Quest’anno il tema scelto per la nuova edizione è “Cultura e Natura”, un argomento di grande attualità che permette di approfondire in modo critico il rapporto tra l’uomo e la natura e l’interazione dell’uomo con l’ambiente che lo circonda, in un ampio arco cronologico che va dalla preistoria all’epoca contemporanea. Nelle giornate di sabato e domenica tantissimi appuntamenti  e attività culturali al Castello di Santa Severa, nell’ambito delle giornate Gep organizzate dal Mibact in collaborazione con la Regione Lazio, LAZIOcrea, Comune di Santa Marinella e Coopculture.  Si inizia sabato 23 settembre  alle ore 11,00 con Un castello  tra cultura e natura: introduzione al borgo e a seguire passeggiata nella riserva di Macchiatonda, (lo spostamento tra il borgo e la riserva avverrà con propri mezzi).  Alle 11,20 e alle 16.30   il Castello di Santa Severa: percorso  medievale, Un percorso alla scoperta del Borgo, partendo dal Cortile della Guardia e delle Barrozze per raggiungere la Chiesa dell’Assunta, proseguendo con la visita al Battistero, alla Piazza della Rocca, alla Casa della Legnaia, agli Scavi Chiesa Paleocristiana, alla Casa del Nostromo fino al Museo della Rocca.  Alle 17 conferenza Costruire il sacro: cultura e natura nel santuario di Pyrgi, a cura di Rossella Zaccagnini e dell’Università Sapienza di Roma. Alle 17,15 visita tematica le mura e il porto di Pyrgi:  focus sulle mura poligonali e sul porto dell’insediamento etrusco-romano e, infine, alle 18,00 conferenza su “pyrgi sommersa”: nuovo allestimento della sala VII del Museo Civico del mare e della navigazione antica a cura di Flavio Enei. Mentre domenica 24 settembre alle ore  10,30, 11,20 e 16,30 si replica    il percorso  medievale, alle ore 11,00  un castello  tra cultura e natura: introduzione al borgo e a seguire passeggiata nella riserva di Macchiatonda.

Infine a partire dalle 16,30 anche uno spazio dedicato ai più piccoli con il  laboratorio per bambini “I signori del mare” (acquerello multimaterico con passeggiata sulla spiaggia, bambini 6-10 anni). Prenotazione consigliata: tel 06.3996.7999

 

Campionato italiano moto d’acqua a Santa Severa Quinta ed ultima Tappa, 23 – 24 settembre 2017 a Santa Severa

Al via la quinta ed ultima tappa del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2017, organizzato dalla Federazione Italiana Moto Nautica, unico riconosciuto dal CONI, sabato 23 e domenica 24 settembre ’17 dalle ore 11,00 nello specchio d’acqua antistante il Castello di Santa Severa, un luogo prestigioso per un grande finale. Riders pluri campioni italiani, mondiali ed europei si sfideranno nelle varie discipline, dando vita a gare, che si preannunciano più avvincenti che mai. Infatti ognuno dei 9 titoli italiani in palio, potrà essere vinto da più piloti in gara che terranno il pubblico con il fiato sospeso.

 

Il corretto funzionamento del regolamento messo in atto quest’anno dal Presidente Giorgio Viscione e dalla sua Commissione sta dando i frutti sperati; i 127 piloti iscritti continueranno a darsi battaglia fino all’ultimo giro a Santa Severa.

 

Nella categoria endurance c’è un testa tra Alfio Galiano e Michele Cadei entrambi a 136 punti seguiti da Antonio Tadiello e dal figlio Enrico rispettivamente a 125 e 119 punti.

Battaglia incredibile è già stata annunciata da Cadei, pluricampione di questa specialità, che non intende mollare un centimetro all’avversario.

Nella Ski F3 Fabrizio Calzi è praticamente il dominatore assoluto, tiene a distanza notevole Andy Trasmondi e Roberto Abbagnara.

Bellissima la battaglia della Ski F2 capitanata da Daniele Piscaglia ma con 3 inseguitori a pochi punti di distacco Trasmondi, il fratello Nicola e Marco Infante.

La Ski F1 vede il sempreverde pluricampione Alberto Monti in prima posizione, interessantissimo sarà seguire la lotta per il secondo posto dove sono in battaglia Nicola Piscaglia e Ugo Guidi, distanti solo 3 punti.

Continua a leggere

Poseidon Soccer: inizia la stagione con novità e collaborazioni importanti Prima squadra, scuola calcio, corsi all'oratorio e l’arrivo di una nutrizionista

La stagione sportiva della Poseidon Soccer è alle porte: la squadra santamarinellese per i più giovani è una realtà importante con la sua scuola di calcio e quest’anno, oltre all’impegno nell’insegnamento dello sport nazionale e nella gestione della prima squadra, darà il via a un nuovo progetto che coinvolgerà l’oratorio di Via dei Gladioli.

Due volte a settimana, gli istruttori della Poseidon affiancheranno Don Salvatore presso la struttura del Rione Fiori con giochi per i bambini della parrocchia per l’insegnamento comportamentale e sportivo.

Stefano Di Fiordo, D.G. di Poseidon si è detto “molto onorato di poter collaborare anche fuori dal campo sportivo, per l’insegnamento dello sport e dei risvolti positivi che può avete sull’educazione ed integrazione dei nostri ragazzi”.

Tra le novità della Poseidon anche l’annuncio che la dottoressa Emanuela Remoli, nutrizionista, entrerà a far parte dell’organizzazione sportiva giovanile, “perché nella crescita di un piccolo atleta è di fondamentale importanza anche l’insegnamento a tavola – scrivono in un comunicato –, e che con l’aiuto di una specialista del suo calibro anche le famiglie potranno trovare giovamento per la correzione di eventuali errori che poi come ci insegna la nostra esperienza nel campo sportivo può avere un influenza altamente negativa per la crescita dei nostri ragazzi”.

PD: la città sprofonda nel degrado e la giunta Bacheca continua a fare danni

Una sorta di bollettino di guerra, quello diramato dal PD di Santa Marinella, dove in un colpo solo tutti i mali della città vengono enunciati, vecchi e nuovi. Tutti abbastanza noti.

I più recenti sono quelli che investono in pieno il nuovo assessore Roberta Pasetti, che ha preso il posto della dimissionaria Rosanna Cucciniello: “Erano usciti sulla stampa con i soliti proclami – attacca il PD –, questa volta relativi ai lavori delle nostre scuole, invece ad anno scolastico già iniziato i lavori non sono terminati, il riscaldamento della Carducci non funziona e non sappiamo se e quando funzionerà, Vignacce è ferma al palo e registriamo ulteriori disagi. Gli scuolabus ancora non ci sono, sulla mensa buio totale, mancano gli insegnanti di sostegno. Il neo assessore Pasetti ammette le responsabilità del comune ma nonostante si sia insediata da poco in pieno stile Bacheca2.0 scarica le colpe sul ministero”.

Di seguito, gli strali del partito di Andrea Bianchi cadono sulla situazione idrogeologica che si è manifestata con gli ultimi piovaschi: in poche ore di pioggia tutte le criticità della rete idrica e fognaria si sono evidenziate. Strade allagate, tombini intasati, fossi non puliti, soprattutto a Santa Severa, ma anche in altre zone del comune, a Santa Marinella. Una situazione che il PD ricorda essere stata documentata con immagini che i cittadini hanno pubblicato soprattutto sui social network, correlate di commenti feroci e spaventati contro l’immobilismo dell’amministrazione comunale.

Infine, il dito viene puntato sulle gare d’appalto, da quella finalmente avviata dopo mesi di lunga attesa sulla gestione dei rifiuti urbani che il PD definisce “bando capestro” che vincolerà le future amministrazioni a sborsare 30 milioni di euro in 7 anni, alla scelta di indire il project financing per lo stabilimento Perla del Tirreno, di proprietà comunale.

Ovviamente non viene dimenticata la situazione delle strutture sportive e il cantiere di Via delle Colonie “la cui vergogna rimarrà nella storia della città”.

Perfino una voce di corridoio viene riportata nel comunicato del Circolo Carlo Benci: “Tra l’altro giunge voce che la neo segretaria generale se ne stia per andare […]” e si spingono ad affermare, alla luce delle recenti dimissioni di più figure chiave dell’amministrazione cittadina, che “la verità è che stanno scappando tutti perché hanno capito che qui i problemi stavolta sono seri e rivestono anche preoccupanti aspetti giuridici”. Dichiarazione questa che il consigliere Minghella ha più volte smentito in consiglio comunale, affermando che le motivazioni delle dimissioni di segretari e responsabili sono da ricondursi a motivi personali e di carriera.

Infine una stoccata a uno dei cavalli di battaglia dell’amministrazione: il recupero dell’evasione dei tributi, soprattutto alla luce di tutte le polemiche sorte attorno all’approvazione degli equilibri di bilancio, anche con ben tre pareri negativi dei revisori dei conti. “Proprio il recupero dell’evasione crea non pochi problemi ai cittadini – scrive il PD – che si vedono presentare cartelle da pagare relative al 2015 che magari hanno già pagato. Ovviamente se per caso ti sei perso la ricevuta dovrai pagare nuovamente a meno che tu non riesca attraverso altre strade a recuperare traccia del tuo pagamento”.

Di fatto, tutto il comunicato del Circolo Benci ruota attorno a un assurto fondamentale: perché l’amministrazione Bacheca vuole tanto male a Santa Marinella da continuare a fare danni?

Statuto comunale: bocciatura completa da Il Paese che Vorrei

A pochi mesi dalla fine naturale della giunta, dopo la lunga bagarre sorta attorno agli equilibri di bilancio, l’attenzione inizia a spostarsi verso il travagliato nuovo statuto comunale: documento che, nei consigli comunali recenti, ha attirato talmente poco l’attenzione dell’assise al punto da dover rimandare la votazione per l’assenza del numero legale durante l’ultima seduta.

Questa sensazione è stata recepita dal comitato civico Il Paese che Vorrei, che la stigmatizza in un comunicato, dopo aver ricevuto una bozza del documento: “Quanto è stato fatto appare piuttosto come una forzatura opportunistica di pochi membri dell’amministrazione con il beneplacito svogliato del sindaco Bacheca”.

Un parere negativo a tutto tondo, su alcuni aspetti, non certo secondari.

Sottolineando la rarità dell’occasione di modifica di un documento importante come lo statuto, il comitato in primo luogo critica il mancato coinvolgimento della cittadinanza: “Lo Statuto dovrebbe essere l’atto fondamentale attraverso cui un Comune si dà delle regole trasparenti per delineare le finalità generali dell’azione politica e per incrementare l’efficienza della gestione e dei servizi amministrativi. Questo, naturalmente, quando non è relegato a vuoto atto formale”.

Ma i punti ritenuti più critici del testo sono sostanzialmente tre: la poco sentita necessità di un capogruppo per ogni lista rappresentata in consiglio; il rapporto dell’ente comunale con fondazioni e società per azioni; e le regole sull’edilizia concordata che restano immutate.

Se la questione dei capogruppo viene bollata come novità talmente marginale da poter fare su di essa al massimo qualche battuta di spirito, gli altri due argomenti creano al comitato non poche preoccupazioni.

“Certamente, – scrivono nel comunicato – quella di supplire a carenze di funzioni e di servizi attraverso il ricorso alle risorse economiche di Fondazioni e di Società per azioni è tendenza generale. Ciò testimonia la triste resa degli enti pubblici, non più in grado di rispondere alle esigenze, spesso anche primarie, dei cittadini. Non stupisce che i nostri amministratori, dopo averci portato sull’orlo del default, si allineino senza remore a questa tendenza. Ci saremmo aspettati, però, che il Comune prevedesse almeno specifici dettami improntati alla massima trasparenza visto come, in altri contesti, il rapporto con fondazioni e S.p.a. ha rivelato ambigue commistioni tra apparati politici e interessi privati”.

Altrettanto dura l’opinione riguardo all’edilizia concordata, dove, tra il vecchio e il nuovo statuto, nulla cambia: “Sarebbe stato opportuno introdurre un Regolamento che prevedesse puntuali requisiti a tutela dell’interesse collettivo, una maggiore partecipazione delle Commissioni Consiliari nella fase di decisione e un più ampio coinvolgimento dei cittadini”.

La stoccata finale è su quello che il nuovo statuto non introduce: “[…] è proprio sugli strumenti di democrazia partecipata che lo Statuto rivela le sue lacune più gravi. […] Invece di procedere a modificare lo Statuto, non potevamo cominciare con il redigere i Regolamenti, citati ma inesistenti, che rendono molte delle direttive enunciate nel testo inattuabili”?  

“Si è preferito – conclude il comunicato di Il Paese che Vorrei – specificare e ampliare in astratto le finalità del Comune. Adesso che a fine mandato non c’è più il rischio di doverle perseguire concretamente, la maggioranza snocciola generici obiettivi tra i quali spicca un rinnovato interesse per la floricoltura”. 

Santa Marinella: in arrivo nuove telecamere con finanziamento regionale

Un progetto presentato alla Regione Lazio quello che prevede la spesa di 55 mila euro per l’acquisizione di nuove telecamere che andranno posizionate nei pressi delle scuole Centro e Montefiore, in zona Parco Kennedy e mercato di Via Giulio Cesare, alla stazione ferroviaria, in Via Pontenuovo, al Parco delle Foibe ed al liceo scientifico. Il finanziamento si sostanzia, principalmente, nell’implementazione dell’impianto già esistente nel territorio di Santa Marinella, al fine di adeguarsi alle nuove normative in tema di Safety e Security dettate della Prefettura per il contrasto al terrorismo.

Per l’occasione il Comune di Santa Marinella ha scelto di collaborare con il vicino Comune di Tolfa, anch’esso già dotato di video sorveglianza, con il quale costituirà un’ATS, cioè un’associazione temporanea di scopo, al fine di ottenere il parere positivo della commissione che giudicherà i progetti. Santa Marinella, in qualità di ente capofila, parteciperà per euro 50 mila mentre il Comune di Tolfa 5 mila euro per la compartecipazione.

Nella delibera di Giunta comunale n. 113 del 15 settembre scorso si possono leggere i dettagli del progetto presentato ed in attesa di accoglimento.

prima sconfitta in casa per la Santa

CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE A – SANTA – CPC C.VECCHIA 2-3
(Capriotti al 4°, Brutti al 57 su rigore). Stop interno della Santa che in una gara roccambolesca perde 3a2 contro la Cpc Civitavecchia. Partono forte i locali che dopo un minuto rischiano di passare in vantaggio con una veloce percussione di Vittorini. Il vantaggio è nell’aria e al 4° Capriotti finalizza di piede su calcio d’angolo. La rete inaspettata sembra bloccare gli ospiti che tuttavia all’11° su una indecisionedifensiva trovano il pareggio con Di Gennaro. La gara è combattuta le due squadre si contendono tutte le palle giocabili, tralasciando la tecnica per la veemenza agonistica. Tuttavia quando ci si aspetta il fischio di chiusura del primo tempo, al 45° la Cpc passa in vantaggio con Catracchia su un calcio di rigore netto ma evitabile da parte della retroguardia di casa. Nella ripresa si arriva al 57° quando i ragazzi di Zeoli pareggiano su calcio di rigore per un fallo di mano (contestato dagli ospiti). Sulla lunetta va Francesco Bruttiche non sbaglia. Al 59 ospiti in dieci per un doppio a giallo a Di Gennaro, passano pochi minuti e sempre gli ospiti rimangono in 9 per altro doppio giallo a Poggi. La partita sembra incanalarsi su una possibile vittoria casalinga, invece la maggiore caparbietà e lucidità portano i portuali prima a sfiorare e poi al 67° a trovare il gol vittoria con Serpieri. Il gol demoralizza la Santa che con azioni confusionarie cerca la via del pareggio con palloni lunghi e centrali facile preda della retroguardia ospite. La partita fnisce al 90+5 senza grossi sussulti. Buona presenza di pubblico.

domenica la Santa contro la CPC Civitavecchia Campo di gioco il "Maurizio Astolfi" di Via Cartagine - Santa Severa, Santa Marinella. Fischio d'inizio ore 11:00

CAMPIONATO PROMOZIONE SANTA – CPC CIVITAVECCHIA LA DESIGNAZIONE ARBITRALE La gara di Domenica 17settembre valevole per la 3a giornata di andata del campionato di promozione girone A, sarà diretta da una terna arbitrale della sezione Aia di Roma 2, composta dall’arbitro Signor Daniele Ciarniello, coadiuvato dal primo assistente Signor Cristian Risa e dal secondo assistente il Signor Alessandro Samà. Campo di gioco il “Maurizio Astolfi” di Via Cartagine – Santa Severa, Santa Marinella. Fischio d’inizio ore 11:00. Ingresso unico euro 5,00.

Multe ai semafori: entro fine anno torneranno le telecamere

I semafori tornano ad essere controllati delle telecamere, pronte a fotografare chi passa con il rosso. L’aveva anticipato la giunta Bacheca qualche mese fa quando ha approvato la specifica delibera. Ora sarà compito del Comando di Polizia Locale e della Centrale Unica di Committenza, procedere all’indizione della gara per individuare la ditta a cui spetterà il compito di fornire le apparecchiature per l’accertamento delle sanzioni e per la stampa e spedizioni dei verbali.

Una procedura che molti cittadini e turisti ricordano, soprattutto per l’elevato numero di contravvenzioni che all’incirca intorno agli anni 2006/2008, è stato generato da queste apparecchiature nei semafori cittadini, molti dei quali finiti sui bachi del Giudice di Pace di Civitavecchia e della successiva società di riscossione ABACO. Alcuni invece annullati dagli stessi giudici con condanne per il Comune di Santa Marinella.

Entro la fine dell’anno dunque, torneranno le telecamere in tutti i semafori della Via Aurelia, compresi quelli di Santa Severa. Il costo dell’appalto stanziato per la gara è pari a circa 405.000 euro, che il comune pagherà spalmato nei successivi tre anni. Ancora incertezza, invece, sui tempi di realizzazione dei parcheggi a pagamento.

Noi con Salvini Santa Marinella: Wi Fi 4EU – WiFi gratuito per i cittadini europei

Il simbolo di Noi con Salvini Santa Marinella.

La sezione di Santa Marinella di “Noi con Salvini” torna ad occuparsi dei problemi del territorio, questa volta concentrandosi sulla nuove tecnologie e cioè sulla disponibilità della rete wifi in tutto il territorio comunale.

Gli esponenti del movimento esordiscono nei confronti della Giunta comunale e del sindaco Roberto Bacheca ad informarsi riguardo al recente bando europeo chiamato “WiFI4EU | Wi-Fi gratuito per gli europei”, consultabile al link https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/wifi4eu-wi-fi-gratuito-gli-europei.

“Si ritiene, infatti – commentano –  che il suddetto bando offra un’ottima opportunità al Comune, in quanto permetterebbe di colmare, con costi minimi, un ormai purtroppo esteso gap digitale rispetto ad altri comuni, anche limitrofi, riguardo l’esistenza di un’unica rete comunale Wi-Fi ad alta velocità, usufruibile dai cittadini e dislocata in varie zone del territorio santamarinellese. Santa Marinella è stata inoltre recentemente raggiunta dalla rete FTTC di TIM e verosimilmente verrà coperta in breve tempo dalla tecnologia FTTH, che permetterebbe di raggiungere velocità anche di 1 Gigabit/s. Tutto ciò consentirebbe ai cittadini santamarinellesi e ai turisti di usufruire di una rete ultramoderna e gratuita, e ciò sarebbe anche a favore del turismo, in quanto la connettività ad Internet è per molti un bene imprescindibile. L’importante – concludono –  è agire in tempi brevi, in quanto i fondi messi a disposizione dall’Unione Europea (120 milioni di euro in totale), sono riservati ai primi 6000 comuni che ne faranno richiesta secondo le modalità previste dal bando”.

EXHIBIT: la mostra di Antonio del Donno al Castello di Santa Severa

Dopo il successo degli eventi ART ONE SHOT estivi proposti da Coopculture e organizzati dalla Regione Lazio, in collaborazione con LAZIOcrea, Mibact e Comune di Santa Marinella   sabato 16 settembre alle ore 18.30 sarà inaugurata la prima mostra personale, EXHIBIT, di ANTONIO DEL DONNO, presso la bellissima Sala Pyrgi, nel cuore del Castello.

Alla prima mostra di Antonio Del Donno, visitabile dal 16 al 30 settembre 2017, seguiranno le successive tappe di esposizione, chiamate EXHIBIT, di Carlo Grechi (dal 21 ottobre al 4 novembre 2017) e Carola Masini (dal 18 novembre al 2 dicembre 2017).

 

I tre artisti protagonisti degli eventi ART ONE SHOT, occasioni d’incontro e conversazione che hanno favorito la conoscenza diretta tra artisti e visitatori, sono stati scelti per la capacità di esprimersi, con linguaggi differenti, su temi sensibili quali memoria e modernità.  Infatti, la presenza dell’arte contemporanea all’interno delle mura antiche del Castello vuole essere uno stimolo a far interloquire linguaggi diversi e a mescolare diverse vocazioni di questo luogo fitto di storia e di bellezza paesaggistica. 

Come scrive la curatrice, Romina Guidelli: “Organizzare mostre di arte contemporanea all’interno del Castello di Santa Severa significa considerare il tempo come una prosecuzione di eventi che lasciano tracce attraverso l’arte, prima testimone delle modernità che si alternano lungo la storia. Queste tracce costruiscono il panorama: sono le architetture che ‘sbocciano’ in un paesaggio come le ‘scritture’ di segni custoditi in paesaggi d’interni; esse descrivono e mantengono memoria dei  piaceri e delle abitudini, raccontano contingenze ed esperienze di chi, in momenti diversi, ha abitato o abita medesimi luoghi. …”.

E conclude presentando l’opera di Antonio Del Donno: “L’attualità è descritta dai simboli e dalle parole dipinti nelle opere di Del Donno che segnano sulle tele, attraverso un gesto pittorico distintivo e forte, profili di umane sensibilità, entusiasmi, fragili certezze, lunghe attese e profonda fiducia nell’oltre, qualunque sia il suo nome. Quello che conta è nelle piccole cose, nella verità degli accadimenti, nella fiducia nel futuro. Quello che davvero ‘brilla’ è l’arancio che parla di fuoco della ricerca, sono i blu divini; i neri che tracciano segni come cardini per eroi moderni divisi tra sacro e profano, rivoluzioni interiori e battaglie terrene: rosso e ocra. Del Donno ci racconta la vita degli ‘angeli con una sola ala”.

Passerini: fiducia a tempo all’amministrazione, condivisione del piano di Minghella. Bacheca invece lancia la critica contro Revisori dei Conti

Andrea Passerini

Dopo l’approvazione del bilancio si iniziano a separare alcune strade. Da una parte il Sindaco Bacheca che, nell’ultimo consiglio comunale, con toni più che convinti ha dichiarato di voler segnalare il comportamento poco tecnico e più politico dei revisori dei conti ed accusandoli di aver omesso molti aspetti tecnici rispetto a ciò che prevede la legge sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio, mentre il Consigliere Minghella, dopo aver portato per mesi il fardello del bilancio caricandosi, nel bene e nel male, oneri ed onori di tutta la maggioranza, si dice pronto ad affrontare il lavoro incessante del prossimo periodo e fino alla scadenza del 31 dicembre.

Ma dall’assise comunale scorsa qualcosa ha urtato gli animi del Consigliere Passerini che, non avendo in aula i due terzi dei votanti, non ha potuto discutere , per l’ennesima volta, la modifica allo Statuto comunale. Tuttavia lo stesso, rappresentando anche il Presidente della Commissione bilancio, vuole dare il suo chiarimento ai cittadini.

“E’ doveroso ricordare che da 4 anni un prelievo statale che definisco iniquo e feroce, come il “fondo di solidarietà”, mette in crisi i bilanci dei Comuni come il nostro con un’alta percentuale di seconde case. Un anno e mezzo fa è stato presentato ed approvato dalla Giunta un documento programmatico elaborato dal Consigliere delegato, Emanuele Minghella, a seguito di un meritorio lavoro di analisi. Rammentando il fatto che la macchina amministrativa non ha fin qui dato seguito agli indirizzi adeguatamente rispetto agli auspici, ripongo più fiducia nel prossimo futuro.

Oggi si apre una nuova pagina: non ci sono più il vecchio responsabile della ragioneria e il vecchio Segretario comunale e, con il documento votato in Consiglio, noi Consiglieri ci assumiamo un preciso onere nei confronti dei cittadini, dando fiducia al percorso tracciato dal nuovo responsabile e dal delegato”

Passerini prosegue inoltre con una buona notizia, un’elasticità di tesoreria (circa 5 milioni), come presidio a fronte della previsione dei pagamenti, e – continua – “ il lavoro sulle riscossioni finalmente ha avuto un nuovo impulso, e il piano di 12 punti di Minghella è da me condiviso, per le politiche di entrata. Personalmente, in qualità di presidente della Commissione Bilancio, mi impegnerò in convocazioni quindicinali, per avere il feedback dagli uffici sullo stato di accertamento dei residui, e monitorare costantemente le variazioni in vista della verifica sulla salvaguardia degli equilibri”

Il consigliere di Fratelli d’Italia conclude ammettendo di aver dato a questa maggioranza una fiducia a tempo, vincolata al cambio di passo – afferma –  che abbiamo deciso di attuare, nella consapevolezza che la congruità e la valenza degli indirizzi daranno sostenibilità al bilancio e prospettiva ai governi cittadini, ma solo se attuati nelle modalità e nelle tempistiche richieste.

Allerta meteo – il consigliere Calvo: pochi soldi ma assicureremo la bonifica dei fossi.

Il Consigliere alla Polizia Locale, Massimiliano Calvo

Con l’arrivo di settembre ci si prepara ad accogliere la stagione delle piogge che trova la sua massima concentrazione nei mesi di ottobre e novembre. Già da questo ultimo week end il Dipartimento della Protezione Civile della Regione Lazio ha diramato l’allerta, anche per il bacino di Santa Marinella.  Infatti, seppur di codice “arancione”, è stato attivato il Centro Operativo Comunale che ha seguito alla lettera le prescrizioni del Piano di Emergenza Comunale.

Ma il pensiero che ogni anno attanaglia i cittadini di Santa Marinella è la questione pulizia fossi onde scongiurare possibili alluvioni. 

Al riguardo è intervenuto il Consigliere Calvo che dichiara: “Nonostante le difficoltà economiche del momento stiamo trovando una soluzione fattibile per la bonifica dei corsi d’acqua che attraversano il territorio comunale, così da mettere in sicurezza i maggiori pericoli in caso di abbondanti piogge. Nel frattempo, in questi giorni, sono stati eseguiti interventi di controllo e monitoraggio da parte della Polizia Locale  coordinati dal Comandante Keti Marinangeli e dalle squadre di Protezione Civile e di operai comunali su tutto il territorio mentre dall’ufficio tecnico, su programmazione dell’Assessore Bronzolino, sono stati realizzati lavori di pulizia preventiva di caditoie, tombini e cunette  che hanno permesso il regolare deflusso delle acque meteoriche cadute abbondanti in questi giorni.

 Conclude Calvo – colgo l’occasione per ringraziare il Sindaco Roberto Bacheca, tutti gli addetti al Piano di emergenza comunale, gli operai comunali e della Santa Marinella Servizi ed i volontari delle squadre di Protezione Civile per il costante impegno, non solo in queste occasioni di allerta”.

Servizio porta a porta: il 13 settembre la prima seduta di gara Approvato il nuovo regolamento comunale

Marco Maggi

Una gara lunga e tormentata quella bandita dal Comune di Santa Marinella per la gestione del servizio dei rifiuti solidi urbani con il sistema del porta a porta. Un procedimento iniziato nel 2016 che ha spesso attirato l’attenzione di tutte le parti politiche intervenute soprattutto a causa delle continue proroghe al precedente gestore oltre la naturale scadenza contrattuale. Ma all’indomani,  forse, dell’ennesima proroga alla Gesam, appare sul sito del Comune di Santa Marinella l’avviso di convocazione della prima seduta di commissione. Considerata l’importanza del procedura, la stessa si terrà alle ore 11.00 presso la biblioteca comunale, la seduta è pubblica e potranno partecipare tutte le ditte interessate che, voci di corridoio, dovrebbero essere più di dieci.

Intanto, nell’ultima seduta di Consiglio comunale è stato approvato all’unanimità il nuovo regolamento comunale per la gestione dei rifiuti solidi urbani riguardante la raccolta differenziata e lo spazzamento stradale.

Dall’ufficio stampa del Sindaco giunge il commento del Consigliere Maggi:“Potrebbe sembrare un atto di normale dinamica amministrativa – ha dichiarato – se non fosse che con questa importante decisione si siano gettate le basi per un vero e proprio stravolgimento della raccolta differenziata, che proietterà il nostro territorio verso un futuro più consapevole e virtuoso nella gestione dei rifiuti. Scompariranno, salvo poche e verificate situazioni, gli ingombranti contenitori condominiali ed ogni appartamento disporrà di mastelli personali identificabili con codice a barre. Saranno eliminate le campane stradali per il vetro, che sarà raccolto a domicilio come tutti gli altri rifiuti e, novità assoluta, saranno introdotte le isole automatiche nei vari quartieri ed in prossimità delle scuole per consentire una raccolta più capillare e dando la possibilità anche ai turisti di collocare i rifiuti in maniera regolare e consapevole. Continua il Consigliere – verrà introdotto il controllo preciso e periodico sul gestore della raccolta ed eventuali inadempienze contrattuali saranno sanzionate da un’agenzia autonoma ed indipendente, che in tempo reale controllerà l’efficienza del servizio di raccolta e spazzamento; tale agenzia potrà attivarsi anche su richiesta dei singoli cittadini o dell’amministrazione comunale. Sarà potenziato il servizio di spazzamento e pulizia della città e verrà reintrodotto l’operatore ecologico di quartiere. Tra le altre iniziative saranno installati 500 cestini stradali e per la raccolta delle deiezioni canine, collocati presso centri pubblici quali spiagge, scuole e parchi. Sarà introdotta per contratto “la pulizia degli arenili, sia nel periodo estivo che invernale, nonché la manutenzione e la pulizia dei tombini, griglie e caditoie. Il verde privato continuerà ad essere raccolto a domicilio, ma non saranno più autorizzati sacchi di plastica bensì contenitori specifici di varie dimensioni che verranno consegnati su richiesta degli utenti.

Verrà introdotta progressivamente  la logica della raccolta “premiante”; a chi conseguirà una raccolta efficiente, non si esclude la riduzione della Tari. Resta purtroppo da risolvere – conclude Maggi – la problematica, sicuramente preoccupante, dei controlli sul territorio. Non è più rinviabile la definitiva attuazione di un sistema di vigilanza e di repressione che veda nella Polizia Locale e nell’auspicabile contributo del volontariato, il nucleo centrale sul quale fondare un servizio serio ed affidabile per il regolare sviluppo del progetto”.

 

1 2 3 51