Santa Severa

Santa Marinella: grande commozione per la morte di Fabio Ballarini

La città si stringe intorno alla famiglia Ballarini per la perdita del caro Fabio, marito, padre e nonno dal cuore d’oro.

Un’istituzione per Santa Marinella, una presenza sempre costante, nel volontariato, come storico commerciante, tifoso accanito della Juventus e dispensatore di sane risate e consigli per la vita.

Un uomo che un male incurabile ha strappato a tutta la comunità, quella comunità che ha sempre aiutato e sostenuto, da privato cittadino e da consigliere comunale.

Una foto stamattina risuona nel web, quella dei gabbiani della passeggiata a cui Fabio, alle prime luci dell’alba,portava il suo saluto. Oggi invece il “giomborno” non lo hanno avuto ed al posto dei cornetti il silenzio assordante della saracinesche chiuse ha rattristato tutta la città. Le esequie si svolgeranno domani alle 14.30 presso la chiesa di San Giuseppe. Tutta la redazione esprime le più sincere condoglianze.

Santa Marinella e Tolfa: uno “Sportello Lavoro” congiunto grazie a Umana

La situazione occupazionale generale dell’Italia derivante dalla grave crisi economica che da dieci anni ha investito il nostro paese, ha gravi ripercussioni anche sul nostro territorio.

La disoccupazione è un problema reale che investe tutte le fasce sociali. Il Comune di Santa Marinella, partendo da questi temi, ha avviato una collaborazione con la società Umana per l’obbiettivo di creare sinergie occupazionali, aumentare le competenze professionali ed essere più vicini ai cittadini e agli imprenditori.

In quest’ottica è stato attivato uno “Sportello Lavoro”: “un servizio innovativo che contribuirà a dare una risposta concreta e gratuita ai giovani che cercano il primo impiego, ai disoccupati e inoccupati, alle imprese e alle famiglie che chiedono un aiuto per l’assistenza ai loro cari”.

Umana è un’agenzia per il lavoro che conta 130 filiali operative in tutto il territorio nazionale e che impiega mediamente 23.000 persone.

L’inaugurazione dello Sportello Lavoro è prevista per giovedì 9 novembre alle ore 17.00 presso la Casina Rosa di Via Aurelia 363, mentre l’apertura al pubblico inizierà da mercoledì 15 novembre dalle ore 9.00.

Lo Sportello Lavoro sarà attivato al fine di agevolare il percorso di ricerca autonoma e attiva di lavoro da parte del cittadino. Fornirà consulenza personalizzata concentrandosi con maggiore attenzione verso le fasce maggiormente colpite dalla disoccupazione con attività di orientamento, formazione e inserimento al lavoro. Il servizio sarà disponibile per i cittadini di Santa Marinella e Tolfa.

Fra le attività previste dallo Sportello, si inseriscono anche i “Laboratori del Lavoro”, ideati per aiutare le persone ad inserirsi e promuoversi in modo efficace nel mercato del lavoro. I cittadini saranno guidati all’inserimento lavorativo, attraverso la realizzazione di un proprio curriculum vitae, e preparati ai colloqui di lavoro con simulazioni o insegnando loro un miglior utilizzo dei canali più efficaci di ricerca.

“Con Umana – ha dichiarato il sindaco Bacheca – abbiamo fin da subito stabilito una sinergia per promuovere delle azioni tese al miglioramento delle condizioni socio economiche della nostra comunità, dando mandato ad un articolato pacchetto di politiche attive del lavoro ed a forme rinnovate di intervento sociale. In modo da sostenere una metodologia di intervento che crei nuovo sviluppo ed insieme nuova occupazione facendo si che ogni intervento possa coniugare in modo efficace servizi di politica attiva del lavoro e di riqualificazione dei miei cittadini e dei miei imprenditori”.

Il progetto partirà in via sperimentale per sei mesi.

Per maggiori informazioni e per appuntamenti:

  • Segreteria del Sindaco del Comune di Santa Marinella – Tel: 0766 671513
  • Per invio di CV: rita.norcia@umana.it

Scontro tra Tidei e Bacheca: chi ha la colpa del disastro? I due politici si accusano vicendevolmente di aver creato i problemi della città

L’On. Pietro Tidei (PD)

Un nuovo scontro tra Pietro Tidei e Roberto Bacheca: oggetto del contendere è la dura critica mossa dall’Onorevole del PD tramite un comunicato stampa nei giorni scorsi che punta il dito sui dieci anni di amministrazione di centro destra.

La reazione, ovviamente, non si è fatta attendere in questa battaglia tra il sindaco uscente che sicuramente non si presenterà alla poltrona di Via Rucellai e il deputato Dem che forse sarà candidato a Santa Marinella, sempre che non si decida diversamente come a Cerveteri.

Tidei elenca dodici punti, non proprio nuovi alle cronache: l’inagibilità delle strutture sportive, quella delle strutture scolastiche, con un curioso riferimento a suore che attendono il pagamento di affitti da parte dell’Ente, e lo stato di abbandono delle sedi comunali. Perfino le nuove balaustre di via delle Colonie, oltre ovviamente a puntare il dito contro i lavori sulla stessa via. Non sfuggono Minghella, definito “il cantastorie assessore al bilancio [che] vanta crediti che mai arriveranno nelle casse comunali” e i 20 milioni di debiti a bilancio, oltre a criticare l’operato della società di riscossione del Comune, Municipia. Perfino il dirigente all’ambiente, definito “super pagato”, ma che svolgerebbe l’incarico solo due volte a settimana. Vengono citati creditori che battono cassa e il sito oscurato, dichiarato “strapagato”.

Poi viene citato un certo “Eco Mostro” della Italcementi di cui Tidei sembra augurarsi l’abbattimento totale: forse si tratta del Cementificio Cerrano, edificio che almeno per i tre complessi anteriori, è notoriamente vincolato dalle Belle Arti in quanto edificio storico industriale risalente ai primi del ‘900 e in stile floreale.

Infine un velato accenno alla situazione dell’ex-Fungo e un conclusivo “Questo e tanto altro ancora sarà l’eredità che questa amministrazione lascerà ai futuri amministratori che si dovranno accollare il grande peso delle responsabilità che non sono loro, ma di chi irresponsabilmente li ha preceduti”.

Roberto Bacheca

Bacheca risponde girando al mittente la maggior parte dei punti come la piscina comunale il cui stato di salute ci si augura venga risollevato con l’aiuto del CONI, al quale si pensa di cedere anche il campo sportivo, mentre si assicura che le infiltrazioni d’acqua al palazzetto sono risolte dopo la riparazione del tetto. Il sindaco garantisce anche che il problema alla scuola Vignacce è in fase risolutiva.

“Per evitare ulteriori figuracce all’On. Tidei – conclude Bacheca – preferisco non rammentare tutte le problematiche che ci ha lasciato in eredità durante la sua gestione, ma che i cittadini ricordano benissimo, viste le sonore batoste elettorali che lui e i suoi sbiaditi “compagni” del PD hanno raccolto negli ultimi anni a Santa Marinella”.

In sostanza uno scontro basato sul passarsi la responsabilità tra chi ha causato cosa in città, ma che lascia da una parte il dubbio che Tidei conosca davvero il territorio santamarinellese e dall’altra il dubbio che Bacheca possa davvero rispondere per le rime al deputato uscente. In entrambi i casi non si capisce se il lascito di questa amministrazione non diventerà semplicemente il calendario d’intenti per il candidato PD alle prossime comunali.

ASD Santa Marinella 1947: pareggio in casa contro il Bomarzo

U.S. Santa Marinella Calcio

CAMPIONATO PROMOZIONE
BOMARZO – SANTA 2-2
(Simone Ferro , Vale E Marco Roccisano)
Come ci si aspettava in casa Santa, quella di oggi pomeriggio è stata una partita sostanzialmente equilibrata giocata su un campo allentato dalla pioggia e contro una squadra che sicuramente non merita di essere il fanalino di coda del girone A di promozione.

Inizio in salita per la Santa che dopo otto minuti passa in svantaggio con una rete di Franceschini, il pressing rossoblu trova i suoi effetti al 33° con Ferro che sigla il pareggio. Nella ripresa regna l’equilibrio con la partita che s’infiamma nell’ultimo quarto d’ora, prima l’espulsione per doppio giallo di Brutti, partita la sua, caratterizzata da marcature asfissianti e talvolta fallose. Nonostante cio’ i ragazzi di Zeoli, passano in vantaggio all’82 con Roccisano; sembra finita ma al minuto 89 è Russo che segna il gol del definitivo pareggio.

Due anni di Poseidon Soccer: 120 ragazzi tra i 6 e i 10 anni attivi sul campo

Un bilancio più che positivo quello stilato in un comunicato ufficiale dallo staff della Poseidon Soccer sotto la guida del D.G. Stefano Di Fiordo: circa 150 iscritti totali in due anni di attività, tra tutti i settori.

“Con estrema soddisfazione – dichiara Di Fiordo – al secondo anno dalla nostra nascita siamo arrivati a sfiorare i 120 iscritti del nostro settore giovanile ed a mettere insieme al nostro direttore sportivo Bassetti una prima squadra di tutto rispetto”.

I ragazzi iscritti al settore giovanile sono stati divisi in sei gruppi: i più piccoli, nati nel 2011/2012, sono 31 bambini guidati da mister Ferullo con mister Piccini e mister Luana Pichierri figura femminile molto importante per loro; la classe 2010 conta 16 ragazzi guidati da mister Mancin; 14 bambini del 2009 sono invece guidati dalle salde mani di mister Ruocco; mister Brunelli, con l’aiuto di mister Bassetti, allena i 21 bambini della classe 2008 e mister dolente segue i 16 nati nel 2007; infine sempre mister Mancin e mister Michetti allenano i 21 ragazzi classe 2005/2006.

 “Un ringraziamento di cuore va al nostro staff, – concludono – ma soprattutto alla città di Santa Marinella che ci ha scelto come realtà cittadina di riferimento per la crescita dei loro figli nel nostro settore giovanile,un onere si ma soprattutto un onore per tutti noi”.

La mostra “Giapponizzati. Racconti di un viaggio di moda” al Castello di Santa Severa

La foto.

“Giapponizzati. Racconti di un viaggio di moda” per la prima volta un’importante mostra ripercorre l’influenza che la cultura giapponese ha avuto sulla moda italiana e non solo. L’esposizione-evento voluta dalla Regione Lazio e dal Presidente Nicola Zingaretti,  in collaborazione con LazioCrea, con il contributo di  Massimiliano Smeriglio, Assessore Formazione, Ricerca, Scuola, Università e Turismo sarà ospitata da giovedì 26 ottobre 2017 a lunedì 15 gennaio 2018 presso le prestigiose sale, recentemente restaurate, del Castello di Santa Severa a pochi passi da Roma. (altro…)

Giapponizzati – racconti di un viaggio di moda: il Castello di Santa Severa si colora di oriente.

locandina dell’evento

In arrivo al Castello di Santa Severa l’interessante mostra di moda dedicata all’oriente.

 “ Giapponizzati. Racconti di un viaggio di moda”, a cura di Stefano Dominella, sarà presentata in conferenza stampa giovedì 26 ottobre 2017, alle ore 12 presso il Castello di Santa Severa. Per la prima volta  un’importante mostra ripercorre l’influenza che la cultura giapponese ha avuto sulla moda italiana e non solo. L’esposizione-evento è organizzato dalla Regione Lazio con il contributo dell’Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola, Università e Turismo, in collaborazione con LAZIOcrea, Mibact e Comune di Santa Marinella.

Tra le opere esposte anche i lavori della stilista santamarinellese Anna Rotella, ideatrice del marchio Azugaba,  che, in questa occasione, esporrà dei Kimono interamente realizzati a mano con la collaborazione di Mauro Carac e Fabio Truffa che hanno dipinto le realizzazioni di Rotella con straordinarie tecniche.

A seguire alle ore 14,00 inaugurazione al pubblico a ingresso libero  con ingresso su prenotazione al numero 06 3996 7999 mentre i giorni successivi il percorso  mostra è incluso nel prezzo del biglietto. Giapponizzati resterà visitabile al pubblico a partire dal 26 ottobre e fino al 15 gennaio 2018.

La Santa punta alla vetta

CAMPIONATO PROMOZIONE Girone A – N.MACCARESE – SANTA 1-3
(Francesco Brutti, Matteo Castelletti, Matteo Trincia)
La Santa esce vittoriosa dal match esterno col il Maccarese, e si lancia verso le zone alte di classifica. La partita è stata sempre in mano ai ragazzi di Zeoli che oltre a segnare le tre reti hanno sciupato parecchie occasioni da rete. I rossoblu (oggi in maglia celeste), passano meritatemente in vantaggio al 21° con Brutti abile a finalizzare una bella azione corale e lungamente applaudita dai tanti tifosi rossoblu accorsi al Darra di Maccarese. Passano 13 minuti e arriva il raddoppio con Castelletti che su un corner procurato da un impetuoso allungo di Caporali, impatta bene di testa a cui nulla puo’ il portiere. Pochi minuti e con un tiro del tutto casuale, deviato da un difensore ospite, il Maccarese accorcia le distanze. La rete non impensierisce Brutti e compagni che continuano a pressare la retroguardia ospite, sfiorando la rete con Ferro di poco fuori e sempre Simone Ferro successivamente si vede annullare un gol per fuorigioco. Nella ripresa la sostanza non cambia con la Santa che gioca e sciupa occasioni da rete; il minimo scarto pero’ induce i padroni di casa ad osare, ma la retroguardia ospite è attenta ed arcigna. Il gol che mette in ghiaccio la gara arriva al 5° minuto di recupero con un veloce contropiede di Trincia che fulmina l’estremo locale.
(in foto la rete del 3a1 di Matteo Trincia)

Santa Marinella: gli impianti sportivi teatro di scontro politico Dopo il comunicato di Bacheca non tardano le razioni di Tidei e del PD locale. Tante le domande irrisolte

Il campo sportivo di Santa Marinella diventa nuovamente il teatro di uno scontro: politico e non calcistico, sfortunatamente. Dopo la nota stampa dell’Amministrazione Bacheca di ieri, non si sono fatte attendere le reazioni del PD e soprattutto di Pietro Tidei, ormai lanciato in una campagna contro la giunta uscente.

Ripercorrendo la vicenda, l’amministrazione santamarinellese ha dato il via all’atto di indirizzo per la gestione degli impianti sportivi tramite un bando per l’assegnazione a una società terza, il cui scopo, oltre alla gestione, è la ristrutturazione e la manutenzione degli impianti. Una decisione giunta in maniera abbastanza inaspettata a pochi mesi dalla conclusione del secondo mandato del sindaco Bacheca.

“È  intenzione dell’amministrazione comunale – ha dichiarato Roberto Bacheca – incentivare la promozione delle attività sportive, affidando la gestione degli impianti a soggetti esterni, considerato che la stessa risulta eccessivamente onerosa e di difficile gestione a causa delle molteplici attività di manutenzione e custodia”.

“Sarà dunque indetto un bando pubblico – aggiunge il Sindaco – con determinati requisiti e criteri di partecipazione affinché l’intero complesso sportivo di Via delle Colonie torni a funzionare al meglio, come merita.

Sarà a carico del futuro gestore, ad esempio, il rifacimento e la manutenzione del campo in erba dello stadio e la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’intero impianto, che consegneremo finalmente alla città, la quale tornerà ad avere a disposizione un campo sportivo funzionale e moderno allo svolgimento delle discipline sportive”.

La concessione, come riportato nella D.D.G., avrà una durata minima di otto anni, rinnovabile, eventualmente, una sola volta per il medesimo periodo e dovrà essere corrisposto al Comune un canone annuale non inferiore a 12mila euro.

Oggi al sindaco risponde l’On. Pietro Tidei con una nota stampa: “Il sindaco Bacheca nella sua nota stampa (assai coraggiosa), tra un  “sarà” ed un “verrà”  dimentica che siede nella poltrona da sindaco da circa 10 anni. […]Ci vuole coraggio a parlare di “complesso di via delle Colonie” da tutti ribattezzata come “Salerno Reggio Calabria”! Ora dopo dieci anni l’attenzione per lo sport di questa amministrazione equivale all’affidamento a qualche privato che può trarre profitto con milioni e milioni già spesi con i soldi dei contribuenti. Complimenti”.

Si aggiunge alla voce di Tidei anche quella ufficiale del circolo locale del PD, che domenica scorsa ha rinnovato le proprie cariche assegnando la presidenza a Pierluigi D’Emilio: “Ci chiediamo come si può pensare che un soggetto esterno investa soldi  “e di certo non pochi” per rifare il campo, paghi un canone di 12 mila euro e poi non possa rientrare del suo investimento ed ovviamente  coprire i normali costi di esercizio e fare uscire anche un minimo di guadagno. Cosa dobbiamo aspettarci?

Semplice, per fare sport le famiglie dovranno pagare profumatamente, infatti immediatamente viene messo il punto sulla tariffa agevolata per i residenti, solito contentino per i poveri cittadini”.

Di sicuro anche altre voci si aggregheranno al coro di indignazione per una decisione che sembra portare solo a possibili difficoltà future e a molteplici domande sulle responsabilità della gestione degli impianti e sui costi finora affrontati per tentare di risanare delle strutture ormai in disfacimento e non più agibili da anni.

Di fatto, nell’arco di appena un lustro, la città ha visto mancare all’appello prima il campo di calcio con la sua pista di atletica e  il campo d’appoggio, poi gli annosi problemi del palazzetto dello sport, che da progetto risolutivo si è tramutato in una spina nel fianco dei club locali, fino all’incredibile situazione della piscina comunale, dichiarata inagibile dopo trent’anni di lavori e ormai divenuta, grazie alla ATI che l’aveva presa in gestione, un punto di riferimento cittadino.

Alla fine la soluzione sembra essere quella tanto apprezzata da questa giunta comunale del bando a terzi per la gestione in cambio della manutenzione: una soluzione che in passato, però, ha portato a risultati alterni, spesso disastrosi. Si può solo sperare che gli impianti sportivi non facciano la fine dell’orto botanico.

Al Castello di S. Severa la Mostra d’arte figurativa dell’associazione AFAP Venerdì 13 ottobre alle ore 17:00 presso il Castello di Santa Severa.

La foto.

Venerdì, 13 Ottobre l’Associazione Nazionale AFAP “ Amici Forze Armate e di Polizia” di Santa Marinella presenta presso il Castello di Santa Severa la Mostra d’ arte figurativa Aeronautica e Spazio dedicata interamente all’ Aeronautica ed i suoi professionisti a cura del M° Ercole FURIA, nonchè ideatore del Calendario Artisti Italiani. (altro…)

la Santa sconfitta in pieno recupero

CAMPIONATO PROMOZIONE RONCIGLIONE – SANTA 3-2 (Brutti al 30° rig, Trincia al 69) Sconfitta in pieno recupero. Continua il periodo nero dei rossoblu che escono sconfitti dal match esterno in casa della capolista Ronciglione. Primo tempo ad appannaggio dei padroni di casa ma che nonostante cio’ finisce in pareggio. Passa in vantaggio il Ronciglione al 16° tiro da fuori area respinto da Andrea Sanfilippo che nulla puo’ sulla ribattuta dell’avanti Viterbese, pareggio rossoblu al 30° su calcio di rigore per una tirata di maglia in area, calciato da Francesco Brutti. Nella ripresa escono fuori i ragazzi di Zeoli che nonostante passino in svantaggio al minuto 66 su un calcio di rigore, riescono a pareggiare al 66° con Matteo Trincia che fulmina il portiere locale con un preciso colpo di testa. La Santa ci crede e nel giro di pochi minuti sfiora il gol ancora con Trincia e con Brutti con un tiro che prende il palo interno ed esce sfortunamente fuori. In pieno recupero dopo una punizione a favore della Santa arriva incredibilmente il gol vittoria dei padroni di casa con una ripartenza male arginata dalla difesa ospite.

23 -24 settembre al Castello di Santa Severa  le giornate Europee del patrimonio

Un nutrito programma  per le Giornate Europee del Patrimonio (GEP) al Castello di Santa Severa, una manifestazione del Mibact promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Quest’anno il tema scelto per la nuova edizione è “Cultura e Natura”, un argomento di grande attualità che permette di approfondire in modo critico il rapporto tra l’uomo e la natura e l’interazione dell’uomo con l’ambiente che lo circonda, in un ampio arco cronologico che va dalla preistoria all’epoca contemporanea. Nelle giornate di sabato e domenica tantissimi appuntamenti  e attività culturali al Castello di Santa Severa, nell’ambito delle giornate Gep organizzate dal Mibact in collaborazione con la Regione Lazio, LAZIOcrea, Comune di Santa Marinella e Coopculture.  Si inizia sabato 23 settembre  alle ore 11,00 con Un castello  tra cultura e natura: introduzione al borgo e a seguire passeggiata nella riserva di Macchiatonda, (lo spostamento tra il borgo e la riserva avverrà con propri mezzi).  Alle 11,20 e alle 16.30   il Castello di Santa Severa: percorso  medievale, Un percorso alla scoperta del Borgo, partendo dal Cortile della Guardia e delle Barrozze per raggiungere la Chiesa dell’Assunta, proseguendo con la visita al Battistero, alla Piazza della Rocca, alla Casa della Legnaia, agli Scavi Chiesa Paleocristiana, alla Casa del Nostromo fino al Museo della Rocca.  Alle 17 conferenza Costruire il sacro: cultura e natura nel santuario di Pyrgi, a cura di Rossella Zaccagnini e dell’Università Sapienza di Roma. Alle 17,15 visita tematica le mura e il porto di Pyrgi:  focus sulle mura poligonali e sul porto dell’insediamento etrusco-romano e, infine, alle 18,00 conferenza su “pyrgi sommersa”: nuovo allestimento della sala VII del Museo Civico del mare e della navigazione antica a cura di Flavio Enei. Mentre domenica 24 settembre alle ore  10,30, 11,20 e 16,30 si replica    il percorso  medievale, alle ore 11,00  un castello  tra cultura e natura: introduzione al borgo e a seguire passeggiata nella riserva di Macchiatonda.

Infine a partire dalle 16,30 anche uno spazio dedicato ai più piccoli con il  laboratorio per bambini “I signori del mare” (acquerello multimaterico con passeggiata sulla spiaggia, bambini 6-10 anni). Prenotazione consigliata: tel 06.3996.7999

 

Campionato italiano moto d’acqua a Santa Severa Quinta ed ultima Tappa, 23 – 24 settembre 2017 a Santa Severa

Al via la quinta ed ultima tappa del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2017, organizzato dalla Federazione Italiana Moto Nautica, unico riconosciuto dal CONI, sabato 23 e domenica 24 settembre ’17 dalle ore 11,00 nello specchio d’acqua antistante il Castello di Santa Severa, un luogo prestigioso per un grande finale. Riders pluri campioni italiani, mondiali ed europei si sfideranno nelle varie discipline, dando vita a gare, che si preannunciano più avvincenti che mai. Infatti ognuno dei 9 titoli italiani in palio, potrà essere vinto da più piloti in gara che terranno il pubblico con il fiato sospeso.

 

Il corretto funzionamento del regolamento messo in atto quest’anno dal Presidente Giorgio Viscione e dalla sua Commissione sta dando i frutti sperati; i 127 piloti iscritti continueranno a darsi battaglia fino all’ultimo giro a Santa Severa.

 

Nella categoria endurance c’è un testa tra Alfio Galiano e Michele Cadei entrambi a 136 punti seguiti da Antonio Tadiello e dal figlio Enrico rispettivamente a 125 e 119 punti.

Battaglia incredibile è già stata annunciata da Cadei, pluricampione di questa specialità, che non intende mollare un centimetro all’avversario.

Nella Ski F3 Fabrizio Calzi è praticamente il dominatore assoluto, tiene a distanza notevole Andy Trasmondi e Roberto Abbagnara.

Bellissima la battaglia della Ski F2 capitanata da Daniele Piscaglia ma con 3 inseguitori a pochi punti di distacco Trasmondi, il fratello Nicola e Marco Infante.

La Ski F1 vede il sempreverde pluricampione Alberto Monti in prima posizione, interessantissimo sarà seguire la lotta per il secondo posto dove sono in battaglia Nicola Piscaglia e Ugo Guidi, distanti solo 3 punti.

(altro…)

Poseidon Soccer: inizia la stagione con novità e collaborazioni importanti Prima squadra, scuola calcio, corsi all'oratorio e l’arrivo di una nutrizionista

La stagione sportiva della Poseidon Soccer è alle porte: la squadra santamarinellese per i più giovani è una realtà importante con la sua scuola di calcio e quest’anno, oltre all’impegno nell’insegnamento dello sport nazionale e nella gestione della prima squadra, darà il via a un nuovo progetto che coinvolgerà l’oratorio di Via dei Gladioli.

Due volte a settimana, gli istruttori della Poseidon affiancheranno Don Salvatore presso la struttura del Rione Fiori con giochi per i bambini della parrocchia per l’insegnamento comportamentale e sportivo.

Stefano Di Fiordo, D.G. di Poseidon si è detto “molto onorato di poter collaborare anche fuori dal campo sportivo, per l’insegnamento dello sport e dei risvolti positivi che può avete sull’educazione ed integrazione dei nostri ragazzi”.

Tra le novità della Poseidon anche l’annuncio che la dottoressa Emanuela Remoli, nutrizionista, entrerà a far parte dell’organizzazione sportiva giovanile, “perché nella crescita di un piccolo atleta è di fondamentale importanza anche l’insegnamento a tavola – scrivono in un comunicato –, e che con l’aiuto di una specialista del suo calibro anche le famiglie potranno trovare giovamento per la correzione di eventuali errori che poi come ci insegna la nostra esperienza nel campo sportivo può avere un influenza altamente negativa per la crescita dei nostri ragazzi”.

PD: la città sprofonda nel degrado e la giunta Bacheca continua a fare danni

Una sorta di bollettino di guerra, quello diramato dal PD di Santa Marinella, dove in un colpo solo tutti i mali della città vengono enunciati, vecchi e nuovi. Tutti abbastanza noti.

I più recenti sono quelli che investono in pieno il nuovo assessore Roberta Pasetti, che ha preso il posto della dimissionaria Rosanna Cucciniello: “Erano usciti sulla stampa con i soliti proclami – attacca il PD –, questa volta relativi ai lavori delle nostre scuole, invece ad anno scolastico già iniziato i lavori non sono terminati, il riscaldamento della Carducci non funziona e non sappiamo se e quando funzionerà, Vignacce è ferma al palo e registriamo ulteriori disagi. Gli scuolabus ancora non ci sono, sulla mensa buio totale, mancano gli insegnanti di sostegno. Il neo assessore Pasetti ammette le responsabilità del comune ma nonostante si sia insediata da poco in pieno stile Bacheca2.0 scarica le colpe sul ministero”.

Di seguito, gli strali del partito di Andrea Bianchi cadono sulla situazione idrogeologica che si è manifestata con gli ultimi piovaschi: in poche ore di pioggia tutte le criticità della rete idrica e fognaria si sono evidenziate. Strade allagate, tombini intasati, fossi non puliti, soprattutto a Santa Severa, ma anche in altre zone del comune, a Santa Marinella. Una situazione che il PD ricorda essere stata documentata con immagini che i cittadini hanno pubblicato soprattutto sui social network, correlate di commenti feroci e spaventati contro l’immobilismo dell’amministrazione comunale.

Infine, il dito viene puntato sulle gare d’appalto, da quella finalmente avviata dopo mesi di lunga attesa sulla gestione dei rifiuti urbani che il PD definisce “bando capestro” che vincolerà le future amministrazioni a sborsare 30 milioni di euro in 7 anni, alla scelta di indire il project financing per lo stabilimento Perla del Tirreno, di proprietà comunale.

Ovviamente non viene dimenticata la situazione delle strutture sportive e il cantiere di Via delle Colonie “la cui vergogna rimarrà nella storia della città”.

Perfino una voce di corridoio viene riportata nel comunicato del Circolo Carlo Benci: “Tra l’altro giunge voce che la neo segretaria generale se ne stia per andare […]” e si spingono ad affermare, alla luce delle recenti dimissioni di più figure chiave dell’amministrazione cittadina, che “la verità è che stanno scappando tutti perché hanno capito che qui i problemi stavolta sono seri e rivestono anche preoccupanti aspetti giuridici”. Dichiarazione questa che il consigliere Minghella ha più volte smentito in consiglio comunale, affermando che le motivazioni delle dimissioni di segretari e responsabili sono da ricondursi a motivi personali e di carriera.

Infine una stoccata a uno dei cavalli di battaglia dell’amministrazione: il recupero dell’evasione dei tributi, soprattutto alla luce di tutte le polemiche sorte attorno all’approvazione degli equilibri di bilancio, anche con ben tre pareri negativi dei revisori dei conti. “Proprio il recupero dell’evasione crea non pochi problemi ai cittadini – scrive il PD – che si vedono presentare cartelle da pagare relative al 2015 che magari hanno già pagato. Ovviamente se per caso ti sei perso la ricevuta dovrai pagare nuovamente a meno che tu non riesca attraverso altre strade a recuperare traccia del tuo pagamento”.

Di fatto, tutto il comunicato del Circolo Benci ruota attorno a un assurto fondamentale: perché l’amministrazione Bacheca vuole tanto male a Santa Marinella da continuare a fare danni?

Statuto comunale: bocciatura completa da Il Paese che Vorrei

A pochi mesi dalla fine naturale della giunta, dopo la lunga bagarre sorta attorno agli equilibri di bilancio, l’attenzione inizia a spostarsi verso il travagliato nuovo statuto comunale: documento che, nei consigli comunali recenti, ha attirato talmente poco l’attenzione dell’assise al punto da dover rimandare la votazione per l’assenza del numero legale durante l’ultima seduta.

Questa sensazione è stata recepita dal comitato civico Il Paese che Vorrei, che la stigmatizza in un comunicato, dopo aver ricevuto una bozza del documento: “Quanto è stato fatto appare piuttosto come una forzatura opportunistica di pochi membri dell’amministrazione con il beneplacito svogliato del sindaco Bacheca”.

Un parere negativo a tutto tondo, su alcuni aspetti, non certo secondari.

Sottolineando la rarità dell’occasione di modifica di un documento importante come lo statuto, il comitato in primo luogo critica il mancato coinvolgimento della cittadinanza: “Lo Statuto dovrebbe essere l’atto fondamentale attraverso cui un Comune si dà delle regole trasparenti per delineare le finalità generali dell’azione politica e per incrementare l’efficienza della gestione e dei servizi amministrativi. Questo, naturalmente, quando non è relegato a vuoto atto formale”.

Ma i punti ritenuti più critici del testo sono sostanzialmente tre: la poco sentita necessità di un capogruppo per ogni lista rappresentata in consiglio; il rapporto dell’ente comunale con fondazioni e società per azioni; e le regole sull’edilizia concordata che restano immutate.

Se la questione dei capogruppo viene bollata come novità talmente marginale da poter fare su di essa al massimo qualche battuta di spirito, gli altri due argomenti creano al comitato non poche preoccupazioni.

“Certamente, – scrivono nel comunicato – quella di supplire a carenze di funzioni e di servizi attraverso il ricorso alle risorse economiche di Fondazioni e di Società per azioni è tendenza generale. Ciò testimonia la triste resa degli enti pubblici, non più in grado di rispondere alle esigenze, spesso anche primarie, dei cittadini. Non stupisce che i nostri amministratori, dopo averci portato sull’orlo del default, si allineino senza remore a questa tendenza. Ci saremmo aspettati, però, che il Comune prevedesse almeno specifici dettami improntati alla massima trasparenza visto come, in altri contesti, il rapporto con fondazioni e S.p.a. ha rivelato ambigue commistioni tra apparati politici e interessi privati”.

Altrettanto dura l’opinione riguardo all’edilizia concordata, dove, tra il vecchio e il nuovo statuto, nulla cambia: “Sarebbe stato opportuno introdurre un Regolamento che prevedesse puntuali requisiti a tutela dell’interesse collettivo, una maggiore partecipazione delle Commissioni Consiliari nella fase di decisione e un più ampio coinvolgimento dei cittadini”.

La stoccata finale è su quello che il nuovo statuto non introduce: “[…] è proprio sugli strumenti di democrazia partecipata che lo Statuto rivela le sue lacune più gravi. […] Invece di procedere a modificare lo Statuto, non potevamo cominciare con il redigere i Regolamenti, citati ma inesistenti, che rendono molte delle direttive enunciate nel testo inattuabili”?  

“Si è preferito – conclude il comunicato di Il Paese che Vorrei – specificare e ampliare in astratto le finalità del Comune. Adesso che a fine mandato non c’è più il rischio di doverle perseguire concretamente, la maggioranza snocciola generici obiettivi tra i quali spicca un rinnovato interesse per la floricoltura”. 

Santa Marinella: in arrivo nuove telecamere con finanziamento regionale

Un progetto presentato alla Regione Lazio quello che prevede la spesa di 55 mila euro per l’acquisizione di nuove telecamere che andranno posizionate nei pressi delle scuole Centro e Montefiore, in zona Parco Kennedy e mercato di Via Giulio Cesare, alla stazione ferroviaria, in Via Pontenuovo, al Parco delle Foibe ed al liceo scientifico. Il finanziamento si sostanzia, principalmente, nell’implementazione dell’impianto già esistente nel territorio di Santa Marinella, al fine di adeguarsi alle nuove normative in tema di Safety e Security dettate della Prefettura per il contrasto al terrorismo.

Per l’occasione il Comune di Santa Marinella ha scelto di collaborare con il vicino Comune di Tolfa, anch’esso già dotato di video sorveglianza, con il quale costituirà un’ATS, cioè un’associazione temporanea di scopo, al fine di ottenere il parere positivo della commissione che giudicherà i progetti. Santa Marinella, in qualità di ente capofila, parteciperà per euro 50 mila mentre il Comune di Tolfa 5 mila euro per la compartecipazione.

Nella delibera di Giunta comunale n. 113 del 15 settembre scorso si possono leggere i dettagli del progetto presentato ed in attesa di accoglimento.