Archivio Categorie: Sindacati ed Associazioni

D-Day: le donne, i loro diritti e la loro dignità in un reading in biblioteca

Il tema della violenza di genere e delle disuguaglianze discriminatorie che subiscono le donne nel mondo, torna alla Biblioteca Capotosti di Santa Marinella in occasione del reading “D-Day: Donne, Diritti e Dignità”.

Tenuto dall’Associazione LE VOCI, presente sul territorio da molti anni, composta da 10 donne che lavorano con l’intento di promuovere la cultura e l’amore per i libri e la lettura, l’evento nasce per riflettere insieme su un tema di spaventosa attualità: in tutto il mondo, anche nell’evoluto Occidente, le donne sono ancora sottomesse ed ostaggio dell’uomo, vittime di violenza e di dignità negata, come si ricorderà il 25 Novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

lo stesso Reading è proposto anche nelle altre Biblioteche del Sistema Ceretano Sabatino, nell’ambito del progetto “Conversazioni in Biblioteca”, finanziato dalla Regione Lazio.

L’evento sarà arricchito dalla chitarra di Raffaele Borgi e dal canto di Giordana Neri.

I brani scelti sono tratti, tra gli altri, dai libri di Ballestra, Betancourt, Costa,  Dandini, Despentes,  Malala, Maraini, Merini e Suad.

Il reading, aperto al pubblico gratuitamente, si terrà venerdì 24 novembre alle ore 18:00 presso la Biblioteca Comunale “A. Capotosti” di Santa Marinella in via Aurelia, 310.

Centro Anziani di Via dei Fiori: a Natale il nuovo Presidente

Dopo la direzione di Valeriano Mollichella sotto la quale il centro anziani di Via dei Fiori è nato, nel lontano 1991, il posto di presidente torna ad essere vacante.

Fu proprio lo stesso Mollichella, nello scorso febbraio, ha rassegnare le dimissioni dovute all’insorgere di molte difficoltà nella gestione del circolo. I motivi scatenanti furono, soprattutto, il taglio dei fondi garantiti dal Comune di Santa Marinella e la scarsa attenzione da parte dei servizi sociali.

In una intervista dello scorso febbraio sul quotidiano “La Provincia”, infatti, l’ex presidente, con un tono molto amareggiato, annunciava la chiusura del circolo, una decisione forzata dopo aver ricevuto comunicazione da parte del Comune dell’obbligo di intestazione del contratto di affitto del locale e di tutte le relative utenze al Presidente.

Della decisione assunta da Mollichella, il Sindaco Bacheca ne trasse le condizioni per nominare un commissario pro tempore al fine di indire le nuove elezioni, come da regolamento comunale.

Dunque, dal marzo 2017 il centro è coordinato da Pietro Massai, un commissario scelto d’imperio dal Sindaco ma ora, per non rischiare che lo stesso chiuda definitivamente, la giunta Bacheca punta alle nuove elezioni. Secondo il regolamento, prima di nominare il nuovo presidente sarà necessario convocare l’assemblea dei soci, raccogliere le autocandidature e poi successivamente procedere alle elezioni, il tutto sotto il controllo del Comune attraverso il proprio personale.

Le date previste per le operazioni sono il 23 Novembre, giorno unico per le candidature ed il 17 dicembre, seduta dedicata alla votazione del Presidente.

I cittadini interessati a conoscere i nomi dei candidati potranno recarsi presso il centro stesso o al comune di Santa Marinella dove troveranno la lista affissa per almeno 15 giorni precedenti alla votazione, queste le indicazioni contenute nella delibera n. 146 del 10 novembre 2017.

Dopo tanti mesi, quindi, il centro anziani di Via dei Fiori tornerà ad essere operativo, in vista delle tante iniziative che sicuramente verranno proposte prima dell’estate 2018.

Santa Marinella e Tolfa: uno “Sportello Lavoro” congiunto grazie a Umana

La situazione occupazionale generale dell’Italia derivante dalla grave crisi economica che da dieci anni ha investito il nostro paese, ha gravi ripercussioni anche sul nostro territorio.

La disoccupazione è un problema reale che investe tutte le fasce sociali. Il Comune di Santa Marinella, partendo da questi temi, ha avviato una collaborazione con la società Umana per l’obbiettivo di creare sinergie occupazionali, aumentare le competenze professionali ed essere più vicini ai cittadini e agli imprenditori.

In quest’ottica è stato attivato uno “Sportello Lavoro”: “un servizio innovativo che contribuirà a dare una risposta concreta e gratuita ai giovani che cercano il primo impiego, ai disoccupati e inoccupati, alle imprese e alle famiglie che chiedono un aiuto per l’assistenza ai loro cari”.

Umana è un’agenzia per il lavoro che conta 130 filiali operative in tutto il territorio nazionale e che impiega mediamente 23.000 persone.

L’inaugurazione dello Sportello Lavoro è prevista per giovedì 9 novembre alle ore 17.00 presso la Casina Rosa di Via Aurelia 363, mentre l’apertura al pubblico inizierà da mercoledì 15 novembre dalle ore 9.00.

Lo Sportello Lavoro sarà attivato al fine di agevolare il percorso di ricerca autonoma e attiva di lavoro da parte del cittadino. Fornirà consulenza personalizzata concentrandosi con maggiore attenzione verso le fasce maggiormente colpite dalla disoccupazione con attività di orientamento, formazione e inserimento al lavoro. Il servizio sarà disponibile per i cittadini di Santa Marinella e Tolfa.

Fra le attività previste dallo Sportello, si inseriscono anche i “Laboratori del Lavoro”, ideati per aiutare le persone ad inserirsi e promuoversi in modo efficace nel mercato del lavoro. I cittadini saranno guidati all’inserimento lavorativo, attraverso la realizzazione di un proprio curriculum vitae, e preparati ai colloqui di lavoro con simulazioni o insegnando loro un miglior utilizzo dei canali più efficaci di ricerca.

“Con Umana – ha dichiarato il sindaco Bacheca – abbiamo fin da subito stabilito una sinergia per promuovere delle azioni tese al miglioramento delle condizioni socio economiche della nostra comunità, dando mandato ad un articolato pacchetto di politiche attive del lavoro ed a forme rinnovate di intervento sociale. In modo da sostenere una metodologia di intervento che crei nuovo sviluppo ed insieme nuova occupazione facendo si che ogni intervento possa coniugare in modo efficace servizi di politica attiva del lavoro e di riqualificazione dei miei cittadini e dei miei imprenditori”.

Il progetto partirà in via sperimentale per sei mesi.

Per maggiori informazioni e per appuntamenti:

  • Segreteria del Sindaco del Comune di Santa Marinella – Tel: 0766 671513
  • Per invio di CV: rita.norcia@umana.it

Unicef: Tante iniziative per la prossima Giornata mondiale per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza Saranno personaggi dello spettacolo e leader globali  che si uniranno all’UNICEF per dar voce ai più svantaggiati.

 

La foto.

L’ Unicef ha annunciato che, fra un mese, i bambini in tutto il mondo “prenderanno il posto” degli adulti in ruoli chiave nei media, in politica, nelle imprese, nel mondo dello sport e dello spettacolo per esprimere il loro supporto verso quei milioni di loro coetanei che non vanno a scuola, sono senza protezione e sradicati. Questo “takeover” (presa di posto), fissata per il 20 novembre, celebra l’anniversario dell’adozione della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e la Giornata mondiale per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Continua a leggere

Civitavecchia: i piccoli Ambasciatori Unicef incontrano il Comandante della Capitaneria di Porto Leone

La foto.

Una bella accoglienza venerdì 20 ottobre, in Capitaneria di Porto a Civitavecchia,per la delegazione  di  alunni  delle classi 5^ A  – e 5^ B –  della Scuola A. Cialdi “ Ambasciatrice Unicef”  dell’Istituto Comprensivo 1 diretto dalla Dirigente Giovannina Corvaia. Accompagnati dalla Responsabile del Comitato Unicef di Civitavecchia, dalle Maestre Cristiana Mari e Angela De Micheli, gli studenti sono stati accolti calorosamente dal Capitano di Vascello Vincenzo Leone, nuovo Comandante della Capitaneria di Porto di Civitavecchia insediatosi nel mese di settembre. Continua a leggere

L’ Unicef festeggia i nonni in alcune scuole del nostro territorio Il 30 settembre ed il 1 ottobre, l' Unicef sarà presente in oltre 350 piazze in Italia.

La locandina dell’evento.

In occasione della Festa dei nonni, che verrà celebrata il prossimo 2 ottobre,  a Civitavecchia, Santa Marinella, Ladispoli in alcune scuole  i bambini sensibilizzati dai docenti  faranno feste per onorare i nonni.A tutti i nonni l’abbraccio virtuale  dei volontari  del Comitato Unicef di Civitavecchia. L’Unicef Italia sarà presente nel weekend del 30 settembre e 1 ottobre in oltre 350 piazze e centri in tutta Italia con tante iniziative a sostegno dei bambini sperduti. Continua a leggere

Nel week end la XVI giornata nazionale dell’AIDO

La locandina dell’iniziativa.

Come ogni anno l’Aido, Associazione Italiana per la donazione di Organi ,vi aspetta con i suoi volontari nelle piazze italiane per un appuntamento con la solidarietà. Anche a Santa Marinella, sabato 30 settembre dalle ore 15:00 alle ore 19:00 e domenica  1 ottobre  dalle ore 10:00 alle ore  13:00, davanti al bar Luna Blu, saranno presenti dei volontari per offrire un Anthurium  ed informare correttamente  sulla donazione ed il  trapianto di organi. Continua a leggere

Civitavecchia,Unicef: “Condoglianze per la scomparsa di Giancarlo Farini”

La foto.

 Siamo sinceramente dispiaciuti e addolorati,  apprendiamo con costernazione la  grave perdita di Giancarlo  Farini  che  per diversi   in anni,  attraverso la  U.I.S.P,  ha collaborato e organizzato  manifestazioni  per  l’Unicef in  difesa e  a  favore  di tanti bambini bisognosi.Ricordiamo  l’ultima  sua  iniziativa  il Torneo di pallavolo … Continua a leggere

Unicef: cure e protezione per i bambini coinvolti nelle violenze di Mosul e nei conflitti in Siria Ad Ar-Raqqa in Siria: tra 30.000 e 50.000 civili continuano ad essere intrappolati

 

 “Il momento peggiore delle violenze a Mosul può essere  terminato, ma per troppi bambini a Mosul e nella regione, continua una sofferenza estrema. Continuano ad essere trovati  bambini in stato di shock,- dichiara Geert Cappelaere, Direttore regionale Unicef per il Medio Oriente ed il Nord Africa- alcuni tra i detriti o nascosti nei tunnel di Mosul. Alcuni bambini hanno perso le loro famiglie mentre fuggivano per salvarsi. Le famiglie sono state costrette ad abbandonare i loro bambini, che  ora vivono nella paura, soli. Molti bambini sono stati costretti a combattere e alcuni a compiere atti di violenza estrema. Continua a leggere

Il Volontariato Promuove la Vita: 40 associazioni riunite per festeggiare la solidarietà.

La foto.

Anche quest’anno si è celebrata la festa del volontariato che ha visto riunite, come negli anni precedenti, ben 40 associazioni del territorio. Rispetto alle precedenti edizioni realizzate al Forte Michelangelo, quest’anno location e programma diversi hanno visto coinvolte tante realtà legate al mondo del volontariato. Continua a leggere

Santa Marinella: rinnovato il Progetto Microcredito Primo Comune d'Italia a credere nel Progetto

È stato presentato qualche giorno fa, durante una conferenza stampa avvenuta nello splendido scenario del Castello di Santa Severa, il rinnovo del progetto del Microcredito, attivato dal  Comune di Santa Marinella già nel 2013  in accordo con l’Ente Nazionale preposto e con la Banca di Credito Cooperativo di Santa Marinella.

Alla conferenza stampa  erano presenti il Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca, il Presidente dell’Ente Nazionale Microcredito Mario Baccini ed il consigliere alle finanze Emanuele Minghella. Hanno partecipato anche il responsabile dell’area crediti dell’ENM Gino Vinaccia, il responsabile della BCC di Roma Elena Mariotti ed il tutor territoriale Daniela Giacomantonio.

E’ stato il Consigliere Minghella, fautore del progetto sin dal 2013,  che ha reso noti i dati positivi ed i risultati ottenuti fino ad oggi : “Sono state incontrate ben 60 realtà, tra privati cittadini ed imprese e concessi 30 finanziamenti per un ammontare di oltre 600 mila euro, con un risvolto occupazionale che ha visto impiegate almeno settanta unità lavorative. Llo sportello – continua Minghella –  continuerà ad essere attivo presso la nostra Sede Municipale per essere di supporto a tutti coloro interessati a questa iniziativa, volta a favorire la creazione di imprese con un accesso agevolato al credito – e conclude – il nostro Comune ha creduto e crede in questa grande opportunità di sviluppo, certi che raggiungeremo altri importanti obiettivi da qui in avanti”.

 

Soddisfazione da parte del Sindaco Bacheca che descrive il Microcredito come un  progetto che rimette al centro le persone, soprattutto coloro che non possono, per vari motivi, accedere direttamente ai servizi bancari.

“ In questo momento storico – commenta il Sindaco – il microcredito rappresenta un incentivo sicuramente importante per tanti giovani che vogliono intraprendere un percorso imprenditoriale autonomo, che di riflesso, incrementa l’occupazione e l’economia del territorio. Quattro anni fa avevamo visto giusto – conclude – visto il traguardo raggiunto ed è per questo che non abbiamo esitato a riproporlo per il futuro”.

Interviene anche il Presidente ENM Mario Baccini: “ Grazie al Comune di Santa Marinella,nelle persone del Sindaco Bacheca e del Consigliere Minghella, il Microcredito a livello territoriale è divenuto realtà, per lo sviluppo di piccole e medie imprese sui territori” lo stesso ammette: “ Nel 2013 si trattava di un accordo pioneristico, primo in tutta Italia, oggi invece rappresenta  una realtà importante e concreta per incentivare l’economia sociale di mercato e l’occupazione. Son soddisfatto che Santa Marinella continui a credere in questo progetto ed abbia deciso di riproporlo con entusiasmo alla cittadinanza”. Conclude Baccini – ringrazio la BCC per il supporto ai servizi bancari, che è stata vicina e sensibile alle esigenze dei creditori.

Propyrgi: rinnovata la fiducia al Presidente Guredda Eletto anche un nuovo direttivo

Il nuovo direttivo Propyrgi

Rinnovo di cariche all’interno della Propyrgi ma i soci confermano all’unanimità la fiducia nei confronti dello storico presidente Mauro Guredda. Si sono svolte ieri mattina, infatti, le elezioni del nuovo direttivo, data la scadenza naturale del mandato e su 31 soci iscritti, 30 votanti e 27 schede valide, si è composta la nuova squadra che coordinerà la Propyrgi.

Il nuovo direttivo è composto da Giorgio Centracchio, Speranza Piga e Peeroni Giampietro mentre, il ruolo del Vice Presidente sarà ricoperto da Vincenzo Mannino, volontario storico del gruppo.

Soddisfatto Mauro Guredda: “Ringrazio tutti i soci per la fiducia che mi hanno accordato e colgo l’occasione per ringraziare i colleghi per il costante impegno che dimostrano da anni nella gestione delle emergenze e a difesa del territorio di Santa Marinella e Santa Severa. Personalmente sono orgoglioso di aver nominato il socio Vincenzo Mannino come Vice Presidente, un gesto dovuto nei confronti di una persona che da anni dimostra costanza e sacrificio” Il Neo Presidente inoltre, conclude augurando buon lavoro a tutti i volontari per tutto il prossimo mandato che durerà 5 anni.

 

Sud Sudan: Fermata la carestia ma la situazione è ancora disperata per la fame diffusa Oltre 6 milioni di persone rischiano la fame. Il conflitto è la principale causa .

ROMA – Il consistente rafforzamento della risposta umanitaria ha arrestato la carestia in Sud Sudan, è questo il risultato di un’indagine resa pubblica oggi. Tuttavia, la situazione rimane critica in tutto il paese, con 6 milioni di persone – erano 4,9 milioni a febbraio – che riescono a fatica a trovare cibo a sufficienza ogni giorno. Si tratta del livello più alto di insicurezza alimentare mai registrato in Sud Sudan.

Secondo l’ultimo rapporto Integrated Food Security Phase Classification (IPC) update , redatto dal governo, dalla FAO, dall’UNICEF, dal WFP e da altri partner umanitari, la condivisa definizione tecnica di carestia non è più applicabile alle contee di Leer e Mayandit dell’ex Unity State, dove la carestia era stata dichiarata a febbraio. In altre due contee considerate ad alto rischio a febbraio – Koch e Panyijiar – l’assistenza umanitaria immediata e sostenuta molto probabilmente ha giocato un importante ruolo nel prevenire la carestia.

Ciononostante, 45.000 persone negli ex Unity State e Jonglei vivono ancora in condizioni catastrofiche, con la prospettiva di soffrire la fame se non viene fornita una sostenuta assistenza umanitaria. Si tratta di 25.000 persone nell’ex Unity State e 20.000 persone in quello di Jonglei, dove la situazione è rapidamente peggiorata a causa degli spostamenti di popolazione dovuti al conflitto e al magro raccolto dello scorso anno.

In tutto il paese si riscontra un peggioramento delle condizioni: il numero di quanti vivono a livelli emergenziali di fame – un punto sotto alla carestia, nella scala dell’IPC – è di 1,7 milioni, rispetto al milione di febbraio.

“La crisi non è terminata. Stiamo giusto mantenendo le persone in vita ma in moltissimi rischiano la fame estrema e sono sull’orlo del baratro”, ha detto Dominique Burgeon, Direttore delle Emergenze della FAO. “L’unico modo per fermare questa situazione disperata è fermare il conflitto, assicurare il libero accesso e dare la possibilità alle persone di riprendere possesso dei loro mezzi di sussistenza.”

Le tre agenzie delle Nazioni Unite hanno avvertito che i progressi fatti nei luoghi a maggiore incidenza della fame non devono andare perduti. La capacità delle famiglie di sfamarsi è stata gravemente compromessa e il continuato sostegno salva-vita d’emergenza, alimentare e per i mezzi di sussistenza, non deve interrompersi, se si vuole evitare un ritorno alla carestia.

“I progressi fatti nelle contee colpite dalla carestia mostrano cosa si può riuscire a fare quando l’assistenza continuata raggiunge le famiglie. Ma c’è ancora molto da fare”, ha avvertito Joyce Luma, Rappresentante e Direttrice WFP in Sud Sudan. “Questa è una crisi che continua a peggiorare, con milioni di persone che rischiano la fame se si interrompe l’assistenza umanitaria. E’ imperativo che questo conflitto termini.”

“Con accesso e risorse, le agenzie umanitarie riescono a rispondere in modo rapido e robusto, e a salvare vite umane”, ha detto Mahimbo Mdoe, Rappresentante UNICEF in Sud Sudan. “Tuttavia, si stima che oltre un milione di bambini in Sud Sudan siano malnutriti. L’insicurezza alimentare è un vero problema, come lo sono la mancanza di cure mediche, le cattive condizioni dell’acqua e dei servizi igienici e, particolarmente importante, l’accesso ai bambini che hanno bisogno di cure. Ad oggi, troppe zone del paese rimangono inaccessibili a causa dell’insicurezza, con centinaia di migliaia di bambini sull’orlo della catastrofe”.

La malnutrizione acuta rimane una forte emergenza di salute pubblica in molte aree del Sud Sudan: si registrano tassi di Malnutrizione Acuta Globale al di sopra del 15 per cento, soglia d’emergenza stabilita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), con un picco del 26,1 per cento nell’ex contea Duk nello Stato di Jonglei. Si prevede un ulteriore peggioramento della situazione a luglio, con il picco della stagione di magra, quando le scorte alimentari delle famiglie tradizionalmente si esauriscono prima del successivo raccolto.

Un quadro tetro

Il peggioramento dello stato di insicurezza alimentare è stato determinato da numerosi fattori: il conflitto armato, i raccolti inferiori alla media e i prezzi degli alimenti in rapido aumento, nonché dalle conseguenze dovute alla stagione di magra.

Nel sud-ovest del paese, fino a poco tempo fa il granaio del Sud Sudan, si registrano livelli di fame senza precedenti causati principalmente dal conflitto. Le comunità agricole sono state costrette a spostarsi oltre i confini nazionali nei Paesi limitrofi, abbandonando i campi. Gli analisti prevedono per il 2018 un disavanzo nazionale di cereali a livelli record.

Sulla riva occidentale del fiume Nilo, nella zona nord-orientale del Paese, la fame è divampata dopo che il rinnovato conflitto ha provocato grandi spostamenti di persone e ha causato interruzioni nel sostegno ai mezzi di sussistenza e ai mercati nonché all’assistenza umanitaria.

Risposta alla carestia

Il WFP, dall’inzio dell’anno, ha raggiunto 3,4 milioni di persone in Sud Sudan. Tale risposta include assistenza nutrizionale e alimentare d’emergenza per 2,6 milioni di persone sfollate o colpite dal conflitto. Essa comprende, inoltre, le 800.000 persone raggiunte attraverso le operazioni di recupero volte ad aiutare le comunità a rafforzare la loro resilienza agli shock e al sostegno continuo ai rifugiati.

Dall’inizio dell’anno, l’UNICEF, insieme ai suoi partner, ha curato più di 76.000 bambini colpiti da malnutrizione acuta grave (SAM). I bambini con SAM hanno una probabilità di morire nove volte superiore a quella dei bambini nutriti adeguatamente. Quest’anno, l’UNICEF prevede di raggiungere 700.000 bambini malnutriti in tutto il Paese.  Nell’ambito del suo approccio multisettoriale nel fornire una risposta a questa grave situazione, l’UNICEF ha inoltre garantito acqua potabile a 500.000 persone e l’accesso a strutture sanitare ad ulteriori 200.000 persone.

L’UNICEF, il WFP e i loro partner hanno anche aumentato il dispiegamento di missioni di risposta rapida, che utilizzano elicotteri e lanci di cibo per raggiungere le comunità isolate. Da febbraio, 25 missioni sono state condotte negli stati di Unity, in Upper Nile e in Jonglei, raggiungendo oltre 40.000 bambini.

La FAO ha fornito kit per la pesca, per la coltivazione di verdure e per la coltura di sementi ad oltre 2,8 milioni di persone, di cui 200.000 nelle aree affette da carestie oltre alla vaccinazione di oltre 6 milioni di capi di bestiame, fondamentali mezzi di sussistenza per salvare vite umane.

La carestia può essere dichiarata solamente quando si verificano condizioni molto specifiche: quando almeno il 20 per cento delle famiglie in una zona deve affrontare livelli estremi di carenza di cibo con limitata capacità di risposta; quando i tassi di malnutrizione acuta superano il 30 per cento; e quando il tasso giornaliero di mortalità della popolazione supera i due adulti su 10.000.

Piazza 048 incontra le Deputate Tidei e Grande sul Dep dei dati sanitari relativi al territorio

Ennesimo tentativo per l’associazione Piazza 048 di poter accedere ai dati sanitari del nostro territorio per avere un quadro veritiero del reale  impatto epidemiologico .”Si è svolto ieri l’incontro fra l’Associazione Piazza 048 e le Deputate Marietta Tidei e Marta Grande con oggetto la richiesta di Piazza 048 al DEP dei dati sanitari relativi al territorio. Continua a leggere

Unicef Italia: Nel mondo 150 milioni di bambini coinvolti nel lavoro minorile

 “In occasione della giornata mondiale contro lo sfruttamento minorile di ieri , l’UNICEF Italia vuole ricordare tutti i bambini vittime di questa piaga, ovunque essi siano: bambini poveri, bambini soli, bambini migranti senza punti di riferimento, senza diritti. Nel mondo sono 150 milioni i bambini fra i 5 e i 14 anni coinvolti nel lavoro minorile, nei paesi più poveri quasi un bambino su quattro. 150 milioni di storie di infanzie negate”, ha dichiarato Giacomo Guerrera, Presidente dell’UNICEF Italia. Continua a leggere

Petizione “No al canone Rai a Santa Marinella senza segnali televisivi”

Santa Marinella.

Alcuni cittadini di Santa Marinella del gruppo facebook “Noi  che amiamo Santa Marinella” stanchi e delusi dopo l’ennesima estate con le solite problematiche nella ricezione del segnale radiotelevisivo ,soprattutto dopo l’intervento dello stesso sindaco Roberto Bacheca che aveva scritto alcuni mesi fa  al Ministero dello Sviluppo Economico per sollecitare dei chiarimenti e risolto con un nulla di fatto, hanno deciso di intervenire con una petizione da inviare all’AGCOM. Continua a leggere

1 2 3 8