Amatrice

Santa Marinella: Pro Pyrgi e Nucleo Sommozzatori alla volta di Amatrice

Sono partiti questa mattina all’alba le tre squadre della Pro Pyrgi e Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella alla volta della zona rossa di  Amatrice, per prestare soccorso della popolazione. Hanno spalato la neve nel campo base per liberare la viabilità interna ai container e a una struttura collassata sotto il peso della neve. L’impegno prodigato dalle nostre associazioni di volontariato in quelle zone colpite dal sisma del 24 agosto non si è mai fermato. Più di quindici unità anche questa mattina armate di pale e guanti stanno aiutando la popolazione, martoriata dalle difficoltà meteorologiche che hanno ormai messo in ginocchio tutto il centro Italia. Ma i nostri volontari non solo si sono distinti per l’impegno  profuso nelle zone coinvolte dal sisma, ma anche nella nostra città; come per esempio nell’emergenza ghiaccio della scorsa settimana dove hanno sparso sale nella zona collinare. Una risorsa molto importante per il nostro territorio che va tutelato e salvaguardato.

Sisma centro Italia: avvertita la scossa anche in tutto il litorale nord nella scossa percepita chiaramente questa mattina non si registrano danni o feriti

Lo stato attuale di Amatrice

Non si fermano le scosse di terremoto nel centro Italia. Questa mattina altre due scosse, di cui una di magnitudo 5.3 avvertita in modo forte in tutta Roma e provincia. La seconda invece poco più lieve ma, prolungata nel tempo,  si è avvertita chiaramente anche in tutto il litorale nord di Roma. In zona non si registrano attualmente danni a persone o cose. Le Associazioni santamarinellesi di Volontariato: Pro Pyrgi, Nucleo Sommozzatori e Misericordia sono state già messe in stato di allerta, su chiamata della Regione Lazio,  per una eventuale partenza rapida con alcune squadre per raggiungere le zona di Amatrice già duramente colpite lo scorso agosto. Seguiranno aggiornamenti in merito a questa notizia.

Sisma centro Italia: recuperate opere dalle chiese di S.Francesco e di S. Agostino ad Amatrice

p1330808-s-vincenzo-ferrerLe squadre di rilevamento danni del MiBACT insieme ai vigili del fuoco e con la collaborazione dei carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale hanno recuperato diverse opere conservate nella chiesa di S Francesco e di S
Agostino nel comune di Amatrice. All’operazione hanno partecipato anche i restauratori dell’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro e un gruppo di volontari di protezione civile. L’intervento ha permesso di rimuovere e ricoverare nel deposito presso la Scuola del Corpo Forestale di Cittaducale alcuni candelabri lignei e di
metallo, 2 statue lignee di S Francesco e S Chiara, un Crocefisso ligneo, un
calice e una pisside, un presepe con personaggi in materiale lapideo vario,
due bassorilievi lignei raffiguranti l’Ultima Cena e un Mosè, due candelabri
lignei, la campana proveniente dalla chiesa della Madonna del Rosario a Domo
e la statua in cartapesta di S Vincenzo Ferrer nell’ex chiesa di S Emidio
ora Museo Civico.

Roma, 7 novembre 2016
Ufficio Stampa MiBACT

“Insieme per Toto” una cena di solidarietà per i terremotati di Amatrice e non solo. Domenica 2 Ottobre alle ore 20,00 presso il Barracuda Young sul lungomare Pyrgi a Santa Severa.

La locandina dell'evento.
La locandina dell’evento.

Quest’anno per ricordare il nostro amico Matteo, al posto del classico torneo di calcetto, abbiamo  deciso di organizzare una “cena tra amici”, ma anche con tutti coloro che lo hanno conosciuto solo per poco, coloro che negli anni hanno partecipato al torneo e chiunque si voglia unire a noi per questa serata. (altro…)

Terremoto Amatrice: oggi il benvenuto alla prima famiglia ospitata a Santa Marinella grazie all’opera dei volontari della protezione civile e della Signora Paola Cosimi.

L'incontro con la Sig.ra Cosimi
L’incontro con la Sig.ra Cosimi

Appuntamento alle 15.00 di oggi presso la Passeggiata, così i volontari della protezione civile e l’Assessore ai servizi sociali Rosanna Cucciniello, hanno accolto la prima famiglia di Amatrice che abiterà a Santa Marinella, domani, invece, appuntamento con il Sindaco presso il Palazzo Municipale.

Il piccolo Aleandro, di cinque anni e la sua famiglia saranno ospitati in una casa messa a disposizione gratuitamente dalla concittadina Paola Cosimi, che li ha accolti con parole di conforto ed un caloroso abbraccio.

Il cuore grande di Santa Marinella non ha smesso di battere ed oggi, grazie all’opera dei volontari, la famiglia è stata trasferita a casa della Sig.ra Cosimi, una dimora resa accogliente e calorosa grazie al contributo anche dei generi alimentari raccolti in questi giorni e sistemati dalle volontarie di protezione civile (Nucleo, Propryrgi e Misericordia), mentre il Presidente di Telesantamarinella ha donato una piccola tv che servirà ad Aleandro per guardare i suoi cartoni animati preferiti, in attesa dell’inizio della scuola.

famiglia-2

Lacrime di commozione e abbracci sinceri hanno sancito un’amicizia iniziata tra le macerie e Santa Marinella si è dimostrata uno dei punti di partenza da cui ricominciare a vivere e dove ancora i nostri volontari, con turni di tre giorni a squadra, continuano a prestare la loro opera di solidarietà. Tanti i ringraziamenti giunti dalla comunità di Amatrice con la quale, ha annunciato il Sindaco Bacheca, si sigillerà un vero e proprio gemellaggio.

Non ci resta che dare il benvenuto a questa nuova famiglia di una serena permanenza nella Perla del Tirreno.

Amatriciana per Amatrice: il Sindaco Bacheca firma un assegno da 7 mila Euro Grande soddisfazione dei commercianti del centro storico

Roberto Bacheca firma simbolicamente il grande assegno in piazza
Roberto Bacheca firma simbolicamente il grande assegno in piazza

Banca della Solidarietà, questo l’istituto di credito che gli organizzatori della manifestazione “Amatriciana per Amatrice” hanno scelto per l’assegno gigante che il Sindaco ha firmato in Piazza Trieste, segnando la cifra di 7.023, 00 euro.

Grande soddisfazione per i commercianti del centro storico, che si sono messi in gioco cucinando chili e chili di pasta all’amatriciana, mentre gli amministratori comunali hanno servito il piatto tipico cucinato dai ristoratori di Piazza Civitavecchia e Piazza Trieste, indossando una maglia bianca con la scritta Santa Marinella per Amatrice.

Alla presenza anche dell’Ex Sindaco di Roma Gianni Alemanno e dell’On. Pietro Tidei, il sindaco Bacheca ha contattato in diretta Sergio Pirozzi, primo cittadino di Amatrice, che ha ringraziato tutti per il grande sostegno che Santa Marinella ha dimostrato fin dalle prime ore, alla città colpita dal sisma ed ha lanciato un’iniziativa di gemellaggio tra i due Comuni. Ricordiamo infatti che i nostri volontari sono ancora impegnati in attività di protezione civile nelle tendopoli e continua, inoltre, la raccolta degli aiuti umanitari presso il Nucleo Sommozzatori.

“La risposta dei cittadini di Santa Marinella è stata veramente fantastica – affermano il Sindaco Roberto Bacheca ed il Consigliere Comunale Patrizia Befani – a dimostrazione della generosità e vicinanza della nostra comunità. L’intera somma sarà ora devoluta alla città di Amatrice”.

“Vogliamo ringraziare di cuore tutti coloro che hanno partecipato, aderito e collaborato a questa iniziativa – proseguono -, dai tanti volontari ai ristoratori del Centro Storico (La Piazzetta, L’Acqua Marina, il Bettolino e il Gabbiano) agli sponsor che hanno donato tutto il materiale per la preparazione del piatto tipico di Amatrice”.

Nel comunicato ufficiale un ringraziamento speciale anche al Comandante dei Carabinieri Roberto Bernardini, al Comandante della Polizia Locale Mario Adinolfi, a tutte le associazioni di Protezione Civile e di volontariato, al Presidente dei commercianti del Centro Storico Rosario Turco e a tutti i cittadini che hanno partecipato a questa bellissima serata di solidarietà.

 

Alcune immagini della manifestazione nel prossimo TG di TSM.

La Polizia Locale in supporto ai colleghi della città di Amatrice Anche Santa Marinella aderisce alla richiesta della Regione Lazio

Il Comandante Adinolfi con Bacheca e Calvo
Il Comandante Adinolfi con Bacheca e Calvo

“Anche gli agenti della Polizia Locale di Santa Marinella saranno impegnati nelle zone colpite dal sisma in supporto ai colleghi della cittadina laziale di Amatrice”.

 

Lo comunica il Consigliere Comunale Massimiliano Calvo.

 

“Ringraziamo il Comandante Mario Adinolfi che si è immediatamente adoperato per aderire a questa proposta – hanno dichiarato il Sindaco Bacheca ed il Consigliere Calvo – . I nostri agenti saranno in supporto ai colleghi di Amatrice per il monitoraggio del territorio, in particolar modo nelle frazioni della cittadina colpita dal terremoto; sito assegnato direttamente dal dipartimento della Regione Lazio.

Le mansioni specifiche saranno il controllo del territorio dalla indegna pratica dello sciacallaggio, purtroppo  esercitata dopo sciagure come queste.

 

Cogliamo l’occasione ancora una volta per ringraziare le squadre della Protezione Civile e le Forze dell’Ordine – conclude Calvo – per l’immensa opera di volontariato e vicinanza alla popolazione”.

 

Uff. Stampa

Roberto Boccoli

0766671513

Via Aurelia 455

Palazzo Municipale

 

Il cuore grande di Santa Marinella

14182650_10209659346427756_1957620587_nOggi ad Amatrice si celebreranno i funerali delle vittime del sisma della notte del 24 agosto scorso. In quella città hanno operato fin dalle prime ore successive al sisma le nostre forze di volontariato. La Croce Rossa comitato di Santa Severa è stata tra i primi a partire alle 7:30 circa con personale medico specializzato e ambulanze. Qualche ora più tardi è  partito da Santa Marinella presso il piazzale Elio Tortora sede della Pro Pyrgi il  personale specializzato dei volontari della Misericordia, Pro Pyrgi protezione civile e Nucleo Sommozzatori Onuls. 14193601_10209659345627736_726387500_n La macchina instancabile dei volontari, ben tre squadre da 5 volontari di Santa Marinella in collaborazione ad altre protezioni civili ha installato e creato il campo base di Amatrice con le prime 15 tende (e nelle ore notturne ne sono state montate altre 10) tutte occupate già dalla prima notte; cucina da campo mobile più mensa al coperto, un punto di informazione e coordinamento della Protezione Civile della Regione Lazio, bagni, illuminazione con impianti elettrici e luci interne ed esterne, docce e bagni chimici, drenaggio del terreno di tutto il campo base e nel palazzetto antistante è stata creata una gigantesca dispensa di viveri coperte. Tutto questo era già attivo dalle ore 20:00 come la cena calda che i volontari sono riusciti a servire alla popolazione che si avvicinava distrutta al campo in cerca di un sorriso o 14194385_10209659346267752_797998902_nun po’ di calore umano.  Intanto il cuore grande della città e dintorni ha letteralmente invaso in tempi record la sede del Nucleo Sommozzatori. E’ stato comunicato un temporaneo stop all’invio di materiali destinati alla popolazioni colpite dal sisma. In questo momento tutte le forze di volontariato e non solo, si trovano ancora sul posto per gestire  l’emergenza abitativa, la distribuzione nei vari comuni dei materiali raccolti e l’assistenza medica. Oggi invece molti volontari parteciperanno alle esequie che si terranno ad  Amatrice, proprio vicino il campo base. Santa Marinella ha risposto in questa emergenza in modo eccellente. Da sempre la città in momenti come questi riesce a distinguersi anche in temi di carattere nazionale con professionalità e tempestività, ricevendo complimenti e valore all’intero territorio.14169699_10209659347067772_412081152_n

Terremoto. Arillo: “Punto della situazione: serve contributo al soccorso coordinato e mirato” "Invitiamo le associazioni a coordinarsi con la P.C. per la raccolta degli aiuti". Servono coperte e pigiami all'ospedale di Rieti

14054218_1762647627307550_8245518565016841421_nValentino Arillo, coordinatore dell’unità unità di crisi della Protezione Civile di Civitavecchia, in una intervista a Civitavecchia Informa dichiara che “La macchina dei soccorsi comunale giunta sul posto con le unità cinofile e con gli esperti di logistica e di coordinamento a fine giornata ha fatto il punto della situazione insieme ai referenti del dipartimento nazionale e l’agenzia regionale di Protezione Civile.

Nell’immediato non c’è bisogno né di derrate alimentari né di altro materiale. Bisogna, questo è il mio appello, dare il proprio contributo con un soccorso coordinato e mirato. Questa è la volontà anche dei Sindaci del comprensorio che insieme a me si stanno coordinando per un soccorso anche a medio e lungo termine oltre all’ASL, ATER e Fondazione Cassa di Risparmio che hanno messo a disposizione della Protezione Civile Locale il proprio contributo.

Invitiamo le associazioni che si stanno muovendo a coordinarsi con noi perché sul posto ci sono solo macerie, non ci sono né magazzini né container in cui stipare il materiale. È quindi opportuno non intasare la macchina dei soccorsi sul posto ma attendere disposizioni da quei luoghi.

Ciò che ci è stato richiesto al momento dall’ospedale di Rieti sono coperte, tute, pigiami e ciabatte, possibilmente nuovi.

Il numero di telefono della Protezione Civile Locale è 076619422“.

Con l’occasione ricordiamo che il punto di raccolta della Protezione Civile di Santa Marinella è presso la sede del Nucleo Sommozzatori in Piazza Baden Powell (svincolo per il liceo scientifico G. Galilei).

Terremoto. Messa in opera la macchina dei soccorsi Le comunicazioni dell'assessore con delega alle associazioni di volontariato. Intervento del Sindaco Bacheca

Comune di Santa Marinella
Comune di Santa Marinella

L’assessore con delega alle associazioni di volontariato Rosanna Cucciniello, comunica alla cittadinanza che, in merito al terremoto che ha colpito questa notte il Centro-Italia, le associazioni di Protezione Civile di Santa Marinella (Pro Pyrgi, Nucleo Sommozzatori, Croce Rossa, Misericordia e Ranger) sono già attive sul posto con strutture e mezzi per il supporto e il soccorso della popolazione colpita, in particolar modo nella cittadina di Amatrice. Si comunica altresì che è già operativo il centro di raccolta di generi di prima necessità e/o generi alimentari (possibilmente a lunga scadenza) presso la sede del Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella (Via delle Colonie-adiacenze Liceo Scientifico). Il nostro più sentito e sincero ringraziamento a tutti i volontari che già sono al lavoro e a tutti i cittadini che intenderanno collaborare e offrire il proprio aiuto.

Il Sindaco Bacheca: ” siamo vicini alla popolazione colpita da questa catastrofe-ha dichiarato il Sindaco Bacheca- e come accaduto già in passato, offriremo tutto il nostro aiuto in termini di supporto e sostegno a chi necessita. Le squadre di protezione civile di Santa Marinella, che non finirò mai di ringraziare abbastanza per il grande senso di responsabilità e umanità, sono già attive sul posto con uomini, mezzi e strutture. È già attivo anche il centro di raccolta presso la sede del Nucleo Sommozzatori, sono convinto che la risposta sarà come sempre importante da parte della nostra comunità”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO