amministrazione comunale

Santa Marinella: in mattinata la conferenza stampa dell’ex sindaco Bacheca

La foto della conferenza stampa.

“Dal punto di vista umano non si rimane benissimo,- commenta, visibilmente commosso, l’ex sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca nella conferenza stampa di questa mattina all’Hotel Le Palme  – soprattutto quando con alcuni di questi ho condiviso Natali, Capodanni e feste di compleanno, con i quali credevo che ci fosse un rapporto di amicizia.  A me naturalmente non  cambia nulla, perché mancano, come ben sapete, sei mesi alla fine del percorso amministrativo: su questo lancio una riflessione”.

“Di solito le sfiducie si fanno a due anni, due anni e mezzo, quattro anni di  mandato del sindaco – continua Bacheca –  e allora lì si motivano dicendo ‘non mi piace più il percorso politico intrapreso; non c’è più un progetto, non c’è più un programma, non stiamo inquadrando bene la situazione; c’è un altro progetto, c’era un altro programma, sto aderendo a un altro percorso’.  Invece a sei mesi dalla fine del mandato, ma soprattutto a due mesi da un appuntamento importante come quello delle elezioni regionali […], mi sembra che ci sia tutto tranne la politica. Non faccio allusioni: qualcuno ha detto che ho subito ricatti. Io questa cosa non l’ho mai detta ne in comunicati stampa: io non ho subito nessun ricatto. L’ultimo messaggio tra me e il consigliere Grimaldi è di tre settimane fa. […] Quindi non ho ricevuto la loro nessuna dichiarazione per la quale comprendere un atto di questo tipo. Ho visto i numerosi attacchi di gente non veramente interessata a questa città: parlo dei consiglieri regionali Marietta Tidei, Piero Vincenzi e Bucci, che credo non sappia nemmeno come si arrivi a Santa Marinella, perché io non l’ho mai visto .Credo che sia lecito pensare che sia una manovra di carattere politico. Ovviamente dietro la regia della mia sfiducia c’è Pietro Tidei: non c’è nessun altro. […] Dichiaro apertamente che sto preparando la campagna elettorale per le elezioni regionali e che il gruppo ne esce più coeso :insieme troveremo un candidato a sindaco”. Di diversa opinione  i consiglieri di minoranza del circolo del Partito Democratico di Santa Marinella e Santa Severa  che accusano l’ex sindaco e la sua amministrazione di una  cattiva gestione della città: “La sfiducia alla giunta Bacheca si è resa necessaria per impedire che venissero messe in atto ulteriori, pesantissime azioni che avrebbero posto una pietra tombale sulla città. Dopo quasi dieci anni di questa Amministrazione possiamo tranquillamente dire che la città è sprofondata nel nulla più assoluto. Tante, troppe le storture che hanno caratterizzato la gestione cittadina”. “Fare un bilancio dei disastri è a dir poco imbarazzante, – continuano dal Pd locale – basti pensare al bando Europeo per la differenziata che impegna oltre 30 milioni di euro, alla piscina comunale, alle precarie condizioni della passeggiata, passando per la completa distruzione degli impianti sportivi, non dimenticando via delle Colonie, oltre a dover godere dello spettacolo indegno di una città sporca e degradata in ogni rione. Stendiamo poi un velo pietoso sull’edilizia scolastica che è finita sulla TV nazionale per le sue condizioni fatiscenti, mentre oltre alle scuole medie il plesso di Vignacce è ancora chiuso”. Anche Massimo Padroni, esponente locale del M5S,  dal suo blog commenta ed esprime dei dubbi sull’intera vicenda: “Quello che non torna è infatti il perché di un atto così plateale a pochi minuti dalla chiusura del sipario. Per certo non esiste un accordo che possa traghettare l’attuale consiglio nella prossima legislatura così com’è, e quindi qualcuno tra i meno scaltri consiglieri avrà voluto ristrutturarsi la facciata. Chi guadagna in questa situazione è sicuramente la maggioranza, che con questo colpo di teatro evita di prendersi la responsabilità di portare un bilancio malconcio in Consiglio Comunale. La cosa sensazionale è l’irresponsabilità della minoranza, l’incoscienza di chi pur di avere un momento di ribalta, di poter fare l’inchino davanti ad un imbambolato pubblico, consente agli artefici del disastro strutturale e finanziario di questa Città di sottrarsi al giudizio del popolo e della Legge. Una cortesia che esprime tutto il consociativismo che sommerge ed immobilizza, nell’interesse di pochi, tutta la Città ed il suo futuro”. Nel frattempo, in mattinata, il nuovo commissario prefettizio Enza Caporali ha fatto il suo ingresso nella sede comunale  di via Aurelia 455. 

Santa Marinella, in arrivo le strisce blu

 

La foto.

Dopo la sosta a pagamento nelle vie adiacenti al mare di Santa Severa ,in autunno,  un giro di vite aspetta anche i cittadini di Santa Marinella, poiché con la delibera di Giunta approvata il 24 agosto scorso ,l’amministrazione comunale decide di istituire dei parcheggi a pagamento lungo la via Aurelia nel tratto compreso tra via Artieri e via Crispi, ambo i lati, fino all’intersezione con Piazza Civitavecchia ,sia lato monte che lato mare. (altro…)

Ponte Romano, Noi Cielo Azzurro:” Una situazione di totale incuria”

“In questi giorni – esordiscono dal movimento Noi Cielo Azzurro – abbiamo fatto un sopralluogo presso il Ponte

Pino Galletti – Noi Cielo Azzurro

Romano situato in prossimità del porticciolo.E’ trascorso più di un anno da quando attraverso la stampa avevamo messo in risalto lo stato pietoso in cui versava quello straordinario sito”. “Ad oggi ed è difficile crederci, nulla e’ cambiato anzi, la situazione è peggiorata nella più totale incuria. Ci siamo trovati di fronte una foresta di sterpaglie e alla zona pedonale impraticabile. Il decoro urbano dovrebbe essere  un biglietto da visita per la nostra cittadina balneare soprattutto in prossimità della stagione estiva e nel punto storico centrale della cittadina. Invece notiamo da parte di questa maggioranza il totale disinteresse: tutto e’ lasciato al decadimento e al logorìo del tempo. Inoltre -continuano dal movimento -abbiamo anche notato in prossimità del fontanile l’abbondante fuoriuscita d’acqua che travasa su strada, rendendo pericolosa anche la viabilità ai pedoni e soprattutto ai mezzi su due ruote”. Sicuramente possiamo comprendere la delusione provata dal Sindaco e dai suoi stretti collaboratori per quanto riguarda la non immediata fattibilità del progetto ponte ferroviario – Valdambrini, ma crediamo che rendere decente e pulire quel fontanile sia tutt’altra cosa”. Ad oggi -concludono i giovani del movimento – sarebbe meglio riqualificare quel sito con pulizia ordinaria della fontana, perché se invece attendiamo di far questo quando sarà esecutiva l’opera del ponte, allora sicuramente renderemo vero quel saggio proverbio che diceva:”Campa cavallo che l’erba cresce”.

Svolta per l’illuminazione pubblica Sarà rescissa la convenzione sottoscritta nel 2007 dall'amministrazione Tidei

Il Consiglio comunale di Santa Marinella ha deliberato la volontà di riscattare gli impianti

Andrea Passerini

di pubblica illuminazione esistenti nel territorio comunale di proprietà di Enel Sole S.r.l., rescindendo la convenzione (della durata di 23 anni) sottoscritta nel 2007 dall’allora Amministrazione Tidei.

L’importante iniziativa, promossa dal consigliere comunale Andrea Passerini e dal delegato alle politiche energetiche Maurizio Dell’Uomo, segue una delibera di Giunta e un’analisi di alcuni mesi per studiare quanto realizzato in altri Comuni italiani e configurare il percorso migliore, che permetterà la patrimonializzazione del cespite (a seguito della valutazione della consistenza degli impianti) e la successiva valorizzazione.

“La rescissione della convenzione, stipulata all’epoca con affidamento diretto – dichiarano Passerini e Dell’Uomo – è stata possibile per il fatto che si tratta di un servizio pubblico a rilevanza imprenditoriale (cfr. Consiglio di Stato 348/2006), e che è necessario affidarne la gestione con procedure ad evidenza pubblica conformi al diritto comunitario ed al Codice dei contratti pubblici D.Lgs 50/2016, come ribadito anche dalla Determinazione ANAC 110/2012. Pertanto detta convenzione, secondo la Legge 221/2012, è di fatto cessata alla data del 31 dicembre 2013.

Ringraziamo il Sindaco Bacheca e i Consiglieri per aver compreso la necessità di avviare questo iter, finalizzato a dare maggior valore al patrimonio comunale e ad incidere positivamente sul bilancio e sulla qualità dei servizi erogati, grazie alla possibilità di affidarne a gara la gestione.

I principali obiettivi sono quelli della razionalizzazione e contenimento del consumo e delle spese di manutenzione, attraverso l’utilizzazione di modelli gestionali e strumenti energetici efficienti, e della riduzione dell’inquinamento luminoso, attraverso soluzioni in grado di assicurare l’erogazione del servizio in un quadro di compatibilità delle emissioni rispetto alle discipline europee e nazionali”.

Via delle Colonie, Comitato 2 ottobre: “Lavori infiniti che mettono in dubbio le capacità di gestione dell’amministrazione comunale”

“I lavori infiniti di via delle Colonie pongono molti interrogativi sulla reale capacità di

Lavori in via delle Colonie

gestione delle opere, specie se “grandi”, da parte dell’Assessorato ai Lavori Pubblici; sulle capacità contrattuali e di appalto da parte dell’Amministrazione comunale; sull’effettiva verifica delle soluzioni tecniche e progettuali adottate; infine sulla qualità delle opere realizzate”. Ad affermarlo gli esponenti del comitato 2 Ottobre.” La drammatica situazione dei mille cantieri, diventati pluriennali, è sotto gli occhi di tutti,- continuano- così come la mancata attuazione di reali azioni per la sicurezza del nostro territorio, già identificato come uno di quelli a maggior rischio idrogeologico. Ma il materiale di risulta del cantiere di via delle Colonie, accumulato in una sorta di discarica abusiva a lato della stessa strada, ci convince ora a far presente una specifica perplessità”.” Il “Comitato 2 ottobre”, occupandosi principalmente di territorio ed in particolare di rischio idrogeologico,-aggiungono- vuole segnalare con preoccupazione uno specifico aspetto: la presenza di una condotta in cemento di grande diametro realizzata sotto il manto stradale e proveniente dalla rotonda via delle Colonie/via Punico in corrispondenza del ponticello sul piccolo fosso Bellavista (in prossimità del cancello di accesso della palestra delle scuole medie). Stante la situazione idraulica disastrata del fosso Bellavista; in gran parte tombato o comunque confinato strettamente da argini cementati, ci si interroga sulla provenienza della condotta, sulla sua portata e sugli effetti di tale portata, in caso di forti piogge, nel suddetto fosso”. “Ovviamente le domande sono state rivolte, dettagliatamente, formalmente e per iscritto all’Ufficio Tecnico (data 28 gennaio 2014 n. prot. 0001479), all’Assessore LLPP (data 30 ottobre 2014 n. prot. 001883) e al Sindaco (data 17 luglio 2015 n. prot. 00018134). I quesiti posti erano di ordine tecnico e corredati di adeguata documentazione sullo stato dei luoghi ,ma nessuna delle tre lettere ha ricevuto risposta. Dobbiamo desumerne- concludono- che gli interpellati, sia tecnici che politici, non abbiano idea della situazione? Oppure che il problema sollevato sia insignificante? Oppure ancora che un comitato di cittadini preoccupato del rischio idrogeologico non meriti nessuna forma di risposta? Speriamo di non dover mai essere costretti a dire ‘l’avevamo detto’”.

Passerini: “Occorre programmazione sul demanio”

“Un ambito così complesso ed importante per l’economia della città e di tutto il territorio,

Andrea Passerini

come il demanio marittimo, merita un investimento in termini di energie, risorse umane qualificate, e priorità, affinché ci possa essere una seria ed organica programmazione per lo sviluppo del litorale”. Queste le parole del consigliere Andrea Passerini in merito al demanio marittimo, ma anche, per esempio, sul bando della passeggiata a mare cittadina.

“Ho chiesto al Sindaco e al delegato Gasparri di sposare questo intendimento, – prosegue- e di favorire l’impegno nell’analisi e nell’elaborazione di un piano che, partendo dalle concessioni pluriennali e dalle azioni di contrasto all’erosione, contemplasse anche le opere non demaniali, permettendo ai tanti operatori che gestiscono gli stabilimenti di avanzare progetti imprenditoriali sostenibili (anche con iniziative a partecipazione pubblico-privata)”.

“Accanto a questo impegno sulla programmazione – aggiunge- ho chiesto anche che venisse attivato un tavolo permanente con le rappresentanze di categoria, per condividere e rendere più coerenti e funzionali le iniziative fin dalla fase della genesi. Significativa, a proposito, la proposta di rilancio avanzata da Federbalneari Litorale Nord di rimodulare e ristrutturare i servizi legati alla balneazione, e di dare seguito ad investimenti programmati sulle opere esistenti in mare e sui lungomari, con gli obiettivi di migliorare la qualità dell’offerta turistica e di promuovere i processi che condurranno all’ottenimento delle concessioni pluriennali”.

“Da mesi, inoltre, sostengo la non opportunità di ricorrere allo strumento del project per la Passeggiata: in vista della prossima approvazione del PUA regionale; bisogna avanzare un bando di gara per una concessione demaniale (attualmente estendibile per un massimo di 6 anni) e premiare la proposta economicamente più vantaggiosa, che contempli le opere sul patrimonio, per rendere sicura e fruibile la passeggiata e i locali sottostanti”.

“Per quanto riguarda la tempistica, – conclude-  il mio suggerimento è quello di dedicare il giusto tempo allo studio del bando, in maniera da individuare un percorso utile anche alle altre future concessioni, avviando contestualmente una procedura snella e finalizzata alla concessione della spiaggia per la sola stagione ormai alle porte”.

Noi Cielo Azzurro: In città una situazione inverosimile "Questa è la peggior amministrazione degli ultimi anni. Abbiano il coraggio di dimettersi"

 “E’ inverosimile quel che sta accadendo nella nostra cittadina. Il centro storico versa in uno stato di degrado permanente e quel che ci fa più ridere è  che i nostri politici (se così’ vogliamo definirli ) cercano di non vedere, continuando a parlare di grandi progetti e grandi opere”. Altro attacco del Movimento  Noi Cielo Azzurro capitanato da Pino Galletti e rivolto all’amministrazione comunale: “Ma è mai possibile che alcuno tra consiglieri e assessori non  esca fuori allo scoperto per  deporre le armi ammettendo il totale fallimento verificatosi in questi 4 anni di mandato? Vogliamo porre all’attenzione, ad esempio, il Ponte Romano al porticciolo” proseguono: “avevamo posto le dovute osservazioni nel mese di agosto 2016,ora siamo a marzo 2017 e ancora il tratto pedonale del  Ponte Romano è  sbarrato senza saperne il reale motivo. Quel luogo si trova ormai nella totale incuria. Non parliamo poi dei marciapiedi e dell’area dell’ex fungo, luoghi centrali dove negozianti e pedoni tutti i giorni sono costretti a camminare in equilibrio tentando di non cadere”. “Inoltre – aggiungono – vogliamo anche sottolineare la data imminente del Santo Patrono San Giuseppe e a nostro avviso quest’anno la consueta processione dovrà procedere in un percorso più breve dato lo stato indecente e impraticabile in cui versa la zona centrale. Saremo però attenti osservatori-continuano i giovani del movimento- perché  durante la processione per la festività di San Giuseppe, sicuramente, lo stuolo di delegati assessori e consiglieri faranno da cornice politica al Sindaco per cercare di riprendere una nuova immagine visto l’avvicinarsi delle prossime elezioni”. Da Noi Cielo Azzurro  sono certi che “saranno in prima fila pronti a salutare e ad elargire sorrisi e strette di mano verso la cittadinanza presente durante la festa”. “Molto probabilmente vedremo i membri della maggioranza e qualche membro della minoranza (se così la vogliamo chiamare ) salire anche sul palco annunciando nuovi proclami faraonici per Santa Marinella e Santa Severa per quel che concerne la cultura, lo sport e il turismo. Ne approfittiamo – concludono i giovani del movimento – per ribadire che questa amministrazione politica a nostro avviso è stata la peggiore di tutte le amministrazioni degli ultimi anni e dovrebbero quanto prima avere il coraggio di alzarsi da quelle poltrone e dimettersi”.

COLLETTORE FOGNARIO:Incontro proficuo tra Amministrazione Comunale e Acea ATO 2 PRESENTATO IL PROGETTO DEFINITIVO PER IL QUARTIERE COLFIORITO-BELVEDERE

Si è svolto mercoledì scorso, presso il Municipio di Via Aurelia, l’incontro tra il Comune di Santa Marinella  e i dirigenti di Acea Ato 2 congiuntamente con i tecnici incaricati, nel quale è stato illustrato e depositato il progetto definitivo per il risanamento igienico-sanitario del quartiere Colfiorito-Belvedere e quindi la realizzazione del collettore delle acque reflue.

In rappresentanza del Comune di Santa Marinella il Sindaco Roberto Bacheca, l’Assessore ai Lavori Pubblici Raffaele Bronzolino, l’Assessore Roberto Marongiu, il Consigliere delegato ai rapporti con Acea Emanuele Minghella e l’Assessore ai Piano di Recupero Sandro Conteddu.

“Sono molto soddisfatto – ha dichiarato il vicesindaco Bronzolino – che Acea stia rispettando quanto concordato già due anni fa, quando si evidenziava la necessità, ormai non più procrastinabile, di realizzare l’impianto fognario nel quartiere Colfiorito-Belvedere.

Un plauso al fatto che la stessa Acea abbia recepito le esigenze dell’Amministrazione Comunale, al punto di redigere questo importantissimo progetto che interessa un’opera fondamentale di circa 6 milioni di euro”.

“Il passaggio successivo – continua Bronzolino – è che l’Amministrazione Comunale si impegni in tempi celeri, e lo faremo,-sottolinea-  alla convocazione della conferenza dei servizi per l’ottenimento di tutte le autorizzazioni ed i Nulla Osta necessari affinché Acea possa procedere con il progetto esecutivo e la realizzazione materiale dell’opera. Oggi come mai in passato, è sempre più efficace e fattivo il dialogo ed il rapporto di collaborazione che l’Amministrazione Comunale sta tenendo con Acea in merito agli investimenti sul territorio comunale, tant’è che a breve altri investimenti e aggiornamenti verranno apportati ai depuratori sud, centro e nord”.

“Un ulteriore e fondamentale passo in avanti verso la realizzazione di questa opera prioritaria per l’urbanizzazione ed il risanamento igienico-sanitario  del quartiere Colfiorito-Belvedere – ha commentato il Sindaco Bacheca –. Siamo estremamente soddisfatti per gli investimenti che Acea sta sostenendo sul territorio, non ultimo la sistemazione e l’adeguamento di diverse condotte idriche dislocate su tutto il territorio comunale”.

Il consigliere Minghella aggiunge: “Dopo circa un anno e mezzo siamo riusciti a ricevere il progetto e a far garantire ad Acea le somme adeguate nel programma di investimento nei territori.

Anche io mi unisco ai ringraziamenti rivolti ad Acea per questa proficua e produttiva collaborazione e auspico l’ottenimento dei necessari Nulla Osta quanto prima”.

 “Tale intervento – ha concluso l’Assessore Conteddu – è fondamentale per la zona Colfiorito e Belvedere, attesa da decenni dagli abitanti.

Entro l’autunno mi impegno a presentare una bozza di sviluppo urbanistico della zona attraverso la redazione di comparti edificatori in iter di redazione”.

PD: LA CITTA’ HA BISOGNO DI TRASPARENZA ECONOMICA Il Partito: "Questo modo di amministrare la città è giunto al capolinea"

Si fa sempre più acceso lo scontro tra il PD Santa Mariella- S.Severa e l’Amministrazione targata Bacheca. Il partito questa volta vuole fare luce sulla situazione economica del Comune: “Bacheca non fa altro che minacciare querele e rintuzzare critiche legittime, perché nessuno deve permettersi di dissentire. In questi otto anni di amministrazione ne abbiamo viste di tutti i colori, inutile a questo punto rimarcare tutte le deficienze strutturali, economiche e di decoro in cui la città affonda”. In particolare la questione dei servizi che sono praticamente “un succhia soldi dei contribuenti, Gesam insegna e Tari anche!”.

“Quel che vogliamo vedere chiarita – proseguono-  è la situazione finanziaria del Comune; dopo l’ultimo salvataggio in zona Cesarini ad opera del consigliere Fratturato che con il suo voto al bilancio ha salvato la Giunta, i rumors sul dissesto finanziario si fanno sempre più insistenti. Ipotizziamo che il Delegato al Bilancio avrà il suo bel da fare, visto che si vocifera che il Comune sia gravato da circa otto milioni di euro come anticipo di cassa e di quattro milioni di euro per fatture non pagate”.

Serve più  trasparenza per il PD: “In una società civile l’Amministrazione avrebbe dovuto, nelle sedi opportune (Consiglio Comunale), spiegare e tranquillizzare i cittadini attraverso una documentazione contabile, che il Circolo Pd di S. Marinella e S. Severa attraverso il suo consigliere, Andrea Bianchi,  procederà a chiedere in visione”.

“Più volte l’allarme è stato lanciato anche da semplici cittadini, – continuano – ma quando le voci si fanno pressanti, vuol dire che, come diceva qualcuno: Se tuona da qualche parte piove”.

Per il Partito inoltre sono  contraddittorie le dichiarazioni che provengono dal Comune: “Abbiamo ascoltato le lamentele dell’Amministrazione in merito a quanto sia esoso lo Stato centrale e quanto la colpa del nulla che viviamo sia esclusivamente della burocrazia; dall’altra ci vengono prospettati progetti faraonici, mentre chi abita in Via Delle Colonie (e non solo) vive un incubo senza fine. Ma, la Giunta Bacheca continua a galleggiare”.

“E’ di questi giorni poi la notizia che l’accordo con il Comune di Manziana – proseguono- , a proposito dell’utilizzo part-time del Comandante dei Vigili, non sia stato rinnovato per problemi o ritardi economici nei confronti della stessa Giunta”.  

“Ci sembra che questo modo di amministrare la nostra città sia giunto al capolinea”, aggiungono dal Pd. “Confidiamo in uno scatto di dignità di coloro che in Maggioranza hanno la consapevolezza di quanto sta accadendo, per una svolta decisa nella politica locale, prima che sia troppo tardi. Alla fine – concludono -non vorremmo che la responsabilità di tutto venga data soltanto al delegato al bilancio, che di questo passo non potrà disporre nemmeno di una calcolatrice per far di conto”.

via delle colonie: diventerà uno spot elettorale? Il PD: "Quella strada è diventata l'emblema dell'ignavia di questa Maggioranza"

Lavori in via delle Colonie

“Se non fosse una cosa seria, ci sarebbe veramente da festeggiare il quinto compleanno dei lavori di via delle Colonie, dei disagi e delle false promesse da parte dell’Amministrazione su questa tormentata vicenda”. Dure parole contro l’Amministrazione da parte del PD Santa Marinella- S. Severa, in merito agli infiniti lavori che interessano la ormai celebre via delle Colonie.

“Ai primi di dicembre – commentano – il Sindaco ha comunicato che i lavori erano giunti all’ultima curva, sottolineando le superate difficoltà, come la variante per la villa romana e i  sotto servizi non segnalati. In quell’occasione annunciava anche che prima di Natale (2016) il Comune avrebbe aperto all’utilizzo il tratto che va da via Verdun al bar dei Pini, fino ad ora, però, nulla in tal senso si è visto”.

Secondo il Pd via delle Colonie “è l’emblema dell’ignavia di questa maggioranza, – proseguono-  un intero quartiere è da anni ostaggio di questi lavori, e la situazione è veramente pesante se si considera che su questa strada ci sono insediamenti importanti per la vita sociale dei cittadini, in primis la scuola media, è di questi giorni la chiusura dell’accesso centrale della palestra per evidenti problemi di manutenzione, il liceo e gli impianti sportivi e il campo di calcio tutti parzialmente operativi”.

Per il Partito Democratico locale, molto grave è anche il fatto che alcune richieste di modifiche su quella stessa strada siano state completamente ignorate: “come un’uscita sulla rotatoria antistante al campo sportivo da far utilizzare ai mezzi di soccorso e una rivisitazione dell’imbocco per le colline all’altezza di via Salvo D’Acquisto, anche su questo punto tutto è fermo”.

“In più – aggiungono-  sull’unica curva dove ci sono adesso i lavori sono stati realizzati i marciapiedi, giustamente lato ingresso abitazioni, ma c’è da rilevare che l’illuminazione della strada è sul lato opposto, come si pensa di risolvere il problema per i pedoni? Ci sono poi due grandi pali in cemento ormai da decenni inservibili, saranno rimossi”?

“Non vorremmo che la consegna ai cittadini di via delle Colonie avvenga poi, con grande risonanza, a ridosso delle elezioni amministrative, -concludono – con la speranza che tutti i disagi, le difficoltà per la circolazione e i costi aggiuntivi cadano nel dimenticatoio”.

Avviati i lavori di rifacimento dei marciapiedi in centro Questa mattina sopralluogo in cantiere del Sindaco Bacheca e degli Assessori Bronzolino e Marongiu

via-crispiSopralluogo del Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca, dell’Assessore ai lavori pubblici Raffaele Bronzolino e dell’Assessore al commercio Roberto Marongiu, questa mattina, presso il cantiere che riguarda la realizzazione dei nuovi marciapiedi del centro.

“Il progetto consiste nel rifacimento dei camminamenti della Via Aurelia ambo i lati – ha dichiarato il Sindaco – da Piazza Civitavecchia fino alla stazione ferroviaria di Piazzale Matteotti ed avrà una durata di alcuni mesi. Saranno posizionate le nuove piastrelle congiuntamente ad elementi di arredo urbano.

Si tratta di un progetto molto importante per la riqualificazione del centro urbano che si concluderà entro qualche mese”.

“Dopo una serie infinita di permessi ed autorizzazioni, siamo riusciti ad avviare il cantiere” il-sopralluogoha aggiunto l’assessore Bronzolino. “Cercheremo, attraverso una programmazione mirata e puntuale, – prosegue- di non incidere in maniera negativa né sul traffico veicolare, né tantomeno per quanto riguarda la sicurezza dei pedoni ed i fruitori dei negozi.

Un’altra opera che consegnerà ai cittadini un centro più bello ed accogliente”.

Per  l’Assessore Marongiu “l’obiettivo è quello di restituire ai cittadini un centro urbano finalmente riqualificato;  e questo sarà di giovamento anche per i numerosi esercizi commerciali presenti lungo la Via Aurelia”.

“Sono convinto che anche il nuovo look sarà più gradito e piacevole a coloro che si recheranno quotidianamente presso gli esercizi commerciali presenti, senza dimenticare –conclude –  il progetto dei dehors, anch’esso pensato ed approvato per promuovere, valorizzare ed incentivare il turismo”.

 

Atto vandalico in piscina comunale: chiusa almeno per 15 gg

secchio di vernice nella piscina
secchio di vernice nella piscina

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Si comunica alla cittadinanza che a seguito di un atto vandalico perpetrato da ignoti all’interno della Piscina Comunale di Santa Marinella, la stessa resterà chiusa per almeno 15 giorni, il tempo utile al ripristino e alla pulizia della vasca.

Nella notte, ignoti irresponsabili, hanno scassinato uno degli ingressi alla struttura e riversato all’interno della vasca un contenitore di vernice. Sul posto sono intervenute subito le autorità per verificare l’accaduto, compreso il Sindaco di Santa Marinella.

“Un atto ignobile – ha dichiarato il Sindaco – che condanniamo fortemente. (altro…)