Circolo Over 60

Centro anziani comunale ” Over 60 ” effettuata la prima assemblea

Il giorno 9 febbraio si è riunito, presso il centro anziani comunale ” Over 60 ”  di Via Saffi, l’assemblea degli iscritti che, dopo aver presentato il nuovo comitato di gestione, ha approvato, ai sensi del regolamento comunale, il programma di massima delle attività che il centro stesso intende effettuare nell’anno 2016. Sono previste attività di  tipo formativo e informativo, corsi di promozione su argomenti letterari, artistici e di attualità di tipo ludico, motorio, ricreativo, culturale e conviviale.

L’assemblea si è conclusa con la soddisfazione da parte di tutti i partecipanti.

Armanda Gorgoretti riconfermata presidente di “Over 60” Il Circolo Anziani di Piazza Saffi ha un nuovo direttivo

Si sono concluse questa sera alle ore 19.00 le elezioni per il presidente Circolo Anziani comunale “Over 60” di Piazza Saffi. Chiusi i seggi si è proceduto immediatamente allo spoglio delle schede e, su 87 votanti, si è riconfermata Armanda Gorgoretti, presidente uscente, che ha ottenuto la maggioranza delle preferenze.

“Le elezioni si sono svolte con regolarità in un clima di grande serenità” – ha dichiarato la signora Gorgoretti – “I sei che hanno ottenuto più voti andranno a comporre il comitato direttivo e si divideranno le cariche: insieme a me, Valentino Oddi occuperà la carica di vicepresidente e nei prossimi giorni verranno assegnati gli altri ruoli. Un rappresentante del Comune era presente alle elezioni e stilerà una relazione per la giunta. Entro una settimana dovremmo essere totalmente operativi, visto che per superare questa fase burocratica abbiamo dovuto ridurre le nostre attività che però ora potranno riprendere pienamente”.

La signora Gorgoretti si è detta soddisfatta del consenso elevato che ha ricevuto, sprone a continuare lungo la propria linea di amministrazione.

Il Circolo “Over 60” era stato nelle settimane scorse oggetto di un’interrogazione in consiglio comunale da parte di Andrea Bianchi (PD) in merito ad alcune voci circolate attorno alla chiusura del circolo stesso: a rispondergli, su più punti, l’Assessore ai Servizi Sociali Rosanna Cucciniello, il Sindaco Roberto Bacheca e il Segretario Generale Dott. Migliore. La polemica ruotava tutta attorno alla sospensione dell’attività straordinaria del Circolo, che però, veniva spiegato, era dovuta solo all’adempimento burocratico di dover eleggere il nuovo direttivo: fatto che viene confermato dalle parole del presidente Gorgoretti.

A proposito della sospensione temporanea della struttura sociale di via Saffi

Il Professor Luciano Pranzetti
Il Professor Luciano Pranzetti

Riceviamo e pubblichiamo. Riflessione. Il caso c’è ed è inevitabile che se ne parli. Il mio intervento non entrerà, però, nell’argomento politico e nemmeno sulle responsabilità di qual che sia personaggio, Sindaco, funzionario o dirigente del gestore “Circolo over 60” perché, attenendomi ad una dichiarazione del Sindaco Bacheca, credo che sia necessario cogliere, in tutta questa vicenda una stranezza, un peccato originale diciamo, annidato in quella labirintica dimensione che è la burocrazia e la intima essenza dei regolamenti.

Afferma il Sindaco, in risposta ad una nota del PD locale: “Come da Regolamento comunale, nel momento in cui debbono essere elette delle nuove cariche sociali, non è accordato lo svolgimento di attività all’interno di esso Centro” (Civonline – Bacheca: dal PD solo inesattezze – 15/12/2015).

Ora, da questa dichiarazione si deduce che l’autorità comunale e l’ufficio competente hanno  rispettato, alla lettera, il dettato regolamentare di cui non facciamo carico ad alcuno in quanto si potrebbe dire ‘dura lex, sed lex’ – legge dura ma legge. Il mio intento, invece, è quello di evidenziare come, e quanto, quella nota inserta nel corpo della norma generale, sia l’assurdo peccato originale di tutta la vicenda che getta ombra non sull’Amministrazione in astratto ma, in concreto, sul buon senso degli amministratori.

Io ho fatto parte, con funzione di dirigente, di Associazioni debitamente registrate con sigilli notarili e accreditate presso gli Enti locali: Comune, Provincia, Regione e debitamente presso l’Ufficio delle Entrate. Nello Statuto di queste Associazioni non è mai apparso un articolo, né tanto meno un comma, in cui si dichiarasse la sospensione delle attività sociali in tempo del rinnovo delle cariche, rinnovo sia puntuale che ritardatario, come nel caso del Circolo Over 60.

Continuava, normale, la gestione delle attività, senza che da alcuno si intervenisse con blocchi, divieti o simili strumenti di coercizione. D’altra parte, permettendomi una similitudine, non mi sembra che in regime commissariale, un Comune cessi di operare la normale attività o il prosieguo di imprese  già avviate. E questo è talmente ovvio e logico che vien da definire, quella norma che il Sindaco cita, come vera ed autentica “norma vessatoria”, diremmo masochista, al di fuori di ogni pur necessaria formalità di ordine gestionale.

Perché a nessuno, in fase di istruttoria del regolamento, venne in mente di eccepire sulle logicità di questo vero e proprio catenaccio e sulla opportunità di applicare, a un Centro Sociale, siffatto vincolo?  Non si comprende, infatti, perché mai la gestione e lo svolgimento corrente delle iniziative – massime in questo periodo natalizio – debbano configgere con le parallele operazioni del rinnovo del Direttivo.

La vicenda rasenta, anzi, realizza in pieno quello che il grande avvocato romano, Cicerone, a proposito della letterale, puntigliosa applicazione della legge, registra come “summum jus, summa injuria” e, cioè: perfetta giustizia uguale a  perfetta ingiustizia o  ingiuria. Che è, infondo, quanto qualcun altro, duemila anni fa, con altre parole, affermava col dire che “la lettera uccide, mentre lo spirito dà la vita” (II Cor, 3, 6) che, tradotto in termini laici assimila lo spirito al buon senso e alla logica. E se il “sabato è stato fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato” (Mc. 2, 27) come ammonisce Cristo, non si vede perché un regolamento  debba essere stilato contro una struttura sociale, cioè l’uomo. Se ne conclude , infatti, una sproporzione tra l’inadempienza formale della dirigenza Over 60 e la sanzione applicata. L’esperienza ci dice che le norme debbono essere al servizio dell’uomo e non viceversa, perché, nella fattispecie della struttura di Via Saffi, il danno che ne vien fuori è tanto più amaro in quanto a risentirne sono delle persone, per lo più anziane, come il sottoscritto che in varie circostanze vi ha tenuto serate culturali, le quali non troverebbero difficoltà di sorta a passare qualche ora di svago e di sana attività mentre si svolgono le elezioni per il rinnovo delle cariche. Con questa sospensione “sine die”, tutti a casa?

Certo si è, che – e lo dico senza acredine ma con dispiacere – questo provvedimento mal si coniuga al tempo di Natale per il quale questo non è un bel regalo.

Cordialmente

Santa Marinella 16 dicembre 2015.                                                              Prof. Luciano Pranzetti

“Bacheca: dal partito democratico solo inesattezze” Il Sindaco replica al circo del PD in merito ad opere pubbliche e Circolo over 60

Roberto Bacheca
Roberto Bacheca

Il Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca replica al circolo del Pd, in merito alla vicenda delle strutture pubbliche e del Circolo Over 60 del Parco Saffi. “Innanzi tutto – afferma il Sindaco Bacheca – gli esponenti del circolo, oltre ad una serie di clamorose inesattezze e idiozie, asseriscono anche a falsità e affermazioni molto gravi, come nel caso di “cambiali” elettorali. Assurdità per le quali ci riserveremo la verifica di adire a vie legali. Relativamente alla vicenda del circolo Over 60 ubicato all’interno del Parco Saffi, lo stesso è temporaneamente chiuso poiché, come da regolamento comunale, nel momento in cui debbono essere elette delle nuove cariche sociali non è accordato lo svolgimento di attività all’interno dello stesso.  Per cui non si tratta in alcun modo di problemi legati alla struttura, ma soltanto di un adempimento burocratico, già comunque concordato con gli attuali soci. In merito alle altre situazioni legate alle opere pubbliche, forse i “compagni” del Pd, preferiscono “spettacolarizzare” piuttosto che informare, sullo stato attuale dei lavori. E’ molto facile infatti, da parte loro, raccontare una cosa piuttosto che un’altra, magari con l’intento di accaparrarsi quel consenso che non sono mai riusciti ad avere nel momento in cui hanno governato, fortunatamente per poco tempo. In merito alla Biblioteca, proprio in questi giorni stanno ultimano il montaggio della vetrata esterna; il Palasport è stato completamente adeguato, sia con il rifacimento del tetto che con la sistemazione del parquet e l’installazione dei pannelli fotovoltaici che lo renderanno completamente autonomo dal punto di vista energetico, per cui non si capisce cosa significhi “in sofferenza”; così come proseguono i lavori di rifacimento dell’intero campo di calcio di Via delle Colonie. Relativamente alla Piscina Comunale siamo ormai pronti alla pubblicazione del bando per l’adeguamento e la ristrutturazione della stessa, senza dimenticare che ad inizio del nuovo anno dare avvio alla realizzazione della Piazza e annessi parcheggi, della riqualificazione del centro storico, e dell’ampliamento del sottopasso di Via Valdambrini. Al termine di questa legislatura – conclude Bacheca – noi avremmo lasciato segni tangibili del nostro operato, mentre al consigliere Bianchi e ai suoi “compagni” del Pd resteranno solo le tante chiacchiere annunciate in questi anni”.

Un altro esempio di malgoverno della “Cosa Pubblica”

PD SANTA MARINELLA
PD SANTA MARINELLA

Riceviamo e pubblichiamo. E’ di questi giorni la notizia che il centro polivalente di Parco Saffi è stato chiuso. Una struttura costata quasi mezzo milione di euro, nata per scopi sociali, utilizzata come Centro Anziani e ad esso assegnata addirittura all’inizio dei lavori con tanto di nomina sul campo del futuro Presidente dell’associazione “Over 60”, dopo circa un anno e mezzo è in profonda crisi. La situazione che si è creata è alquanto grave, tanto da far decidere ai responsabili dei Servizi Sociali la chiusura della struttura in attesa, si dice, di adempimenti burocratici. Già a suo tempo il PD rilevò la forzatura dell’Amministrazione nel decidere l’istituzione di un altro Centro Anziani, già ne esisteva uno con tanto di delibera e regolamento Comunale: ma si sa che alcune “cambiali” elettorali quando sono in scadenza vanno pagate. Pertanto, in attesa che le tante ombre sul comportamento di questa Giunta vedano una flebile luce, ci troviamo con tutte, e diciamo tutte, le strutture della città che dovrebbero essere punti di aggregazione culturale, sportiva e sociale in completo disarmo. La Biblioteca è ancora incartata, la Piscina è abbandonata, lo Stadio Comunale è impraticabile, il Palazzetto dello Sport in sofferenza, il Centro Anziani di via dei Fiori in precaria esistenza per le note vicende legate all’affitto, i locali di Parco Saffi momentaneamente chiusi, l’ex Anagrafe che sta marcendo sotto strali d’indifferenza, le Scuole che arrancano sempre alla ricerca di una definitiva risoluzione, la Viabilità sempre perennemente in scacco matto e potremmo continuare….. Ma, per tornare al punto di partenza, visto il fallimento della prima assegnazione da parte del Comune del punto di ritrovo di Parco Saffi e l’incapacità di gestirlo da parte di chi lo ha avuto “in dono”, perché non pensare ad un utilizzo diverso di tale bene? Potrebbe rinascere come luogo di aggregazione per i ragazzi che lo potrebbero utilizzare come “location” per prove musicali, per prove di recite teatrali, per riunioni magari dei Direttivi dei Rioni o delle molteplici Associazioni esistenti nella nostra città, una struttura insomma a disposizione di tutti i cittadini anche perché costruita con i loro soldi. E’ paradossale il fatto S. Marinella abbia una struttura che dovrebbe ospitare alcune Associazioni di volontariato sotto “botta” a causa di un contezioso giudiziario, un’altra regolarmente costruita chiusa per inefficienza organizzativa. Il PD di S. Marinella – S. Severa, attraverso il Consigliere Andrea Bianchi, presenterà un’interrogazione al Sindaco e al Consiglio Comunale per avere chiarimenti su quest’ opaca vicenda. Il Circolo PD di S. Marinella – S. Severa

Concerto al Circolo Over 60 Si è tenuto, Domenica 25 ottobre alle ore 18,00, presso il ‘Circolo Over 60’ di Via Saffi

Si è tenuto, Domenica 25 ottobre alle ore 18,00, presso il  ‘Circolo Over 60’ di Via Saffi, un concerto musicale organizzato nell’ambito di una programmazione, proposta dal Direttivo del Circolo, che vedrà, ad interventi alterni mensili, musica e poesìa. Il concerto di domenica ha aperto la serie degli eventi con la partecipazione del pianista M° Emanuele Leomporri, i cantanti lirici Anna Farina (soprano) e Luciano Pranzetti (baritono) presentati da Andrea Leomporri che saranno, peraltro, gli interpreti delle prossime serate. Il programma, diviso in due parti ,si componeva di brani lirici, duetti e canzoni della storica melodia italiana. Il numeroso pubblico presente ha manifestato con applausi calorosi le prestazioni dei cantanti che, con  perfetta ed appassionata esecuzione di motivi d’antan, hanno rievocato ricordi giovanili con malcelata commozione degli ascoltatori i quali, simpaticamente, sono stati sollecitati a cantare insieme agli artisti. Applauditissimo l’intermezzo pianistico con il giovane Maestro che ha eseguito una funambolica fantasìa su temi e motivi tratti dall’opera “L’elisir d’amore”. Ha concorso a rendere completa la serata il poeta Giovanni De Paulis che ha letto due sue gradevoli e pensose liriche e ha chiuso il brioso e competente presentatore Andrea che, come sigla finale, ha voluto interpretare una gustosa poesìa di Pascarella. Applausi a scena aperta e appuntamento a dicembre con una serata all’insegna di “Tutto Napoli”.

Per il Direttivo

Claudio Siviero – Armanda Gorgoretti

Conferenza sugli anni della Dolce Vita santamarinellese al Circolo Over 60 di Parco Saffi

Una foto di Sophia Loren e Vittorio de sica.
Una foto di Sophia Loren e Vittorio De Sica.

 

Questa sera alle 18 al Circolo Over 60 di Parco Saffi, verranno ripercorsi i tempi della Dolce Vita a Santa Marinella, quando Re Faruk d’Egitto alloggiava all’Hotel Le Najadi e la Principessa Pignatelli trascorreva le vacanze a Capolinaro. L’occasione la da il ciclo di conferenze che oggi verrà aperto dal professor Livio Spinelli, dedicate ai ricordi sugli anni belli della Perla del Tirreno, quando ospitava Anna Fougez, Anna Magnani, Rossellini, Ingrid Bergman, Giorgio Bassani, Moravia, il chirurgo Valdoni che operò Togliatti, l’architetto Moretti, Totò, Peppino de Filippo, Gregory Peck, De Sica, Alberto Sordi, Vittorio Gassman e le mitiche sfilate di moda allo Sporting Club. Le altre conferenze tratteranno fatti recenti ed antichi di Santa Marinella poco conosciuti. dal “raggio della morte” di Guglielmo Marconi al delitto Savelli, un episodio vero avvenuto a Santa Marinella nel ‘500, analogo ai Promessi Sposi del Manzoni. L’amicizia di Garibaldi col Principe Odescalchi, gli amori di Gabriele D’Annunzio, la storia del fidanzamento di Sibilla Aleramo col giovane maestro di Civitavecchia Francesco Matacotta, le grandi ville liberty realizzate per la Principessa Pignatelli e tante altre vicende di Santa Marinella finora inedite, come lo scoop di Silvano Muto sulla villa del Ministro Piccioni legato al famoso caso di Wilma Montesi al Circeo.

 

Circolo Over 60, assegnato il nuovo Centro Sociale Anziani

FOTO CENTRO ANZIANI PARCO SAFFI
FOTO CENTRO ANZIANI PARCO SAFFI

SANTA MARINELLA – E’ stato assegnato ufficialmente qualche giorno fa al Circolo Over 60, il nuovo Centro Sociale Anziani, inaugurato nel luglio scorso dall’Amministrazione Comunale e realizzato al Parco Saffi. La struttura è stata data in gestione all’associazione che consentirà per tre anni di fare attività ludiche ai nonnini. Nel corso della gestione, se il Comune avrà la necessità di organizzare manifestazioni o attività istituzionali, potrà usufruire dei locali. Restano a carico del Circolo Over 60 le spese relative alle bollette della luce, dell’acqua e del telefono. (altro…)