Tag Archivio: Comune di Santa Marinella

Al Castello di Santa Severa un convegno sul Premio Nobel Guglielmo Marconi

 

La locandina dell’evento.

Giovedì 19 ottobre alle ore 10.30 presso la sala della Legnaia al Castello di Santa Severa si apriranno i lavori del convegno “Dalle ricerche di Guglielmo Marconi sulle microonde al futuro”. Un evento realizzato dal Comune di Santa Marinella col contributo del Presidente della Fondazione Cariciv. Continua a leggere

Castello di Santa Severa: anteprima con pizzica dell’Etruria Eco Festival

Avete presente l’Etruria Eco Festival, la celebre kermesse estiva che da 11 anni si svolge nel Parco della Legnara a Cerveteri?  Bene, quest’anno avrà un’anteprima di presentazione al ritmo della pizzica al Castello di Santa Severa. Il prossimo 31 agosto, dalle ore 21 ad ingresso libero aprirà la presentazione ufficiale del programma, la performance “pizziche pizziche… pizziche tarantate…tarantelle…. suoni e danze che si abbinano ai bei paesaggi e ai valori della sostenibilità.” a cura del gruppo Taricata, che significa radici nel dialetto di San Vito dei Normanni (BR), la città che ha dato i natali a questa storica formazione salentina e luogo di nascita della ormai famosa Pizzica ti Santu Vitu che dal 1977 il gruppo porta in giro e fa conoscere per l’Italia e l’Europa.
Etruria Eco Festival nasce nel 2007 con l’obiettivo di far interagire e dialogare l’arte e l’ecologia e con le sue 90.000 presenze nell’ultima edizione si è confermata la più importante manifestazione eco musicale d’Italia, nonché punto di riferimento del panorama culturale nazionale per l’arte indipendente ed emergente. La serata, ideata ed organizzata dal Comune di Cerveteri, sarà presentata dal sindaco Alessio Pascucci e dall’Assessora alla Cultura, Federica Battafarano e rappresenta un altro esempio dell’apertura alle manifestazioni culturali di tutto il territorio  che la Regione Lazio intende favorire e sviluppare all’interno del Castello di Santa Severa  che si apre sempre di più al territorio valorizzando al meglio le eccellenze territoriali, in collaborazione con  LAZIOcrea,MiBACT e Coopculture.  E la sperimentazione e la sana contaminazione di generi di Etruria Eco Festival può allargarsi partendo da Santa Severa a tutto il litorale etrusco come fosse un vero “fertilizzante per deserti interiori”.
Ė un grande onore per noi poter inaugurare l’undicesima edizione dell’Etruria Eco Festival, la manifestazione di punta dell’offerta culturale di Cerveteri, all’interno del meraviglioso Castello di Santa Severa, una perla del nostro litorale, a pochi chilometri dalla nostra Necropoli della Banditaccia e sul quale la Regione Lazio sta investendo moltissimo per renderlo aperto a tutti – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – quella di giovedì sarà una bellissima serata al Castello di Santa Severa, preludio delle grandi serate di spettacolo che sono in programma nelle serate successive a Cerveteri. Ringrazio, davvero di cuore, la Regione Lazio nella persona del Presidente Nicola Zingaretti, l’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio, l’Assessorato all’Ambiente della Regione Lazio, il Presidente di LAZIOcrea Albino Ruberti, Andrea Spadetta e Danilo Grossi di LAZIOcrea, la cui disponibilità e sensibilità è stata fondamentale per la realizzazione di questa nuova edizione dell’Etruria Eco Festival”.
 
Info: tel. 06.3996.7999, www.castellodisantasevera.it Regione Lazio LAZIOcrea SpA Visit Lazio #ComunediSantamarinella CoopCulture 

Castello di Santa Severa: un consiglio comunale straordinario davanti all’antico maniero

Un Consiglio Comunale decisamente particolare e diverso dal solito si terrà lunedì 10 aprile alle 16,30; come unico punto del giorno, il protocollo d’intesa per la valorizzazione del Castello di Santa Severa. La particolarità è tutta nella location: il piazzale esterno

Il Castello di Santa Severa

antistante l’antico borgo medievale.

“Il paese che vorrei” ha pubblicato in merito un lungo comunicato sul proprio sito internet dove viene spiegato che durante un incontro, avvenuto il 22 marzo scorso, tra una delegazione del movimento spontaneo di cittadini con il dirigente di LAZIOcrea, la società della Regione Lazio che gestisce il Castello di Santa Severa, sarebbero emersi degli interessamenti, da parte della Regione, per quanto concerne alcune tematiche proposte già quattro anni fa: il vincolo di apertura del castello per tutto l’anno e la qualità delle attività da svolgere al suo interno.

Ciò nonostante, il gruppo di cittadini si dice preoccupato per l’evidente mancata ricezione di una parte fondamentale della loro proposta, inerente la struttura economica e il sistema gestionale, che era incentrato su una sinergia tra i vari enti locali, compresi i comuni limitrofi: “Purtroppo, erano proprio gli aspetti strutturali del progetto a poter garantire la continuità delle attività e il loro livello qualitativo – scrivono sul loro sito i membri del comitato – , le ricadute occupazionali e formative per il territorio, nonché la possibilità del sistema di autofinanziarsi nel tempo. Il sistema gestionale garantiva inoltre la possibilità di un controllo sulla opportunità e qualità delle azioni da sviluppare all’interno di quello che è un bene comune di interesse strategico per il nostro territorio”.

Scopriremo lunedì cosa decideranno i consiglieri comunali di Santa Marinella e in cosa consisterà il protocollo d’intesa tra i due enti.

Castello Santa Severa, il Paese che Vorrei: “bene l’apertura ma il progetto Regionale preoccupa” Il Castello di Santa Severa sarà aperto al pubblico dal prossimo 25 aprile

Il 25 aprile il Castello di S. Severa sarà aperto al pubblico con la promessa di restarlo tutto l’anno. “Il Paese che vorrei” esprime soddisfazione per l’evento ma al contempo

La foto del Castello di Santa Severa.

preoccupazione per un progetto della Regione Lazio che “presenta molti punti di rischio e vulnerabilità rispetto al futuro di questo bene comune”.

“La Regione ha infatti deciso di affidare la gestione alla società regionale LazioCrea, – spiegano- che procederà all’affidamento di diversi servizi interni a privati, mediante bando pubblico. Un processo che si discosta profondamente dal progetto unitario da noi elaborato tre anni fa, che aveva raccolto il plauso e l’adesione formale dei comuni del territorio e che prevedeva un sistema di gestione diretto ed unico da parte di un solo soggetto”.

“Abbiamo recentemente incontrato la dirigenza regionale e di LazioCrea, esprimendo la nostra apprensione rispetto ad alcuni punti specifici e le nostre richieste in termini di beneficio diretto per i cittadini – e soprattutto i giovani – di Santa Marinella e del territorio circostante: In primo luogo, affidare a privati le attività remunerative come ristoranti, bar e alberghi, espone al rischio di speculazione e sottrae autonomia economica al sistema. Il canone di locazione finirà nel risanamento del bilancio della sanità, mentre le attività di interesse sociale e culturale ricadranno sulla spesa pubblica della Regione e saranno garantite solo sino a quando la Regione avrà l’interesse e l’opportunità di farlo. In assenza di attività continuative sarà impossibile garantire il flusso di clienti per le attività commerciali e quindi la ricaduta occupazionale sul territorio. Inoltre – aggiungono- la gestione generale da parte di LazioCrea espone l’intero progetto a futuro incerto stante le prossime elezioni regionali ed il consueto meccanismo di spoil system. Infine la completa latitanza del Comune di Santa Marinella, che per anni si è disinteressato di ogni possibile visione strategica sul bene (pur se ora tenterà sicuramente di mettere il cappello sul lavoro svolto da altri) lascia i cittadini indifesi rispetto alle decisioni di chi governa la Regione o la governerà dal 2018”.

Il  Paese che Vorrei ha quindi avanzato alcune specifiche richieste che  “potrebbero, anche se solo in parte, purtroppo, porre dei vincoli che offrano maggiore garanzie per il futuro: Creare opportunità concrete di lavoro per i giovani del territorio, inserendo da parte di LazioCrea nella griglia di valutazione dei diversi bandi una premialità di punteggio per chi assume e inserisce al lavoro giovani residenti del territorio; Una medesima premialità di punteggio per chi prevede nell’ambito del proprio settore (hotel, ristoranti, bar, botteghe artigiane…) opportunità di formazione on the job, o di stage per i giovani, in particolari per gli studenti della nostra area (alberghiero, linguistico, scientifico…); l’attivazione della procedura di accreditamento per gli spazi al piano superiore della “manica lunga” affinché possano essere destinate in via formale anche a corsi seminariali di formazione professionale; un palinsesto culturale “strategico” ed integrato, che coinvolga anche le tante realtà del territorio che da tempo svolgono attività meritorie ed escluda intenzioni meramente speculative e di basso livello o scarso interesse generale ed infine la destinazione a parco pubblico degli spazi esterni (giardino, cortili, viali) con accesso libero”.

“Abbiamo inoltre raccomandato sia la massima trasparenza e diffusione dei bandi, sia regole che selezionino professionalità imprenditoriali elevate e dotate di visione a medio/lungo termine, per scongiurare business predatori che purtroppo hanno spesso sfruttato i beni comuni del nostro territorio”.

Infine concludono: “Abbiamo in sostanza svolto, ancora una volta, il ruolo a difesa e tutela dei cittadini di Santa Marinella che avrebbe dovuto compiere chi questo Comune lo governa, ed invece pare disinteressarsi dei problemi reali e pensare solo al proprio interesse ed alle proprie prossime poltrone”.

 

 

Svolta per l’illuminazione pubblica Sarà rescissa la convenzione sottoscritta nel 2007 dall'amministrazione Tidei

Il Consiglio comunale di Santa Marinella ha deliberato la volontà di riscattare gli impianti

Andrea Passerini

di pubblica illuminazione esistenti nel territorio comunale di proprietà di Enel Sole S.r.l., rescindendo la convenzione (della durata di 23 anni) sottoscritta nel 2007 dall’allora Amministrazione Tidei.

L’importante iniziativa, promossa dal consigliere comunale Andrea Passerini e dal delegato alle politiche energetiche Maurizio Dell’Uomo, segue una delibera di Giunta e un’analisi di alcuni mesi per studiare quanto realizzato in altri Comuni italiani e configurare il percorso migliore, che permetterà la patrimonializzazione del cespite (a seguito della valutazione della consistenza degli impianti) e la successiva valorizzazione.

“La rescissione della convenzione, stipulata all’epoca con affidamento diretto – dichiarano Passerini e Dell’Uomo – è stata possibile per il fatto che si tratta di un servizio pubblico a rilevanza imprenditoriale (cfr. Consiglio di Stato 348/2006), e che è necessario affidarne la gestione con procedure ad evidenza pubblica conformi al diritto comunitario ed al Codice dei contratti pubblici D.Lgs 50/2016, come ribadito anche dalla Determinazione ANAC 110/2012. Pertanto detta convenzione, secondo la Legge 221/2012, è di fatto cessata alla data del 31 dicembre 2013.

Ringraziamo il Sindaco Bacheca e i Consiglieri per aver compreso la necessità di avviare questo iter, finalizzato a dare maggior valore al patrimonio comunale e ad incidere positivamente sul bilancio e sulla qualità dei servizi erogati, grazie alla possibilità di affidarne a gara la gestione.

I principali obiettivi sono quelli della razionalizzazione e contenimento del consumo e delle spese di manutenzione, attraverso l’utilizzazione di modelli gestionali e strumenti energetici efficienti, e della riduzione dell’inquinamento luminoso, attraverso soluzioni in grado di assicurare l’erogazione del servizio in un quadro di compatibilità delle emissioni rispetto alle discipline europee e nazionali”.

Passerini: “Occorre programmazione sul demanio”

“Un ambito così complesso ed importante per l’economia della città e di tutto il territorio,

Andrea Passerini

come il demanio marittimo, merita un investimento in termini di energie, risorse umane qualificate, e priorità, affinché ci possa essere una seria ed organica programmazione per lo sviluppo del litorale”. Queste le parole del consigliere Andrea Passerini in merito al demanio marittimo, ma anche, per esempio, sul bando della passeggiata a mare cittadina.

“Ho chiesto al Sindaco e al delegato Gasparri di sposare questo intendimento, – prosegue- e di favorire l’impegno nell’analisi e nell’elaborazione di un piano che, partendo dalle concessioni pluriennali e dalle azioni di contrasto all’erosione, contemplasse anche le opere non demaniali, permettendo ai tanti operatori che gestiscono gli stabilimenti di avanzare progetti imprenditoriali sostenibili (anche con iniziative a partecipazione pubblico-privata)”.

“Accanto a questo impegno sulla programmazione – aggiunge- ho chiesto anche che venisse attivato un tavolo permanente con le rappresentanze di categoria, per condividere e rendere più coerenti e funzionali le iniziative fin dalla fase della genesi. Significativa, a proposito, la proposta di rilancio avanzata da Federbalneari Litorale Nord di rimodulare e ristrutturare i servizi legati alla balneazione, e di dare seguito ad investimenti programmati sulle opere esistenti in mare e sui lungomari, con gli obiettivi di migliorare la qualità dell’offerta turistica e di promuovere i processi che condurranno all’ottenimento delle concessioni pluriennali”.

“Da mesi, inoltre, sostengo la non opportunità di ricorrere allo strumento del project per la Passeggiata: in vista della prossima approvazione del PUA regionale; bisogna avanzare un bando di gara per una concessione demaniale (attualmente estendibile per un massimo di 6 anni) e premiare la proposta economicamente più vantaggiosa, che contempli le opere sul patrimonio, per rendere sicura e fruibile la passeggiata e i locali sottostanti”.

“Per quanto riguarda la tempistica, – conclude-  il mio suggerimento è quello di dedicare il giusto tempo allo studio del bando, in maniera da individuare un percorso utile anche alle altre future concessioni, avviando contestualmente una procedura snella e finalizzata alla concessione della spiaggia per la sola stagione ormai alle porte”.

SOTTOPASSO DI VALDAMBRINI, IN CORSO LA VERIFICA DELLE PROPRIETA’ PATRIMONIALI Comune e Ferrovie in stretto contatto per ultimare l’iter progettuale

“Sono in corso in questi giorni stretti colloqui con le Ferrovie dello Stato al fine di definire

IL PONTE DI VIA VALDAMBRINI

le problematiche sollevate dalla Cassa Depositi e Prestiti  riguardo le proprietà di alcune aree della struttura del nuovo sottopasso”. Lo comunicano il Sindaco Roberto Bacheca e l’Assessore ai Lavori Pubblici Raffaele Bronzolino.

“Per l’accoglimento del Mutuo necessario alla realizzazione dell’opera – aggiungono – c’è la necessità di chiarire questi aspetti. L’Amministrazione Comunale è in stretto contatto con i dirigenti delle Ferrovie per la verifica patrimoniale al fine di risolvere questa problematica e non rendere vano tutto il lavoro progettuale fatto fin d’ora, compresa la sottoscrizione della convenzione , particolarmente vantaggiosa per l’intera comunità”.

“In qualità di Sindaco – aggiunge Bacheca – ho richiesto inoltre un incontro con l’Assessore ai Lavori Pubblici regionale al fine di percorrere parallelamente un altro iter, nel caso in cui la risoluzione con le Ferrovie non dovesse portare ad una conclusione positiva, per ottenere un finanziamento regionale e realizzare un’opera che consideriamo strategica per la viabilità del quartiere Valdambrini”.

“E’ di questi giorni – prosegue l’Assessore Bronzolino – l’ottenimento del Nulla Osta e del parere favorevole della Regione Lazio ad un altro progetto, quello per la realizzazione del Parco all’interno del quartiere Alibrandi. L’iter progettuale si concluderà con l’invio ed il deposito dei documenti presso gli uffici dell’Area Metropolitana, -conclude-  al fine di completare la variante urbanistica necessaria e consentici di dotare, finalmente, il quarterie Alibrandi di uno spazio verde, ludico e ricreativo, del quale abbiamo già ottenuto il finanziamento”.

CORRADO ORFINI NUOVO DELEGATO EVENTI E MANIFESTAZIONI Il neo Delegato:"Siamo già all'opera per stilare il cartellone estivo"

Il Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca ha nominato questa mattina un nuovo

Il delegato Orfini

delegato: si tratta di Corrado Orfini; incaricato dell’organizzazione di eventi culturali, eventi sportivi e spettacoli, in stretta collaborazione con la Consigliera al Turismo Patrizia Befani.

“Ringrazio il Sindaco per questo incarico – ha dichiarato Orfini – e la Consigliera Befani per il supporto e la fiducia accordatami. Con l’appoggio delle associazioni locali, metteremo a punto una serie di iniziative per intrattenere concittadini, turisti e villeggianti durante tutto l’anno, con appuntamenti dedicati che possano rappresentare anche una vetrina prestigiosa per la promozione turistica e culturale di Santa Marinella e Santa Severa”. “Siamo già all’opera per stilare il cartellone estivo – conclude Orfini – che presenteremo a tempo debito alla cittadinanza”.

TRASPORTO PUBBLICO, SERVIZIO INTEGRATO CON ULTERIORI 64 MILA KM Saranno utili per l’istituzione della Linea 6. Alfè: “Ottimo traguardo”

La firma della Convenzione

“Tramite un accordo con l’Aremol e l’Ufficio TPL di Santa Marinella, siamo riusciti a istituire nuovamente la Linea 6, molto richiesta dalla cittadinanza”. Lo comunica il Consigliere Comunale Eugenio Fratturato.

“In aggiunta alle 5 linee già esistenti – aggiunge Fratturato – è stato sottoscritto un nuovo accordo, e di questo ringrazio il Sindaco Bacheca per avermi delegato a portare avanti questa iniziativa, l’Assessore regionale ai trasporti ed il Presidente Aremol, per incrementare il chilometraggio attuale e permettere l’istituzione della Linea 6, già sperimentata in passato e molto apprezzata dai cittadini, poiché permetteva collegamenti diretti con le strutture sanitarie della città quali il poliambulatorio ASL di Via Valdambrini e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù”.

La stessa Linea è comunque molto utilizzata, soprattutto nel periodo estivo, per raggiungere le spiagge e gli stabilimenti del Lungomare Capolinaro da parte dei numerosi villeggianti che frequentano abitualmente la nostra città.

“L’obiettivo – conclude Fratturato – è quello di garantire anche per il futuro tale servizio, cercando di inserire nel trasporto urbano ordinario tali chilometri aggiuntivi, senza dover ricorrere necessariamente al rinnovo della convenzione”.

“E’ innegabile il miglioramento del TPL in questi ultimi anni, – aggiunge l’Assessore Alfè – dall’incremento delle corse e degli orari, a quello delle linee urbane, al nuovo parco mezzi cui usufruiscono quotidianamente moltissimi concittadini. Continueremo a lavorare

-conclude- affinché il trasporto pubblico sia sempre più efficiente ed utilizzato dalla cittadinanza all’interno della città”.

via delle colonie: diventerà uno spot elettorale? Il PD: "Quella strada è diventata l'emblema dell'ignavia di questa Maggioranza"

Lavori in via delle Colonie

“Se non fosse una cosa seria, ci sarebbe veramente da festeggiare il quinto compleanno dei lavori di via delle Colonie, dei disagi e delle false promesse da parte dell’Amministrazione su questa tormentata vicenda”. Dure parole contro l’Amministrazione da parte del PD Santa Marinella- S. Severa, in merito agli infiniti lavori che interessano la ormai celebre via delle Colonie.

“Ai primi di dicembre – commentano – il Sindaco ha comunicato che i lavori erano giunti all’ultima curva, sottolineando le superate difficoltà, come la variante per la villa romana e i  sotto servizi non segnalati. In quell’occasione annunciava anche che prima di Natale (2016) il Comune avrebbe aperto all’utilizzo il tratto che va da via Verdun al bar dei Pini, fino ad ora, però, nulla in tal senso si è visto”.

Secondo il Pd via delle Colonie “è l’emblema dell’ignavia di questa maggioranza, – proseguono-  un intero quartiere è da anni ostaggio di questi lavori, e la situazione è veramente pesante se si considera che su questa strada ci sono insediamenti importanti per la vita sociale dei cittadini, in primis la scuola media, è di questi giorni la chiusura dell’accesso centrale della palestra per evidenti problemi di manutenzione, il liceo e gli impianti sportivi e il campo di calcio tutti parzialmente operativi”.

Per il Partito Democratico locale, molto grave è anche il fatto che alcune richieste di modifiche su quella stessa strada siano state completamente ignorate: “come un’uscita sulla rotatoria antistante al campo sportivo da far utilizzare ai mezzi di soccorso e una rivisitazione dell’imbocco per le colline all’altezza di via Salvo D’Acquisto, anche su questo punto tutto è fermo”.

“In più – aggiungono-  sull’unica curva dove ci sono adesso i lavori sono stati realizzati i marciapiedi, giustamente lato ingresso abitazioni, ma c’è da rilevare che l’illuminazione della strada è sul lato opposto, come si pensa di risolvere il problema per i pedoni? Ci sono poi due grandi pali in cemento ormai da decenni inservibili, saranno rimossi”?

“Non vorremmo che la consegna ai cittadini di via delle Colonie avvenga poi, con grande risonanza, a ridosso delle elezioni amministrative, -concludono – con la speranza che tutti i disagi, le difficoltà per la circolazione e i costi aggiuntivi cadano nel dimenticatoio”.

Al via la piantumazione di oltre 100 alberi Il consigliere Marco Maggi:"Ringrazio i ragazzi della scuola media Carducci per l'iniziativa di riqualificazione del giardino scolastico

E’ stata avviata da alcuni giorni la piantumazione di numerose nuove alberature su tutto il territorio comunale di Santa Marinella.

“Si tratta di un progetto molto importante dal punto di vista ambientale – ha dichiarato il Marco MaggiConsigliere comunale Marco Maggi – oltre a ridare decoro alla nostra città”.

Il  Consigliere rende noto che la  piantumazione riguarderà tutte le alberature lungo la via Aurelia in zona Pirgus, dove saranno sostituite le palme colpite negli anni scorsi dal famigerato “Punteruolo rosso” che ha falcidiato molte di queste specie su tutto il territorio nazionale, nonostante il tentativo di curarle attraverso appositi trattamenti.

Il progetto comprende inoltre la piantumazione di essenze aromatiche, arbusti e fiori; riguarderà le alberature nel centro storico, quelle di Via Lombardia, le aiuole della Via Aurelia lato sud ed altre strade periferiche,  per un totale di circa 100 nuove alberature.

“Abbiamo inoltre partecipato ad un progetto regionale, – prosegue Maggi – grazie all’interessamento dell’Ufficio preposto e coordinato dall’agronoma dott.ssa Roberta Contemori, con il quale a breve riceveremo, a titolo completamente gratuito, altri tipi e specie diverse di alberature che andranno integrate a questo progetto, già da alcuni giorni attivo sul territorio comunale”.

“Allo stesso tempo – conclude Maggi – voglio fare un plauso all’iniziativa intrapresa con i ragazzi della Scuola Media “Piantare un albero è un esempio per la comunità”, facente parte del più ampio progetto di riqualificazione del giardino della scuola “Carducci”, con il supporto della Santa Marinella Servizi e con due alberi donati dai genitori dei ragazzi che sono già stati collocati nella giornata di martedì”.

 

Poggio Principe: esito positivo anche al Consiglio di Stato

Foto del Comune di Santa Marinella.

Foto del Comune di Santa Marinella.

Con la sentenza n. 4580/2016, il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso del Consorzio Poggio Principe, della Universale Costruzioni e della Immobiliare Poggio Principe con il quale veniva avanzata al Comune una pretesa risarcitoria di oltre 4 milioni di euro per i presunti danni derivanti da un’asserita inerzia del Comune, relativamente ad una istanza di modifica di alcuni patti della convenzione urbanistica, precedentemente autorizzata con l’approvazione del Piano di lottizzazione denominato “Poggio Principe”. Continua a leggere

Minghella: ” Recuperati oltre 500mila euro di oneri urbanistici” Il Consigliere difende dell’amministrazione sulla scelta del nuovo dirigente in convenzione che si occuperà delle pratiche di condoni.

Il Consigliere Emanuele Minghella“Nell’ultimo Consiglio Comunale – afferma Emanuele Minghella – abbiamo approvato due nuove figure professionali in pianta organica; il primo in convenzione con il Comune di Ladispoli che si occuperà di demanio, il secondo, sempre in convenzione, con il Comune dei San Cesareo.

Le scelte sono dovute ad una recente rimodulazione della macrostruttura dell’Ente, cercando di  mantenere invariati i costi del personale ed ottimizzare le risorse.

Tuttavia, nonostante questi aspetti siano stati ben chiariti in assise pubblica, mi trovo costretto ad intervenire rispetto alcune dichiarazioni apparse sugli organi di stampa locali qualche giorno fa, relativamente alla scelta del funzionario esterno che si occuperà del recupero dei condoni.

Continua a leggere

ACP: “Un futuro per la Casetta Rosa”

Una foto della Casetta Rosa.

Una foto della Casetta Rosa.

Un nuovo avviso pubblico, relativo all’utilizzo della Casetta Rosa , denominato “Concorso di idee per la valorizzazione culturale”, è aperto alle associazioni iscritte all’Albo delle Associazioni del Comune di Santa Marinella ed ha per oggetto la proposta di idee per la valorizzazione culturale in grado di dare un valore aggiunto alla città. Continua a leggere

Santa Marinella, approvato dal Consiglio Comunale il bilancio 2016 Nessun aumento di tariffe. Investimenti su scuole e servizi sociali. 

Un momento del consiglio comunale

Un momento del consiglio comunale

Il Consiglio Comunale di Santa Marinella ha dato il via libera, a maggioranza, al bilancio di previsione per l’anno 2016 e al piano triennale delle Opere Pubbliche.

 

Il documento economico illustrato dal Consigliere alle finanze Emanuele Minghella, mantiene invariati gli investimenti relativi ai settori della pubblica istruzione e dei servizi sociali, non prevede alcun tipo di rincaro in merito alle tariffe comunali quali ticket mensa o trasposto scolastico e prevede investimenti concreti nel campo dei lavori pubblici.

Continua a leggere

Altri finanziamenti per migliorare l’isola ecologica

Roberto Bacheca

Roberto Bacheca

E’ di pochi giorni fa la notizia che la Regione Lazio ha concesso al Comune di Santa Marinella un ulteriore finanziamento per l’ampliamento e l’ adeguamento dell’isola Ecologica sita in zona Perazzeta a Santa Marinella. Lo ha dichiarato Roberto Bacheca Sindaco del comune di Santa Marinella che aggiunge: “Stiamo ricevendo un altro finanziamento che potrà mettere i nostri cittadini e soprattutto i nostri operatori in condizione di lavorare meglio e quindi di fare una raccolta differenziata al top” . Il Sindaco interviene poi sulle iniziative che il Comune sta portando avanti come il progetto del sottopasso di via Valdambrini: “Stiamo prendendo i nulla osta uno ad uno e in questa settimana andrò al Pai a discutere del vincolo idrogeologico del sottopasso. È un’opera molto importante – aggiunge- che contiamo di far partire entro quest’anno. Abbiamo già in merito a questo progetto i nulla osta del Asl, del Paesaggistico e della Soprintendenza. Quindi tutto sommato si sta procedendo velocemente con tutta la fase burocratica. Poi Abbiamo mandato la perizia per quanto riguarda la sede comunale all’Agenzia del Demanio , che abbiamo valutato a seguito di bando e che sarà l’ex sede delle scuole Monte Calvario in piazza Trieste. Si tratta di un prezzo congruo – prosegue- visto che stiamo parlando di 900 euro al metro quadrato, ristrutturato. Naturalmente quando avremo tutta la documentazione necessaria presenteremo l’atto completo in consiglio comunale”. “Almeno ci sarà finalmente una sede degna per un Comune come il nostro che merita molto di più”.
“In quel posto ci saranno tutte le sedi centrali e stiamo ragionando sul giusto indirizzo dei manufatti che il comune lascerà – conclude Bacheca- ma sicuramente visto l’intensa attività associativa e sociale che abbiamo fortunatamente in città i luoghi prenderanno nuova vita”.

“Il PD è capace solo di strumentalizzare le nostre iniziative” Bacheca: “Il Municipio e la scuola sono opportunità che non possiamo mancare” Marongiu: “Non ci sarà alcun parcheggio a pagamento sotto la Piazza Centrale”   

Comune di Santa Marinella

Comune di Santa Marinella

“Gli esponenti del PD di Santa Marinella sono l’emblema della strumentalizzazione”

 

Lo afferma il Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca, in merito al progetto del Palazzo Municipale presso l’ex Istituto Monte Calvario di Piazza Trieste.

 

“Non avevo alcun dubbio sul fatto che gli esponenti del PD fossero contrari alla proposta di incorpare gli uffici comunali e una parte di struttura destinata a scuola presso l’ex Istituto Monte Calvario di Piazza Trieste – afferma il Sindaco – visto e considerato che oramai siamo abituati alle loro proposte fumose e irragionevoli, atte solo a strumentalizzare e creare polemiche montate ad arte per accaparrarsi qualche consenso elettorale.

Continua a leggere

Bandi europei: il Comune organizza una “short list” di esperti

Comune di Santa MarinellaRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Il Comune di Santa Marinella intende istituire una short list di esperti con adeguata professionalità a supporto delle strutture comunali per la predisposizione di progetti finalizzati alla partecipazione dell’ente a procedure di bando indette dall’Unione Europea e/o sa Autorità nazionali e/o regionali.

La Giunta comunale, adottando la deliberazione n. 180 dello scorso 21 ottobre, ha, infatti, fornito una precisa direttiva finalizzata a pubblicare un avviso aperto ai fini di acquisire le candidature di esperti, sia persone fisiche che persone giuridiche, per la costituzione di una short list finalizzata all’affidamento di servizi di supporto specialistico per la realizzazione e gestione di progetti finanziati da risorse principalmente esterne al bilancio comunale, in modo tale da rendere disponibile nell’immediatezza uno strumento da cui attingere all’occorrenza professionalità specifiche non esistenti nell’ambito dell’ente.

La formazione della short list non prevede la predisposizione di graduatorie e l’inserimento in essa non comporta alcun diritto da parte degli aspiranti ad ottenere l’affidamento di servizi.

Un’iniziativa con cui si tende a reperire nuove risorse economiche, in ambito soprattutto europeo e che, quindi, è in linea con l’evoluzione dei comuni che devono guardare ad una nuova prospettiva nella gestione dei bilanci comunali, sempre più penalizzati dai continui tagli lineari decisi a livello centrale.

“In un’ottica di trasparenza, – afferma il Sindaco Roberto Bacheca -, l’intento è quello di acquisire esperienze consolidate nella progettazione comunitaria che possano lavorare in collaborazione con il comune, al fine di aver maggiori possibilità di reperire quante più risorse economiche possibili per il nostro territorio. Riuscire a cogliere in pieno le ingenti opportunità finanziarie derivanti dalla nuova programmazione comunitaria, significherà creare nuova ricchezza e nuovi posti di lavoro, favorendo un’adeguata coesione sociale e territoriale. Oramai è chiaro l’intento di questo Governo di depotenziare e limitare il ruolo dei Comuni, inducendoli, tramite il costante taglio lineare dei fondi ed i vincoli normativi sempre più oppressivi, alla scomparsa o fusione. Ecco perché diviene fondamentale elevare l’attenzione sulle politiche comunitarie, in modo da porre in essere azioni di amministrazione attiva sul territorio”

L’avviso è stato pubblicato sul sito e sarà possibile presentare le domande fino al 29 Gennaio 2016.

Scuola: raggiunto l’accordo con l’ex istituto Monte Calvario

L'Istituto Monte Calvario.

L’Istituto Monte Calvario.

Questa mattina firmato il contratto, presso  l’ufficio Patrimonio del Comune, con la Società Giomi s.p.a., proprietaria dell’Ex Istituto religioso Monte Calvario, sito in Piazza Trieste. L’accordo ha per oggetto l’affitto di aule da destinare ad edilizia scolastica per i bambini frequentanti la scuola materna. Continua a leggere

la zona a ridosso dell’Isola Ecologica è stata sigillata l'inciviltà di alcuni cittadini sta creando disagi seri alla comunità

la discarica chiusa

la discarica chiusa

SANTA MARINELLA – Su delega della Procura della Repubblica di Civitavecchia, la Guardia Forestale nel 2013 aveva posto sotto sequestro tre mega discariche abusive presenti sul territorio cittadino. Gli uomini del comandante della stazione di Civitavecchia Salvatore Verzilli, avevano individuato un enorme accumulo di rifiuti di ogni tipo, proprio a ridosso dell’Isola Ecologica della Perazzeta dove erano state transennate due zone completamente invase da rifiuti speciali, pericolosi e residui di giardini ed edilizi. L’area, dunque, era stata sigillata e vietata a chiunque e cioè fino a quando il Comune non avesse provveduto a liberare la zona degli indifferenziati. Sono passati quasi due anni e tutto è rimasto come allora, anzi la situazione è peggiorata.

Continua a leggere

1 2 3