Tag Archivio: PD

Santa Marinella: gli impianti sportivi teatro di scontro politico Dopo il comunicato di Bacheca non tardano le razioni di Tidei e del PD locale. Tante le domande irrisolte

Il campo sportivo di Santa Marinella diventa nuovamente il teatro di uno scontro: politico e non calcistico, sfortunatamente. Dopo la nota stampa dell’Amministrazione Bacheca di ieri, non si sono fatte attendere le reazioni del PD e soprattutto di Pietro Tidei, ormai lanciato in una campagna contro la giunta uscente.

Ripercorrendo la vicenda, l’amministrazione santamarinellese ha dato il via all’atto di indirizzo per la gestione degli impianti sportivi tramite un bando per l’assegnazione a una società terza, il cui scopo, oltre alla gestione, è la ristrutturazione e la manutenzione degli impianti. Una decisione giunta in maniera abbastanza inaspettata a pochi mesi dalla conclusione del secondo mandato del sindaco Bacheca.

“È  intenzione dell’amministrazione comunale – ha dichiarato Roberto Bacheca – incentivare la promozione delle attività sportive, affidando la gestione degli impianti a soggetti esterni, considerato che la stessa risulta eccessivamente onerosa e di difficile gestione a causa delle molteplici attività di manutenzione e custodia”.

“Sarà dunque indetto un bando pubblico – aggiunge il Sindaco – con determinati requisiti e criteri di partecipazione affinché l’intero complesso sportivo di Via delle Colonie torni a funzionare al meglio, come merita.

Sarà a carico del futuro gestore, ad esempio, il rifacimento e la manutenzione del campo in erba dello stadio e la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’intero impianto, che consegneremo finalmente alla città, la quale tornerà ad avere a disposizione un campo sportivo funzionale e moderno allo svolgimento delle discipline sportive”.

La concessione, come riportato nella D.D.G., avrà una durata minima di otto anni, rinnovabile, eventualmente, una sola volta per il medesimo periodo e dovrà essere corrisposto al Comune un canone annuale non inferiore a 12mila euro.

Oggi al sindaco risponde l’On. Pietro Tidei con una nota stampa: “Il sindaco Bacheca nella sua nota stampa (assai coraggiosa), tra un  “sarà” ed un “verrà”  dimentica che siede nella poltrona da sindaco da circa 10 anni. […]Ci vuole coraggio a parlare di “complesso di via delle Colonie” da tutti ribattezzata come “Salerno Reggio Calabria”! Ora dopo dieci anni l’attenzione per lo sport di questa amministrazione equivale all’affidamento a qualche privato che può trarre profitto con milioni e milioni già spesi con i soldi dei contribuenti. Complimenti”.

Si aggiunge alla voce di Tidei anche quella ufficiale del circolo locale del PD, che domenica scorsa ha rinnovato le proprie cariche assegnando la presidenza a Pierluigi D’Emilio: “Ci chiediamo come si può pensare che un soggetto esterno investa soldi  “e di certo non pochi” per rifare il campo, paghi un canone di 12 mila euro e poi non possa rientrare del suo investimento ed ovviamente  coprire i normali costi di esercizio e fare uscire anche un minimo di guadagno. Cosa dobbiamo aspettarci?

Semplice, per fare sport le famiglie dovranno pagare profumatamente, infatti immediatamente viene messo il punto sulla tariffa agevolata per i residenti, solito contentino per i poveri cittadini”.

Di sicuro anche altre voci si aggregheranno al coro di indignazione per una decisione che sembra portare solo a possibili difficoltà future e a molteplici domande sulle responsabilità della gestione degli impianti e sui costi finora affrontati per tentare di risanare delle strutture ormai in disfacimento e non più agibili da anni.

Di fatto, nell’arco di appena un lustro, la città ha visto mancare all’appello prima il campo di calcio con la sua pista di atletica e  il campo d’appoggio, poi gli annosi problemi del palazzetto dello sport, che da progetto risolutivo si è tramutato in una spina nel fianco dei club locali, fino all’incredibile situazione della piscina comunale, dichiarata inagibile dopo trent’anni di lavori e ormai divenuta, grazie alla ATI che l’aveva presa in gestione, un punto di riferimento cittadino.

Alla fine la soluzione sembra essere quella tanto apprezzata da questa giunta comunale del bando a terzi per la gestione in cambio della manutenzione: una soluzione che in passato, però, ha portato a risultati alterni, spesso disastrosi. Si può solo sperare che gli impianti sportivi non facciano la fine dell’orto botanico.

Fermiamo Cupinoro: Il PD a Ladispoli dà prova di incompetenza

 

Il movimento Fermiamo Cupinoro ,dopo l’incontro Rifiutiamoci organizzato dal Pd di Ladispoli venerdì 26 maggio, commenta le varie dichiarazioni  degli esponenti locali e regionali presenti sul tema scottante dei rifiuti e dell’impiantistica. Presenti l’attuale sindaco, il candidato Pierini, il consigliere Ascani, con il contributo del consigliere regionale Patanè e dell’onorevole Giachetti. Continua a leggere

Perla del Tirreno, Pd: Pericoloso concederla per trenta anni

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti pd

“Manca circa un anno e mezzo alle elezioni ma la sensazione percepita in città quella di una campagna elettorale già partita”. Sono le pare del segretario PD di Santa Marinella-S. Severa Aldo Carletti. Secondo quest’ultimo da tempo si assiste a “proclami ambiziosi seguiti poi da un immobilismo generalizzato, da una colpevole incapacità di portare a termine le opere iniziate e costate oltre che in denaro anche in disservizi e disagi ai cittadini”. 

Il segretario del Partito Democratico, prosegue poi affrontando il tema Perla del Tirreno: “E’ di questi giorni l’idea, un’altra, di consolidare e riqualificare la passeggiata a mare e lo stabilimento Perla del Tirreno mediante la procedura del Project Financing e l’affidamento della concessione dello stabilimento per un periodo di trenta anni a fronte di lavori stimati in 2.650.000 euro”.  Continua a leggere

Scuola Vignacce: il Pd chiede trasparenza e assunzione di responsabilità

 

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti

“Ha dell’incredibile la vicenda delle verifiche statiche della scuola elementare “Vignacce” di via Calabria ” a dichiararlo  sono gli esponenti del partito democratico locale.  “A quasi un mese dai primi segnali di insufficienza e irresponsabile percorso tecnico/amministrativo -proseguono- , l’Amministrazione non chiarisce che cosa esattamente è accaduto, ma soprattutto non è in grado di dare rassicurazioni alle famiglie giustamente preoccupate di questa situazione”. Il PD di S. Marinella – S. Severa su questo evento  “ha tenuto un atteggiamento di forte responsabilità. La sicurezza statica di un plesso scolastico non deve essere uno strumento di battaglia politica, ma l’atteggiamento ondivago e irresponsabile di questa Amministrazione ci induce a denunciare alcuni passaggi della vicenda che non brillano per trasparenza e responsabilità”.

Continua a leggere

PD, Riforma Costituzionale: domani a Santa Marinella l’On. Giachetti Giovedì 17 Novembre ore 17:30 presso il Parco Kennedy

 

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti

Il 4 Dicembre gli italiani saranno chiamati a esprimersi sulla Riforma costituzionale.

 

Il Referendum è un appuntamento da non mancare e il PD di S. Marinella – S. Severa ritiene che i cittadini debbano andare a esprimere il proprio voto con la giusta informazione e consapevolezza.

 

A tale scopo il nostro Circolo ha organizzato un incontro con personalità che possano aiutarci a capire meglio l’importanza dei cambiamenti proposti all’interno dell’impianto costituzionale.

 

Vi aspettiamo numerosi Giovedì 17 Novembre p.v. alle ore 17,30 presso il Parco Kennedy con i Deputati Roberto Giachetti, Marietta Tidei e il Consigliere dell’Area Metropolitana Federico Ascani.

 

Il Circolo PD di S. Marinella – S. Severa

 

Pd, Santa Marinella : Caos Via Delle Colonie – Via IV Novembre

 

VIA DELLE COLONIE

VIA DELLE COLONIE

Via delle Colonie è un’arteria strategica per la viabilità della nostra città, lungo la via insistono il Liceo, gli impianti sportivi, il Palazzetto dello sport e il più grande plesso scolastico che serve gli alunni delle scuole medie.

Ebbene, in maniera scandalosa e inspiegabile, è da circa cinque anni che sia gli abitanti che convergono su via delle Colonie, sia i frequentatori subiscono i disagi dei lavori.

Inoltre, per permettere l’ampliamento nel tratto che va da via Monte Nero fino alla confluenza con via IV Novembre, da quasi due anni è stata modificata la viabilità della stessa rendendola percorribile nei due sensi, pertanto su questa via, parallela a via delle Colonie, si riversa una cospicua percentuale di traffico veicolare, con tutti gli aspetti negativi di questa nuova situazione.

Ebbene, invece di rendere questi disagi limitati nel tempo e supportati da interventi organizzativi che avessero l’obiettivo di semplificare le difficoltà rivenienti da questa soluzione temporanea, la lentezza dei lavori e l’ignavia dell’Amministrazione ci fanno toccare con mano il totale disinteresse ai problemi dei cittadini.

Continua a leggere

Hanno vinto i poteri forti, la città ha perso

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti

– La Giunta Bacheca è cambiata nella sua composizione ma, secondo il PD di S. Marinella  S. Severa –  “si tratta di un’operazione non vantaggiosa per la città.

Al di là di qualche piccolo aggiustamento, dal punto di vista politico, le linee di indirizzo dell’azione di governo rimangono le stesse, avendo confermato o premiato i responsabili del disastro dei tre anni trascorsi.

Emblematica è la nomina a Vice Sindaco dell’Assessore Bronzolino, già responsabile dei Lavori Pubblici che rappresentano senz’altro il punto più critico dell’operato di questa Giunta. Invece di dare un segnale di discontinuità si rafforza il responsabile di questo settore mandando un segnale molto chiaro a chi, anche all’interno della maggioranza, aveva chiesto un rilancio dell’azione di governo”.

Continua a leggere

Santa Marinella, PD: “La città di Santa Marinella è al collasso totale”

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti

“La città di Santa Marinella è al collasso totale”. Queste le dichiarazioni del Segretario del Partito Democratico di Santa Marinella  Santa Severa, Aldo Carletti, che fa un quadro completo e aggiornato dei fatti accaduti negli ultimi giorni nel nostro Comune. “Mentre la maggioranza è impegnata a risolvere le beghe politiche, dopo le dimissioni del Consigliere Marcozzi, le nostre due località turistiche si trovano ancora una volta al centro delle polemiche per l’inefficienza dell’Amministrazione”.

Spiega poi il Segretario Carletti che “ a S. Severa, giorni fa, è stata sfiorata una tragedia a causa della maldestra decisione di chiudere il tratto di strada che collega il Lungomare a via Cartagine: un’ambulanza con a bordo una bambina grave ha trovato difficoltà a passare e soltanto l’intervento dei Carabinieri ha evitato conseguenze nefaste.  In fretta e furia l’Amministrazione, attraverso un’ordinanza del Sindaco, è corsa ai ripari ripristinando la percorribilità di tale strada”. Continua a leggere

Pd Santa Marinella: “Perla del Tirreno” , solo cattiva amministrazione

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti

Sede Pd S. Marinella Senatrice Cirinnà, On. Marietta Tidei, Aldo Carletti

La spiaggia centrale la “Perla del Tirreno” in questi giorni è sempre più calda e non ci riferiamo alla temperatura dell’arenile, bensì alle vicende che la coinvolgono. Infatti il  prossimo 15 giugno la spiaggia verrà assegnata fino al 30 settembre non con poche polemiche. Se da un lato è piacevole vedere un arenile “libero” al centro cittadino, dove si possono trovare moltissimi giovani e famiglie che usufruiscono di un bene a proprio piacimento, d’altro canto sono molti i cittadini da cui provengono lamentele, con tanto di foto allegate, dell’incuria in cui versa la spiaggia e i danni provocati da i vandali alla struttura, creando così danni irreparabili di immagine alla città e quindi anche al turismo.

Continua a leggere

Il Partito Democratico di Santa Marinella – Santa Severa: “Qualcosa accadrà”

PD SANTA MARINELLA

PD SANTA MARINELLA

Il Partito Democratico di Santa Marinella – Santa Severa torna a parlare della situazione generale in cui versa la città e dell’immobilismo da parte dei cittadini che ormai rassegnati vivono e sperano, in perenne attesa di “qualcosa” che accadrà. Come primo riferimento cè Via delle Colonie e scrivono: “I lavori sono di nuovo fermi e nessuno ci dice il perché. E’ stato aggredito un altro tratto di strada -spiegano-  dopodiché i materiali dello sbancamento: sassi accatastati insieme al legno, alla plastica, al vetro e al ferro, sono stati lasciati in bella mostra come se le macerie fossero residui bellici. Invece, la ditta coinvolta dovrebbe certificare lo smaltimento poiché il committente è anche una struttura pubblica e quindi  dovrebbe anche controllare. Si può intervenire? O restiamo in attesa?”.

Continua a leggere

Ex Istituto Monte Calvario: Non può essere la soluzione a tutti i problemi

PDSiamo alle solite, in maniera ciclica l’Amministrazione ritorna sul problema della sede comunale. Dopo averci intrattenuto con vari progetti e idee, cui onestamente il PD non aveva mai creduto perché fumose e estemporanee, in questi giorni c’è notizia di un interessamento, da parte della Giunta, all’acquisto dell’immobile sito in piazza Trieste. Continua a leggere

Cerveteri: iniziativa di rinnovamento, piazza democratica istituisce il comitato del “Si”

 

franco caucci smallRiforma Costituzionale: La Sfida del Sì

Iniziativa di Rinnovamento Piazza Democratica con il suo rappresentante Franco Caucci accoglie l’invito del Premier Matteo Renzi costituendo un Comitato per il Sì a Cerveteri.  La lista Iniziativa di Rinnovamento, compagine del PD Cerveteri opera sul territorio dal 2013 con un progetto continuativo e propositivo per la Città di Cerveteri.

In merito all’Istituzione del Comitato del Sì Franco Caucci dichiara «è il momento di dare un segnale positivo e concreto per un apporto, a livello nazionale, in primis al Paese e al partito perché è fondamentale, saranno i cittadini a decidere sull’entrata in vigore della riforma Costituzionale: il referendum confermativo si espleterà in autunno.

 

Continua a leggere

Un’amministrazione sull’orlo del fallimento

Il consigliere Andrea Bianchi

Il consigliere Andrea Bianchi

Non si placano le critiche sull’operato dell’amministrazione comunale, questa volta è il Partito Democratico di Santa Marinella e S. Severa ad attaccare il sindaco Bacheca e la sua Amministrazione:”Si registra che da più parti
si ascoltano voci e si leggono comunicati stampa di veemente protesta, anche da chi fino a ieri era organico a questa maggioranza, facendone parte anche con incarichi di responsabilità, sull’Amministrazione della città e sul diffuso degrado in cui versa”.

 

Continua a leggere

Sicurezza, il Pd torna a parlare di un tema caldo

PDGli Esponenti locali del Partito Democratico, tornano a parlare della delicatissima questione della sicurezza. A Dicembre 2015 il PD di S. Marinella – S. Severa ha organizzato un “gazebo” informativo sull’attività del Partito a livello nazionale ma dichiarano gli esponenti “In quell’occasione i cittadini, pur apprezzando l’iniziativa, hanno partecipato parlando per di più dei problemi della nostra città. Tra questi, sicuramente spicca il tema della sicurezza. E quando si parla di sicurezza, sappiamo tutti che si può cadere nella facile strumentalizzazione di chi associa questo problema all’immigrazione, all’emarginazione, al disagio sociale. Inoltre, le dichiarazioni del Sindaco che tendono a sottovalutare una preoccupante situazione, associate a proposte minimali quali: il Comandante dei Vigili a tempo parziale come un valore aggiunto e l’installazione di altre telecamere, quest’ultime quasi mai utili, ci inducono a chiedere all’Amministrazione di trattare questa problematica come prioritaria e che questo problema venga affrontato dalle Istituzioni in maniera più realistica” . Poi proseguono dal Pd “Pertanto si chiede che il Sindaco insista nei confronti delle Istituzioni preposte e che l’Amministrazione si faccia carico dell’assunzione di agenti della Polizia Municipale, da anni sotto organico, al fine di dotare S. Marinella e S. Severa di una rete di prevenzione “Istituzionale” in giro per la città”. Concludono gli esponenti” Il PD di S. Marinella – S. Severa prende le distanze da chi, in maniera strumentale, attraverso la parola “sicurezza” infonde allarmismi infondati, l’Italia è un Paese democratico, è sempre stato per l’accoglienza e per il rispetto delle regole internazionali, sarebbe suicida chiudersi a “riccio” in un contesto di grosse migrazioni globali”.

Le proposte della minoranza non sono state considerate Dichiarano ACP “ Non ne abbiamo dato pubblicità fino ad ora, per rispettare la richiesta di non diffondere notizie sul bando avanzate dalla Maggioranza

E’ giunta in redazione una lettera protocollata a novembre 2015 e indirizzata a tutti gli organi competenti ed alcuni esponenti della Maggioranza, redatta da gran parte dell’opposizione. Le proposte, sono state avanzate, a finché fossero inserite nel bando, o per lo meno discusse in modo di trovare una formula migliore sotto alcuni aspetti. Come dichiarano ACP “ Non ne abbiamo dato pubblicità fino ad ora, per rispettare la richiesta di non diffondere notizie sul bando avanzate dalla Maggioranza, ma dopo la conferenza stampa di quest’ultima crediamo che sia giunto il momento di renderli noti. Nel documento che troverete qui sotto ci sono indicati anche i suggerimenti nostri e della minoranza in generale che la maggioranza ha accolto dopo una prima riunione di settembre”. Della minoranza, in quella riunione erano presenti: Bianchi per il PD, Ferullo per Progetto Centro, Vincenzi – ACP con Rocchi e Massera. I vertici di ACP dichiarano inoltre “Non ci sembra che siano stati invece accolti i suggerimenti che noi di ACP abbiamo inviato a novembre, che si riferivano a questioni non marginali, come la durata del contratto che secondo noi dovrebbe essere di 5 anni e non di 7, poi l’esternalizzazione del controllore, ed infine la questione delle nuove assunzioni ”. Di seguito vi alleghiamo la lettera protocollata a novembre dalla gran parte della minoranza, con testo integrale.

 

OGGETTO: Note e proposte sul nuovo bando per la raccolta differenziata e l’igiene urbana PREMESSO che la lettura della bozza di bando avrebbe costituito occasione di maggiore conoscenza, e puntualità nella proposta, rispetto all’ascolto della bozza, così come questa è stata esposta durante l’incontro di lunedì 9 novembre, in qualità di rappresentante della lista civica Un’altra città possibile, sintetizzo in queste note le nostre osservazioni, con l’auspicio che possano costituire un contributo fattivo. a. Riteniamo positivo da parte dell’Amministrazione l’aver accolto il suggerimento di riservare il 70% del punteggio alla proposta tecnica e il 30% a quella economica; b. riteniamo positivo l’accoglimento della proposta dello spazzino di quartiere; c. riteniamo positiva una rimodulazione della raccolta per quanto riguarda i condomini ; d. condividiamo l’intenzione di strutturare i controlli in modo puntuale e di indicare nel bando la modalità e l’importanza di tali controlli CHIEDIAMO ALL’AMMINISTRAZIONE DI VALUTARE CON ATTENZIONE PERPLESSITA’ E PROPOSTE CHE QUI INDICHIAMO 1) L’esperienza ci ha insegnato che la raccolta dei rifiuti e l’igiene urbana sul territorio comunale di Santa Marinella risultano essenziali per l’immagine di cittadina turistica e nel contempo elementi di forte criticità. In considerazione di ciò, e dopo aver approfondito la materia con specialisti del settore, non riteniamo opportuna né saggia la durata di 7 anni per l’appalto. Crediamo che una durata di 5 anni sia congruente con i periodi di ammortamento degli investimenti iniziali e garantisca la partecipazione di soggetti più strutturati e con migliore capacità tecnica. Non è del resto interesse del nostro Comune porsi il problema di far partecipare società di diversa tipologia, ma assicurare qualità al servizio e soprattutto ricambio ove questo, nonostante le premesse, non dovesse risultare soddisfacente. Non ci sembrano inoltre opportuni né sensati i confronti con altre realtà, così come ci sono stati proposti. Noi tutti conosciamo il territorio, e noi tutti dovremmo sapere che 7 anni di appalto possono diventare un tempo molto lungo nel caso che alla prova dei fatti i risultati non siano quelli che si aspettavano. Come già ripetutamente sperimentato. In via prudenziale, per il bene della città, chiediamo di prevedere per l’appalto una durata di 5 anni. 2) Chiediamo che il bando, e quindi il successivo contratto, diano al Comune la massima garanzia che siano spazzate TUTTE le vie cittadine e che sia possibile multare con severità la ditta nel caso sia inadempiente. Ci auguriamo di non dover più apprendere dalla persona del responsabile del servizio che la ditta non si può multare perché c’è una cartografia dello spazzamento che non indica tutte le vie, ma sole le principali. 3) Ci rende molto perplessi la necessità di ricorrere ad un soggetto esterno per il controllo (KPI) , visto che tale modalità avrebbe chiaramente dei costi aggiuntivi, quantificabili in 100mila euro annuali. Poiché gli uffici comunali avrebbero poi il compito di controllare il controllore, perché “esternalizzare” di nuovo un servizio? Chiediamo razionalizzazione e responsabilizzazione dell’ufficio ambiente, in modo che non ci siano intermediari a controllare la ditta. Si potrebbe agire in modo diverso, riducendo i costi: cioè commissionare ad un soggetto esterno la redazione delle procedure di controllo interno che il committente dovrà mettere in atto nei confronti dell’impresa appaltatrice. Lo stesso soggetto dovrà effettuare solo due audit semestrali di seconda parte i cui esiti dovranno essere messi a disposizione del sindaco e della forze politiche. 4) Il tetto minimo di percentuale per il riciclato è stato stabilito al 65% al terzo anno. Chiediamo di alzarlo di almeno 3 punti percentuali, ritenendo auspicabile il raggiungimento del 70% di riciclato come già si verifica in Comuni virtuosi. 5) Poiché il bando prevede maggiori assunzioni da parte della nuova ditta (oltre agli operai attuali che sarebbero tutti reintegrati nella nuova gestione) , chiediamo che nel bando sia specificato che a tali nuove assunzioni la società che gestirà l’appalto dovrà riservare la massima pubblicità, con offerte di lavoro pubbliche, visibili sul sito e nei canali di chi cerca lavoro; che siano inoltre esplicitati i criteri di selezione ed assunzione, al fine di rassicurare i cittadini sulla trasparenza di queste assunzioni, in un momento congiunturale in cui la ricerca di lavoro è una vera e propria emergenza. Santa Marinella, 17 novembre 2015

Lettera aperta al Segretario provinciale del PD Rocco Maugliani e agli elettori e simpatizzanti del PD S.Marinella

Riceviamo e pubblichiamo. Gentile Sig. Maugliani, Il 9 ottobre u.s. noi tre membri di minoranza del direttivo del circolo PD di Santa Marinella – Santa Severa (Marina Fornaro, Irene Pisani e Giancarlo Ricci) Le abbiamo scritto una lettera in cui La mettevamo al corrente di un’evidente mancanza di democrazia all’interno del nostro circolo (dove, sin dal congresso, la minoranza è stata palesemente esclusa non solo dalle decisioni, ma anche dal dibattito interno), della quasi totale assenza di attività  (non solo politica)  del circolo e del distacco totale dai suoi iscritti e simpatizzanti (che più volte hanno richiesto un’assemblea aperta per poter condividere le problematiche locali),   chiedendoLe di intervenire. A tutt’oggi Lei, Segretario Provinciale, non ha ritenuto di rispondere alla nostra lettera in modo ufficiale: ha risposto, però, (se pure dopo quasi un mese) alla stessa lettera inviataLe per errore da Emanuele Piendibene, altro iscritto al circolo PD di Santa Marinella. In questa Sua lettera, cito testualmente, Lei scrive: “mi corre l’obbligo di informarti che la vostra permanenza nel PD non è compatibile con le iniziative da voi intraprese insieme a soggetti politici diversi dal nostro partito. Pertanto non capisco il senso delle vostre richieste avendo con tutta evidenza scelto voi strade politiche diverse  non compatibili con la nostra”. Circa un anno fa noi tre e qualche altro iscritto abbiamo fondato l’associazione politica “E’ Possibile”. L’associazione è nata dall’esigenza di dare un contributo di idee e proposte su tematiche importanti per il territorio, vista l’impossibilità di farlo all’interno del circolo PD.  In seguito, a questa associazione hanno aderito altre persone, alcune delle quali non iscritte ad alcun partito politico. Il  confronto concreto sulle cose ci ha portato a contatto con persone di varie e diverse sensibilità politiche, con il circolo SeL di Santa Marinella e con la lista civica di ACP con cui  abbiamo collaborato in modo significativo. Insieme, infatti, abbiamo dato corpo al progetto per il Castello di S.Severa, acquisito in Regione e fatto proprio dal Consiglio Comunale; redatto la mozione per inserire nella C.I la Dichiarazione di volontà per la Donazione di  Organi e Tessuti Organici; ci siamo impegnati per la raccolta firme a sostegno della Gestione, Tutela e Incremento del Verde nella nostra città, dei Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche, della revisione del ‘progetto piazza’ e ci siamo occupati anche  dell’annoso problema dei parcheggi a pagamento di S. Severa. Sicuramente per mancanza di visione politica non riusciamo a vedere come queste iniziative possano essere incompatibili con la nostra permanenza nel partito, né quali siano “i soggetti politici diversi” e, e tanto meno, quali siano queste strade politiche diverse e “non compatibili con  la nostra”. Però, forse, a ben riflettere sul quadro politico locale e sul contributo ad esso fornito dal PD locale (sempre fermamente seduto in seconda fila, forse per non disturbare) si cominciano a intravedere i contorni di un  possibile disegno politico diverso e comincia ad avere senso la resistenza cieca (e, per noi, ottusa) di discutere le nostre proposte che, sempre secondo noi, l’avrebbero messo a capo dell’opposizione e di un’eventuale futura coalizione; comincia ad avere senso l’opposizione del consigliere comunale  Andrea Bianchi, che nel caso migliore si può definire tiepida e intermittente; comincia ad avere senso il rifiuto di prendere iniziative che radicassero maggiormente il circolo sul territorio e che aggregassero chi – pur esprimendo il proprio voto di opinione per il PD –  poco o nulla conosce della realtà di una città in cui ha scelto di vivere, ma nella quale non lavora e non ha alcun radicamento familiare. A guardare gli ultimi accadimenti in città, ad osservare riunioni e  incontri più o meno clandestini che hanno avuto e stanno avendo luogo, a prendere in considerazione – se pure ’con un grano di sale’-  le voci e i ‘si dice’ e constatare che chi nulla ha mai fatto  per aggregare consensi attorno al partito si sta già muovendo a livello personale usando qualsiasi pretesto per contattare  persone e famiglie   quasi si fosse già in campagna elettorale… non si può fare a meno di sospettare che qualcosa ‘bolla in pentola’. Magari qualcosa di politicamente ambizioso, qualcosa che si allinea con la nuova politica del PD che rientra nell’idea di Partito della Nazione e dell’alleanza di cui si parla tanto per Roma con Forza Italia. Magari si potrebbe pensare a qualcosa di analogo anche per Santa Marinella, utilizzando, se mai, una lista civica che possa servire da ‘camera di compensazione’ per filtrare e mettere assieme voti di provenienza opposta per sostenere la futura amministrazione e le ambizioni di chi, eventualmente, voglia andare in Regione e poi  quelle di chi, sempre eventualmente, voglia essere (ri)eletto al Parlamento o chissà dove. E, naturalmente, alla luce di queste ipotesi, bene ha fatto Lei, Segretario Maugliani, con la lungimiranza e la responsabilità dettate dal Suo ruolo, a intuire/capire che noi non saremmo stati adatti  a realizzare un progetto politico del genere, che non avremmo voluto seguire una strada che va esattamente nella direzione opposta a quella del progetto politico per il quale il PD ha avuto mandato dai suoi elettori nelle ultime elezioni, che la nostra idea era di restare nel partito sicuramente fino al prossimo congresso per cercare di cambiarne la linea dall’interno, almeno a livello locale. Quello che bisogna sottolineare e che ci teniamo a ribadire, però, Segretario, è che è evidente che non siamo stati noi a “scegliere strade politiche diverse”: pensiamo che lo dovrebbe riconoscere, almeno per correttezza, ma pensiamo anche che se pure non lo fa questo non modifica la realtà. Salutiamo il Segretario del circolo PD di Santa Marinella – Santa Severa Aldo Carletti, che non è mai stato il Segretario di tutti; e poi i membri del Direttivo rimasti: Paola Fratarcangeli e Luca Giallatini (che pur non avendo partecipato quasi mai ai direttivi non hanno fatto mai mancare il loro sostegno morale e psicologico),  Francesco Benci (che con infaticabile coerenza continua da anni a dare il suo contributo, sempre nuovo, alla politica del circolo),  Stefania Nicolai  (flessibile e insostituibile factotum senza la quale l’organizzazione del circolo e i suoi bilanci sarebbero nel caos) e Pierluigi D’Emilio e Biagio Di Bella (che hanno profuso impegno e speso energia nel contribuire con idee e azioni).

Salutiamo anche lei, Segretario. Lasciamo questo PD di Santa Marinella senza rimpianti e  facciamo gli auguri  a noi e al nostro gruppo  che con la correttezza e l’impegno che ci hanno sempre contraddistinto continuerà a dare il proprio contributo di idee e partecipazione sul territorio.

Pd S.Marinella: raccolta differenziata porta a porta No a regolamenti di conti all'interno della maggioranza sulle spalle dei cittadini

PDRiceviamo e pubblichiamo: è in scadenza il contratto con la GESAM (finalmente!) per la raccolta dei rifiuti con il sistema “porta a porta”. La gestione fallimentare di questo servizio e il mancato controllo da parte dell’Amministrazione ha di fatto vanificato ogni singolo obiettivo che tale iniziativa si era posta. Inoltre, aver abbassato la guardia e trascurato il rapporto con la società che doveva garantire il servizio, ha fatto passare il messaggio, tra i cittadini, che forse sia meglio non fare la raccolta diffrenziata. Pertanto, nell’apprestarsi alla formulazione di un nuovo bando bisognerà recuperare anche il danno fatto nella passata gestione. Inoltre, poiché la TARI (tassa sui rifiuti) è a totale carico dei cittadini, il PD di S. Marinella – S. Severa ritiene che sia la modalità di indizione che i contenuti del bando stesso debbano essere i più trasparenti possibili, gli utenti devono conoscere e partecipare alla costruzione di tale bando. E’ preoccupante leggere sugli organi di informazione che alcuni contributi alla realizzazione della gara vengano tacciati come fughe di notizie che potrebbero minare i “segreti” del futuro capitolato della raccolta differenziata. Tali affermazioni sembrano più un regolamento di conti interno alla maggioranza nel cui merito il PD non vuole entrare, ma esigere la massima chiarezza su un appalto di quasi venti milioni di euro è il minimo che si possa chiedere. Fare un bando di tre anni, di cinque anni o di sette anni non è la stessa cosa, all’interno di ogni tipologia temporale di scelta ci sono lati positivi e lati negativi. Il PD, è favorevole ad un bando di tre anni con l’opzione di altri due, in base ai risultati ottenuti in efficienza e qualità, (la durata di sette anni ci sembra anche non rispettosa nei confronti della prossima Amministrazione); è propenso ad inserire nel contratto clausole molto rigide per il rispetto del capitolato pena la risoluzione dello stesso e soprattutto punta sulla qualità della Commissione giudicante, composta da personaggi esterni con referenze di professionalità specifiche e riconosciuta competenza. Bene ha fatto il Consigliere Comunale del PD Andrea Bianchi a sollevare dubbi sull’iter che si sta percorrendo e su alcuni aspetti significativi che dovrebbero dare un’impronta diversa dal passato. L’investimento che si apprestano a fare i cittadini è sostanzioso, per cui ci si aspetta un ritorno di efficienza, trasoarenza e soprattutto una città più pulita e più vivibile.

Il Circolo PD di S. Marinella – S. Severa

1 2