Tag Archivio: protezione civile

Santa Marinella: atto ignobile alla sede della Pro Pyrgi

Ancora una volta atti vandalici e sempre sullo stesso punto, il piazzale Elio Tortora. Sembra ormai che in città qualche persona incivile e maleducata, forse presa dalla noia si diverta a vandalizzare tutto ciò che incontra, sopratutto luoghi o cose di proprietà della cittadinanza. Oggi ad essere presa di mira è la sede della Protezione Civile di Santa Marinella Pro Pyrgi: infatti nella notte tra sabato e domenica hanno ribaltato secchioni, divelto la porta dell’ufficio, rovistato e messo a soqquadro l’interno della sede. Un atto davvero ignobile e senza spiegazioni logiche , sopratutto per il grande lavoro che svolge la Pro Pyrgi nella nostra città e non solo. Il Presidente della Pro Pyrgi Mauro Guredda dichiara: ” Sono molto amareggiato da questa situazione scandalosa, mi rammarica sapere che ci sono persone che ancora non hanno capito che questi sono beni comuni, quindi di tutti, e che questi danni colpiscono anche loro stessi. Naturalmente prenderemo seri provvedimenti per arginare questo problema anche se – conclude- si rimane sempre male per la mancanza di rispetto che questi individui hanno per la nostra citta”. Purtroppo non si tratta di un episodio isolato: nei giorni scorsi infatti furono presi di mira i carri allegorici, che riportarono danni irreparabili e che ora sono, di fatto, invendibili.

SANTA MARINELLA: “CON IL CUORE PER IL CUORE” 1^ EDIZIONE DELLA “GIORNATA DEL VOLONTARIATO” Sabato 3 dicembre, da mattina a sera, presso il Palazzetto dello Sport “Enzo De Angelis”

 15095638_10208045528042055_4598013139223214725_nSi chiama “con il cuore per il cuore” la manifestazione organizzata dalle associazioni di volontariato sociale e protezione civile in occasione della giornata mondiale del volontariato.

Sabato 3 dicembre, dalle ore 10.00 alle ore 24.00, Santa Marinella ospiterà, infatti, la 1^ edizione della “Giornata del Volontariato”, un evento a favore delle scuole elementari cittadine, al quale verranno donati dei defibrillatori. L’evento, patrocinato dalla Regione Lazio, si svolgerà presso il Palasport “Enzo De Angelis” di Via delle Colonie. Un programma ricco di iniziative, con dimostrazioni teoriche e pratiche di Protezione Civile, esibizioni, intrattenimento, spettacoli musicali e presentazione delle associazioni.

L’apertura della manifestazione è prevista per le ore 10.30 con la cerimonia inaugurale e di benvenuto da parte dell’Amministrazione Comunale.

Castelli di Carta, Avis, Propyrgi, Nucleo Sommozzatori, Arci, Gli Amici di Flavia, Rangers, Misericordia, Croce Rossa Comitato di Santa Severa e Stella Polare sono le Associazioni organizzatrici dell’evento, con la collaborazione di molte altre realtà associative culturali e ricreative che hanno aderito all’iniziativa.

“Ci è sembrato doveroso – ha dichiarato il Sindaco Roberto Bacheca – organizzare un’intera giornata di eventi per ringraziare tutte le associazioni di volontariato e di Protezione Civile della città, della loro costante e fondamentale presenza in casi di necessità e di calamità naturali. Ma non solo; anche del loro indispensabile impegno quotidiano nella tutela e nel controllo del territorio dal punto di vista ambientale. Un riconoscimento semplice ma vero e sincero”.

“Le associazioni di volontariato e di Protezione Civile sono un fiore all’occhiello della nostra città  – aggiunge l’Assessore Rosanna Cucciniello – delle quali andiamo fieri e siamo orgogliosi per l’impegno e la passione che mettono quotidianamente in ogni attività, sia nel nostro territorio che in altre realtà, come l’importante lavoro che hanno svolto incessantemente ad Amatrice. Sempre disponibili a dare una mano concreta in caso di bisogno, sempre vigili e attenti nei confronti dei più deboli ma anche, come affermato dal Sindaco, sempre attenti al controllo e alla tutela del territorio in special modo quando si tratta di prevenzione”.

“Congiuntamente a questa lodevole iniziativa – conclude il Consigliere Massimiliano Calvo – sarà l’occasione per presentare alla cittadinanza il PEC, il Piano di Emergenza Comunale, del quale abbiamo finalmente terminato l’iter progettuale”.

Questo il programma completo:

ore 10.00: incontro con le associazioni;

ore 10.30: cerimonia inaugurale a cura delle associazioni aderenti e dell’Amministrazione Comunale;

ore 10.40: attività pratiche e teoriche “Vivere il Volontariato” dedicato ai ragazzi, studenti e altre associazioni;

ore 13.00: pausa pranzo;

ore 15.00: dimostrazione delle pratiche di protezione civile ed emergenza sanitaria con coinvolgimento del pubblico;

ore 16.00: esibizione di ballo della scuola di ballo Obelix Danza di Simonetta Travagliati;

ore 17.00: spettacolo musicale associazioni Lituus e Sinphonicamente;

ore 18.00: conferenza stampa “racconti di Amatrice” – cerimonia di riconoscimento di meriti al valore sociale ai volontari impegnati ad Amatrice;

ore 18.30: presentazione del Piano di Emergenza Comunale (PEC) a cura dell’A.C.;

ore 20.00: cena solidale al costo di 5 euro. L’intero incasso sarà devoluto per l’acquisto di defibrillatori per le scuole della città;

ore 21.00: cerimonia inaugurale “Il girotondo del volontariato” – benvenuto delle associazioni;

ore 21.30: spettacolo serale offerto da “Compagnia Teatrale G. Percuoco” – scuola di ballo  Obelix Danza e Dan Zero, Associazioni Lituus e Sinphonicamente, Damiano Borgi – balli di gruppo con Maria Rita Fantozzi;

ore 24.00: chiusura e ringraziamenti

Anche Telesantamarinella sarà partner dell’evento.

Tornado colpisce Ladispoli e Cesano. Due vittime accertate. La Protezione Civile di Santa Marinella impegnata nei soccorsi. Bacheca: sono vicino al Sindaco Paliotta per gli aiuti necessari.

Foto archivio web

Foto archivio web

Due vittime accertate nelle città di Ladispoli e Cesano mentre continua il conto dei feriti. Questo il primo bollettino ufficiale lanciato dalla Protezione Civile dopo il tornado che ha devastato parte del litorale romano. Erano circa le 17:00 di oggi pomeriggio quando è stato lanciato l’allarme; tanti i danni accertati ed il sindaco Paliotta in un comunicato ha dichiarato la chiusura delle scuole cittadine per le prossime 48 ore.
Momenti di panico tra i ladispolani, come si legge anche nel web, che scrivono di aver vissuto in pochi secondi l’apocalisse.

foto archivio web

foto archivio web

Una calamità che ha avuto risvolti anche a Santa Marinella. Le gravi difficoltà sulla linea ferroviaria dovute al blocco della tratta Civitavecchia Roma hanno causato, intorno alle 18:00 circa, l’interruzione del transito dei treni alla stazione di Santa Severa. Ferrovie dello Stato per cercare di ridurre i disagi ha istituito un servizio sostitutivo di bus per i passeggeri vittime dell’interruzione del pubblico servizio. Sul posto, a garantire la sicurezza e la viabilità, una pattuglia della polizia locale di Santa Marinella mentre alla CRI di Santa Severa è stata affidata l’assistenza degli utenti.
La protezione civile di Santa Marinella, contattata dalla Sala Operativa della Regione Lazio, è dunque partita alla volta di Ladispoli con ben tre squadre composte dalla Propyrgi e dal Nucleo Sommozzatori mentre altre due pattuglie sono rimaste nel territorio per far fronte all’allerta meteo diramata dalla stessa Regione per le prossime 36 ore.
Sentito il Sindaco Bacheca che ha espresso parole di vicinanza al collega Paliotta: “Conosco le difficoltà che un Sindaco si trova ad affrontare in queste emergenze” commenta Bacheca, “ la città di Santa Marinella è vicina ai cittadini e all’amministrazione di Ladispoli e si dichiara disponibile a prestare gli aiuti necessari al fine di ripristinare al più presto la normalità”. Infine il Sindaco conclude: “Mi trovo per l’ennesima volta a dovermi complimentare con la nostra protezione civile per il grande impegno a sostegno delle comunità vicine, scendendo in campo ogni volta nei momenti più difficili con grande spirito di sacrificio”.
Dal quotidiano online Terzobinario si apprende proprio ora che le persone ferite a Ladispoli sarebbero salite fino a trenta circa, di cui una in gravissime condizioni.⁠⁠⁠⁠

“Io non rischio”: campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile 15 e 16 ottobre i volontari vi aspettano in passeggiata a Santa Marinella

immagine-copertina-facebook-io-non-rischioPer il sesto anno consecutivo il volontariato di Protezione Civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme campagna di comunicazione nazionale sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Il weekend del 15 e 16 ottobre 7.000 volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” in circa 700 piazze distribuite su tutto il territorio nazionale per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. A poco meno di due mesi dal sisma che ha colpito il centro Italia il mondo del volontariato, che insieme al Servizio Nazionale della Protezione Civile è in prima linea nella gestione dell’emergenza, si farà portavoce delle buone pratiche di prevenzione dei rischi.

Continua a leggere

Santa Marinella – allerta Meteo: i volontari di protezione civile a monitoraggio del territorio. Tempo in netto miglioramento

I volontari della Protezione Civile

I volontari della Protezione Civile

Due giorni di bollettini metereologici inviati dal Dipartimento di Protezione civile e prontamente i nostri volontari si sono organizzati per il monitoraggio del territorio di Santa Marinella e Santa Severa.

Già da mercoledì pomeriggio, infatti, successivamente ad un incontro operativo presso il COC, si è preparato il piano di intervento condiviso tra amministrazione comunale, forze di polizia e associazioni di volontariato di protezione civile ed emergenza sanitaria. “Come da accordi  presi  – dichiara Mauro Guredda presidente della Pro Pyrgi  –  “in riunione abbiamo spartito le zone di competenza tra associazioni  di volontariato operative sul territorio , il  Nucleo  Sommozzatori ha avuto l’incarico di controllare i rioni Valdambrini, Fiori e parte del Centro ,i  Rangers D’Italia il controllo presso i rioni Quartaccia e Santa Severa con l’aiuto  della Croce Rossa , la Propyrgi invece la gestione dell’emergenza nei rioni Combattenti, Alibrandi,  Capolinaro e Prato del Mare, oltre al Lungomare Marconi, con il supporto sanitario della Misericordia.

Grazie a questa organizzazione e all’importante sinergia con il Comando della Polizia Locale ed i Carabinieri, le operazioni di ieri hanno portato ad un ottimo risultato in termini di interventi e prevenzione. A partire dalle prime ore della mattina, infatti, è iniziato il pattugliamento delle squadre nel controllo dei tombini, registrando alcuni interventi significativi in Via Giunone Lucina e presso il fosso loc. La Toscana. Seppur in modo lieve rispetto agli altri comuni del comprensorio, la situazione più critica si è registrata intorno le ore 17.00, come previsto, quando un enorme quantitativo di acqua ha causato diversi disagi. I volontari infatti sono intervenuti in diverse zone tra cui, Prato del Mare, per un tombino al centro della carreggiata divelto a causa della violenza di acqua e detriti provenienti della campagna sovrastante, stessa operazione anche in Via Etruria, all’ex cementificio ed  in Via Odescalchi. Ultimo intervento, a cura della Propyrgi e del Nucleo Sommozzatori in Via IV Novembre 114 per un garage allagato.

Si segnalano inoltre dei disagi su Via Giulio Cesare angolo Via Latina e Via delle Colonie angolo Via Cadorna per  cedimento asfalto, pertanto le autorità raccomandano di moderare la velocità nelle zone più a rischio.

Fa sapere inoltre la Protezione Civile che l’allerta di codice giallo,proseguita per l’intera nottata, sembra essere ormai terminata, ma si segnalano comunque i numeri utili per le emergenze: COC  numero 3661728708, il Comando della Polizia Locale al numero 0766/671700 o il numero verde della sala operativa regionale h24 803555.

Noi con Salvini Santa Marinella: i soldi risparmiati siano usati per la messa in sicurezza dei fossi.

noi-con-salvini-santa“Decisione giusta e ponderata quella dell’amministrazione comunale di annullare la Notte Bianca prevista per il 27 Agosto al centro del paese. Ora, che i soldi stanziati per l’evento  vengano impiegati per la bonifica dei fossi”.  Questo il comunicato di Noi con Salvini Santa Marinella che esorta il Comune a destinare le somme già impegnate alla manutenzione dei tanti canali di Santa Marinella e Santa Severa.

“Settembre è arrivato e ci avviciniamo ad un periodo delicato per il nostro territorio, sempre a rischio alluvioni, e sarebbe il caso che la giunta Bacheca assuma un atto responsabile nei confronti dei cittadini e cioè, che riunisca la giunta comunale per approvare una variazione del bilancio e spostare l’impegno finanziario assunto per destinarlo alla sicurezza e pulizia dei fossi. E, qualora i lavori siano già in atto, destinare l’importo risparmiato alla nostra Protezione Civile o, comunque, alla salvaguardia del nostro territorio”.

“Non sappiamo cosa ci riserverà il meteo nei prossimi mesi – proseguono- e quindi è auspicabile un intervento urgente, ricordando anche i disagi e danni provocati negli anni passati dalle piogge violente.
Sicuramente la cifra non andrà a colmare l’intera spesa, ma può almeno migliorare la situazione nelle le zone più pericolose”.
“Aspettiamo una risposta su questo tema così importante, – concludono- perché quei soldi risparmiati siano ben spesi ed utilizzati per la sicurezza cittadina”.

Terremoto: l’opinione del Dott. Di Giuseppe

 

Tra l’impegno nello stipare il materiale di una raccolta alimentare ed una raccolta fondi pro terremoto del Centro Italia, ho avuto modo di leggere l’intervista di Francesco Peduto, presidente del Consiglio nazionale dei geologi, il quale ci spiega che: “Una percentuale tra il 20% e il 50% dei decessi, in questi casi, è causata da comportamenti sbagliati dei cittadini durante l’evento sismico”. Forse la percentuale è un po’ eccessiva, ma il concetto espresso è molto interessante, e penso meriti anche una riflessione psicologica importante, utile a ridurre il numero di decessi in caso di terremoto. Continua a leggere

Terremoto. Arillo: “Punto della situazione: serve contributo al soccorso coordinato e mirato” "Invitiamo le associazioni a coordinarsi con la P.C. per la raccolta degli aiuti". Servono coperte e pigiami all'ospedale di Rieti

14054218_1762647627307550_8245518565016841421_nValentino Arillo, coordinatore dell’unità unità di crisi della Protezione Civile di Civitavecchia, in una intervista a Civitavecchia Informa dichiara che “La macchina dei soccorsi comunale giunta sul posto con le unità cinofile e con gli esperti di logistica e di coordinamento a fine giornata ha fatto il punto della situazione insieme ai referenti del dipartimento nazionale e l’agenzia regionale di Protezione Civile.

Nell’immediato non c’è bisogno né di derrate alimentari né di altro materiale. Bisogna, questo è il mio appello, dare il proprio contributo con un soccorso coordinato e mirato. Questa è la volontà anche dei Sindaci del comprensorio che insieme a me si stanno coordinando per un soccorso anche a medio e lungo termine oltre all’ASL, ATER e Fondazione Cassa di Risparmio che hanno messo a disposizione della Protezione Civile Locale il proprio contributo.

Invitiamo le associazioni che si stanno muovendo a coordinarsi con noi perché sul posto ci sono solo macerie, non ci sono né magazzini né container in cui stipare il materiale. È quindi opportuno non intasare la macchina dei soccorsi sul posto ma attendere disposizioni da quei luoghi.

Ciò che ci è stato richiesto al momento dall’ospedale di Rieti sono coperte, tute, pigiami e ciabatte, possibilmente nuovi.

Il numero di telefono della Protezione Civile Locale è 076619422“.

Con l’occasione ricordiamo che il punto di raccolta della Protezione Civile di Santa Marinella è presso la sede del Nucleo Sommozzatori in Piazza Baden Powell (svincolo per il liceo scientifico G. Galilei).

Emergenza Terremoto nel centro Italia. La nostra protezione civile in partenza per le zone colpite dal sisma.

La foto della partenza della Protezione Civile.

La foto della partenza della Protezione Civile.

Tragica nottata per il centro Italia colpita questa notte da un terribile terremoto: tante le città ridotte in macerie e Santa Marinella si prepara per la partenza. La nostra protezione civile infatti si sta preparando alla volta di Rieti, che versa in condizioni critiche, come segnalato dal coordinamento regionale della protezione civile.

Alle 5:30 di questa mattina sono partiti in soccorso delle popolazioni terremotate gli uomini della Croce Rossa Comitato locale di S. Severa. Altre squadre in partenza sono composte dalla Propyrgi e dal Nucleo Sommozzatori con attrezzatura di primo soccorso, fuori strada e furgoni. Intanto, fa sapere l’Assessore Cucciniello, che presso la sede del Nucleo Sommozzatori è operativo il centro raccolta di alimenti e generi di prima necessità che verranno poi destinati alle popolazioni in difficoltà.

Raccolta beni di necessità

Tutti i cittadini che volessero dare il proprio contributo troveranno i volontari del Nucleo Sommozzatori che insieme alla Misericordia coordinano le operazioni di aiuto presso la sede operativa del nucleo in Piazzale Baden Powell, zona Combattenti. Si consiglia per chi volesse procedere a raccolte autonome di relazionarsi con la protezione civile nel punto operativo suddetto.

Emergenza sangue

È possibile donare il sangue presso il centro trasfusionale dell’Ospedale San Paolo di Civitavecchia (4 piano) che rimarrà aperto fino alle ore 18:00. Si ricorda di portare al seguito un documento d’identità valido e il proprio Codice Fiscale o la tessera sanitaria.

Si ricorda di presentarsi totalmente a digiuno: sono ammessi thè caffè ed una fetta biscottata con marmellata.
Per chi nella giornata odierna avesse già assunto un pasto leggero (frutta, verdura) può recarsi a donare dopo due (2) ore dalla consumazione. Invece chi ha assunto un pasto completo può donare nella giornata di domani.

Verso Rieti anche Telesantamarinella per riprendere le testimonianze dirette delle operazioni di soccorso.

Tolfa: ritrovata la donna dispersa ieri

13342275_10208938384964170_1181110235_nIeri pomeriggio una donna residente nel comune di Tolfa ha fatto perdere le sue tracce. La donna fortunatamente è stata ritrovata questa mattina e trasportata immediatamente al pronto soccorso dell’ospedale di Civitavecchia il San Paolo, per i consueti accertamenti sanitari. La chiamata da parte dei familiari preoccupati non vedendola rientrare è stata fatta ieri sera intorno alle ore 21:30 ai Carabinieri della città tolfetana che subito hanno messo in moto la macchina dei soccorsi, questa mattina alle ore 5:00 da Civitavecchia sono partiti alla volta delle ricerche anche i Vigili del Fuoco della caserma Bonifazi ai quali poi si sono aggiunti i volontari della protezione civile di Civitavecchia con l’ausilio dell’unità cinofile.

Trovato il corpo di Mirko Nestola

12583942_10207855340648739_1249799988_nE’ stato trovato il corpo di Mirko Nestola, da giorni lo hanno cercato ovunque i vigili del fuoco e la protezione civile battendo palmo a palmo tutte le campagne e boschi del comprensorio. I primi post sui social network risalgono al 13 gennaio, giorno precedente alla scoparsa, nulla sono avvalse purtroppo le migliaia di condivisione in rete e i tanti appelli fatti attraverso i media.  Il ritrovamento è avvenuto oggi alle ore 17.00 circa. L’uomo era impiccato ad un albero all’interno del bosco di Manziana. Il cadavere occultato dalla vegetazione, è stato avvistato dal personale appartenente ad un gruppo della protezione civile di Roma che collaborava alle ricerche ed è stato recuperato dai vigili del fuoco. Indagini in corso12540090_10207855339808718_521050241_n

Troppe chiacchiere inutili e propaganda politica Mauro Guredda risponde alle ammisioni del consigliere Rocchi

logo''rionisenzafrontiere“Abbiamo appreso dalla testata giornalistica Telesantamarinella che il consigliere di minoranza Paola Rocchi esponente ACP ha scritto un articolo in riferimento alla festa allegorica della scorsa estate e che ha ricevuto un finanziamento per il sostegno ai rioni cittadini con lo scopo di creare i carri allegorici per la sfilata del 5 luglio scorso, dove si sono riversate in strada oltre quindicimila spettatori e più di mille sfilanti e tutto si è svolto nel rispetto delle leggi vigenti e senza rischi per tutti i partecipanti e visitatori” a parlare è Mauro Guredda presidente della protezione civile Pro Pyrgi di Santa Marinella che aggiunge” Sono stufo di questi comportamenti di alcuni dei nostri pseudo – politici cittadini che non fanno altro che parlare male e a sproposito delle manifestazioni che si fanno in città e soprattutto della festa in questione, come prima cosa ci tengo a precisare che quel finanziamento non è andato nelle casse della Pro Pyrgi ma bensì è stato distribuito per tutti i rioni cittadini a copertura di tutte le spese dell’ormai importante chermesse che fa muovere turismo ed economia locale. Capisco bene l’esponente Rocchi che cerca di fare propaganda politica. Ma come è sotto l’occhio di tutti, questa manifestazione che per fortuna è tornata in vita, è molto importante per la città intera e per il turismo che smuove. La Pro Pyrgi in tutto ciò ha solo il compito di gestire la sicurezza di tutto l’anno per le manifestazioni dei rionali e i vari spostamenti dei carri allegorici, ma anche di essere insieme alle altre associazioni di volontariato come Croce Rossa, Misericordia e Nucleo Sommozzatori, i gestori dei rapporti tra l’amministrazione e i rioni che ci hanno affidato questo compito in quanto, le associazioni di volontariato, sono da sempre superpartes e apolitiche, al fine di mantenere la chermesse pulita da ogni infiltrazione politica che in passato ha distrutto la sfilata”. Conclude il presidente Guredda “ credo che la politica si dovrebbe occupare di cose molto più importanti o per lo meno di informarsi meglio, più tosto che puntare sempre il dito e lanciare parole inutili e deleterie. Inoltre la Pro Pyrgi oltre a dare assistenza e sicurezza alla manifestazione, mette a disposizione dei rionali tutti i propri mezzi, quando possibile, per aiutarli in questa grande impresa e continueremo a farlo fino a che tutti i presidenti dei rioni lo vorranno” .

Alessandro Fiorucci

Ennesimo soccorso nelle colline tolfetane, disperso uomo.

E’ stato ritrovato l’uomo settantenne originario di Acilia, disperso questa mattina nelle colline tolfetane mentre era a funghi con un suo amico. Non vedendolo tornare al punto di partenza per l’ora prestabilita l’amico ha subito fatto partire le telefonate per la segnalazione. Per fortuna dopo poche ore è stato rintracciato. Sul posto  sono intervenute le squadre dei Carabinieri di Santa Marinella e Santa Severa e del Comune di Tolfa, in sopporto come sempre la Pro Pyrgy ed il Nucleo Sommozzatori.

 

ore 14:44 Su chiamata dei Carabinieri di Santa Marinella sono partite pochi minuti fa le ricerche per un’altro disperso, un uomo settantenne, una squadra di soccorso formata dai Carabinieri di Santa Marinella e una squadra della protezione civile Pro Pyrgi e Nucleo Sommozzatori si sta portando sul posto della segnalazione,  presso il km6 dela strada statale Santa Severa – Tolfa. Presto ulteriori notizie.

 

Alessandro Fiorucci.

Consiglio comunale: controllo e presidio del territorio, discariche abusive e convezioni Otto punti importanti dibattuti: duri attacchi da parte delle opposizioni

Lo stemma del Comune di Santa Marinella

Lo stemma del Comune di Santa Marinella

Sono otto, i punti all’ordine del giorno discussi ieri mattina in consiglio comunale. Tutte tematiche molto interessanti che hanno spaziato dalle interrogazioni presentate dalle minoranze sulla sicurezza in città, alle convenzioni con le associazioni di volontariato, dall’adesione ad un ambito territoriale per la rete del gas, alla convenzione per l’ampliamento del porto. In fase di presentazione dell’assise pubblica, però, il gruppo di Un’Altra Città è Possibile ha contestato l’orario in cui si è tenuto il consiglio. “Che ovviamente è stato seguito da poche persone considerata l’ora mattutina – ha detto Paola Rocchi – questo modo di fare non ci trova assolutamente d’accordo. Abbiamo ripetutamente chiesto al presidente del consiglio di utilizzare orari più decenti e opportuni per la partecipazione, soprattutto in occasioni di tematiche importanti, ma la maggioranza resta tenacemente sorda a questa richiesta”.

Continua a leggere

Lettera al Direttore: le dichiarazioni del PD sono fuori da schemi di apprezzabile logica.

Il Professor Luciano Pranzetti

Il Professor Luciano Pranzetti

Caro Direttore:nel leggere le argomentazioni che il PD locale, relativamente al caso del presunto abusivo manufatto di largo Baden Powell (Via delle Colonìe), ha sfoderato col sostenere la richiesta di dimissioni del sindaco Bacheca, mi son viepiù convinto che la caratura della contesa politica, suscitata dallo stesso PD, è di scarso o nullo pregio vivendo, come in appresso dimostrerò, di estemporanea e pretestuosa caratterialità, fuori da schemi di apprezzabile logica. Certamente, Bacheca non ha bisogno del mio patrocinio più che sufficiente essendo la sua risposta, argomentata e chiara, affidata alla stampa. Mi permetto, tuttavia, come cittadino ed elettore, di esprimere una mia valutazione sulla menzionata vicenda del capannone. Continua a leggere

Bacheca risponde al segretario PD Carletti che lo invitava a dimettersi

Ieri, il segretario del Pd cittadino Aldo Carletti, invitava il sindaco Roberto Bacheca a dimettersi, seguendo la linea che aveva intrapreso all’epoca l’assessore Roberto Marongiu, quando fu condannato dalla Corte D’appello e poi assolto in Cassazione in seguito all’avviso di garanzia che qualche giorno fa lo ha raggiunto in merito alla vicenda del capannone del rione Combattenti. “L’invito alle dimissioni è quantomeno inopportuno e il paragone portato ad esempio dal Carletti non è appropriato, in quanto sono due questioni completamente differenti. L’avviso di garanzia che ho ricevuto, così come specificato anche dai miei legali, è una comunicazione pervenutami per consentirmi di fornire una serie di chiarimenti relativi al mio provvedimento con il quale ho autorizzato la bonifica di un’ area a disposizione della Protezione Civile il cui prodigarsi è noto e motivo di tranquillità per tutti. Invito il signor Carletti pertanto – continua il Sindaco –  a pensare ai suoi compagni di partito. Questa spicciola demagogia è veramente sgradevole, visto che sono convinto di poter risolvere e chiarire la mia posizione, certamente dettata dal buon senso e dalla massima correttezza.

Maltempo Santa Marinella in zona di “allerta A”. Grande lavoro per i volontari della Protezione Civile

crollo muro ferrovia
crollo muro ferrovia

SANTA MARINELLA – Un’altra giornata di allerta, quella di ieri, per i volontari della Protezione Civile. Il bollettino di criticità, emesso dal Centro Funzionale del Lazio, in base alle previsioni meteo del Dipartimento della Protezione Civile, ha inserito per il secondo giorno consecutivo Santa Marinella in zona di “allerta A”. Nel centro operativo delle associazioni di pronto intervento emergenze, mezzi e uomini hanno di nuovo ripreso a lavorare per riportare la situazione viaria alla normalità. Dopo la giornata campale di giovedì, dove una quindicina di albero d’alto fusto sono caduti in varie zone della città, mobilitando decine di uomini della Pro Pyrgi, del Nucleo Sommozzatori, dei Rangers D’Italia, della Polizia Locale e della Santa Marinella Servizi, anche ieri, la mattinata, è stata abbastanza impegnativa per i soccorritori che sono intervenuti in diverse zone della Perla del Tirreno per rimuovere alberature e vegetazione che con il vento forte erano state trasportate sulle strade. Continua a leggere

Si è conclusa l’esercitazione della Protezione civile con grande successo.

Foto intervento fiume Mignone massaggio cardiaco

Foto intervento fiume Mignone massaggio cardiaco

SANTA MARINELLA: si è svolta per tutte le associazioni di volontariato del territorio una esercitazione denominata “ Ex     “  organizzata dal C.o.i Centro Operativo Intercomunale per testare e preparare al meglio i volontari in tutti i tipi di fenomeni atmosferici o scenari catastrofici che ultimamente hanno creato non pochi problemi al nostro territorio, tutto questo tenendo conto dei tempi di arrivo e termine degli interventi. Una tre giorni dove si è cercato di mettere a dura prova tutti i volontari che hanno dovuto affrontare prove davvero particolari come queste, il sabato già alle prime ore del mattino alle 8:30 è partita la chiamata dal C.o.i che ha avvertito la regione Lazio dopo di che ha allertato il C.o.c. Santa Marinella che ha allertato la Pro Pyrgi, Ranger D’Italia, l’intervento riguardava un figurante caduto accidentalmente nel fosso Cupo sito a Nord di Santa Marinella al km 66 questo Continua a leggere

Taglio alla Protezione Civile e Autovelox.

i volontari della protezione civile
i volontari della protezione civile

SANTA MARINELLA – Protestano le minoranze per alcune delibere che vanno ad intaccare il servizio di Protezione Civile e le tasche dei cittadini attraverso il sistema di rilevamento della velocità. Sono di ieri, infatti, le notizie di due atti sottoscritti dall’amministrazione comunale, tendenti a rendere difficile la vita dei volontari della Pro Pyrgi e coloro che si rendono responsabili di eccesso di velocità. La prima determina firmata dall’attuale maggioranza riguarda il “taglio” di circa tremila euro riservato in bilancio alla Protezione Civile per economia, il cui significato lascia molti dubbi. Continua a leggere

1 2