Tag Archivio: Roberto Bacheca

Bacheca: “campagna elettorale avvincente e faticosa anche se il risultato non è quello sperato” Il candidato dello Scarpone di Pirozzi tira le somme delle sue quasi 4.000 preferenze regionali

Roberto Bacheca

La reazione di Roberto Bacheca alla sconfitta elettorale arriva in queste ore con un breve e conciso comunicato stampa che apre, in realtà, nuove prospettive politiche all’ex sindaco di Santa Marinella. Anche per Bacheca la priorità è la prossima tornata elettorale, quella per la poltrona di Via Rucellai. L’unico dubbio è quale sarà il suo ruolo, visto che non potrà ricandidarsi a quella carica.

Bacheca analizza il voto che lo ha visto sconfitto: “Nonostante tutto credo sia un ottimo punto di partenza – scrive. Le quasi 4.000 preferenze prese in una lista di fatto “inesistente”, mi riempiono di orgoglio e ci indicano la volontà di continuare il nostro percorso, che è sempre quello di tutelare il territorio e risolvere i problemi quotidiani dei cittadini. 
Il dato di Santa Marinella è esattamente ciò che mi aspettavo. Tengo presente infatti, che non sono stato supportato da parte di alcuni esponenti della maggioranza uscente e che quindi in settimana decideremo di conseguenza come relazionarci per le imminenti elezioni comunali”. 

Egli interpreta dunque il risultato come una conferma a veder proseguire il proprio percorso politico nel territorio, ma, almeno per il momento non specifica come.

Bacheca conclude dichiarando che “in politica si può vincere e si può perdere, l’importante è essere coerenti con se stessi e con il proprio credo “politico” ed è ciò che abbiamo dimostrato”.

Elezioni Regionali 2018: a Santa Marinella Centro Destra di misura. Bacheca non passa Dei candidati zonali, buon risultato solo di Marietta Tidei. Insufficiente lo sforzo dell’ex sindaco

L’elezione del consiglio regionale del Lazio e del suo presidente è stata molto sentita, soprattutto in città per via della candidatura dell’ex sindaco Roberto Bacheca nella lista di Sergio Pirozzi, ma anche per la partecipazione di Marietta Tidei, candidata per il PD, che sebbene civitavecchiese, è una figura legata, tramite suo padre Pietro, al nostro territorio.

Proveniente da Civitavecchia anche Alessandra Riccetti, candidata con la Lega.

I risultati delle regionali di Santa Marinella disegnano un quadro simile alla tendenza di altre aree della regione, con Parisi che si è attestato come il più votato in città, ma di poco rispetto al presidente uscente Zingaretti.

Dei 15.053 aventi diritto al voto, solo il 64,48% (9.707 persone) sono riuscite a veder imbucare la scheda verde nell’urna dal presidente del proprio seggio. Un dato percentuale inferiore rispetto al 73,02% del 2013, dove però erano presenti 324 elettori in meno.

Buona, ma non eclatante in città, la performance di Sergio Pirozzi Presidente che con i suoi 1.147 voti santa marinellesi si attesta a un 12,10% cittadino e che dimostra come il sindaco di Amatrice abbia molti estimatori nella nostra città, anche se questo però non gli permette di superare lo scoglio regionale del 5% per il candidato presidente, ma solo di superare lo sbarramento in consiglio regionale, cosa questa che comunque non giova a Roberto Bacheca che ottiene solo 3.485 preferenze, di cui 753 nella sola Santa Marinella, non sufficienti per entrare alla Pisana.

Di gran lunga migliore il risultato di Marietta Tidei, che ha potuto raccogliere 11.174 preferenze che la pongono dietro a Leodori, Di Biase, Califano e Valeriani e le garantiscono uno scranno affianco a Zingaretti, anche se a Santa Marinella raccoglie appena 499 voti.

Tra i candidati passati dalla nostra città, hanno ottenuto buoni risultati nella provincia di Roma, Adriano Palozzi per Forza Italia (13.590 voti) che supera di misura i compagni di partito Aurigemma, Cangemi e Cartaginese e l’indipendente Roberta Angelilli, prima dei non eletti con 8.353.

Daniele Giannini è il più votato nella Lega, mentre la civitavecchiese Alessandra Riccetti, ex presidente del consiglio comunale di Civitavecchia, ha raccolto in tutto 1.031 preferenze e anche lei vede fermarsi la sua corsa al consiglio regionale.

Il Movimento 5 Stelle fa avere alla Lombardi 2.282 voti: 116 voti in più rispetto al 2013. Attestandosi al 24,07%. In virtù della natura “doppia” della votazione, il listino dei penta stellati si attesta, comunque a un dignitoso 19,42% che li consacra anche in questo caso, primo partito.

Per Fratelli d’Italia, Fabrizio Ghera ha ottenuto un buon risultato con 10.969 preferenze, seguito da Giancarlo Righini e Paolo Della Rocca.

Nel Movimento 5 Stelle, Roberta Lombardi ha ottenuto 13.225 voti superando di misura l’ex candidato del 2013 Davide Barillari, doppiato anche da Valentina Corrado con 3.702 preferenze.

In conclusione, il grande uscente, Zingaretti, vede ridurre il suo consenso cittadino da 3.367 a 2.708 preferenze. Cala in realtà anche il Centro Destra che quest’anno porta in dote al suo candidato 2.960 voti, contro i 3.403 offerti cinque anni fa a Storace, candidato per la stessa coalizione. La Lega, sostanzialmente “nuova” nel nostro territorio, esordisce con 926 voti (11,36%).

La città di Santa Marinella ora si avvia verso il prossimo incontro elettorale, il più sentito, quello dell’elezione del sindaco della città. I partiti e i movimenti si sono “contati” e staremo a vedere la lunga campagna elettorale, in realtà già iniziata da settimane, cosa porterà.

Fonti:

Santa Marinella, Tidei: “Due piccioni con una fava”

L’On. Pietro Tidei (PD)

Non scemano le polemiche  che riguardano la passata amministrazione comunale. L’On.le Tidei replica all’ex Sindaco Bacheca ed ex consigliere Minghella: “Leggendo le farneticanti dichiarazioni dell’ex Sindaco Bacheca e dell’ex delegato Minghella, – commenta l’On.le Pietro Tidei –  non avendo molto tempo a disposizione, approfitto per cogliere, come si suol dire “due piccioni con una fava” (perché quello è lo spessore dei personaggi)”. Continua a leggere

Santa Marinella: continua il botta e risposta Bacheca –Tidei sull’ amministrazione della città

Ancora polemiche tra l’ex Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca e l’On.le Pietro Tidei sulla gestione della città degli ultimi anni: “Ancora una volta mi tocca perdere tempo per replicare alle deliranti accuse dell’On.le Tidei che evidentemente non ha null’altro da fare che sproloquiare a destra e a manca, su tutto e tutti, dimenticando le sue nefandezze da ex Sindaco della nostra città”. Continua a leggere

Santa Marinella: in mattinata la conferenza stampa dell’ex sindaco Bacheca

La foto della conferenza stampa.

“Dal punto di vista umano non si rimane benissimo,- commenta, visibilmente commosso, l’ex sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca nella conferenza stampa di questa mattina all’Hotel Le Palme  – soprattutto quando con alcuni di questi ho condiviso Natali, Capodanni e feste di compleanno, con i quali credevo che ci fosse un rapporto di amicizia.  A me naturalmente non  cambia nulla, perché mancano, come ben sapete, sei mesi alla fine del percorso amministrativo: su questo lancio una riflessione”.

“Di solito le sfiducie si fanno a due anni, due anni e mezzo, quattro anni di  mandato del sindaco – continua Bacheca –  e allora lì si motivano dicendo ‘non mi piace più il percorso politico intrapreso; non c’è più un progetto, non c’è più un programma, non stiamo inquadrando bene la situazione; c’è un altro progetto, c’era un altro programma, sto aderendo a un altro percorso’.  Invece a sei mesi dalla fine del mandato, ma soprattutto a due mesi da un appuntamento importante come quello delle elezioni regionali […], mi sembra che ci sia tutto tranne la politica. Non faccio allusioni: qualcuno ha detto che ho subito ricatti. Io questa cosa non l’ho mai detta ne in comunicati stampa: io non ho subito nessun ricatto. L’ultimo messaggio tra me e il consigliere Grimaldi è di tre settimane fa. […] Quindi non ho ricevuto la loro nessuna dichiarazione per la quale comprendere un atto di questo tipo. Ho visto i numerosi attacchi di gente non veramente interessata a questa città: parlo dei consiglieri regionali Marietta Tidei, Piero Vincenzi e Bucci, che credo non sappia nemmeno come si arrivi a Santa Marinella, perché io non l’ho mai visto .Credo che sia lecito pensare che sia una manovra di carattere politico. Ovviamente dietro la regia della mia sfiducia c’è Pietro Tidei: non c’è nessun altro. […] Dichiaro apertamente che sto preparando la campagna elettorale per le elezioni regionali e che il gruppo ne esce più coeso :insieme troveremo un candidato a sindaco”. Di diversa opinione  i consiglieri di minoranza del circolo del Partito Democratico di Santa Marinella e Santa Severa  che accusano l’ex sindaco e la sua amministrazione di una  cattiva gestione della città: “La sfiducia alla giunta Bacheca si è resa necessaria per impedire che venissero messe in atto ulteriori, pesantissime azioni che avrebbero posto una pietra tombale sulla città. Dopo quasi dieci anni di questa Amministrazione possiamo tranquillamente dire che la città è sprofondata nel nulla più assoluto. Tante, troppe le storture che hanno caratterizzato la gestione cittadina”. “Fare un bilancio dei disastri è a dir poco imbarazzante, – continuano dal Pd locale – basti pensare al bando Europeo per la differenziata che impegna oltre 30 milioni di euro, alla piscina comunale, alle precarie condizioni della passeggiata, passando per la completa distruzione degli impianti sportivi, non dimenticando via delle Colonie, oltre a dover godere dello spettacolo indegno di una città sporca e degradata in ogni rione. Stendiamo poi un velo pietoso sull’edilizia scolastica che è finita sulla TV nazionale per le sue condizioni fatiscenti, mentre oltre alle scuole medie il plesso di Vignacce è ancora chiuso”. Anche Massimo Padroni, esponente locale del M5S,  dal suo blog commenta ed esprime dei dubbi sull’intera vicenda: “Quello che non torna è infatti il perché di un atto così plateale a pochi minuti dalla chiusura del sipario. Per certo non esiste un accordo che possa traghettare l’attuale consiglio nella prossima legislatura così com’è, e quindi qualcuno tra i meno scaltri consiglieri avrà voluto ristrutturarsi la facciata. Chi guadagna in questa situazione è sicuramente la maggioranza, che con questo colpo di teatro evita di prendersi la responsabilità di portare un bilancio malconcio in Consiglio Comunale. La cosa sensazionale è l’irresponsabilità della minoranza, l’incoscienza di chi pur di avere un momento di ribalta, di poter fare l’inchino davanti ad un imbambolato pubblico, consente agli artefici del disastro strutturale e finanziario di questa Città di sottrarsi al giudizio del popolo e della Legge. Una cortesia che esprime tutto il consociativismo che sommerge ed immobilizza, nell’interesse di pochi, tutta la Città ed il suo futuro”. Nel frattempo, in mattinata, il nuovo commissario prefettizio Enza Caporali ha fatto il suo ingresso nella sede comunale  di via Aurelia 455. 

Santa Marinella: gli impianti sportivi teatro di scontro politico Dopo il comunicato di Bacheca non tardano le razioni di Tidei e del PD locale. Tante le domande irrisolte

Il campo sportivo di Santa Marinella diventa nuovamente il teatro di uno scontro: politico e non calcistico, sfortunatamente. Dopo la nota stampa dell’Amministrazione Bacheca di ieri, non si sono fatte attendere le reazioni del PD e soprattutto di Pietro Tidei, ormai lanciato in una campagna contro la giunta uscente.

Ripercorrendo la vicenda, l’amministrazione santamarinellese ha dato il via all’atto di indirizzo per la gestione degli impianti sportivi tramite un bando per l’assegnazione a una società terza, il cui scopo, oltre alla gestione, è la ristrutturazione e la manutenzione degli impianti. Una decisione giunta in maniera abbastanza inaspettata a pochi mesi dalla conclusione del secondo mandato del sindaco Bacheca.

“È  intenzione dell’amministrazione comunale – ha dichiarato Roberto Bacheca – incentivare la promozione delle attività sportive, affidando la gestione degli impianti a soggetti esterni, considerato che la stessa risulta eccessivamente onerosa e di difficile gestione a causa delle molteplici attività di manutenzione e custodia”.

“Sarà dunque indetto un bando pubblico – aggiunge il Sindaco – con determinati requisiti e criteri di partecipazione affinché l’intero complesso sportivo di Via delle Colonie torni a funzionare al meglio, come merita.

Sarà a carico del futuro gestore, ad esempio, il rifacimento e la manutenzione del campo in erba dello stadio e la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’intero impianto, che consegneremo finalmente alla città, la quale tornerà ad avere a disposizione un campo sportivo funzionale e moderno allo svolgimento delle discipline sportive”.

La concessione, come riportato nella D.D.G., avrà una durata minima di otto anni, rinnovabile, eventualmente, una sola volta per il medesimo periodo e dovrà essere corrisposto al Comune un canone annuale non inferiore a 12mila euro.

Oggi al sindaco risponde l’On. Pietro Tidei con una nota stampa: “Il sindaco Bacheca nella sua nota stampa (assai coraggiosa), tra un  “sarà” ed un “verrà”  dimentica che siede nella poltrona da sindaco da circa 10 anni. […]Ci vuole coraggio a parlare di “complesso di via delle Colonie” da tutti ribattezzata come “Salerno Reggio Calabria”! Ora dopo dieci anni l’attenzione per lo sport di questa amministrazione equivale all’affidamento a qualche privato che può trarre profitto con milioni e milioni già spesi con i soldi dei contribuenti. Complimenti”.

Si aggiunge alla voce di Tidei anche quella ufficiale del circolo locale del PD, che domenica scorsa ha rinnovato le proprie cariche assegnando la presidenza a Pierluigi D’Emilio: “Ci chiediamo come si può pensare che un soggetto esterno investa soldi  “e di certo non pochi” per rifare il campo, paghi un canone di 12 mila euro e poi non possa rientrare del suo investimento ed ovviamente  coprire i normali costi di esercizio e fare uscire anche un minimo di guadagno. Cosa dobbiamo aspettarci?

Semplice, per fare sport le famiglie dovranno pagare profumatamente, infatti immediatamente viene messo il punto sulla tariffa agevolata per i residenti, solito contentino per i poveri cittadini”.

Di sicuro anche altre voci si aggregheranno al coro di indignazione per una decisione che sembra portare solo a possibili difficoltà future e a molteplici domande sulle responsabilità della gestione degli impianti e sui costi finora affrontati per tentare di risanare delle strutture ormai in disfacimento e non più agibili da anni.

Di fatto, nell’arco di appena un lustro, la città ha visto mancare all’appello prima il campo di calcio con la sua pista di atletica e  il campo d’appoggio, poi gli annosi problemi del palazzetto dello sport, che da progetto risolutivo si è tramutato in una spina nel fianco dei club locali, fino all’incredibile situazione della piscina comunale, dichiarata inagibile dopo trent’anni di lavori e ormai divenuta, grazie alla ATI che l’aveva presa in gestione, un punto di riferimento cittadino.

Alla fine la soluzione sembra essere quella tanto apprezzata da questa giunta comunale del bando a terzi per la gestione in cambio della manutenzione: una soluzione che in passato, però, ha portato a risultati alterni, spesso disastrosi. Si può solo sperare che gli impianti sportivi non facciano la fine dell’orto botanico.

Passerini: fiducia a tempo all’amministrazione, condivisione del piano di Minghella. Bacheca invece lancia la critica contro Revisori dei Conti

Andrea Passerini

Dopo l’approvazione del bilancio si iniziano a separare alcune strade. Da una parte il Sindaco Bacheca che, nell’ultimo consiglio comunale, con toni più che convinti ha dichiarato di voler segnalare il comportamento poco tecnico e più politico dei revisori dei conti ed accusandoli di aver omesso molti aspetti tecnici rispetto a ciò che prevede la legge sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio, mentre il Consigliere Minghella, dopo aver portato per mesi il fardello del bilancio caricandosi, nel bene e nel male, oneri ed onori di tutta la maggioranza, si dice pronto ad affrontare il lavoro incessante del prossimo periodo e fino alla scadenza del 31 dicembre.

Ma dall’assise comunale scorsa qualcosa ha urtato gli animi del Consigliere Passerini che, non avendo in aula i due terzi dei votanti, non ha potuto discutere , per l’ennesima volta, la modifica allo Statuto comunale. Tuttavia lo stesso, rappresentando anche il Presidente della Commissione bilancio, vuole dare il suo chiarimento ai cittadini.

“E’ doveroso ricordare che da 4 anni un prelievo statale che definisco iniquo e feroce, come il “fondo di solidarietà”, mette in crisi i bilanci dei Comuni come il nostro con un’alta percentuale di seconde case. Un anno e mezzo fa è stato presentato ed approvato dalla Giunta un documento programmatico elaborato dal Consigliere delegato, Emanuele Minghella, a seguito di un meritorio lavoro di analisi. Rammentando il fatto che la macchina amministrativa non ha fin qui dato seguito agli indirizzi adeguatamente rispetto agli auspici, ripongo più fiducia nel prossimo futuro.

Oggi si apre una nuova pagina: non ci sono più il vecchio responsabile della ragioneria e il vecchio Segretario comunale e, con il documento votato in Consiglio, noi Consiglieri ci assumiamo un preciso onere nei confronti dei cittadini, dando fiducia al percorso tracciato dal nuovo responsabile e dal delegato”

Passerini prosegue inoltre con una buona notizia, un’elasticità di tesoreria (circa 5 milioni), come presidio a fronte della previsione dei pagamenti, e – continua – “ il lavoro sulle riscossioni finalmente ha avuto un nuovo impulso, e il piano di 12 punti di Minghella è da me condiviso, per le politiche di entrata. Personalmente, in qualità di presidente della Commissione Bilancio, mi impegnerò in convocazioni quindicinali, per avere il feedback dagli uffici sullo stato di accertamento dei residui, e monitorare costantemente le variazioni in vista della verifica sulla salvaguardia degli equilibri”

Il consigliere di Fratelli d’Italia conclude ammettendo di aver dato a questa maggioranza una fiducia a tempo, vincolata al cambio di passo – afferma –  che abbiamo deciso di attuare, nella consapevolezza che la congruità e la valenza degli indirizzi daranno sostenibilità al bilancio e prospettiva ai governi cittadini, ma solo se attuati nelle modalità e nelle tempistiche richieste.

Santa Marinella: presentato il Cartellone degli eventi estivi della Pro Loco

La locandina.

 Ieri in mattinata è stato presentato l’atteso Cartellone degli eventi estivi promosso dalla Pro Loco di Santa Marinella in una conferenza stampa presso il Municipio cittadino. Spettacoli musicali e  cabaret sono gli eventi che allieteranno le serate estive di concittadini e villeggianti presso l’area ex fungo nel centro storico, che,con molta probabilità, per tutta la durata degli eventi in programma, sarà interdetto al transito ed alla sosta degli autoveicoli. Continua a leggere

Politica: una settimana ricca di interventi. I nomi, dai più ai meno citati

Si alzano le temperature e così anche le pressioni all’interno della giunta Bacheca, ma in generale nella politica cittadina.

Al primo posto della classifica indubbiamente la vicenda Passerini e Bronzolino con la lettera interna alla maggioranza in cui l’esponente di Fratelli D’Italia si lamenta nei confronti dell’assessore ai lavori pubblici addebitando ad esso tutte le gravi difficoltà del territorio, dal campo sportivo a Via delle Colonie.

Al secondo posto Bacheca e Toppi, quest’ultimo, dichiarato nel gruppo misto insieme al consigliere Vergati ha ricordato al Sindaco i “tempi belli” in cui vi era profonda stima per il lavoro svolto da consigliere  senza però sorvolare sul fiasco politico dell’intera amministrazione Bacheca che, dal canto suo, descrive l’ex consigliere come inadeguato per la delega affidata e legato solo a vicende personali, senza nessun beneficio per la città.

Tra i nomi di questa settimana compare anche Marta Grande, esponente nazionale del M5S che ha fatto visita alla scuola Carducci, accompagnata da Massimo Padroni,  per verificare la situazione degli impianti, dichiarandosi sconcertata dalle condizioni attuali in cui versa l’istituto. Ma non è il solo esponente esterno che questa settimana ha fatto visita alla Perla del Tirreno: tra i nomi di questi giorni compare anche quello di Alessandro Battilocchio, ex europarlamentare, presente, con le bandiere di Forza Italia, al convegno organizzato dal Sindaco Bacheca a favore dei balneari. Lo stesso Battilocchio ha presenziato anche alla processione in onore di Santa Severa, di domenica, oltre a varie iniziative al seguito del Sindaco Bacheca, scoprendo, dunque, a poco a poco, l’amore per la nostra città.

Dopo le prime posizioni  calde compare Alfredo De Antoniis, rappresentante di Noi con Salvini Santa Marinella, che ha affrontato i temi salienti della “scuola salviniana” portando in piazza professionisti e politici del territorio, con approfondimenti alla politica locale ed alla futura campagna elettorale in arrivo. Rimane stabile Emanuele Minghella, che dopo uno scontro di opinioni in merito alla farmacia che lo vede tirato in ballo nonostante la delega appartenga al consigliere comunale Eugenio Fratturato, si gode la soddisfazione dell’accordo sul Castello di Santa Severa e punta alla sfilata dei carri. Non perde posizioni neanche Andrea Bianchi, esponente del PD di Santa Marinella, che, oltre alle dichiarazioni all’ultimo consiglio comunale nei confronti del bilancio, non annuncia azioni politiche prossime, come già dichiarato in una nostra recente intervista. 

In netta discesa il nome di Pietro Tidei che, sembrerebbe, da voci di corridoio, candidato sindaco per il centro-sinistra nel 2018. In discesa anche lo stesso Massera e Paola Rocchi, di cui non sentiamo l’opinione da qualche tempo, dopo le contestazioni del bando sulla Perla del Tirreno e sui rifiuti. In fondo alla classifica risiedono indubbiamente le parole Estate e Turismo, che sembra non interessino a nessuno, tanto meno alla delegata Befani che, a stagione iniziata, ancora non ha reso pubblico un cartellone degli eventi per la città.

Santa Marinella: lettera aperta del Consigliere Passerini al Sindaco Bacheca

Andrea Passerini

Continuano le  polemiche  del Consigliere Passerini nei confronti dell’operato dell’Amministrazione comunale  e del Sindaco Bacheca. In passato è intervenuto  più volte sulla necessità di ridefinire alcuni incarichi e deleghe nella squadra di governo e adesso , sempre in merito a questioni irrisolte,ha deciso di scrivere una lettera aperta al primo cittadino di Santa Marinella :“Caro Roberto, ti scrivo questa lettera aperta con un doppio obiettivo: stimolare una tua presa di posizione, alla vigilia dell’ultimo bilancio previsionale della nostra consiliatura, sulla squadra di governo, sulle attribuzioni di responsabilità e sulle azioni da sviluppare nei prossimi decisivi 12 mesi e, soprattutto, fare chiarezza agli occhi dei cittadini. Continua a leggere

Problemi col segnale radiotelevisivo: una nota dal Ministero. Dopo essere stato sollecitato in merito, arriva una prima risposta

Tutte le estati in tanti si lamentano per la difficoltà e in alcuni casi l’impossibilità di ricevere correttamente il segnale radiotelevisivo a Santa Marinella e nel suo comprensorio. Qualche mese fa gli uffici del Sindaco inoltrarono una specifica missiva al Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso il responsabile territoriale, per sollecitare chiarimenti: oggi è giunta una risposta ufficiale. Continua a leggere

VIDEOSORVEGLIANZA E CENTRO ANZIANI ALTRI FLOP DELLA GIUNTA BACHECA Il PD: "Di che altro c'è bisogno per svegliare la coscienza dei nostri amministratori"?

“Nonostante le dichiarazioni del Sindaco tendenti a sminuire la portata del dissesto economico del Comune, gli avvenimenti di questi ultimi tempi invece, testimoniano che sempre di più dobbiamo essere preoccupati”. Queste leparole del Pd Santa Marinella e Santa Severa, che torna sulla questione della videosorveglianza: “Esempio eclatante è la decisione della ditta che aveva installato le telecamere su strada, di cui l’Amministrazione ne aveva fatto un esempio di efficienza anche attraverso cartelli pubblicitari, di sospendere la manutenzione di una parte di esse e di minacciare lo spegnimento di tutto l’impianto a causa del mancato pagamento del canone di manutenzione da parte del Comune”.

“Nonostante ciò –proseguono- il Delegato alla Polizia locale pur confermando le problematiche economiche si dice fiducioso di riuscire a reperire i fondi necessari per scongiurare la chiusura totale del servizio di video sorveglianza”.

E allora: “Ma è mai possibile che dopo aver sbandierato ai quattro venti la necessità di installare nella città ulteriori telecamere, al fine di garantire più sicurezza ai cittadini, non si abbiano le risorse per farle funzionare”?

“E come faranno la Polizia locale e le forze dell’ordine a controllare il territorio avendo, magari, modulato l’organico contando sull’aiuto dei mezzi elettronici? La sicurezza dei cittadini non sta in capo alle responsabilità del Sindaco”?

“Altra situazione significativa e preoccupante – secondo il Partito- è la chiusura del Centro Anziani di via dei Fiori. Le amare parole del Presidente, Valerio Mollichella, rappresentano la testimonianza del degrado sociale in cui questa Amministrazione ha costretto una grossa fetta di nostri cittadini, la parte più sensibile e più debole, che si è vista a poco a poco sottrarre quel centro di aggregazione che per tanti anni aveva alleggerito, animato, vivificato le loro giornate.

E questo è solo uno degli anelli della catena: le scuole dal punto di vista strutturale sono in pessime condizioni, gli impianti sportivi impraticabili, il Palazzetto dello Sport è costretto ad operare a forza di ordinanze, la società di Pallacanestro ha chiuso, le Associazioni di volontariato operano purtroppo per grosse responsabilità del Sindaco, in stato di abusivismo, la piscina Comunale è in disfacimento e niente di buono si vede all’orizzonte, il Centro anziani, costituito con una delibera del Consiglio Comunale, è in chiusura”.

“Di che altro c’è bisogno per svegliare la coscienza dei nostri Amministratori? Che cosa ne pensa l’Assessora ai servizi sociali, pubblica istruzione, associazionismo e volontariato?  E’ consapevole di questa drammatica situazione?  E se sì, – concludono- come pensa di aggredire queste drammaticità”?

 

PD: LA CITTA’ HA BISOGNO DI TRASPARENZA ECONOMICA Il Partito: "Questo modo di amministrare la città è giunto al capolinea"

Si fa sempre più acceso lo scontro tra il PD Santa Mariella- S.Severa e l’Amministrazione targata Bacheca. Il partito questa volta vuole fare luce sulla situazione economica del Comune: “Bacheca non fa altro che minacciare querele e rintuzzare critiche legittime, perché nessuno deve permettersi di dissentire. In questi otto anni di amministrazione ne abbiamo viste di tutti i colori, inutile a questo punto rimarcare tutte le deficienze strutturali, economiche e di decoro in cui la città affonda”. In particolare la questione dei servizi che sono praticamente “un succhia soldi dei contribuenti, Gesam insegna e Tari anche!”.

“Quel che vogliamo vedere chiarita – proseguono-  è la situazione finanziaria del Comune; dopo l’ultimo salvataggio in zona Cesarini ad opera del consigliere Fratturato che con il suo voto al bilancio ha salvato la Giunta, i rumors sul dissesto finanziario si fanno sempre più insistenti. Ipotizziamo che il Delegato al Bilancio avrà il suo bel da fare, visto che si vocifera che il Comune sia gravato da circa otto milioni di euro come anticipo di cassa e di quattro milioni di euro per fatture non pagate”.

Serve più  trasparenza per il PD: “In una società civile l’Amministrazione avrebbe dovuto, nelle sedi opportune (Consiglio Comunale), spiegare e tranquillizzare i cittadini attraverso una documentazione contabile, che il Circolo Pd di S. Marinella e S. Severa attraverso il suo consigliere, Andrea Bianchi,  procederà a chiedere in visione”.

“Più volte l’allarme è stato lanciato anche da semplici cittadini, – continuano – ma quando le voci si fanno pressanti, vuol dire che, come diceva qualcuno: Se tuona da qualche parte piove”.

Per il Partito inoltre sono  contraddittorie le dichiarazioni che provengono dal Comune: “Abbiamo ascoltato le lamentele dell’Amministrazione in merito a quanto sia esoso lo Stato centrale e quanto la colpa del nulla che viviamo sia esclusivamente della burocrazia; dall’altra ci vengono prospettati progetti faraonici, mentre chi abita in Via Delle Colonie (e non solo) vive un incubo senza fine. Ma, la Giunta Bacheca continua a galleggiare”.

“E’ di questi giorni poi la notizia che l’accordo con il Comune di Manziana – proseguono- , a proposito dell’utilizzo part-time del Comandante dei Vigili, non sia stato rinnovato per problemi o ritardi economici nei confronti della stessa Giunta”.  

“Ci sembra che questo modo di amministrare la nostra città sia giunto al capolinea”, aggiungono dal Pd. “Confidiamo in uno scatto di dignità di coloro che in Maggioranza hanno la consapevolezza di quanto sta accadendo, per una svolta decisa nella politica locale, prima che sia troppo tardi. Alla fine – concludono -non vorremmo che la responsabilità di tutto venga data soltanto al delegato al bilancio, che di questo passo non potrà disporre nemmeno di una calcolatrice per far di conto”.

PD Santa Marinella- S.Severa: “Non è sempre colpa della burocrazia” Non si fa attendere la risposta del PD dopo le dichiarazioni del Sindaco Bacheca

“La risposta del Sindaco Bacheca in merito al problema del bando per il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti è arrivata puntuale”, commentano dal PD di Santa Marinella -S. Severa

PD SANTA MARINELLA

in merito al botta e risposta che si è creato in questi giorni con l’attuale maggioranza sulla questione della raccolta differenziata.

“Di fronte all’evidente mala gestione e al colpevole ritardo su questo tema ancora una volta si è scelto di attaccare (anche con eventuale azione legale) chi denuncia lo stato negativo reale. Troppo spesso – aggiungono-  in questi ultimi anni, si è giustificata la mancata pubblicazione di un bando o il protrarsi oltre misura di lavori necessari alla nostra città con i lunghi e complessi iter burocratici o normative poco chiare o contrastanti tra di loro, e così via delle Colonie è entrata nel V° anno di lavori con un innalzamento dei costi a causa delle varianti, lo stadio comunale è un monumento nel deserto, la piscina comunale sta cadendo a pezzi e per rimetterla a norma ci vogliono più soldi di quelli spesi per costruirla, il destino dello stabilimento “Perla del Tirreno” è sospeso e così pure i conseguenti lavori di consolidamento della passeggiata”. Un lungo elenco di problematiche e questioni irrisolte che per il PD sono “tutti capitoli importanti per la vita sociale, economica, lavorativa di S. Marinella”.

“Sicuramente la burocrazia avrà le sue colpe, – proseguono – ma crediamo sia dovere di un’ attenta Amministrazione Comunale vigilare sul lavoro della sua dirigenza e dei suoi tecnici che devono essere supportati, stimolati, motivati a dare il meglio onde evitare situazioni di stallo o peggio ancora di negligenze (v.v. perizia sulla stabilità scuola Vignacce, lasciata per un anno in un cassetto, con conseguente trasloco di oltre trecento alunni in altre strutture reperite in urgenza)”.

“Tutto questo per consentire ai cittadini di avere luoghi, servizi, impianti di cui usufruire, per avere una città decorosa attiva e vivibile”.

“A questo serve la politica, – concludono – se invece ci si accontenta di “tirare a campare” e si trovano giustificazioni nella burocrazia non si fa un buon servizio alla cittadinanza”.

Raccolta Differenziata: dura replica di Bacheca al Segretario PD Il Sindaco: "Gravissime le affermazioni del Segretario. Niente di più falso"

 

Il Sindaco Roberto Bacheca interviene, in risposta al Partito Democratico, per chiarire alcuni aspetti relativi al nuovo bando per il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti.

Roberto Bacheca

“Innanzi tutto – afferma il Sindaco – credo ci siano gli estremi per intraprendere un’azione legale nei confronti del Segretario PD in merito alle gravissime affermazioni da lui enunciate a mezzo stampa circa una presunta volontà di prorogare, alimentando la teoria del sospetto e della malafede, il servizio alla attuale società. Niente di più falso”.

“I ritardi, – prosegue- questi effettivi, nella pubblicazione del nuovo bando derivano nient’altro che da lunghi e complessi iter burocratici e da normative molto spesso “contrastanti” tra le richieste da presentare e le tempistiche da dover ottemperare, che frequentemente trovano sede in disposizioni di legge che non risultano coordinate tra loro, come le nuove normative in materia di appalti pubblici e di bilancio, che nell’anno 2016 hanno determinato un vero e proprio sconvolgimento per i Comuni”. Continua a leggere

approvato il protocollo d’intesa con la “Rete Artemisia Lab” Agevolazioni per servizi clinici presso le strutture del gruppo

 

Comune di Santa Marinella

La Giunta Municipale di Santa Marinella, ha deliberato l’adesione alla proposta presentata dalla “Rete Artemisia Lab” che consiste in un protocollo d’intesa, per agevolazioni a servizi clinici della suddetta struttura.

 

Con questo atto si consente a tutti i residenti e impiegati nel Comune di Santa Marinella di poter fruire dei servizi che vengono prestati presso tutti i centri clinici della Rete Artemisia Lab, con sede principale a Roma e diverse succursali dislocate nel territorio regionale.

L’adesione a tale protocollo consente, quindi, di ricevere sulle prestazioni erogate dai Centri, facenti parte della Rete dei Centri Clinici Diagnostici, la seguente scontistica:

  1. a) 30% sugli esami di laboratorio;
  2. b) 20% sulla diagnostica strumentale ed esami di genetica medica;
  3. c) 10% sulla radiologia, risonanze magnetiche e visite specialistiche, fertilità di coppia;

– inoltre, viene garantita la possibilità di beneficiare dei servizi gratuiti offerti nelle occasioni delle giornate promozionali dell’associazione Artemisia OnLus, quali: paptest, ecg, visite senologiche, etc.

Continua a leggere

1 2 3 5