scomparso

Scompare a La Storta: visto a Santa Marinella Da giorni ha fatto perdere le sue tracce, ma è stato notato in Passeggiata

Marco Piovani
Marco Piovani

Marco Piovani è un ragazzo di 15 anni di La Storta che, per ragioni sconosciute, martedì scorso ha fatto perdere le sue tracce a La Storta dove vive con la famiglia. L’ultimo luogo dove era stato visto era la stazione ferroviaria della piccola frazione romana, poi più nulla fino all’altro giorno, quando a Santa Marinella, qualcuno nota il ragazzo fare colazione al Gigi Bar, in Passeggiata. Viene riconosciuto dagli identikit che giravano in rete e viene subito fatta la segnalazione.

Però di Marco si perdono nuovamente le tracce. Si vivono ore di apprensione e il suo identikit fa nuovamente il giro della rete e dei giornali locali, con un appello accorato a fornire notizie e informazioni.

Il padre racconta di aver tentato di contattarlo sul cellulare e pare che il giovane abbia risposto: il suo cellulare per un certo periodo era agganciato a una cellula della Tuscolana, poi a una di Santa Marinella, ma da quel momento, il giovane risulta aver spento il dispositivo.

Marco ha una corporatura normale: è alto 1,68 metri, occhi castani, capelli castani; ha cinque nei sulla guancia destra. Quando si è allontanato da casa aveva un giacchetto blu con maniche lunghe bianche, jeans, scarpe bianche marca Nike.

Porta occhiali da sole neri marca Adidas e uno zainetto della Roma.

Per trovarlo si sono immediatamente mobilitati Protezione Civile, Nucleo Sommozzatori, la Misericordia e i Carabinieri della locale stazione. Chiunque lo avvistasse o avesse notizie, può avvisare immediatamente i Carabinieri stessi o i parenti ai numeri 3931021253 e 3938926961.

Ritrovato uomo di 65 anni: era scomparso ieri da Santa Severa Perso tra i boschi al confine con Tolfa mentre cercava funghi con gli amici

I volontari davanti alla caserma dei Carabinieri di Santa Marinella dopo il ritrovamento del cittadino rumeno scomparso.
I volontari davanti alla caserma dei Carabinieri di Santa Marinella dopo il ritrovamento del cittadino rumeno scomparso.

È stato ritrovato questa mattina in buone condizioni il sessantacinquenne rumeno scomparso ieri sera nelle campagne tra Santa Severa e Tolfa. Ieri pomeriggio, l’uomo insieme ad alcuni amici si era introdotto nella macchia locale in cerca di funghi, ma al calare della sera si era smarrito perdendo il senso dell’orientamento. I compagni d’escursione non vedendolo arrivare al punto di partenza hanno allertato i Carabinieri di Santa Marinella della sua scomparsa. Alle 20:00 circa si è messa in moto la macchina dei soccorsi per la ricerca del disperso. A partire per primi sono stati i volontari del Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella insieme ai Carabinieri e ai volontari della Pro Pyrgi: le ricerche erano state interrotte senza successo all’una di questa notte. Alle prime luci dell’alba i volontari hanno effettuato un breefing presso la caserma dei Carabinieri per coordinare i soccorsi. La vicenda si è conclusa positivamente attorno alle 8:30 del mattino di oggi quando i volontari hanno ritrovato in buone condizioni l’uomo che alla vista dei soccorritori ha tirato un sospiro di sollievo visto la notte passa nelle campagne. Enorme soddisfazione da parte dei volontari e dei Carabinieri che in tempi brevi hanno risolto il caso.

Nel TG7 n.36 di questa settimana sarà presente un servizio con intervista in merito a questa vicenda.

 

Alessandro Fiorucci

Scomparso a Santa Severa: ritrovato

AGGIORNAMENTO. Ritrovato nella mattinata di oggi, 18 ottobre, il cittadino rumeno di 65 anni scomparso nel pomeriggio di ieri a Santa Severa. A darne notizia i Carabinieri e i volontari di protezione civile.

Questa settimana sarà presente un servizio con dettagli e interviste in merito alla vicenda nel nostro TSM TG7 n. 36.


 

NOTA STAMPA. Scomparso a Santa Marinella un cittadino rumeno di 65 anni in zona Santa Severa/Tolfa. Dalle ore 15.30 si sono perse le tracce ed è stato dato l’allarme: in questo momento i Carabinieri con l’aiuto dei volontari di protezione civile della ProPyrgi hanno avviato le ricerche.