teatro

Ladispoli: successo per lo spettacolo “Caravaggio-la genialità tra luce ed ombra”

Uno spettacolo completo che unisce ed integra in modo straordinario e suggestivo tutte le arti: la musica, la pittura, la danza ed il  teatro, in un unicum di vera bellezza. Tutto questo  è andato in scena all’Auditorium Massimo Freccia di Ladispoli con “CARAVAGGIO – La Genialità tra Luce ed Ombra”.  Spettacolo che si inserisce in un percorso di crescita culturale e di promozione turistica che vanta le sue origini sette anni fa, quando Massimo Bacci ideò sette “Note dal Mare”, per il Festival Internazionale del Turismo di Berlino in rappresentanza del Lazio. “Ho incominciato allora, con il supporto incredibile di Nena Freccia, a pensare come la cultura potesse essere veicolo di molti contenuti”, spiega Massimo Bacci. “Non solo arte ma aggregazione di un territorio, costruzione di una memoria, conoscenza delle proprie radici. Tutto questo tradotto in uno spettacolo immediato e fruibile da tutti,-prosegue-  di grande professionalità e bellezza”.

“In questo percorso, come Orchestra giovanile Massimo Freccia, siamo sempre stati sostenuti dal Sindaco Palliotta che ha creduto in questo progetto e ora, con questo nuovo spettacolo, che abbiamo potuto realizzare grazie alla competenza e alla collaborazione con altre realtà come Associazione Archéo Teatron e dall’Associazione Extramoenia di Siracusa, il critico d’Arte Enzo Dall’Ara e l’attore-regista Agostino De Angelis, possiamo dire di aver aperto una strada importante”. E infatti il numerosissimo pubblico ha potuto godere di un piccolo frammento della storia di Ladispoli: l’arrivo di Caravaggio con la sua feluca sulle coste di Palo. “Il territorio di Ladispoli è costellato da presenza di grandi uomini e di grandi storie: da Caravaggio ai Rossellini, allo stesso maestro Freccia” ha commentato alla fine dello spettacolo il sindaco Paliotta; “questa eredità è stata raccolta e valorizzata dall’Associazione Freccia che ha saputo imprimere un’energia creativa e una professionalità straordinaria.”

Lo spettacolo “Allora ero giovane pure io”di Pietro Benedetti allo Stendhal

 

La foto.

Un uomo ai margini della società: un senzatetto. Una scommessa vinta quella di Pietro Benedetti che ha proposto il suo spettacolo sulla vita di Alfio Pannega ai giovani dell’Indirizzo Alberghiero Cappannari e Turistico Croce. Gli studenti hanno infatti compreso il fascino e il messaggio di quest’uomo non violento e pacifista, amante della natura e di tutti gli esseri viventi.Pietro Benedetti ha riportato  in vita il personaggio interpretandolo con empatia ed entusiasmo attraverso un monologo, offrendo spunti di riflessione e arricchimento culturale. (altro…)

Spettacolo teatrale per gli appassionati di cultura popolare al Teatro Claudio di Tolfa. Venerdì 10 Febbraio alle ore 21,00 presso il Teatro Claudio di Tolfa.

La foto.
«Allora ero giovane pure io» dice Alfio con il sorriso e la vitalità di un ventenne a settant’anni. Pietro Benedetti fa rivivere, Venerdì 10 febbraio alle ore 21 a Tolfa presso il Teatro Claudio, questo singolare personaggio che ci insegna che la giovinezza e non conosce età. Poeta d’osteria, improvvisatore, interprete dei versi danteschi, formidabile conoscitore cultura botanica, nemico della guerra e di tutte le uccisioni, contro il razzismo e tutte le persecuzioni, avverso al maschilismo, tutte queste caratteristiche di Alfio Pannega vengono magistralmente interpretate da Pietro Benedetti.

Lo spettacolo è un monologo teatrale preceduto dalla proiezione di un film corto della durata complessiva di 70 minuti. La musica che fa parte della tradizione popolare del Lazio, si integra nel testo teatrale, così saltarelle accompagnate da organetto, tamburella e ciaramelle si inseriscono nei monologhi creando uno spettacolo completo dove, come nella tradizione classica, confluiscono tutte le arti. Con lo spettacolo si sviluppa soprattutto una discussione sull’ambiente, la salvaguardia del territorio e la valenza di antiche tradizioni culturali radicate nel nostro territorio. Lo spettacolo è particolarmente indicato agli appassionati della cultura popolare recuperando la poesia d’improvvisazione (ottava rima, terzine, quartine) o cose dimenticate che solo la tradizione orale permette di ricordare. Pietro Benedetti riesce, con il potere della parola e con la sua presenza scenica a creare tutte le suggestioni trascinando il pubblico nel mondo immaginifico di Alfio Pannega.

Comicità a sostegno degli “Amici di Flavia Onlus”. Appuntamento al Cineteatro Buonarroti.

La locandina dell'evento.
La locandina dell’evento.

L’associazione Amici di Flavia Onlus vi aspetta al teatro Buonarroti mercoledì 7 dicembre per trascorrere una serata piena di comicità. Sotto la regia di Emanuele Puleio, tanti artisti sono scesi in campo a sostegno dell’associazione che, a Santa Marinella, è apprezzata da grandi e piccini per la propria opera di volontariato ma soprattutto per l’allegria che regala ai più piccolini. (altro…)

La Necropoli della Banditaccia di Cerveteri, eccezionale testimonianza della civiltà etrusca

marco-scuottocaronte-con-due-danzatoriLa Necropoli della Banditaccia di Cerveteri, eccezionale testimonianza della civiltà etrusca, è, come in molti sanno, un luogo di straordinaria bellezza, non a caso patrimonio dell’ Unesco dal 2004.

Se si pensa, però, che un sito archeologico già incredibilmente suggestivo di per sé possa diventarlo ancor più per mezzo della rappresentazione teatrale del viaggio di Dante negli Inferi e della sua ascesa al paradiso, il tutto acquista ancor maggior valore, sfiorando lo stupefacente.

Stupefacenti sono infatti stati i pomeriggi di sabato 24 e domenica 25, durante i quali, l’area esterna della Necropoli, Via degli Inferi, appunto, si è trasformata in scenario della pièce “La Selva Oscura di Via degli Inferi” dell’attore-regista Agostino De Angelis, il quale, ha portato magistralmente in scena, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, l’immortale Opera Dantesca.

(altro…)

Teatro e recitazione: La Compagnia Giuseppe Percuoco porta in scena la commedia “Il Vizietto”.

locandina_il_vizietto (1)Una sala Flaminia Odescalchi totalmente messa a nuovo in occasione della prima della compagnia Giuseppe Percuoco, associazione teatrale che da anni porta in scena spettacoli comico brillanti di ogni genere, da De Filippo alla comicità romana del Marchese del Grillo. La targa incisa su marmo, ad intitolare l’unica sala teatrale della Perla è stata posizionata ieri dagli attori della Compagnia, sotto la direzione di Settimio Guredda, capo comico della brigata.

Sarà lui infatti ad interpretare Renato, il protagonista del Vizietto, proprietario di un night club a Saint Tropez e fidanzato con Albin, nella scena interpretato da Marcello Piroli, stella del palcoscenico della Cage aux Folle, diretta dallo straordinario maestro Lumier, interpretato da Federico Leopardi. Tanti altri volti noti di Santa Marinella vanta la Percuoco come Mariarita Bonfiglioli, i fratelli Francesco ed Orazio De Pasquale, Fabrizio Illuminati, Vittorio Vargiolu, Loredana Carrera, Giuseppe Bellu, Simona Bassetti, Samantha Laducara, Sergio Giuliano, Loredana Carrera e Alessandro Fiorucci, oltre alla cantante Maria Pia Gallinari, in arte Lulù, tutti attori dell’avanspettacolo, che si esibiranno sul palco della Cage aux Folle, mentre, a Parigi, a casa della famiglia Din Don, l’Onorevole Laurent, interpretato da Claudio Gigliotti, è alle prese con il partito per l’ordine morale, la moglie Juliette, Paola Mecozzi, la figlia Marie, Alessandra De Antoniis ed un matrimonio importante da organizzare. Colpi di scena, risate, intrattenimento e tanta comicità vi aspettano a teatro. Un ringraziamento particolare, commenta Guredda – va a Federica Orchi, la nostra costumista e arredatrice, per aver cucito tutti gli abiti a mano, a Marzia Caputo e Michela Di Tecco, per averci insegnato a ballare con molta pazienza e dedizione, ad Edoardo Manca, il nostro fonico e a mia moglie Franca, voce insostituibile del dietro le quinte della Percuoco, oltre al lavoro che ha svolto nel riadattare l’intera commedia prendendo spunto dal lavoro di Jean Poiret,  – e ricordatevi – conclude – che il ricavato delle serate sarà devoluto, come tutti gli anni, in beneficenza.

L’appuntamento con la Percuoco è Venerdi alle ore 21.00 presso la Sala Odescalchi, con replica Sabato 7 maggio sempre alle 21.00 e domenica 8 Maggio alle ore 17.00.

Non mancate.

La rappresentazione teatrale “Eppur vola l’elefante Russo” dell’associazione Risveglio a Santa Marinella. Sabato 3 Ottobre alle ore 17,30 presso la sala Flaminia Odescalchi di Santa Marinella.

12036716_10207512656525350_2476326018631258270_n[1]L’ Associazione Risveglio Onlus nasce dall’esperienza di persone che da anni si impegnano nella problematica delle Gravi Cerebrolesioni Acquisite (GCA). La tematica delle Gravi Cerebrolesioni Acquisite (GCA) è molto articolata e attuale, tanto da porre nuovi interrogativi sulle modalità di gestione di situazioni di disabilità gravissima, le cui caratteristiche sono sia l’individuazione di terapie specifiche, sia la persistenza per tempi lunghi di problemi assistenziali complessi. (altro…)

La Costituzione Italiana rappresentata a teatro dai ragazzi della Scuola Pirgus Le insegnanti: "Imparare con gioia attraverso il gioco e comprendere come tante situazioni della realtà quotidiana trovano risposta nella Costituzione"

SANTA MARINELLA – Si è svolto nel teatro dell’istituto Stella Maris, un piccolo grande avvenimento. La classe IV della Scuola Pirgus, capitanata dalle insegnanti Settimia Martino, Fernanda Piran, Maria Nicolai e Luana Ciancarino, hanno realizzato una splendida rappresentazione. I ragazzi hanno messo in scena la Costituzione Italiana, con una serie di letture, canzoni e balletti, che hanno toccato i punti più importanti della legge fondamentale dello Stato. Il percorso, partendo dalla strage di Capaci, ha attraversato moltissimi temi di attualità, dall’ immigrazione al tema del lavoro, ai diritti civili. Una bella digressione storica ha illustrato gli avvenimenti che hanno posto le basi dell’Italia contemporanea, l’occupazione nazifascista, le persecuzioni razziali e la Resistenza.

(altro…)

“Ritratti di donne” a teatro: laboratorio di lettura e scrittura espressiva a Santa Marinella “Raccontare la storia di una donna è sempre raccontare la storia di molte donne"

SANTA MARINELLA – Alla sala Flaminia Odescalchi è stato proposto lo spettacolo teatrale “Ritratti di donne”, ideato dall’associazione culturale “Le Voci” con la regia di Tamara Bartolini. Lo spettacolo è stato realizzato grazie al contributo della Fondazione Ca.Ri.Civ. sempre attenta alle istanze culturali del territorio. Il reading nasce da un laboratorio di lettura e scrittura espressiva realizzato a Santa Marinella, un concerto di parole e immagini per condividere il lavoro svolto ed un viaggio nella storia delle donne. “Raccontare la storia di una donna è sempre raccontare la storia di molte donne, di quelle che l’hanno preceduta, di quelle incontrate dentro un libro, una canzone, una città, un’immagine – dicono gli organizzatori – le Voci lettrici e anche autrici dei loro ritratti, hanno cercato altri corpi di donne, lontani da quelli a cui siamo abituati, il tutto è stato trasformato in drammaturgia dalle mani esperte di Tamara Bartolini con la collaborazione di Michele Baronio”. Molto apprezzati gli abiti realizzati dalle allieve del laboratorio di sartoria teatrale di Teresa Venuto Riccardi.

Tutti a teatro questa sera alla sala Flaminia Odescalchi

CLOWN DOTTORI
CLOWN DOTTORI

SANTA MARINELLA – Tutti a teatro questa sera, per uno spettacolo dedicato ai bambini. L’appuntamento è per le 19, alla sala Flaminia Odescalchi, dove andrà in scena, grazie all’iniziativa dell’amministrazione comunale, la commedia “Una notte buia e tempestosa” con ingresso gratuito. Uno spettacolo dedicato ai ragazzi, grazie alla comicità e alle doti di intrattenimento dei clown dottori dell’associazione “Ridere per vivere”. Sarà il quarto evento della rassegna “Teatro del Sorriso”, ideata e promossa dal consigliere comunale Andrea Passerini, in collaborazione con il delegato al turismo Alessio Marcozzi, grazie al contributo della Fondazione Cariciv. (altro…)