terremoto

Sisma Centro Italia, beni recuperati ad Accumoli, Collespada, Cassino e Cesa Ventre nel reatino.

 
La foto del restauro di un’opera d’arte.

Le squadre di recupero del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, coadiuvate dai vigili del fuoco, dai carabinieri del comando tutela patrimonio culturale, dal Corpo Forestale dello Stato e da volontari di protezione civile, hanno proceduto alla rimozione e al ricovero nel deposito di Cittaducale di diverse opere in edifici ecclesiastici lesionati dal sisma presenti in alcune frazioni di Accumoli nel reatino. (altro…)

Terremoto Centro Italia: l’arte ferita. La visita al deposito delle 1.338 opere d’arte di Cittaducale.

La foto del restauro di un'opera d'arte.
La foto del restauro di un’opera d’arte.

Servizio a cura di Arnaldo Gioacchini

Si è svolta mercoledì 26 ottobre la visita dei giornalisti della carta stampata, delle radio e delle tv al deposito di opere d’arte danneggiate dal sisma del 24 agosto u.s. allestito dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo nella caserma della Scuola del Corpo Forestale dello Stato a Cittaducale in provincia di Rieti. (altro…)

Il centro Italia trema ancora, paura in città ma fortunatamente nessun danno a cose o persone

Foto di Marcello Albanesi - Amatrice 30 settembre
Foto di Marcello Albanesi – Amatrice 30 settembre

Oggi, 30 ottobre alle 07.40, un terremoto di magnitudo 6.5 ha avuto come epicentro la zona al confine tra Marche e Umbria, nello specifico tra le province di Macerata, Perugia e Ascoli Piceno. Ma a sobbalzare dal letto sono stati anche tantissimi cittadini di moltissime zone della Regione Lazio e di gran parte dell’Italia. Anche a Santa Marinella infatti in molti hanno scritto post sui vari social network di aver visto o sentito tremare le proprie case per pochi secondi. Per fortuna però non ci sono stati danni a cose o persone almeno nella nostra città, solo tanta paura e nulla più. In pre allerta però ci sono tutte le associazioni di volontariato, che sono ancora oggi impegnate ad Amatrice, su chiamata della Regione Lazio. Nella vicina Tolfa fanno sapere dalla Protezione Civile che molti cittadini questa mattina si sono riversati in piazza per lo spavento.

(altro…)

La Polizia Locale in supporto ai colleghi della città di Amatrice Anche Santa Marinella aderisce alla richiesta della Regione Lazio

Il Comandante Adinolfi con Bacheca e Calvo
Il Comandante Adinolfi con Bacheca e Calvo

“Anche gli agenti della Polizia Locale di Santa Marinella saranno impegnati nelle zone colpite dal sisma in supporto ai colleghi della cittadina laziale di Amatrice”.

 

Lo comunica il Consigliere Comunale Massimiliano Calvo.

 

“Ringraziamo il Comandante Mario Adinolfi che si è immediatamente adoperato per aderire a questa proposta – hanno dichiarato il Sindaco Bacheca ed il Consigliere Calvo – . I nostri agenti saranno in supporto ai colleghi di Amatrice per il monitoraggio del territorio, in particolar modo nelle frazioni della cittadina colpita dal terremoto; sito assegnato direttamente dal dipartimento della Regione Lazio.

Le mansioni specifiche saranno il controllo del territorio dalla indegna pratica dello sciacallaggio, purtroppo  esercitata dopo sciagure come queste.

 

Cogliamo l’occasione ancora una volta per ringraziare le squadre della Protezione Civile e le Forze dell’Ordine – conclude Calvo – per l’immensa opera di volontariato e vicinanza alla popolazione”.

 

Uff. Stampa

Roberto Boccoli

0766671513

Via Aurelia 455

Palazzo Municipale

 

La Fondazione Cariciv apre un tavolo per il coordinamento degli aiuti locali nelle zone terremotate

l'avvocato cacciaglia con il prof pranzetti
l’avvocato cacciaglia con il prof pranzetti

“I tragici fatti di Amatrice e delle zone limitrofe impongono serie riflessioni anche in merito all’apporto significativo e concreto da dare a tutti coloro che, sopravvissuti al terribile evento dovranno pensare, in tempi brevi, a sistemazioni e a soluzioni che abbiano contenuti di stabilità e di concretezza per il futuro”.

E’ questo l’incipit della lettera inviata dall’avvocato Vincenzo Cacciaglia della Fondazione Cariciv a tutti i comuni del comprensorio per cercare di convogliare tutti gli aiuti del territorio alle zone terremotate in un’unica direzione.

Una vera e propria apertura di un tavolo istituzionale che porterà alla realizzazione di un aiuto concreto, stabile e reale. L’invito ha avuto il consenso e la forte approvazione di tutti i comuni del comprensorio che si incontreranno nei prossimi giorni presso la sede della Fondazione Cariciv con i vertici della Protezione Civile per stilare un programma di interventi mirati a nome di tutto il territorio.

“Vogliamo cercare sinergicamente di dare un contributo importante a nome di tutto il territorio in pochi giorni. Un aiuto che rimarrà negli anni, anche quando le luci mediatiche si spegneranno. La Fondazione non volendo sostituirsi ad enti ed associazioni, dopo essere stata sollecitata, ha ritenuto pertanto utile aprire un discorso comune di cui sarà semplice uditore fornendo comunque il proprio sostanziale apporto” ha dichiarato l’avvocato Vincenzo Cacciaglia.

Il cuore grande di Santa Marinella

14182650_10209659346427756_1957620587_nOggi ad Amatrice si celebreranno i funerali delle vittime del sisma della notte del 24 agosto scorso. In quella città hanno operato fin dalle prime ore successive al sisma le nostre forze di volontariato. La Croce Rossa comitato di Santa Severa è stata tra i primi a partire alle 7:30 circa con personale medico specializzato e ambulanze. Qualche ora più tardi è  partito da Santa Marinella presso il piazzale Elio Tortora sede della Pro Pyrgi il  personale specializzato dei volontari della Misericordia, Pro Pyrgi protezione civile e Nucleo Sommozzatori Onuls. 14193601_10209659345627736_726387500_n La macchina instancabile dei volontari, ben tre squadre da 5 volontari di Santa Marinella in collaborazione ad altre protezioni civili ha installato e creato il campo base di Amatrice con le prime 15 tende (e nelle ore notturne ne sono state montate altre 10) tutte occupate già dalla prima notte; cucina da campo mobile più mensa al coperto, un punto di informazione e coordinamento della Protezione Civile della Regione Lazio, bagni, illuminazione con impianti elettrici e luci interne ed esterne, docce e bagni chimici, drenaggio del terreno di tutto il campo base e nel palazzetto antistante è stata creata una gigantesca dispensa di viveri coperte. Tutto questo era già attivo dalle ore 20:00 come la cena calda che i volontari sono riusciti a servire alla popolazione che si avvicinava distrutta al campo in cerca di un sorriso o 14194385_10209659346267752_797998902_nun po’ di calore umano.  Intanto il cuore grande della città e dintorni ha letteralmente invaso in tempi record la sede del Nucleo Sommozzatori. E’ stato comunicato un temporaneo stop all’invio di materiali destinati alla popolazioni colpite dal sisma. In questo momento tutte le forze di volontariato e non solo, si trovano ancora sul posto per gestire  l’emergenza abitativa, la distribuzione nei vari comuni dei materiali raccolti e l’assistenza medica. Oggi invece molti volontari parteciperanno alle esequie che si terranno ad  Amatrice, proprio vicino il campo base. Santa Marinella ha risposto in questa emergenza in modo eccellente. Da sempre la città in momenti come questi riesce a distinguersi anche in temi di carattere nazionale con professionalità e tempestività, ricevendo complimenti e valore all’intero territorio.14169699_10209659347067772_412081152_n

Terremoto: accordo Comune, Protezione Civile e Parrocchia per la raccolta fondi Conferenza stampa in biblioteca: la parrocchia di San Giuseppe come punto per la raccolta di fondi volontari per l'emergenza

Lo stato attuale di Amatrice
Lo stato attuale di Amatrice

Ieri sera alle ore 21:00 presso la terrazza della biblioteca comunale di Santa Marinella si è tenuta la conferenza stampa da parte del Sindaco Roberto Bacheca, Andrea Verticelli, portavoce di tutte le forze di protezione civile impegnate nei soccorsi del sisma, gli assessori Rosanna Cucciniello e Marcella Alfè, per potere aggiornare la popolazione sullo stato attuale delle attività nella zona rossa, delle nostre Associazioni nella città di Amatrice. In primis il Sindaco di Santa Marinella ha comunicato lo stop momentaneo alla raccolta degli aiuti alimentari e vestiario destinati alle popolazioni colpite. Già da oggi, però,  in accordo con le Protezioni Civili e la parrocchia di San Giuseppe  è stata attivata una raccolta di fondi sul territorio del Comune di Santa Marinella e Santa Severa. Le risorse raccolte saranno a disposizione delle Protezioni Civili del territorio presenti sui luoghi colpiti dal terremoto per far fronte alle esigenze di prima necessità. Le donazioni vanno intestate alla parrocchia di San Giuseppe

IBAN: IT19 E 0306 9394 1100 0000 0302 26
CAUSALE: Raccolta fondi terremoto centro Italia

Mentre per chi vorrà fare piccole donazioni potrà recarsi direttamente in parrocchia e tramite busta chiusa con scritta la causale della donazione lasciarla presso la segreteria parrocchiale. Il Sindaco e gli assessori hanno elogiato il grande cuore della nostra città  che ha donato talmente tanto cibo, acqua, indumenti e molto altro, da riempire totalmente l’intera sede del Nucleo Sommozzatori. Semplici cittadini o i commercianti della città in pochissime ore hanno donato davvero di tutto, compreso 150 sacche di sangue da parte di donatori dell’Avis. Il referente delle Associazioni Andrea Verticelli ha spiegato le mansioni che stanno svolgendo i volontari nella città di Amatrice. Il Nucleo Sommozzatori, la Pro Pyrgi e la Misericordia arrivati nella giornata di Mercoledì sono stati impegnati nella creazione del campo base di accoglienza sfollati del COREIR della Regione Lazio e alcuni volontari impegnati nella zona più delicata  della camera mortuaria nella città con maggiori perdite di vite umane. Tutti i relatori della conferenza di ieri sera hanno elogiato il cuore della città che risponde sempre positivamente quando si tratta di donare per le popolazioni colpite da sciagure come questa appena accaduta o come in altre occasioni come il sisma dell’Aquila nel 2009 o nelle tantissime altre attività svolte dai volontari della nostra città.

A breve pubblicheremo un servizio video sulla conferenza.

Terremoto: l’opinione del Dott. Di Giuseppe

 

Tra l’impegno nello stipare il materiale di una raccolta alimentare ed una raccolta fondi pro terremoto del Centro Italia, ho avuto modo di leggere l’intervista di Francesco Peduto, presidente del Consiglio nazionale dei geologi, il quale ci spiega che: “Una percentuale tra il 20% e il 50% dei decessi, in questi casi, è causata da comportamenti sbagliati dei cittadini durante l’evento sismico”. Forse la percentuale è un po’ eccessiva, ma il concetto espresso è molto interessante, e penso meriti anche una riflessione psicologica importante, utile a ridurre il numero di decessi in caso di terremoto. (altro…)

Terremoto. Arillo: “Punto della situazione: serve contributo al soccorso coordinato e mirato” "Invitiamo le associazioni a coordinarsi con la P.C. per la raccolta degli aiuti". Servono coperte e pigiami all'ospedale di Rieti

14054218_1762647627307550_8245518565016841421_nValentino Arillo, coordinatore dell’unità unità di crisi della Protezione Civile di Civitavecchia, in una intervista a Civitavecchia Informa dichiara che “La macchina dei soccorsi comunale giunta sul posto con le unità cinofile e con gli esperti di logistica e di coordinamento a fine giornata ha fatto il punto della situazione insieme ai referenti del dipartimento nazionale e l’agenzia regionale di Protezione Civile.

Nell’immediato non c’è bisogno né di derrate alimentari né di altro materiale. Bisogna, questo è il mio appello, dare il proprio contributo con un soccorso coordinato e mirato. Questa è la volontà anche dei Sindaci del comprensorio che insieme a me si stanno coordinando per un soccorso anche a medio e lungo termine oltre all’ASL, ATER e Fondazione Cassa di Risparmio che hanno messo a disposizione della Protezione Civile Locale il proprio contributo.

Invitiamo le associazioni che si stanno muovendo a coordinarsi con noi perché sul posto ci sono solo macerie, non ci sono né magazzini né container in cui stipare il materiale. È quindi opportuno non intasare la macchina dei soccorsi sul posto ma attendere disposizioni da quei luoghi.

Ciò che ci è stato richiesto al momento dall’ospedale di Rieti sono coperte, tute, pigiami e ciabatte, possibilmente nuovi.

Il numero di telefono della Protezione Civile Locale è 076619422“.

Con l’occasione ricordiamo che il punto di raccolta della Protezione Civile di Santa Marinella è presso la sede del Nucleo Sommozzatori in Piazza Baden Powell (svincolo per il liceo scientifico G. Galilei).

Terremoto. Messa in opera la macchina dei soccorsi Le comunicazioni dell'assessore con delega alle associazioni di volontariato. Intervento del Sindaco Bacheca

Comune di Santa Marinella
Comune di Santa Marinella

L’assessore con delega alle associazioni di volontariato Rosanna Cucciniello, comunica alla cittadinanza che, in merito al terremoto che ha colpito questa notte il Centro-Italia, le associazioni di Protezione Civile di Santa Marinella (Pro Pyrgi, Nucleo Sommozzatori, Croce Rossa, Misericordia e Ranger) sono già attive sul posto con strutture e mezzi per il supporto e il soccorso della popolazione colpita, in particolar modo nella cittadina di Amatrice. Si comunica altresì che è già operativo il centro di raccolta di generi di prima necessità e/o generi alimentari (possibilmente a lunga scadenza) presso la sede del Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella (Via delle Colonie-adiacenze Liceo Scientifico). Il nostro più sentito e sincero ringraziamento a tutti i volontari che già sono al lavoro e a tutti i cittadini che intenderanno collaborare e offrire il proprio aiuto.

Il Sindaco Bacheca: ” siamo vicini alla popolazione colpita da questa catastrofe-ha dichiarato il Sindaco Bacheca- e come accaduto già in passato, offriremo tutto il nostro aiuto in termini di supporto e sostegno a chi necessita. Le squadre di protezione civile di Santa Marinella, che non finirò mai di ringraziare abbastanza per il grande senso di responsabilità e umanità, sono già attive sul posto con uomini, mezzi e strutture. È già attivo anche il centro di raccolta presso la sede del Nucleo Sommozzatori, sono convinto che la risposta sarà come sempre importante da parte della nostra comunità”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Emergenza Terremoto nel centro Italia. La nostra protezione civile in partenza per le zone colpite dal sisma.

La foto della partenza della Protezione Civile.
La foto della partenza della Protezione Civile.

Tragica nottata per il centro Italia colpita questa notte da un terribile terremoto: tante le città ridotte in macerie e Santa Marinella si prepara per la partenza. La nostra protezione civile infatti si sta preparando alla volta di Rieti, che versa in condizioni critiche, come segnalato dal coordinamento regionale della protezione civile.

Alle 5:30 di questa mattina sono partiti in soccorso delle popolazioni terremotate gli uomini della Croce Rossa Comitato locale di S. Severa. Altre squadre in partenza sono composte dalla Propyrgi e dal Nucleo Sommozzatori con attrezzatura di primo soccorso, fuori strada e furgoni. Intanto, fa sapere l’Assessore Cucciniello, che presso la sede del Nucleo Sommozzatori è operativo il centro raccolta di alimenti e generi di prima necessità che verranno poi destinati alle popolazioni in difficoltà.

Raccolta beni di necessità

Tutti i cittadini che volessero dare il proprio contributo troveranno i volontari del Nucleo Sommozzatori che insieme alla Misericordia coordinano le operazioni di aiuto presso la sede operativa del nucleo in Piazzale Baden Powell, zona Combattenti. Si consiglia per chi volesse procedere a raccolte autonome di relazionarsi con la protezione civile nel punto operativo suddetto.

Emergenza sangue

È possibile donare il sangue presso il centro trasfusionale dell’Ospedale San Paolo di Civitavecchia (4 piano) che rimarrà aperto fino alle ore 18:00. Si ricorda di portare al seguito un documento d’identità valido e il proprio Codice Fiscale o la tessera sanitaria.

Si ricorda di presentarsi totalmente a digiuno: sono ammessi thè caffè ed una fetta biscottata con marmellata.
Per chi nella giornata odierna avesse già assunto un pasto leggero (frutta, verdura) può recarsi a donare dopo due (2) ore dalla consumazione. Invece chi ha assunto un pasto completo può donare nella giornata di domani.

Verso Rieti anche Telesantamarinella per riprendere le testimonianze dirette delle operazioni di soccorso.

Lieve scossa sismica tra Santa Marinella e Civitavecchia Forte rumore tra Santa Marinella e Civitavecchia: a breve tutti gli aggiornamenti dalla Direzione della Protezione Civile

AGGIORNAMENTI. Una lieve scossa sismica con epicentro tra Santa Marinella e Civitavecchia si è verificata verso le 20.45 di questa sera. L’evento, di bassa intensità e di breve durata, è stato registrato, pare, a circa 10 km di profondità con una magnitudo di 1.9 gradi. Allertate le forze dell’ordine e la protezione civile che raccomandano calma e consigliano di non fare ricorso in questo momento ai numeri di emergenza se non per stretta necessità.

A breve saranno rilasciate altre notizie provenienti sia dal COC della locale protezione civile, sia dalla direzione regionale della stessa.

NOTA STAMPA. Forte rumore ha scosso pochi minuti fa i quartieri a nord-est di Santa Marinella, tra la zona Belvedere e i confini con Tolfa. L’evento, simile ad una potente esplosione, è stato sentito fino a Civitavecchia, sull’autostrada tra Tolfa e l’uscita Civitavecchia Nord. Le forze dell’ordine sono già in luogo per indagare sull’accaduto, un evento durato appena un secondo o poco più. Dubbi sulla natura del suono, seguito da forti vibrazioni degli edifici: evento tellurico o detonazione?

Appena possibile saranno forniti ulteriori aggiornamenti.