Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.telesantamarinella.tv/home/wp-content/plugins/af-companion/inc/demo-importer.php on line 78
Consigliere Minghella, interviene nel consiglio sulla SMS | Tele Santa Marinella.TV

Consigliere Minghella, interviene nel consiglio sulla SMS

SANTA MARINELLA – Ha messo in forte agitazione i dipendenti, la notizia delle razionalizzazione delle spese relative alla società Santa Marinella Servizi, un’azienda che vede il Comune come socio di maggioranza, che una legge nazionale ne chiede il ridimensionamento. Tutta colpa della spending review, che prevede il taglio di quelle società a capitale pubblico che il piano Cottarelli voleva ridurre da 8000 a 1000. “Noi abbiamo salvato la Multiservizi soltanto grazie ad un grande lavoro degli uffici che, seguendo una logica di programmazione, ha dato luce reale alla ferma volontà di questa amministrazione comunale di non procedere a licenziamenti – a parlare è il consigliere di maggioranza Emanuele Minghella – tutto ciò è stato ottenuto grazie all’ottimo lavoro svolto dall’amministratore unico, il ragioniere Franco Bordicchia che, dal 2011 ha amministrato la partecipata, mantenendola non solo in attivo, ma con un graduale risparmio economico.

Il traguardo finale è poi giunto grazie ad un ottimale gestione della logistica interna che vede un’importante diminuzione dei costi relativi all’affitto dei locali e all’abbassamento del 20% del compenso dell’amministratore stesso, dopo l’importante lavoro svolto per il nuovo statuto, il regolamento del controllo analogo e l’aumento di capitale”. “Con soddisfazione – conclude Minghella – vorrei inoltre sottolineare il lavoro degli operai del verde pubblico che, a partire dall’alluvione per finire nelle ultime giornate di forte vento, sono stati sempre in prima linea insieme agli organi preposti”. “Anche sulla Multiservizi – aggiunge il Sindaco Bacheca – siamo stati in grado di svolgere un lavoro ottimale, congiuntamente all’amministratore unico Franco Bordicchia, garantendo conti stabili e solidi e proseguendo sulla strada della riorganizzazione dei servizi, assicurando una qualità maggiore e soprattutto i posti di lavoro che erano la nostra maggiore preoccupazione”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *