arresto

Ladispoli: minacce di morte per ottenere il pagamento di un debito. Arrestato dai Carabinieri.

La foto.

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un romano di 64 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di estorsione. La vittima, un 50enne del posto, si è rivolto ai militari della Stazione di Ladispoli denunciando di essere bersaglio di numerose minacce di morte da parte dell’uomo che pretendeva il pagamento di un’ingente somma di denaro per saldare un debito di circa 80mila euro. (altro…)

Cerveteri: estorsione al cimitero,i Carabinieri arrestano il custode

La foto.

 I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un 61enne romano, abitante a Fiumicino, custode del cimitero di Cerveteri. L’operazione, eseguita dai Carabinieri della Stazione di Cerveteri, è scaturita dalla denuncia della vittima, un 82enne vedovo e invalido, al quale  il custode del cimitero di Cerveteri aveva chiesto l’importo di 50 euro a fronte della restituzione di alcuni oggetti che aveva lasciato sulla tomba della propria coniuge defunta. (altro…)

Cerveteri: arrestato un ventenne per furto aggravato

 

Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato K.E., 20enne residente a Cerveteri, già conosciuto alle forze dell’ordine , che insieme ad altri due complici denunciati a piede libero per lo stesso reato, è ritenuto responsabile del reato di furto aggravato. I provvedimenti, emessi dal GIP del Tribunale di Civitavecchia, sono il frutto delle serrate indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Cerveteri, scattate a seguito di un furto messo a segno lo scorso mese di Gennaio in una rivendita di tabacchi della cittadina del litorale. (altro…)

Ladispoli: Carabinieri arrestano un polacco con eroina e piante di Marijuana

LADISPOLI (RM) – Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un cittadino polacco di 42 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e coltivazione di piante atte alla produzione di sostanze stupefacenti.

L’attività è partita nell’ambito di un servizio di controllo del territorio eseguito dai Carabinieri della Stazione di Ladispoli che hanno notato un soggetto aggirarsi con fare sospetto tra le vie del centro. Pertanto i Carabinieri hanno deciso di fermarlo per accertamenti, rinvenendo così dosi di eroina, pronte alla vendita, e oltre 100 euro in contanti in banconote di piccolo taglio, ritenute provento dello spaccio. Durante i controlli, l’uomo ha riferito di essere senza fissa dimora e di vivere per strada, ma i Carabinieri, avendo rinvenuto un mazzo di chiavi nel corso della perquisizione, hanno avviato immediati accertamenti riscontrando che aveva nella sua disponibilità un appartamento a Ladispoli.

(altro…)

Carabinieri di Civitavecchia hanno arrestato un cittadino romeno di 27 anni

Carabinieri

PASSOSCURO (RM) – Nella notte, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un cittadino romeno di 27 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, con le accuse di tentata estorsione e danneggiamento aggravato.

Nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio, i Carabinieri della Stazione di Passoscuro sono dovuti intervenire in un’abitazione di via Villacidro dove il  proprietario, un cittadino romeno di 27 anni, aveva segnalato di essere stato oggetto di un’aggressione da parte di un connazionale.

All’arrivo dei Carabinieri, la vittima ha raccontato che poco prima, mentre si trovava in casa, un conoscente si era presentato alla sua porta e dopo aver danneggiato il cancello della recinzione e sfondata la porta d’ingresso, lo ha minacciato di morte qualora non gli avesse consegnato dei soldi, vantando un credito, di fatto inesistente.

Lo stesso, accortosi che la vittima stava contattando il “112”, si è dato alla fuga.

I Carabinieri, suo malgrado, lo hanno rintracciato a poche centinaia di metri dal luogo del fatto e lo hanno portato in caserma per gli accertamenti del caso.

Il 27enne, non contento della sua già compromessa situazione, ha dato nuovamente in escandescenze anche negli uffici dei Carabinieri. 

L’esagitato cittadino romeno è stato rinchiuso nel carcere di Civitavecchia, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Campo di Mare- Carabinieri arrestano tre ladri tecnologici Ripulivano le macchinette cambiamonete con l'Emp Jammer, generatore di impulsi elettromagnetici

 

CIVITAVECCHIA – Nella giornata di ieri, nel corso dei servizi straordinari di controllo del territorio predisposti in occasione delle festività natalizie e di fine anno, i Carabinieri della Stazione di Campo di Mare hanno arrestato tre cittadini romeni di età compresa tra i 26 ed i 42 anni, con l’accusa di tentato furto aggravato.

I militari hanno notato tre persone che si aggiravano in atteggiamento sospetto e guardingo nei pressi di un parco giochi di Cerenova e quando si sono avvicinati li hanno sorpresi a svuotare una macchina cambiamonete con l’utilizzo di un “EMP JAMMER”.

Tale dispositivo, che altro non è che un disturbatore di segnale e generatore di impulsi elettromagnetici, una volta inserito nella fessura delle banconote e attivato il pulsante di accensione, manda in tilt l’elettronica delle apparecchiature prese di mira consentendo la discesa delle monete contenute all’interno. 

(altro…)

Furti in appartamento, carabinieri arrestano due nomadi

Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Ladispoli, nell’ ambito dei controlli partiti su tutto il litorale Nord per garantire un Natale in sicurezza per tutti i cittadini, hanno bloccato due giovani nomadi mentre stavano rubando in un’abitazione di via Venezia a Ladispoli. Le due donne si erano introdotte all’interno dell’appartamento mediante l’effrazione della porta d’ingresso e avevano messo a soqquadro tutte le stanza alla ricerca di denaro e oggetti preziosi. I militari intervenuti le hanno bloccate, trovandole in possesso degli arnesi da scasso utilizzati per l’effrazione. Le due giovani sono state successivamente condotte presso la Stazione Carabinieri di Ladispoli ove, a seguito di approfonditi accertamenti, è emerso che una di esse, la maggiorenne, era colpita da tre provvedimenti restrittivi per reati vari, e che per questa ragione era ricercata da più di un anno su tutto il territorio nazionale. Le due donne sono state arrestate: la maggiorenne è stata associata presso la Casa Circondariale di Civitavecchia, la minorenne è stata condotta presso un Centro di Prima Accoglienza di Roma, rispettivamente a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Ordinaria e Minorile.

Operazione dei Carabinieri nel fine settimana, 2 arresti

img-20161127-wa0019 I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, nel corso del fine settimana, in due distinte operazioni, hanno arrestato 2 persone: un civitavecchiese 60enne per ricettazione e furto, e un 29enne abitante a Ladispoli per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

l’attività è stata portata a termine dai militari della Stazione di Ladispoli che, nel corso di mirati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati inerenti gli stupefacenti, hanno arrestato P.M., operaio 29enne locale già noto alle Forze dell’Ordine. I Carabinieri, nel vigilare le aree maggiormente frequentate dai giovani del luogo hanno notato l’individuo che si aggirava con fare sospetto avvicinandosi ripetutamente ai gruppi di ragazzi presenti. Pertanto i militari hanno deciso di sottoporlo a controllo, estendendo l’attività anche al suo domicilio. Nel corso della perquisizione i Carabinieri hanno rinvenuto 4,5 grammi di cocaina e 10 grammi di marijuana, già suddivisi in dosi pronte per lo spaccio, e la somma di 80,00 euro, verosimile provento dell’illecita attività. Le sostanze stupefacenti e la somma di denaro sono state sottoposte a sequestro e il giovane, esperite le formalità del caso, è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, per poi essere condotto presso la propria abitazione per rimanervi sottoposto al regime degli Arresti Domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, alla quale dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

-riceviamo e pubblichiamo- 

Cerveteri: quattro arresti per estorsione aggravata

Carabinieri
Carabinieri

CERVETERI (RM) – I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato, in esecuzione di provvedimento cautelare emesso dal GIP del Tribunale di Civitavecchia, G.M. 37enne, F.M. 43enne, B.D 43enne e M.C. 22enne, tutti nomadi di etnia Sinti da anni residenti in Cerveteri e già noti alle Forze dell’Ordine, per estorsione aggravata e continuata in concorso.

Era il settembre del c.a quando una donna del luogo si è presentata presso la Stazione Carabinieri di Campo di Mare per denunciare le continue richieste di esose somme di denaro, a partire dalla precedente primavera, da parte di 4 soggetti, tra cui una coppia di noti pregiudicati del luogo. Le richieste degli stessi scaturivano da una precedente consegna di 5.500 euro da parte di uno di questi al padre della denunciante, quale acconto per la compravendita di un terreno che, per ragioni tecniche, non si era perfezionata.

(altro…)

Brillante operazione dei Carabinieri hanno tratto in arresto un pregiudicato.

Foto arresto
Foto arresto

SANTA MARINELLA – Brillante operazione dei Carabinieri che, in un blitz effettuato ieri l’altro verso le 11 in via Leonardo Da Vinci a Santa Marinella, hanno tratto in arresto un pregiudicato di origine napoletana ma residente a Santa Marinella. L’uomo, accusato di traffico di droga, detenzione di materiale esplosivo e possesso illegale di armi, è finito in carcere, dopo un perfetto intervento degli uomini del Maggiore Ceccarelli e del Maresciallo Bernardini che, da giorni, pedinavano il pregiudicato trentenne. I militi dell’arma, infatti, lo hanno atteso nei pressi della sua abitazione, e quando questi è arrivato con il suo furgone cercando di parcheggiarlo davanti casa, hanno cercato di fermarlo. Con una messa fulminea, però, ha messo in quarta ed ha tentato la fuga. I Carabinieri comunque lo hanno inseguito e poco dopo lo hanno bloccato, sequestrandogli il mezzo e trasferendolo nella caserma cittadina. (altro…)