Tag Archivio: Carabinieri

Santa Marinella: scassinato con un ordigno esplosivo un bancomat L'agenzia Intesa San Paolo di Via Aurelia 412 gravemente danneggiata

Santa Marinella si è svegliata questa mattina con la preoccupazione di una nuova ondata di criminalità in città: un furto con scasso ai danni di una delle agenzie della banca Intesa San Paolo.
 
L’agenzia, tra via Aurelia e via Garibaldi, in uno dei quartieri più popolosi della città, è stata presa d’assalto verso le 4 del mattino da un “commando” che, in una manciata di minuti, impiegando dell’esplosivo, ha tentato di impossessarsi del bancomat esterno.
 
L’esplosione è stata udita molto chiaramente, ma, a quanto pare, i danni subiti dagli uffici sarebbero ben più ingenti rispetto al denaro sottratto: parte delle banconote sarebbero andate distrutte durante la deflagrazione.
 
Attualmente, proprio a causa dei danni subiti dagli uffici dell’agenzia, non è ancora facile assicurarsi della somma che i rapinatori potrebbero aver trafugato.
 
Sul luogo sono intervenuti i Carabinieri della locale caserma di Santa Marinella e le indagini sono coordinate dal comando di Civitavecchia dell’Arma.
 
Dei due bancomat, solo quello esterno è stato bersaglio degli scassinatori, mentre quello interno non è stato toccato.
Nel primo pomeriggio, la parete esterna della banca è stata rivestita, occultando così agli sguardi dei molti curiosi i gravi danni subiti.

Incendi a Civitavecchia. Momenti di paura: anziane salvate dai carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, sono intervenuti ieri in modo rapido nell’emergenza incendi che ha colpito la città di Civitavecchia, non hanno esitato ad affrontare l’incendio per soccorrere la popolazione.

Erano le 14,30 circa quando una donna di anni 77 chiama il 112 “la mia abitazione è circondata dalle fiamme, non riesco ad uscire” e due pattuglie dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile si precipitano sul posto. All’arrivo la zona è avvolta da una coltre di fumo nero, l’anziana al telefono era agitata e non è riuscita a descrivere la strada per raggiungere l’abitazione. Quando i Carabinieri la raggiungono l’appartamento è avvolto dal fumo e lambito dalle fiamme. Messa in sicurezza, l’anziana segnala altre abitazioni di via delle Molacce, abitate da anziane non deambulanti. Lì gli stessi Carabinieri raggiungono e mettono in sicurezza altre tre donne, delle quali due impossibilitate a lasciare l’abitazione autonomamente.

Alle 18,30 le attività proseguono ininterrottamente quando una nuova richiesta di aiuto giunge al “112”, questa volta da via Massimo D’Azeglio. E’ lì che i Carabinieri riescono a soccorrere ed affidare alle cure dei parenti una 86enne ed una mamma con la figlia di appena 5 anni bloccate nelle proprie abitazioni dal fumo nero.

Verso le 2 di notte, le fiamme sono domate e si traccia il bilancio, senza dubbio positivo che dimostra come la macchina dei soccorsi abbia operato in maniera sinergica ed efficiente.

Furto di materiale cinematografico d’epoca: denunciato un ventisettenne romano Il Presidente dell'associazione Amici di Santa Marinella ringrazia i Carabinieri ed il Comandante Bernardini per la grande professionalità.

La foto.

Brillante operazione investigativa  del Comando dei Carabinieri di Santa Marinella condotta dal Capitano Orlando e dal Comandante Bernardini , che nel giro di 48 ore hanno recuperato del materiale cinematografico sottratto indebitamente ad un’associazione di Santa Marinella. In supporto dei militari dell’arma, sempre presenti ,il Nucleo Sommozzatori e  la Propyrgi  di Santa Marinella, che con il loro aiuto logistico hanno collaborato attivamente alla riuscita dell’operazione. Continua a leggere

Truffe: domani un altro incontro con Carabinieri e Proloco aperto a tutta la cittadinanza.

La caserma dei Carabinieri di Santa Marinella

Proseguono gli incontri rivolti alla cittadinanza per prevenire le truffe.A tal proposito il Comando Provinciale dei Carabinieri ha avviato su tutto il territorio di Roma e Provincia, anche attraverso la collaborazione con amministrazioni comunali, parrocchie ed enti\associazioni locali, la promozione di una serie di incontri aperti alla popolazione e rivolti soprattutto alle fasce più deboli, nel corso dei quali vengono forniti preziosi consigli per evitare di incappare in furti, truffe o altri reati del genere, a cui tutti i cittadini sono invitati a partecipare. Continua a leggere

Furti in appartamento, carabinieri arrestano due nomadi

Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Ladispoli, nell’ ambito dei controlli partiti su tutto il litorale Nord per garantire un Natale in sicurezza per tutti i cittadini, hanno bloccato due giovani nomadi mentre stavano rubando in un’abitazione di via Venezia a Ladispoli. Le due donne si erano introdotte all’interno dell’appartamento mediante l’effrazione della porta d’ingresso e avevano messo a soqquadro tutte le stanza alla ricerca di denaro e oggetti preziosi. I militari intervenuti le hanno bloccate, trovandole in possesso degli arnesi da scasso utilizzati per l’effrazione. Le due giovani sono state successivamente condotte presso la Stazione Carabinieri di Ladispoli ove, a seguito di approfonditi accertamenti, è emerso che una di esse, la maggiorenne, era colpita da tre provvedimenti restrittivi per reati vari, e che per questa ragione era ricercata da più di un anno su tutto il territorio nazionale. Le due donne sono state arrestate: la maggiorenne è stata associata presso la Casa Circondariale di Civitavecchia, la minorenne è stata condotta presso un Centro di Prima Accoglienza di Roma, rispettivamente a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Ordinaria e Minorile.

Controlli straordinari dei Carabinieri: sei persone in manette e quattro denunciate Arrestato anche un uomo di Santa Marinella

Carabinieri

Carabinieri

Questa settimana, nel corso di mirati servizi di controllo del territorio, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato in diverse operazioni, 6 persone, responsabili a vario titolo dei reati di detenzione di stupefacenti, furto aggravato, ricettazione, bancarotta fraudolenta, violazione delle prescrizioni della misura cautelare.

I Carabinieri della Stazione di Santa Marinella hanno arrestato in esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP del Tribunale di Civitavecchia, M.P., 42enne, pregiudicato, responsabile di reiterate violazioni alle prescrizioni imposte dalla misura degli arresti domiciliari a cui era sottoposto, tutte segnalate dai militari all’ Autorità Giudiziaria. Dopo l’arresto è stato condotto presso la Casa Circondariale di Civitavecchia dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Continua a leggere

Esercizi di ristorazione e vendita al dettaglio, controlli a tappeto dei Carabinieri

Carabinieri

Carabinieri

LADISPOLI (RM): Nei giorni scorsi militari della Compagnia Carabinieri di Civitavecchia, unitamente a personale del NAS di Roma, hanno eseguito numerosi controlli amministrativi all’interno di esercizi commerciali di vendita, ristorazione e somministrazione di cibi e bevande, ubicati in quel centro, per garantire l’aderenza dei commercianti e professionisti del settore alla normativa vigente, in relazione ai metodi di conservazione, lavorazione e somministrazione dei prodotti, diretti alla consumazione da parte cittadini.

All’esito dei controlli i militari hanno elevato sanzioni a tre soggetti, titolari, rispettivamente, di un negozio di alimentari, contravvenzionato per 2.000 euro per l’inosservanza dei requisiti generali di igiene all’interno dei locali dell’esercizio commerciale da lui gestito, di un ristorante, sanzionato per 1.500 euro,  in cui i militari hanno riscontrato la mancanza di tracciabilità di prodotti ittici, e di una pizzeria, ove è stata accertata l’assenza di tracciabilità delle carni utilizzate.

Nel corso dell’attività i militari hanno rinvenuto circa 100 kg. di carne e 50 kg. di prodotti ittici vari, privi della documentazione di tracciabilità, che sono stati immediatamente smaltiti attraverso il servizio di raccolta rifiuti urbani, data la loro inutilizzabilità per la somministrazione a persone.

Ladispoli e Cerveteri: Carabinieri, altri due arresti in poche ore

 

img-20161127-wa0019CIVITAVECCHIA(RM):  I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, nel corso del pomeriggio di ieri, hanno arrestato, in due distinte operazioni, un 24enne ladispolano, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e un 35enne cerveterano, in esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Civitavecchia.

La prima operazione è stata eseguita a Ladispoli da militari dell’Aliquota Radiomobile, della compagnia di Ladispoli che nel corso di un servizio di vigilanza nelle aree maggiormente frequentate dai giovani, hanno sottoposto a controllo tre ragazzi notati in atteggiamento sospetto. Uno dei tre, nel corso del controllo, si è mostrato particolarmente nervoso e agitato, e pertanto i militari hanno deciso di approfondire gli accertamenti a suo carico, eseguendo dapprima una perquisizione personale, che ha dato esito positivo poiché il ragazzo aveva occultato, nei suoi indumenti, circa 3 grammi di hashish, e successivamente una perquisizione domiciliare, ove i Carabinieri hanno rinvenuto ulteriore sostanza stupefacente del tipo Hashish, per complessivi 60 grammi circa, un bilancino di precisione, un coltello con tracce di hashish a materiale vario per il confezionamento delle dosi, sottoponendo tutto a sequestro. Per queste motivazioni il soggetto è stato arrestato e poi condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’A.G. alla quale dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Continua a leggere

Operazione dei Carabinieri nel fine settimana, 2 arresti

img-20161127-wa0019 I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, nel corso del fine settimana, in due distinte operazioni, hanno arrestato 2 persone: un civitavecchiese 60enne per ricettazione e furto, e un 29enne abitante a Ladispoli per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

l’attività è stata portata a termine dai militari della Stazione di Ladispoli che, nel corso di mirati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati inerenti gli stupefacenti, hanno arrestato P.M., operaio 29enne locale già noto alle Forze dell’Ordine. I Carabinieri, nel vigilare le aree maggiormente frequentate dai giovani del luogo hanno notato l’individuo che si aggirava con fare sospetto avvicinandosi ripetutamente ai gruppi di ragazzi presenti. Pertanto i militari hanno deciso di sottoporlo a controllo, estendendo l’attività anche al suo domicilio. Nel corso della perquisizione i Carabinieri hanno rinvenuto 4,5 grammi di cocaina e 10 grammi di marijuana, già suddivisi in dosi pronte per lo spaccio, e la somma di 80,00 euro, verosimile provento dell’illecita attività. Le sostanze stupefacenti e la somma di denaro sono state sottoposte a sequestro e il giovane, esperite le formalità del caso, è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, per poi essere condotto presso la propria abitazione per rimanervi sottoposto al regime degli Arresti Domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, alla quale dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

-riceviamo e pubblichiamo- 

Cerveteri: quattro arresti per estorsione aggravata

Carabinieri

Carabinieri

CERVETERI (RM) – I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato, in esecuzione di provvedimento cautelare emesso dal GIP del Tribunale di Civitavecchia, G.M. 37enne, F.M. 43enne, B.D 43enne e M.C. 22enne, tutti nomadi di etnia Sinti da anni residenti in Cerveteri e già noti alle Forze dell’Ordine, per estorsione aggravata e continuata in concorso.

Era il settembre del c.a quando una donna del luogo si è presentata presso la Stazione Carabinieri di Campo di Mare per denunciare le continue richieste di esose somme di denaro, a partire dalla precedente primavera, da parte di 4 soggetti, tra cui una coppia di noti pregiudicati del luogo. Le richieste degli stessi scaturivano da una precedente consegna di 5.500 euro da parte di uno di questi al padre della denunciante, quale acconto per la compravendita di un terreno che, per ragioni tecniche, non si era perfezionata.

Continua a leggere

Ladispoli: uomo minaccia suicidio, salvato dai carabinieri

Carabinieri

Carabinieri

LADISPOLI (RM): Nella mattina di oggi sono giunte al numero di emergenza 112 varie chiamate che segnalavano che a Ladispoli, in via Palo Laziale, vi era un uomo che, verosimilmente in preda a crisi depressiva, dopo essere salito sul ponte che sovrasta la ferrovia, minacciava di lanciarsi nel vuoto.

La Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Civitavecchia ha immediatamente inviato sul posto, per prestare soccorso all’uomo e scongiurare il peggio, due pattuglie di militari della Stazione Carabinieri di Ladispoli  che, a seguito di un lungo ed estenuante colloquio con lo stesso, lo hanno convinto a desistere dal commettere l’insano gesto. Il soggetto, un cinquantenne residente a Ladispoli, è stato visitato dai sanitari nel frattempo accorsi e trasportato presso l’Ospedale San Paolo di Civitavecchia per gli accertamenti del caso.

Arrestato l’uomo che aveva noleggiato il suv

La foto dell'incidente stradale.

La foto dell’incidente stradale.

Svolta nell’indagine relativa all’incidente mortale di domenica notte. E’ stato posto in arresto l’uomo residente a Santa Severa fermato ieri mattina, che aveva negato qualsiasi coinvolgimento e che avrebbe noleggiato l’automobile con cui poi è avvenuto il sinistro. L’uomo aveva dichiarato di aver lasciato la sua auto sotto casa e di essere andato a dormire. A commettere l’incidente sarebbe quindi stato il ladro della sua vettura. Ma la versione non sembra aver convinto gli organi inquirenti che hanno optato per la misura cautelare. Intanto la perdita di due giovanissimi e promettenti ragazzi ha sconvolto la città di Santa Marinella. Tutti i profili dei social della zona sono pieni di commenti e foto che raccontano e ci fanno conoscere meglio, parte della loro storia, che hanno lasciato qui in sospeso, Matteo e Alessandra. Tanti sorrisi nelle loro foto e tante domande che rimangono sospese nei social, una su tutte il “Perché?”. Il tema degli omicidi stradali inoltre piombano nel territorio proprio in coincidenza con l’evento di domani pomeriggio alle ore 17:30 dell’associazione Afap, inerente al tema “omicidio stradale e lesioni personali”.

Due giovani su un’auto rubata tentano la fuga sull’Aurelia. Bloccati dai Carabinieri

Carabinieri

Carabinieri

Nella mattinata di ieri i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della compagnia di Civitavecchia , nel corso di un posto di blocco nella SS Aurelia nel territorio di Santa Marinella, hanno notato un veicolo che per evitare il controllo ha repentinamente  invertito la marcia per scappare nella direzione opposta. Continua a leggere

Ennesimo soccorso nelle colline tolfetane, disperso uomo.

E’ stato ritrovato l’uomo settantenne originario di Acilia, disperso questa mattina nelle colline tolfetane mentre era a funghi con un suo amico. Non vedendolo tornare al punto di partenza per l’ora prestabilita l’amico ha subito fatto partire le telefonate per la segnalazione. Per fortuna dopo poche ore è stato rintracciato. Sul posto  sono intervenute le squadre dei Carabinieri di Santa Marinella e Santa Severa e del Comune di Tolfa, in sopporto come sempre la Pro Pyrgy ed il Nucleo Sommozzatori.

 

ore 14:44 Su chiamata dei Carabinieri di Santa Marinella sono partite pochi minuti fa le ricerche per un’altro disperso, un uomo settantenne, una squadra di soccorso formata dai Carabinieri di Santa Marinella e una squadra della protezione civile Pro Pyrgi e Nucleo Sommozzatori si sta portando sul posto della segnalazione,  presso il km6 dela strada statale Santa Severa – Tolfa. Presto ulteriori notizie.

 

Alessandro Fiorucci.

Ritrovato uomo di 65 anni: era scomparso ieri da Santa Severa Perso tra i boschi al confine con Tolfa mentre cercava funghi con gli amici

I volontari davanti alla caserma dei Carabinieri di Santa Marinella dopo il ritrovamento del cittadino rumeno scomparso.

I volontari davanti alla caserma dei Carabinieri di Santa Marinella dopo il ritrovamento del cittadino rumeno scomparso.

È stato ritrovato questa mattina in buone condizioni il sessantacinquenne rumeno scomparso ieri sera nelle campagne tra Santa Severa e Tolfa. Ieri pomeriggio, l’uomo insieme ad alcuni amici si era introdotto nella macchia locale in cerca di funghi, ma al calare della sera si era smarrito perdendo il senso dell’orientamento. I compagni d’escursione non vedendolo arrivare al punto di partenza hanno allertato i Carabinieri di Santa Marinella della sua scomparsa. Alle 20:00 circa si è messa in moto la macchina dei soccorsi per la ricerca del disperso. A partire per primi sono stati i volontari del Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella insieme ai Carabinieri e ai volontari della Pro Pyrgi: le ricerche erano state interrotte senza successo all’una di questa notte. Alle prime luci dell’alba i volontari hanno effettuato un breefing presso la caserma dei Carabinieri per coordinare i soccorsi. La vicenda si è conclusa positivamente attorno alle 8:30 del mattino di oggi quando i volontari hanno ritrovato in buone condizioni l’uomo che alla vista dei soccorritori ha tirato un sospiro di sollievo visto la notte passa nelle campagne. Enorme soddisfazione da parte dei volontari e dei Carabinieri che in tempi brevi hanno risolto il caso.

Nel TG7 n.36 di questa settimana sarà presente un servizio con intervista in merito a questa vicenda.

 

Alessandro Fiorucci

Arresto brillante da parte dei Carabinieri di Santa Marinella Topo d'appartamento colto sul fatto

imagesIeri sera a Santa Marinella intorno alle 21:30 circa, in zona Valdambrini, è andata male ad un topo d’appartamento, arrestato dai Carabinieri della caserma locale, che allertati da una segnalazione si sono portati sul posto immediatamente. L’uomo di origine rumena stava effettuando un colpo in una casa disabitata al pian terreno, uno dei tanti appartamenti estivi lasciati chiusi da poco.

Continua a leggere

Furti a Santa Marinella: tentativo in pieno giorno Arrestati dai Carabinieri, allertati dalla proprietaria che era in casa.

La caserma dei Carabinieri di Santa Marinella

La caserma dei Carabinieri di Santa Marinella

I carabinieri della stazione cittadina, comandati dal maresciallo Bernardini e coordinati dal maggiore Ceccarelli, hanno tratto in arresto questa mattina due rumeni, presi con le mani nel sacco, mentre stavano svaligiando una villetta in via IV Novembre. I due Sonda Valentin Marcel di 23 anni e la sua compagna Golfita Nicoleta Alexandra di 20, arrivati questa mattina in città con il treno proveniente da Roma, dove risiedono in un albergo della Stazione Termini, hanno individuato, probabilmente indirizzati da uno “stanziale”, l’abitazione dove mettere in atto il loro obiettivo e sono quindi passati all’azione. Mentre la ragazza faceva da palo davanti al cancello d’ingresso, il rumeno scavalcava una siepe e tentava di forzare il portone. All’interno, però, la proprietaria, sentendo dei rumori provenire dalla porta principale, si spaventava ed immediatamente avvertiva i Carabinieri, quest’ultimi, in pochi minuti si portavano all’indirizzo indicato dalla titolare dell’abitazione, ma i topi di appartamento, sentendo le grida, si davano alla fuga. La loro libertà però durava appena qualche minuto, visto che i militi li pescavano e li arrestavano a qualche centinaio di metri dall’abitazione.Da una prima verifica delle generalità, i Carabinieri hanno scoperto che i due sono facce particolarmente note alle forze dell’ordine in quanto autori di furti seriali. Tra le altre cose, al romeno è stato trovato in tasca un telefonino rubato a Frascati il cui proprietario è stato rintracciato e nella giornata di oggi gli verrà riconsegnato. I due invece sono finiti nella cella di sicurezza e questa mattina saranno giudicati per direttissima.

1 2