maltempo

Santa Marinella emergenza maltempo: distrutto la Stabilimento Little Paradise Gravi i danni al Porto Odescalchi ed alle Palafitte. Domani scuole aperte, ma COC attivo.

Palafitte distrutte (2018) – Foto di Marco Tempio

Già dal primo bollettino meteo di giovedì sera si preannunciava un weekend difficile per le nostre coste e per l’intera provincia di Roma. Raffiche di vento miste a pioggia non sono mancate, unite ad un mareggiata mai verificatasi prima, ingenti i danni soprattutto negli arenili, agli stabilimenti balneari e al porto Odescalchi, dove da giorni si lavora incessantemente per garantire la sicurezza ed arginare i danneggiamenti provocati dall’alta marea tanto che la Porto Romano ha lanciato diversi appelli ai proprietari delle barche.

Emergenza che ancora in queste ora sta affrontando il COC comunale istituito sabato scorso dal Vice Sindaco Bianchi presso il Comando della Polizia Locale, composto dalle forze dell’ordine, dagli uffici comunali e dalle associazioni di volontariato facenti parte del piano di emergenza comunale. Da una prima conta dei danni, ciò che fa più male è il duro colpo inflitto alle storiche palafitte del lungomare, luogo simbolo dell’estate santamarinellese. Alcune infatti sono state completamente divelte e trascinate via dalla marea, come anche lo stabilimento Little Paradise, che risulta smantellato almeno per metà tra il pontile e la tettoia ed ancora la tempesta non ha finito di imperversare sul litorale nord.

Agli effetti di questa dura mareggiata si aggiungono i venti di burrasca che hanno colpito diversi alberi del territorio oltre ai cartelli stradali rendendo la viabilità tuttora compromessa, gravi i danni anche al Parco Martiri delle Foibe dove l’intera copertura in acciaio realizzata dall’Associazione Stella Polare è stata strappata dal suolo.

Dopo l’ordinanza del Sindaco Tidei che ha visto la chiusura in via precauzionale delle scuole cittadine, domani si torna fra i banchi ma il Centro Operativo Comunale continuerà a monitorare la situazione durante l’intera nottata, con la speranza che la perturbazione lasci le nostre spiagge.

Intanto, già da giorni, l’Amministrazione comunale ha incaricato, in via d’urgenza, alcune ditte per la pulizia immediata dei fossi, lavori che in queste ore concitate non si sono fermati nonostante il maltempo stante la pericolosità del nostro territorio da anni soggetto ad alluvioni nei mesi di ottobre e novembre.

Le autorità raccomandando la massima prudenza, soprattutto alla guida.

Maltempo Santa Marinella: in arrivo venti forti di burrasca. Allertamento della protezione Civile per le prossime 24/36 ore.

Le feste natalizie terminano con l’arrivo di un’ondata di freddo che colpirà tutta la penisola, come riportato nel bollettino meteo del Lazio, consultabile al link http://www.regione.lazio.it/rl_protezione_civile/?vw=bollettini.

 

 

Le coste tirreniche e Adriatiche saranno colpite, già dalle prossime ore da forti venti di burrasca, mentre alcune regioni, tra cui Marche e Abbruzzo sono state già raggiunte da grandi nevicate. In allerta il sistema di Protezione Civile del Lazio appunto, per probabili precipitazioni nevose.

In particolare nella nostra zona sono previsti venti di burrasca forte e precipitazioni nevose, secondo l’avviso di criticità elaborato e diffuso dal Centro Funzionale del Lazio per le successive 24/36 ore. La Prefettura, in una nota consultabile nel sito istituzione http://www.prefettura.it/roma/contenuti/22256.htm, ha dato mandato a tutti gli enti locali, alle forze di polizia e di protezione civile ed alle società proprietarie delle strade di porre essere tutte le misure idonee a garanzia della pubblica incolumità.

 

“Nel territorio di Santa Marinella, – assicura il Consigliere Massimiliano Calvo – il Comando di Polizia Locale, gli uffici tecnici e la Protezione Civile sono pronti con mezzi e strumenti per affrontare le possibili criticità, secondo le direttive contenute nel Piano di Emergenza Comunale”

 

Il Vice Comandante della Polizia Locale Cap. Keti Marinangeli ricorda ai cittadini che per qualsiasi segnalazione la sala operativa del comando risponde ai numeri 0766/671700 -02, raccomandando di vagliare le segnalazione senza creare alcun tipo di allarmismo.

 

Rimane comunque la raccomandazione di prestare attenzione per le prossime ore.

 
 

Santa Marinella – allerta Meteo: i volontari di protezione civile a monitoraggio del territorio. Tempo in netto miglioramento

I volontari della Protezione Civile
I volontari della Protezione Civile

Due giorni di bollettini metereologici inviati dal Dipartimento di Protezione civile e prontamente i nostri volontari si sono organizzati per il monitoraggio del territorio di Santa Marinella e Santa Severa.

Già da mercoledì pomeriggio, infatti, successivamente ad un incontro operativo presso il COC, si è preparato il piano di intervento condiviso tra amministrazione comunale, forze di polizia e associazioni di volontariato di protezione civile ed emergenza sanitaria. “Come da accordi  presi  – dichiara Mauro Guredda presidente della Pro Pyrgi  –  “in riunione abbiamo spartito le zone di competenza tra associazioni  di volontariato operative sul territorio , il  Nucleo  Sommozzatori ha avuto l’incarico di controllare i rioni Valdambrini, Fiori e parte del Centro ,i  Rangers D’Italia il controllo presso i rioni Quartaccia e Santa Severa con l’aiuto  della Croce Rossa , la Propyrgi invece la gestione dell’emergenza nei rioni Combattenti, Alibrandi,  Capolinaro e Prato del Mare, oltre al Lungomare Marconi, con il supporto sanitario della Misericordia.

Grazie a questa organizzazione e all’importante sinergia con il Comando della Polizia Locale ed i Carabinieri, le operazioni di ieri hanno portato ad un ottimo risultato in termini di interventi e prevenzione. A partire dalle prime ore della mattina, infatti, è iniziato il pattugliamento delle squadre nel controllo dei tombini, registrando alcuni interventi significativi in Via Giunone Lucina e presso il fosso loc. La Toscana. Seppur in modo lieve rispetto agli altri comuni del comprensorio, la situazione più critica si è registrata intorno le ore 17.00, come previsto, quando un enorme quantitativo di acqua ha causato diversi disagi. I volontari infatti sono intervenuti in diverse zone tra cui, Prato del Mare, per un tombino al centro della carreggiata divelto a causa della violenza di acqua e detriti provenienti della campagna sovrastante, stessa operazione anche in Via Etruria, all’ex cementificio ed  in Via Odescalchi. Ultimo intervento, a cura della Propyrgi e del Nucleo Sommozzatori in Via IV Novembre 114 per un garage allagato.

Si segnalano inoltre dei disagi su Via Giulio Cesare angolo Via Latina e Via delle Colonie angolo Via Cadorna per  cedimento asfalto, pertanto le autorità raccomandano di moderare la velocità nelle zone più a rischio.

Fa sapere inoltre la Protezione Civile che l’allerta di codice giallo,proseguita per l’intera nottata, sembra essere ormai terminata, ma si segnalano comunque i numeri utili per le emergenze: COC  numero 3661728708, il Comando della Polizia Locale al numero 0766/671700 o il numero verde della sala operativa regionale h24 803555.

Via Etruria si allaga da mesi, i residenti protestano.

Via Etruria allagata
Via Etruria allagata

SANTA MARINELLA – Ogni qualvolta Giove Pluvio si scatena, così come è successo nell’ultimo week end, il quartiere di via Etruria si allaga. Anche domenica, come ormai accade da mesi, i residenti del Residence Baia di Ponente, sono costretti a non muoversi da casa e, se per necessità, devono indossare gli stivali. Dopo mesi di silenzio però hanno deciso di farsi sentire richiamando l’attenzione dell’amministrazione comunale e dell’opinione pubblica, inscenando una specie di conferenza stampa “sotto la pioggia”. Nell’area, insistono una novantina di appartamenti abitati da circa 350 persone. “Tutti costretti, qualora ci venisse la voglia di uscire a piedi, a dotarci di attrezzatura subacquea per superare il lago artificiale che si crea ogni qualvolta piove – dicono i residenti – nonostante le continue lamentele in Comune, non siamo ancora riusciti a farci risolvere il problema”. (altro…)

Emergenza maltempo: i volontari del Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella protagonisti di interventi nel territorio regionale.

2014-11-11 15.07.42Nelle ultime settimane un tema  molto sentito dalle popolazioni di molte regioni italiane è stato l’allerta meteo  che ha portato  situazioni di emergenza   e disagio in tanti territori ad alto rischio idrogeologico. Tra i vari reparti della Protezione civile che sono intervenuti in questi momenti drammatici una citazione particolare la merita il Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella che è riuscito a fronteggiare l’emergenza in maniera ottimale sia nel nostro territorio che in un intervento  ad Ostia chiamati dalla sala operativa regionale della Protezione Civile. (altro…)