Ladispoli:un convegno contro la violenza organizzato da associazioni del territorio

La foto.

La foto.

Ieri pomeriggio, presso la biblioteca  comunale Peppino Impastato di Ladispoli, si è svolto il convegno  “Un mondo di violenza: sue e nostre sconfitte” organizzato dalle associazioni di volontariato Mamme Etrusche, la Cooperativa Pixi, l’Associazione Sostegno Consumatori e l’associazione,Dalla Parte dei Bambini Onlus. Insieme per fare RETE , per analizzare, attorno ad un tavolo, le tematiche della violenza domestica, la violenza sulle donne e quella sui minori. Una tavola rotonda di ben 14 esperti del campo che ha affrontato tematiche quali: il bullismo, la dispersione scolastica, lo stalking, ed  i maltrattamenti in famiglia. “Noi tutti siamo portavoce di una necessità  del territorio e desideriamo offrire un aiuto concreto alle famiglie: un centro antiviolenza aperto senza interruzioni, in grado di  garantire un sostegno psicologico fondamentale alle donne ed  ai minori  vittime di violenza”. Affermano dall’ associazione Mamme Etrusche. ”Vogliamo seguire questi ragazzi e ragazze anche dopo la maggiore età , un vero centro di aggregazione operante per le soluzioni dei problemi di questo tipo. Il sostegno è importante che sia continuo e costante – concludono-per raggiungere una cura, una sicurezza, una serenità che dobbiamo essere in grado di garantire in una società civile. Questa è la strada giusta che suggeriamo di seguire agli amministratori pubblici”. Presente all’evento come relatore Massimo Pilia ,maestro d’arte e  membro del Nucleo Sommozzatori  di Santa Marinella, che ha commentato: ”Posso testimoniare con la mia esperienza personale ,la solidarietà e l’aiuto concreto verso persone meno fortunate ,che può essere realizzato  con  progetti come  “Traversata per una Stella” a cui ho partecipato con vero piacere.Voglio salutare tutto il gruppo del Nucleo Sommozzatori in occasione dei 15 anni dell’associazione”. A conclusione  del convegno i ringraziamenti della moderatrice Francesca Toto a tutte le persone presenti in sala  ed i saluti  dell’assessore Francesca De Girolamo per il sostegno e la partecipazione.