Associazionismo

Scuola Santa Marinella: si vota per il nuovo Consiglio di Istituto. Roberto Comodi Ballanti tira le somme di un triennio difficile ma pieno di soddisfazioni

Scuola Giosuè Carducci

Roberto Comodi Ballanti, Presidente del Consiglio d’Istituto ormai giunto a naturale scadenza dopo un triennio complicato e vittorie raggiunte, fà il bilancio del lavoro svolto.

“Durante questo cammino ci siamo trovati di fronte a molte difficoltà, prima fra tutte la mancata continuità dirigenziale, che è arrivata solamente dopo la nomina dell’attuale Dirigente scolastica con la quale si è potuto iniziare a ragionare su progetti a lungo termine – afferma Comodi Ballanti – una delle prime cose che abbiamo costituito sono stati i criteri di ammissione alla scuola dell’infanzia, basandoci sulle indicazioni che ci venivano da genitori e insegnanti e agendo sempre con onestà e senza condizionamenti esterni. con l’aiuto del Vice Presidente Mauro Cappello abbiamo censito le nostre scuole nell’anagrafe dell’edilizia scolastica del ministero per ottenere quindi finanziamenti oltre ad aver attivato una Task Force  Edilizia Scolastica dell’Agenzia per la Coesione Territoriale per effettuare tutte le attività ed oggi le nostre strutture sono finalmente censite e possono accedere ai finanziamenti per l’edilizia scolastica”

Parlando delle difficoltà incontrate – continua il Presidente – non c’è inoltre da dimenticare il disagio avuto con la chiusura della scuola Vignacce, l’impianto di riscaldamento alla Carducci e tutti i lavori urgenti di manutenzione che sono stati svolti, di concerto con l’amministrazione comunale precedente, quali bagni rotti, cornicioni pericolanti, aree verdi non attrezzate fino alla riparazione del manto stradale. In ultimo, qualche giorno fà, con la collaborazione dell’Assessore Minghella e della Consigliera Marina Ferullo, siamo riusciti ad esaudire la richiesta della scuola Pirgus che aveva bisogno di un lettino per massaggi”

Queste le parole di orgoglio del Presidente Comodi Ballanti, che, poi si sofferma sul problema dell’abolizione dei corsi a pagamento durante l’orario scolastico, decisione sostenuta anche dalla Dirigente che non si è mai detta favorevole a questi corsi in quanto la formazione può e deve essere fornita dalla scuola con le proprie risorse senza alcun aggravio per le famiglie. “La decisione – afferma Ballanti – è giustificata da problematiche di natura soprattutto economica di alcune famiglie che non si trovano nelle condizioni di poter sostenere ulteriori costi senza doversi sentire colpevoli nei confronti delle famiglie aderenti all’iniziativa. Tesi sostenuta anche dal MIUR nel 2012 che, in una circolare, ipotizza in tali procedure un danno erariale. Apertura completa invece, per lo svolgimento degli stessi in orario extra scolastico.

Infine – conclude il Presidente – ringrazio tutti i componenti del Consiglio di Istituto per l’impegno dimostrato in questi tre anni e tutte le figure che a vario titolo si sono impegnate per il buon funzionamento della scuola, le Amministrazioni Comunali che si sono succedute negli ultimi tempi per l’interesse che hanno mostrato verso le problematiche della scuola.

 Il 25 e 26 novembre ci saranno le elezioni per il rinnovo del C.D.I., spero di poter dare di nuovo il mio contributo ora arricchito da tre anni di esperienze, invito tutti a venire a votare perché è un vostro diritto\dovere, e a tutti quelli che si vorranno candidare di farlo con lo stesso spirito collaborativo ed entusiastico che abbiamo avuto noi.

Scuolabus: il servizio ripartirà dal 15 ottobre per l’anno scolastico 2018/2019 Tidei: ecco le nuove tariffe anti - dissesto

immagini di repertorio

Il servizio scuolabus ripartirà dal 15 ottobre prossimo. Dopo le tante polemiche sollevate sui social dalle famiglie ed i rincari sulle tariffe imposti dalla legge nel caso in cui un comune dichiari il dissesto, la giunta comunale, dopo un lunga trattativa con la società Autolinee Sap, è giunta all’approvazione di nuove tariffe secondo lo schema già annunciato dal sindaco Tidei ai primi di settembre.
Confermata la fascia di esenzione a favore della quale la Regione ha annunciato un contributo di 10 mila euro mentre la super tariffa approvata ad agosto,  calcolata in base al costo del vecchio contratto firmato dalla  giunta Bacheca e della copertura a  carico degli utenti, prevista dalle norme sul dissesto finanziario, è stata eliminata.
“La spending review applicata ad un contratto rigido ed oneroso  – ha commentato Tidei – ha consentito, in pratica, in un servizio così importante per le famiglie e di notevole rilievo sociale,  di annullare completamente gli effetti del dissesto finanziario, pur rispettando pienamente le coperture imposte dalla normativa per i Comuni dissestati, ed è per questo siamo convinti di aver fatto il meglio possibile”. Ne è prova il fatto che le nuove tariffe sono del tutto simili a quelle proposte in marzo dalla Commissaria, quando ancora Santa Marinella non era un Comune dissestato, in base alle quali erano state raccolte oltre 180 adesioni. Inoltre, continua il Sindaco, sarebbe opportuno confrontare le nostre tariffe con quelle applicate nei comuni limitrofi, come ad esempio Guidonia, che, per la fascia da zero a 5 mila euro di ISEE, sottopone alle famiglie un canone di 579 euro e così via per le fasce a salire.

Alle famiglie viene ora richiesto di contattare urgentemente l’ufficio  Pubblica Istruzione – conclude il sindaco – per rinnovare la propria iscrizione.

UNICEF festeggia la settimana per l’allattamento materno/ SAM. Dal 1 al 7 ottobre attivi i baby pit stop per l'allattamento

Il Comitato UNICEF  di Civitavecchia  ricorda l’importanza  nei primi mesi di vita attraverso la settimana dell’allattamento. infatti, dal 1 al 7 ottobre, a sostegno ed in aiuto delle mamme, sono stati istituiti i Baby – Pit Stop,cioè spazi dedicati alle mamme per allattare con tranquillità i piccoli neonati. Il primo è  presso  il Consultorio  dell’Ospedale San Paolo di Civitavecchia, altri  nel litorale .  Il Protocollo d’intesa  fu  firmato il 7 Nov. 2013 presso  la  ASL RM4  dal Direttore  Generale   Dott  Giuseppe Quintavalle  e  dalla Resp.  Del Comitato Unicef di Civitavecchia Pina Tarantino.

https://www.unicef.it/doc/5098/asl-rmf-firma-il-protocollo-baby-pit-stop-unicef.htm

  L’UNICEF informa  che nel mondo, circa 7,6 milioni di bambini ogni anno non vengono allattati, soprattutto nei paesi ricchi; infatti, nonostante i benefici dell’allattamento, 1 bambino su 5 nei paesi ad alto reddito non viene mai allattato, rispetto ad 1 bambino su 25 nei paesi a basso e medio reddito.  “L’UNICEF in Italia promuove il programma ‘Insieme per l’Allattamento’ per diffondere la cultura dell’allattamento e garantire a tutti i bambini una nutrizione adeguata e il miglior inizio di vita possibile” – ha dichiarato Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia. “Ad oggi, fanno parte della Rete UNICEF in Italia 28 Ospedali e 7 Comunità riconosciuti dall’UNICEF come Amici dei bambini, 3 Corsi di Laurea riconosciuti Amici dell’Allattamento e oltre 650 Baby Pit Stop – spazi dedicati a tutte le famiglie in cui poter prendersi cura dei propri bambini. La Rete di Insieme per l’Allattamento sta crescendo: dall’inizio del 2017 abbiamo riconosciuto 4 nuovi ospedali, 1 comunità e 2 Corsi di Laurea e rivalutate altre 8 strutture, compreso un Corso di Laurea”. Nonostante il calo generale delle nascite nel nostro paese, nel 2017, oltre 30.277 bambini, il 6,5% dei nati in Italia su un totale di 464.000, sono nati negli Ospedali riconosciuti dall’UNICEF e dall’OMS “Amici dei bambini”. Questi neonati e le loro madri hanno quindi beneficiato dei migliori standard di assistenza in materia di parto e allattamento. Le comunità racchiudono un numero simile di nati. 

Attraverso il programma dell’UNICEF sono stati formati oltre 3.900 operatori e oltre 1.600 persone sono state sensibilizzate per diffondere la cultura dell’allattamento all’interno del sistema sanitario.

.  Nelle strutture che hanno iniziato il percorso per il riconoscimento di “Ospedali Amici dei Bambini” sono oltre 4.000 le persone e gli operatori.         

In occasione della Settimana per l’allattamento materno, coordinata in Italia dal MAMI – Movimento Allattamento Materno Italiano, diversi Comitati UNICEF organizzano o partecipano a Convegni ed iniziative. Una mappa di tutte le iniziative è disponibile alla pagina http://mami.org/mappa-degli-eventi-e-dei-flash-mob-sam-2018/

Inoltre segnaliamo:

  • L’8 ottobre verrà presentata la versione italiana della “Guida Operativa per il personale di primo soccorso e per i responsabili dei programmi nelle emergenze”. Il convegno si svolgerà presso l’Istituto Superiore di Sanità, che ha coordinato la traduzione di questo documento fondamentale per affrontare la questione dell’alimentazione dei più piccoli nelle emergenze, dove i bambini e le loro madri sono ancora più vulnerabili, anche in contesti europei.
  • Subito dopo il crollo del Ponte Morandi a Genova, l’Ospedale Galliera, riconosciuto ospedale amico dal 2016, ha potenziato il servizio di sostegno per l’alimentazione dei lattanti, compresi i Baby Pit Stop, a testimonianza dell’Importanza dell’allattamento nelle emergenze.

Misericordia: al via i corsi di primo soccorso

La Misericordia di Santa Marinella avvia il corso annuale gratuito di addestramento soccorso sanitario.

Per informazioni e prenotazioni ci si può recare presso la sede della Misericordia in Via Rucellai, 1, oppure chiamare il numero 0766.530.050 o scrivere all’indirizzo email info@misericordiasantamarinella.it

La prima lezione, con la relativa presentazione del progetto, si terrà mercoledì 26 settembre 2018, alle ore 20,00 presso i locali della Misericordia ubicati nel piazzale della Stazione FFSS di Santa Marinella.

Tidei: “Il verde va conferito in discarica: risparmiamo ed evitiamo che la gente butti di tutto” Settanni (M5S): “Il servizio porta a porta è già stato addebitato ai cittadini a maggio”

La questione dei rifiuti a Santa Marinella è difficile e annosa e da sempre è stata oggetto di scontro per i costi commisurati al servizio offerto. Ora, anche il centro sinistra si confronta con una situazione che unisce più che altro disagi e difficoltà di servizio, con la rabbia dei cittadini per i costi elevati.

Tidei ha emesso la sua prima ordinanza sindacale che verte proprio sulla raccolta differenziata: già nei giorni scorsi aveva parlato di possibilità di revisione del contratto, ma per ora la sua prima azione è stata quella di annullare la raccolta porta a porta del verde.

“Il Comune – spiega il Sindaco- paga oltre 140 euro ogni tonnellata di indifferenziato che porta in discarica, costo che si ribalta pro quota su tutti i contribuenti. Per il verde invece il costo di conferimento è inferiore alla metà per ogni tonnellata. Sempre nell’otica del progressivo decremento della spesa per i rifiuti stiamo pensando di acquistare una macchina per il pre trattamento del verde, per renderne più facile il trasporto e lo stoccaggio”.

Per questa ragione i cittadini saranno costretti a conferire il verde di persona alla discarica della Perazzeta, dove sarà controllata la qualità del rifiuto. Con questo sistema, il Sindaco si augura che la Gesam possa smaltire correttamente il verde e non debba più confluire gli sfalci nel circuito di stoccaggio dell’indifferenziato.

Anche perché Tidei sottolinea un altro problema non secondario delle discariche che accolgono i rifiuti raccolti in città: “Tutti gli impianti hanno serrato i cancelli a causa della elevata esposizione creditoria nei confronti della Città fatta di fatture no pagate per mesi e mesi ed ormai ammucchiate sui loro tavoli in castelli che non possono più crescere”.

Tidei assicura di aver avviato dei contatti con Viterbo e Tarquinia per trovare una soluzione e di aver avviato un tavolo con i rappresentanti di Gesam, affiancato dal vicesindaco Andre Bianchi.

La prima reazione ufficiale è del consigliere penta stellato Francesco Settanni che, su Facebook, scrive in calce alle foto dell’ordinanza: “[…] nel tariffario del porta a porta paghiamo, tra l’altro, anche per il servizio asporto piccoli sfalci nella misura di 3 sacchi condominiali. La Gesam ha sempre svolto tale servizio, anche se a volte con ritardi e salti di turno, per propri problemi organizzativi. Del resto, poiché la tariffazione della Ta.Ri. non è calcolata sul solo peso del rifiuto indifferenziato prodotto ma parametrata sul numero dei componenti del nucleo famigliare e sull’estensione dell’immobile abitato, è una tassa che noi cittadini paghiamo a prezzi molto elevati e, per l’anno solare in corso ci è già stata attribuita con le cartelle esattoriali recapitate nel periodo maggio – giugno. L’ordinanza al di là degli obiettivi che si propone, che a mio parere potrebbero essere raggiunti anche in altri modi, in realtà procura solo seri disagi ai cittadini, che peraltro quel servizio se lo sono già visto addebitato in cartella”.

Dunque per il Movimento 5 Stelle, i cittadini non trarrebbero alcun beneficio immediato, avendo già ricevuto le richieste di pagamento per il servizio di nettezza urbana. 

Nomine: polemiche per Marongiu e Minghella. Farmacia comunale con debiti per 1 milione di euro

Il nuovo consiglio comunale di Santa Marinella

Dopo il consiglio comunale di lunedì 9 luglio, non sono mancate le polemiche sulla scelta di Roberto Marongiu come presidente dell’assise e di Emanuele Minghella nella veste di assessore, che si affiancano alla mai troppo esplicitata, quantomeno in campagna elettorale, candidatura e relativa elezione di Patrizia Befani nelle file del centro sinistra tideiano.

Sebbene sulla figura della Befani, Tidei non si sia mai formalmente espresso, nel caso di Marongiu e Minghella, il neo sindaco ha da subito messo le mani avanti: il motivo della scelta espressa è che, nel primo caso, Marongiu è il consigliere con maggior numero di presenze nell’assise e contemporaneamente rappresenta, comunque, una parte del centro destra santamarinellese; nel caso di Minghella, la scelta sarebbe stata operata per poter avere qualcuno all’interno della squadra di governo, che sappia dove guardare nei meandri della situazione ingarbugliata del bilancio comunale lasciato da Bacheca.

La Lega non ci sta e ha così stigmatizzato le scelte della nuova giunta: “Gli ex esponenti della vecchia amministrazione, tanto criticata e derisa, sono oggi punte di diamante di quello che dovrebbe, a parer loro, rappresentare il “nuovo”, per far risplendere la Perla. Ci domandiamo che fine abbia fatto la loro coerenza, semmai ne avessero una. Saliti sul carro del vincitore soltanto per convenienza politica, in barba ai tanto decantati hashtag “la politica è una cosa seria”. Certo che lo è. Forse non per voi, che per qualche poltrona e qualche incarico sareste disposti a tutto”.

Di contro a rispondere invece alle perplessità espresse sui social network da Bruno Ricci, Roberto Marongiu sottolinea: “Bruno Ricci continua imperterrito a non digerire la sua sconfitta, cercando alibi e capri espiatori. Non vorrei che io possa essere la causa delle sue notti insonni, pertanto lo invito a fare mea culpa per la sconfitta”. “Pertanto – continua – chi ha deciso di correre per proprio conto al primo turno certamente e difficilmente avrebbe cambiato idea con un sostegno a Ricci in caso di ballottaggio. Tale concetto è evidente a tutti tranne che a lui”. “Ricci, – conclude Marongiu – ricerchi altrove le ragioni della sua sconfitta ed in particolare colga dalla stessa degli elementi di positività e di crescita amministrativa e politica”.

Mentre le polemiche continuano a imperversare, emergono però sempre nuove problematiche derivanti dalla situazione finanziaria del Comune: oggi il Sindaco ha reso noto che la farmacia comunale versa in situazioni disperate, con ben un milione di euro di debiti verso i fornitori. Il dito viene subito puntato verso la precedente amministrazione e Tidei chiede lumi a chi era il delegato di riferimento, cioè Eugenio Fratturato: “Ci venga a raccontare come stanno le cose e perché si sia arrivati a questa vergognosa situazione”.

“Perché la questione della farmacia è emblematica – spiega il Sindaco –. Con i soldi si comprano i medicinali e quindi si riempie il magazzino. Se le medicine si vendono, ci devono essere i soldi, anche per acquistarne altre e riempire di nuovo il magazzino. Se le medicine non si vendono, il magazzino deve essere pieno di farmaci. A Santa Marinella, e solo a Santa Marinella, abbiamo il magazzino vuoto come le casse sia della farmacia che del Comune. Qualcuno dovrà spiegarci cosa è successo e lo dovrà fare in fretta”. 

Nasce il circolo “Punto IT”, laboratorio di idee per il bene del territorio

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Il giorno 11 giugno a Santa Marinella si costituisce il Circolo associativo di “Punto IT”, un Laboratorio di idee per tutti i cittadini che vogliano contribuire al bene ed allo sviluppo innovativo del proprio territorio.

Nella suddetta data è stato altresì nominato Presidente di “Punto IT Santa Severa Santa Marinella” Sandro D’Alessandro a cui vanno i migliori auguri di buon lavoro da parte del Presidente Nazionale di “Punto IT”, Professore Franco Bianchi.

L’ospedale San Paolo celebra la giornata della salute delle donne

oIn occasione della 3° giornata nazionale della salute della donna, istituita nel 2015 dal Ministero della Salute, il 21 aprile a Civitavecchia la ASL Roma 4 riceverà la cittadinanza in prossimità dei locali situati nell’area verde del Presidio Ospedaliero S. Paolo accogliendo gli interessanti con una serie di attività orientate al miglioramento della salute delle donne.
La giornata, che avrà inizio alle ore 10.00, vedrà alternarsi corsi di yoga e consulenze, ma verranno trattati anche temi tanto dibattuti quanto la violenza sulle donne, i disturbi dell’alimentazione, la prevenzione e gli stili di vita.
Il programma avrà fine alle ore 12.55 nella “Sala A” tramite l’esecuzione di esercizi mirati all’apprendimento delle giuste modalità per l’autopalpazione del seno. Si raccomanda l’impiego di indumenti comodi ed il possesso di un asciugamano e/o un tappetino da palestra.
La Giornata sarà celebrata in tutta Italia con iniziative di sensibilizzazione e prevenzione organizzate dalle principali associazioni, società scientifiche e istituzioni territoriali che si occupano a vario titolo della promozione della salute della donna e che proseguiranno anche oltre la Giornata stessa.

Calamatta: i giovani del comprensorio collaborano all’E-Prix romano L’alternanza scuola-lavoro porta i ragazzi dell’istituto civitavecchiese sotto la nuvola di Fuksas

L’Istituto Superiore “L. Calamatta” è il protagonista della mostra dei progetti innovativi collocata nello spazio espositivo dell’Allianz E Village, centro del Gran Premio della Formula  E: la innovativa categoria ideata nel 2012 dalla FIA dedicata ai veicoli spinti da motori elettrici. La formula E nasce con l’intento di rivoluzionare il mondo dell’automobilismo sportivo. Le dieci scuderie partecipanti, per un totale di venti piloti, sono infatti costantemente impegnate nello sviluppo di soluzioni all’avanguardia per promuovere, attraverso gli E-Prix, la mobilità del futuro, fondata sulla sostenibilità ambientale e sull’innovazione tecnologica.

La capitale accoglierà l’E-Prix per la prima volta, nel circuito dell’Eur il quale conta 2,7 km per 33 giri. “Sarà un grandissimo spettacolo, Roma è pronta – ha detto il fondatore e amministratore delegato di Formula E, Alejandro Agag – abbiamo sistemato un po’ le strade, ma Roma è una città fantastica che è sempre pronta. Noi siamo grandi fan di Roma. C’è un grande interesse in tutta la città e siamo convinti che sarà un grande spettacolo”.

Il percorso del circuito all’EUR (Fonte: http://info.fiaformulae.com/it/rome/)

È nella stessa zona Eur, al Centro Congressi, che gli alunni dell’istituto hanno presentato i prototipi dei loro progetti strettamente collegati al mondo della Meccanica e della Nautica.

Il lavoro svolto dai ragazzi è stato attuato durante l’alternanza scuola lavoro realizzata con la JA; un’azienda che affianca i giovani negli anni della scuola orientandoli e ispirandoli nella realizzazione del proprio potenziale.

I progetti, sviluppati sotto l’occhio vigile ed attento del docente Germani, si sono concretizzati tramite l’utilizzo della stampa in 3D.

La dirigente scolastica, Emanuela Fanelli, ribadisce l’importanza del Gran Premio della Formula E il quale ha dato visibilità ai prototipi dei propri alunni su scala internazionale; occasione che non si sono lasciati sfuggire ma, di contro, hanno abilmente saputo “sfruttare”.

“Mentre le auto elettriche sfrecciano silenziose nel circuito intorno alla Nuvola i nostri studenti illustrano ai visitatori le loro idee e mostrano i loro prototipi. Un grazie sentito al nostro valido coatch Ireneo Germani che, con la sua alta professionalità e la sua immensa passione, ha saputo motivare e organizzare i gruppi dei nostri studenti”, afferma la DS.

I biglietti della prima fase di vendita per l’E-Prix di Roma sono già esauriti ed il Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, ospite dell’evento sportivo organizzato nel quartiere romano dell’Eur, ricorda l’importanza di simili iniziative affermando: “È molto importante fare delle iniziative che richiamino il turismo come questa di Roma oggi, mi sarebbe piaciuto che lo stesso entusiasmo l’amministrazione lo manifestasse anche in occasione delle Olimpiadi a Roma”.

La tappa romana sarà una delle undici previste dal campionato di Formula E, che partirà il 2 dicembre 2017 per concludersi il prossimo 28 luglio 2018 a Montreal. La Città Eterna offrirà una cornice unica all’innovazione portata dall’E-Prix. Una due giorni di sport ed emozioni durante la quale le monoposto elettriche sfrecceranno tra le bellezze di Roma.

“Nessuno è speciale, nessuno è diverso, tutti siamo unici” – Giornata Mondiale dell’autismo L'Istituto Comprensivo Piazzale della Gioventù festeggia la giornata dell'autismo

In occasione della Giornata Mondiale dell’Autismo del 2 aprile scorso,l’Istituto comprensivo “Piazzale della Gioventù, 1” organizza una serie di iniziative per sensibilizzare studenti e famiglie sul tema dell’inclusione. Alunni, genitori e personale della scuola, infatti, verranno  coinvolti in moltissime attività con l’unico scopo quello di diffondere un messaggio fondamentale nella nostra quotidianità e cioè che “nessuno è speciale, nessuno è diverso, ma tutti siamo unici”

Le attività in programma vedono coinvolte le classi primarie e secondarie, grazie all’impegno delle docenti Cinzia Decina, per l’infanzia e la primaria e Monica Trenti per la secondaria oltre alla presenza sempre costante della Preside Velia Ceccarelli.

Dunque l’appuntamento è per domani quando, in tutti i plessi di Santa Marinella, prenderanno il via diverse attività, dalle 8.00 alle 12.00, per dare la possibilità a tutti i bambini di avvicinarsi all’autismo, attraverso la visione di alcuni video e l’attivazione di alcuni laboratori. Alle ore 11.30 i bambini usciranno insieme ai loro insegnanti nel cortile del plesso di appartenenza e lanceranno dei palloncini celesti e blu, simbolo di speranza, con un loro messaggio attaccato al filo, un messaggio di amore verso tutti.  

Ma le iniziative dureranno tutto il mese di aprile, per le classi quinte, ad esempio, nella settimana dal 16 al 20 aprile e con un calendario specifico, alcuni alunni della classe I A della scuola Secondaria, coordinati dalla Prof.ssa Sebastiana Illuminato, presenteranno “Le 10 cose che ogni bambino con autismo vorrebbe che tu sapessi”, tratto dall’omonimo libro. 

Per la Scuola Secondaria di  primo grado, per le classi prime e seconde, gli alunni della classe I A coordinati dalla Prof.ssa Sebastiana Illuminato,dal 9 al 13 aprile, secondo un calendario già definito, esporranno “Le 10 cose che ogni bambino con autismo vorrebbe che tu sapessi” sulla base delle loro esperienze personali. 

Per le classi terze  è prevista la visione del  film documentario  “Life Animated” nella settimana dal 4 al 6 aprile.           

Concludono le insegnanti: “siamo molto soddisfatte del lavoro fin qui svolto con i ragazzi e per questo invitiamo tutte le famiglie, gli  altri insegnanti, i ragazzi  e tutti i cittadini di Santa Marinella, a partecipare all’anteprima della presentazione del film documentario “TOMMY E GLI ALTRI” di Gianluca Nicoletti, il 18 aprile presso il Cinema Buonarroti di Civitavecchia. Maggiori info presso la segreteria della scuola. 

Fondazione Cariciv: al via il primo corso dedicato al comportamento dei bambini

Avv. Vincenzo Cacciaglia, presidente Fondazione Cariciv

Si è tenuto lunedì scorso presso il salone Giusy Gurrado della Fondazione Cariciv la prima lezione del corso “Problemi di comportamento nei bambini. Indicazione per insegnanti e genitori”.

Il corso che è diviso in tre lezioni ed è curato dal Comune di Civitavecchia in collaborazione con la Fondazione Cariciv.

Spiega Diego Muratore, ricercatore presso la Fondazione Irccs Stella Maris Pisa: “ Questo corso serve a prevenire problemi comportamentali legati ai bambini. Questa prima lezione è dedicata alle insegnanti, successivamente verranno invitati a partecipare anche i genitori dei bambini dai 0 ai 6 anni”

Per la Fondazione Cariciv il commento del Vicepresidente Gabriella Sarracco:“La Fondazione Cariciv è da sempre vicina al mondo della scuola, corsi come questi troveranno sempre le porte aperte”

Il corso rientra nel programma del comune di Civitavecchia legato ai comportamenti dei bambini fortemente voluto dalla dirigente Liliana Belli e che vede già uno sportello comunale aperto due giorni a settimana curato dalla dottoressa Alessandra Larini. Per contattare e prendere appuntamenti con il punto di ascolto il numero di telefono è 3289044145.

Soddisfatta del progetto l’assessore alla scuola Alessandra Lecis, insegnante alle scuole infanzia dell’Istituto Comprensivo di Santa Marinella,che si è complimentata con i partecipanti. 

Olimpiadi della Cultura e del Talento IX Edizione

Al via le semifinali delle Olimpiadi della Cultura e del Talento che, soprattutto grazie all’indi- spensabile sostegno della FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CIVITAVECCHIA e  dei Comuni di Tolfa e di Civitavecchia, sono giunte alla IX Edizione.

 

Un’edizione ricchissima di novità a partire dallo staff organizzativo che si è allargato al nord Italia con l’ “apertura” di un comitato torinese composto dai ragazzi che hanno vinto le ultime due edizioni del concorso e che hanno terminato gli studi liceali; per proseguire, grazie al prezioso supporto di Alessandro Battilocchio, con la prima edizione sperimentale in territorio albanese delle Olimpiadi della Cultura e del Talento che si svolgerà il prossimo 2 marzo e vedrà coinvolti circa 200 studenti albanesi che studiano italiano come seconda lingua.

Un’innovazione importantissima è l’indirizzo “green” che stiamo cercando di dare al concorso: passo principale in questa ottica è stato affidare ad un giovane ingegnere informatico civitavecchiese Giovanni Sacco lo sviluppo di un’APP per iOS e Android che servirà alla somministrazione dei quiz delle semifinali italiane che si svolgeranno i prossimi 8 e 10 marzo al Teatro Traiano. Grazie alla digitalizzazione dei quiz delle semifinali italiane “sprecheremo” circa il 90% di carta in meno rispetto alle passate edizioni e,  con la progressiva digitalizzazione dei processi guidata del ns responsabile elaborazione dati ing. Francesco Guida, il nostro obiettivo è quello di arrivare nel 2019 ad un’edizione del tutto paperless.

 

Altra novità è la collaborazione con l’associazione Libera di Don Ciotti che ospiterà i vincitori del cortometraggio delle finali, quest’anno sul tema “mafie e legalità”, per un week-end in una delle strutture confiscate alle mafie.

 

Come sempre molto importante il risvolto turistico che avrà il comprensorio grazie alle Olimpiadi della Cultura e del Talento, tutte le strutture ricettive del comprensorio sono state prese d’assalto e già da giorni sono al completo. Inoltre quest’anno i semifinalisti grazie alla disponibilità della Capitaneria di Porto di Civitavecchia, potranno fare delle visite guidate gratuite al porto storico di Civitavecchia, al Forte Michelangelo, alla centrale operativa e alle imbarcazioni della Guardia Costiera di Civitavecchia.

 

Mentre ci avviciniamo ai giorni clou di questa edizione il comitato organizzativo coordinato da Domiziana Loiacono e Daniele Ceccarelli è già al lavoro per la X Edizione che vedrà una vera rivoluzione nel format del concorso e in  virtù di ciò possiamo ufficialmente annunciare in anteprima che le semifinali per le regioni del nord si svolgeranno a Torino l’8 marzo 2019.

MAIN PARTNER: Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia

PARTNER ISTITUZIONALI: Comune di Civitavecchia, Comune di Tolfa, Comune di Ghajnsielem

ALTRI PARTNER: Fondazione Camis de Fonseca

COLLABORAZIONI e PATROCINI: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Capitaneria di Porto di Civitavecchia, Associazione Libera, Ambasciata italiana in Albania

Qualche numero della IX Edizione 

ISCRITTI: circa 9.000

QUALIFICATI IN SEMIFINALE: 2.400

QUALIFICATI IN  FINALE: 250

DATA E LUOGO SELEZIONI ALBANIA: 2 marzo 2018 a Tirana presso l’Istituto italiano di Cultura

DATA E LUOGO SEMIFINALI ITALIANE: 8 e 10 marzo 2018 a Civitavecchia presso il Teatro Traiano

DATO E LUOGO FINALI INTERNAZIONALI: 20, 21 e 22 aprile 2018 a Tolfa presso il Teatro Claudio e il Polo Culturale-Museo Civico

Gemellaggio gastronomico tra l’Alberghiero Cappannari e l’Arstad Skole di Bergen

Si è rinnovata anche quest’anno lo scambio tra il “Cappannari”, indirizzo Alberghiero dello Stendhal, e l’Arstad Dideregaende Skole di Bergen. Una vera full immersion nella cucina e nella cultura locale è stata organizzata per gli studenti e i docenti norvegesi dalla professoressa Iacoponi che da anni segue questo progetto. Gli studenti, capitanati  dal professor Erich Heigl, hanno svolto i loro workshop nei più prestigiosi ristoranti cittadini. “Siamo stati accolti con grande professionalità e disponibilità” racconta la professoressa Iacoponi “Lo Stuzzichino, La Taverna dell’Olmo, Alta Marea e  Luna sul Cucchiaio si sono messi completamente a disposizione lavorando insieme agli ospiti, realizzando le preparazioni tipiche dei loro ristoranti e mostrando le lavorazioni delle nostre preziose materie prime”. Le giornate degli ospiti norvegesi sono state arricchite da alcune visite sul territorio e da un vero e proprio gemellaggio gastronomico con gli studenti e i docenti dell’Alberghiero Cappannari. “I nostri amici di Bergen hanno lavorato con i nostri docenti Feriozzi e De Lorenzi per la Gastronomia e Calabrese per la Sala e con gli studenti scambiandosi informazioni in un clima di vera amicizia e insegnando l’un l’altro i segreti delle diverse tradizioni culinarie” I docenti di Bergen hanno infatti portato con loro alcune materie prime con le quali hanno realizzato dei piatti tipici che sono stati apprezzati dai colleghi italiani che hanno ricambiato con una lezione speciale sulla pizza tenuta dal campione mondiale Guerrino Liuto del ristorante La Brace di Cerveteri.

All’ Istituto Stendhal il programma educativo sportivo “Special Olympics”

La locandina.

L’Istituto Stendhal si fa promotore di un corso di formazione per sensibilizzare i docenti del  comprensorio allo Special Olympics una realtà che in Italia sta prendendo sempre più piede. Lo Special Olympics, infatti, è un programma educativo, riconosciuto dal Comitato Olimpico, che propone e organizza allenamenti ed eventi solo per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità. (altro…)